Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 4464 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7 ... 298  Prossimo
Autore Messaggio

Rettiloide
Rettiloide

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 3962
Iscritto il: 08/07/2009, 23:30
Località: Brescia
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 30/12/2009, 11:05 
Cita:
cagliari79 ha scritto:

quindi il succo del discorso è che molte persone hanno tutto, e altri non hanno niente.

Andrà sempre peggio, fino a quando i "plebei" non si decideranno a fare una rivolta e cambiare questo sistema economico (e tutti quelli che ci stanno dietro) una volta per tutte [}:)]


Guarda, amico mio, è più facile che i pleiadiani atterrino in Piazza del Duomo.



_________________
eSQueL (case sensitive)
Top
 Profilo  
 

U.F.O.
U.F.O.

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 291
Iscritto il: 23/12/2009, 17:18
Località: Roma
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 30/12/2009, 11:18 
No cagliari79, le cose purtroppo non stanno così, altrimenti sarebbe facile rovesciare il sistema. Non si tratta di essere ricchi o poveri, si tratta di controllo, o meglio di gestione. Essa è stata esercitata in vari modi, forme di controllo come le religioni o le caste dei nobili nel passato sono, più o meno, note a tutti. Però quella era un umanità relativamente semplice, meno complessa dell'uomo odierno. Oggi non lo sai chi ti controlla, si parla appunto di sistema perché chi tira i fili è nascosto dietro vari strati, o coltri, di fumo.
Negli ultimi tempi la forma di controllo economico si è rivelata più efficace e pervasiva di altre.
Un esempio facile che viene fatto di solito è questo: immagina di vivere in un isola di 501 abitanti. Ora, siccome siete abbastanza produttivi rinunciate al baratto e volete usare la moneta per i vostri scambi. Eleggete o si fa eleggere uno solo di voi, che avrà il controllo della stampa di queste monete, così da essere sicuri che le monete stampate saranno solo 501. Mentre gli abitanti dell'isola danno il via ai propri scambi, e quindi ci sarà chi rimane senza monete, in cambio di altro; altri avranno più di una moneta in mano e li chiameremo ricchi. Quello che nessuno sa, però, è che il signor x, non ha stampato 501 monete ma 1002! Ergo: di fatto il signor X "possiede" l'isola e tutto ciò che vi è contenuto.
Da questa storiella puoi evincere almeno due realtà: la prima è che la ricchezza o la povertà vengono regolate come un flusso nella società, al fine di poterla gestire meglio. La seconda è che chi controlla il flusso del denaro controlla il motore della macchina. Adesso, la domanda da cento pistole è questa: chi ha il controllo\potere di stampare moneta?



_________________
trovare è un segno del pensiero
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 41005
Iscritto il: 22/06/2006, 23:58
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 30/12/2009, 13:29 
Il "bene rifugio" è l'oro?

NO.... perchè pare stiano falsificando anche quello [xx(]




Economia : Non è tutto oro quello che luccica
di Massimo Mazzucco

Immagine

Fonte: http://www.altrainformazione.it/wp/2009 ... e-luccica/

Diversi siti specializzati in materia finanziaria hanno riportato una notizia che mette in dubbio persino l’ultima delle certezze mai esistite al mondo: l’oro. Il più antico dei simboli di ricchezza, la più classica metafora dello splendore, il parametro universale più diffuso per gli scambi commerciali, sembra aver perduto di colpo la sua capacità di garantire nel tempo il proprio valore, superando indenne le intemperie della storia.

Chiunque ne possieda un solo lingotto oggi rischia infatti di avere in casa del “comunissimo” tungsteno, che vale ovviamente molto di meno. Non è solo dai “Rolex” taroccati che bisogna guardarsi, a quanto pare. Grazie al suo peso specifico identico a quello dell’oro, è impossibile distinguere visivamente un lingotto di tungsteno laminato in oro da uno in oro puro, e diventa necessario praticare un piccolo “carotaggio” per accertarsi della sua reale composizione. Questa curiosa caratteristica deve aver scatenato la fantasia di alcuni “operatori del settore”, visto che sembrano esserci oggi in circolazione tonnellate di lingotti d’oro che valgono poco più del semplice tungsteno.

L’idea di falsificare l’oro non è nata certo ieri, ma è anche grazie alla difficoltà di imitarlo che l’oro ha sempre conservato il posto d’onore fra i metalli pregiati. Il modo più semplice per falsificare un lingotto d’oro… è quello di laminare in oro un volume equivalente di acciaio. Ma l’acciaio pesa decisamente meno dell’oro, e chiunque sia avvezzo a maneggiare lingotti si accorge subito della differenza. Invece di pesare le classiche 400 once, che costituiscono lo standard degli scambi interbancari, un lingotto in acciaio pesa solo 162 once, cioè il 60% dell’originale.

Anche il piombo, divenuto proverbiale per la sua pesantezza, pesa solo il 60% dell’oro, e pone quindi gli stessi problemi a chi volesse utilizzarlo come sostituto.

Vi sono solo due materiali con un peso specifico simile a quello dell’oro, l’uranio e il tungsteno. Il primo però non si compra certo al supermercato, e ben pochi avrebbero comunque voglia di maneggiare materiale radioattivo per riuscire a truffare i loro simili. Sarebbe come lanciarsi a testa in giù dal picco di una montagna per riuscire a sfondare una cassaforte rubata. A sua volta il tungsteno è un metallo estremamente rigido e fragile, molto difficile da trattare, avendo un punto di fusione fra i più alti in assoluto: oltre 3400 gradi C°. (Chi non riuscisse a fonderlo, può sempre provare con il kerosene delle Torri Gemelle).

Battute a parte, esiste un sito cinese che offre apertamente al compratore “tungsteno laminato in oro” come perfetto sostituto del materiale più pregiato. "La sua densità di 19,25 g/cm3 – dice il sito – è praticamente la stessa dell’oro (19,3g/cm3), e ciò rende il tungsteno il sostituto ideale per i più costosi metalli come oro e platino. Una moneta fatta di tungsteno ricoperto d’oro non può essere riconosciuta come falsa con la semplice pesatura. Siamo esperti nel trarre i massimi vantaggi dalle recenti tecnologie di lavorazione del tungsteno ricoperto in oro, che costituisce uno dei nostri prodotti principali”.

Naturalmente i responsabili del sito si premurano di sottolineare che l’utilizzo del tungsteno ricoperto d’oro è limitato a gioielli e monete da collezione, ed invita gli acquirenti ad “astenersi da un uso illegale dei loro prodotti”. Un pò come dire “facciamo bombe atomiche da decorazione, ma siete diffidati dall’usarle contro i vicini di casa”. La presenza di questo sito dimostra che oggi debbano esistere tecnologie che permettono di trattare il tungsteno a costi contenuti, e questo impone di domandarsi quanti possano essere i lingotti in tungsteno ricoperto d’oro che riposano oggi nei caveau delle varie banche mondiali.

Secondo questo sito specializzato in finanza internazionale, sarebbero comparsi di recente dei lingotti di tungsteno ricoperto proprio nei caveau della sede LBMA di Hong-Kong. (London Bullion Market Association, che si occupa di allocare virtualmente la proprietà dei lingotti d’oro, senza doverli trasferire fisicamente). Una volta scoppiato lo scandalo, i cinesi avrebbero accusato la vecchia amministrazione Clinton – Alan Greenspan, sempre lui – di aver orchestrato la produzione segreta di oltre un milione di lingotti di tungsteno ricoperto, dei quali circa 600.000 riposano oggi nei caveaux di Fort Knox.

Se questo fosse vero, gli altri 400.000 chi li ha?

Naturalmente, non è possibile verificare l’accuratezza di tutte queste informazioni, ma bisogna dire che il traffico di tungsteno laminato non è certo un’idea di oggi: già nel 1983 la polizia austriaca aveva arrestato una banda di falsari – quattro italiani e un austriaco, per la cronaca – che cercavano di piazzare lingotti d’oro ripieni di tungsteno.

Ad un livello diverso, questo genere di notizia offre anche una lettura fortemente simbolica della attuale situazione: in un mondo dove tutte le certezze sembrano crollare, e dove le apparenze cominciano a mostrare finalmente la cruda realtà che nascondono, anche il più pregiato dei metalli, e l’unico in grado di garantire “ricchezza” a chi lo possiede, rischia di rivelarsi solo un tragico velo dietro al quale si nasconde la più assoluta insignificanza di qualunque bene materiale.

Link: http://www.luogocomune.net/site/modules ... oryid=3453



_________________
"…stanno uscendo allo scoperto ora, amano annunciare cosa stanno per fare, adorano la paura che esso può creare. E’ come la bassa modulazione nel ruggito di una tigre che paralizza la vittima prima del colpo. Inoltre, la paura nei cuori delle masse risuona come un dolce inno per il loro signore". (Capire la propaganda, R. Winfield)

"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

UfoPlanet Informazione Ufologica - Ufoforum Channel Video
thethirdeye@ufoforum.it
Top
 Profilo  
 

U.F.O.
U.F.O.

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 291
Iscritto il: 23/12/2009, 17:18
Località: Roma
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 30/12/2009, 13:52 
Mhà che dire TTE, sicuramente l'oro vero è meglio che comprare future in oro, anche qui riemerge il vecchio giochetto.
Ultimamente tutti i quotidiani ed anche molti "esperti" di economia parlano di oro e dei sui rialzi o rimbalzi. Ma non stanno parlando veramente di oro, parlano delle futures sull'oro. L'oro FISICO, che realmente esiste sul pianeta è una quantità risibile in confronto allo scambio di denaro che avviene su di esso. Non mi pare si arrivi 10%. Come i soldi del resto, la carta-moneta "reale" circolante non supera il 7% di quella che gira nei vari computeroni in giro per il mondo.
Quindi l'oro per il suo valore intrinseco, se prevedi veramente una crisi di quel tipo, ha un suo valore che salirebbe non poco. ORO FISICO, ovviamente.
Personalmente a prescindere dall'entità della botta che arriverà, (perché arriverà), non credo che l'oro sia un rifugio valido. L'unico rifugio valido a mio modesto parere è CONOSCERE un mestiere, un mestiere vero intendo, i cui effetti sono misurabili come valore nel mondo reale. Quindi non parlo di esperti di comunicazione ecc. Parlo di idraulici chirurghi, ecc. Insomma persone di cui si ha veramente bisogno, in vista di un default di un sistema economico così vasto, l'unica soluzione per rimanere a galla è rendersi utili.
Mi rendo conto che è un discorso che andrebbe approfondito, ho i miei motivi per pensarla così, dettati dall'esperienza.
Sul collasso che verrà invece non ho vere e proprie prove empiriche, solo indizi, dai segnalatori che ho evidenziato credo si tratti di marzo.
Se ho ragione entro marzo vedremo un cross del dollaro sulle altre valute, specie l'euro, quella dovrebbe essere la scintilla......
Idee personali ovviamente.....



_________________
trovare è un segno del pensiero
Top
 Profilo  
 

Bannato
Bannato

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 1908
Iscritto il: 19/12/2008, 12:48
Località: Las Palmas G.C. Islas Canarias
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 30/12/2009, 14:05 
Cita:
nuvolo ha scritto:

Mhà che dire TTE, sicuramente l'oro vero è meglio che comprare future in oro, anche qui riemerge il vecchio giochetto.
Ultimamente tutti i quotidiani ed anche molti "esperti" di economia parlano di oro e dei sui rialzi o rimbalzi. Ma non stanno parlando veramente di oro, parlano delle futures sull'oro. L'oro FISICO, che realmente esiste sul pianeta è una quantità risibile in confronto allo scambio di denaro che avviene su di esso. Non mi pare si arrivi 10%. Come i soldi del resto, la carta-moneta "reale" circolante non supera il 7% di quella che gira nei vari computeroni in giro per il mondo.
Quindi l'oro per il suo valore intrinseco, se prevedi veramente una crisi di quel tipo, ha un suo valore che salirebbe non poco. ORO FISICO, ovviamente.
Personalmente a prescindere dall'entità della botta che arriverà, (perché arriverà), non credo che l'oro sia un rifugio valido. L'unico rifugio valido a mio modesto parere è CONOSCERE un mestiere, un mestiere vero intendo, i cui effetti sono misurabili come valore nel mondo reale. Quindi non parlo di esperti di comunicazione ecc. Parlo di idraulici chirurghi, ecc. Insomma persone di cui si ha veramente bisogno, in vista di un default di un sistema economico così vasto, l'unica soluzione per rimanere a galla è rendersi utili.
Mi rendo conto che è un discorso che andrebbe approfondito, ho i miei motivi per pensarla così, dettati dall'esperienza.
Sul collasso che verrà invece non ho vere e proprie prove empiriche, solo indizi, dai segnalatori che ho evidenziato credo si tratti di marzo.
Se ho ragione entro marzo vedremo un cross del dollaro sulle altre valute, specie l'euro, quella dovrebbe essere la scintilla......
Idee personali ovviamente.....


perdona, sono ignorante in materia, che cosa e' un cross.... se intendo bene un salto repentino? cioe' che avra' piu' valore il dollaro?.....se e' cosi....hehehe compriamo diamanti....e' meglio no?



_________________
« Innanzi a quella foce stretta che si chiama colonne d'Ercole, c'era un'isola. E quest'isola era più grande della Libia e dell'Asia insieme, e da essa si poteva passare ad altre isole e da queste alla terraferma di fronte. In tempi posteriori,essendo succeduti terremoti e cataclismi straordinari, nel volgere di un giorno e di una brutta notte tutto in massa si sprofondò sotto terra, e l'isola Atlantide similmente ingoiata dal mare scomparve. »


ex Tecnico di volo militare....in pensione.....studi aeronautici
Top
 Profilo  
 

Rettiloide
Rettiloide

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 3962
Iscritto il: 08/07/2009, 23:30
Località: Brescia
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 30/12/2009, 14:12 
Credo che s'intenda un “currency pairs” ossia il trader forex acquista una valuta e in contemporanea ne vende un’altra. Si vendono dollari per acquistare euro. In un simile scenario, posso solo pensare ad una guerra civile negli states.



_________________
eSQueL (case sensitive)
Top
 Profilo  
 

U.F.O.
U.F.O.

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 291
Iscritto il: 23/12/2009, 17:18
Località: Roma
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 30/12/2009, 14:29 
Secondo molti che conosco, personalmente, che negli states ci vanno abitualmente o ci vivono, l'ipotesi di una guerra civile non è proprio una fregnaccia.
Un mio amico d'infanzia ad esempio vive a los angeles, e su skype mi racconta cose tremende, un pò peggio di quelle che vediamo su report, o annozero ecc. Un'altro che conosco meno e che vive a miami, invece mi diceva che la crisi si vede si e no.
Ma non sono questi i parametri che intendevo per esperienza personale. Io intendevo proprio il mercato delle valute, e quello che dice eSQuel si avvicina parecchio alla mia idea di ciò che verrà, ora che il loro pezzo di propaganda interna l'hanno ben piazzato (riforma della sanità), gli obamidi attaccheranno le valute estere con un rialzo prepotente del dollaro, contemporaneamente se andate a guardare le materie prime.... bhè i cinesi si stanno letteralmente comprando il comprabile, compresi i debiti publici di paesi occidentali come il nostro. E non sto scherzando gli abbiamo venduto pezzi del nostro debito publico.......

Comunque non è che io abbia la certezza di quello che accadrà, faccio solo ipotesi mettendo insieme un pò di dati oggettivi....
Tipo che una riforma della sanità in america potrebbe significare che prevedono un'abbassamento dello status sociale, quindi se ieri eri un quadro intermedio e ti potevi permettere l'assistenza sanitaria, oggi magari non hai perso il posto sei sempre un quadro intermedio ma la sanità non te la puoi permettere più, credo che sia una interpretazione valida, anche perché se il dollaro va su, almeno inizialmente in termini di economia interna devi "reggere la botta".
Tutti gli scambi internazionali di valuta sono quel che sono oggi, perché la valuta dei cinesi è fuori dal giro. Ed è tenuta forzatamente bassa. Cosa che i Cinesi vogliono cambiare, questo da solo sarebbe un evento epocale non da poco, tenete anche presente che i cinesi non hanno la fed l'fmi, le banche nazionali (che nazionali non sono). I cinesi hanno la sovranità monetaria, decidono indipendentemente quanti giri far fare alla loro boccia! [}:)]
In questo scenario il fattore "iran" diventerebbe un'ago più grande di quanto non sia già oggi. Quasi il 70% della popolazione iraniana vive nelle città, è erudita quanto noi, ed ha un'età tra i 25|35 anni!!!
In uno scenario simile una crisi risolvibile (dopo i dovuti drammi, ovviamente) con la creazione di monete uniche tipo amero ecc. non è che mi sorprenderebbe più di tanto......
Problema, reazione, soluzione!
Vi suona familiare?
Idee personali, ripeto. Senza nessuna presunzione divinatoria....

Ah! Dimenticavo. (riguardo il debito publico che abbiamo venduto ai cinesi). Se qualcuno si compra i vostri debiti, e non ve li richiede indietro, ovviamente ad una persona così gentile non è che si può rifiutare un piccolo favore di quando in quando se ve lo chiede......
Anche questo vi ricorda qualcosa?
E se ci fate caso, abbiamo sentito parlar male dei cinesi per anni, tutti i santi giorni, ora improvvisamente nulla! Non se ne parla proprio!!!


Ultima modifica di Lawliet il 30/12/2009, 15:12, modificato 1 volta in totale.


_________________
trovare è un segno del pensiero
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Viral Marketing Discoverer!Viral Marketing Discoverer!

Non connesso


Messaggi: 5038
Iscritto il: 03/12/2008, 15:07
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 30/12/2009, 15:14 
Chiunque, con un minimo di cervello e di conoscenza, può capire che questo sistema economico si regge sul nulla, non ha alcun senso, ed esiste solo per permettere agli stati più ricchi.. di essere ancora più ricchi. E' ovviamente una situazione che non può permanere, prima o poi qualcosa dovrà cambiare.. certo, non sappiamo come o quando, ma cambierà.

P.S. Nuvolo, ho riunito i tuoi 3 messaggi in uno solo. Ricorda, entro un'ora dalla stesura del messaggio, puoi modificarlo aggiungendo eventualmente altre cose attraverso il tasto "modifica" sopra il tuo post. [;)]


Ultima modifica di Lawliet il 30/12/2009, 15:38, modificato 1 volta in totale.


_________________
"Chiedere a chi ha il potere, di riformare il potere!? Che ingenuità!" - Giordano Bruno

Indice "Tracce di UFO nella Letteratura"; topic.asp?TOPIC_ID=4630
Top
 Profilo  
 

Marziano
Marziano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 1236
Iscritto il: 05/12/2009, 20:11
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 30/12/2009, 15:21 
Venti di guerra


Top
 Profilo  
 

U.F.O.
U.F.O.

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 291
Iscritto il: 23/12/2009, 17:18
Località: Roma
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 30/12/2009, 15:38 
Grazie Lawliet, non sono pratico di forum in genere, quindi faccio pasticci, mi metterò al passo.
Ho scelto questo in parte per i contenuti in parte per la qualità dei partecipanti, che mi sembra più alta di altri posti dove si starnazza molto e poco più.
Riguardo quello che dici però non sono d'accordo, sono in tanti a non capire che vivono in un mondo di ombre cinesi, ma non credo dipenda
dal fatto che loro sono stupidi e noi intelligenti, secondo me il limite è la fantasia, per vari motivi non riescono ad immaginare un mondo diverso.
Io personalmente sono stato sempre deriso, per le mie idee, da amici colleghi, famiglia, ecc.
Ovviamente ci rimanevo male, e provavo anche rancore a volte, poi ho capito.
Che erano fratelli miei comunque, in termini umani non di vangelo!
Solo che se la passavano peggio di me. Non riuscendo a vedere un mondo diverso da quello che gli avevano insegnato fin da piccoli, semplicemente vi sarebbero rimasti confinati, prigionieri di un modo di vedere che li condizionava.

Il cambiamento può avvenire solo se evolve TUTTA la base della piramide e come dicevo in un paio di post precedenti, la prospettiva di strangolare il macchinista non è allettante come fare un altro giro di giostra!
La base della piramide identifica in quelli come me e te il nemico.....
Scusa in anticipo se ti ho frainteso.



_________________
trovare è un segno del pensiero
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Viral Marketing Discoverer!Viral Marketing Discoverer!

Non connesso


Messaggi: 5038
Iscritto il: 03/12/2008, 15:07
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 30/12/2009, 15:43 
Certo, dopo "conoscenza" era sottinteso "volontà"..
Credo che in parte chi non vuole, o chi non intravede il cambiamento, non lo fa soltanto per scarsa immaginazione, ma anche per scarsa volontà.. perchè, a mio parere, basterebbe soltanto informarsi sulla materia, ed avere il coraggio di sostenere; "Ok, questo mondo non deve essere per forza perfetto come vogliono farlo apparire, è popolato da umani, e gli esseri umani sbagliano, e gli esseri umani vogliono potere e sono in parte egoisti.". Basterebbero poche riflessioni del genere, poi volontà di cambiare e capacità di individuare cosa c'è che non va.
Ad esempio, piuttosto che fare sondaggi nei riguardi di persone normali, basta fare un piccolo sondaggio nei riguardi di chi è informato, nei riguardi di chi studia materia come Economia perchè piace e vuole capirne il meccanismo.. chiediamo a loro cosa ne pensano su questo sistema globale. Son sicuro che la maggior parte sarà d'accordo con noi nell'affermare che questo sistema rasenta il ridicolo, ed è chiaramente orchestrato per il privilegio di pochi.
In sostanza.. capacità, volontà, conoscenza.

Ricordo una chiacchierata che feci anni fa con un mio amico.. si parlava del più e del meno e si arrivò all'argomento UFO.. ebbene lui alla fine mi chiese; "Ma.. a te cosa realmente importa? Cioè, ci sono.. non ci sono.. hanno influenzato la nostra società.. a te cosa importa realmente? Non fa molta differenza.. pensa a trovare un lavoro e a metter sù famiglia piuttosto!".
Nella nostra società è molto radicato questo "dover essere". Un essere umano deve far questo, questo e quest'altro. Alla maggioranza interessa vivere e far vivere, non interessano i perchè. Lo stesso discorso si può fare con l'Economia..


Ultima modifica di Lawliet il 30/12/2009, 15:48, modificato 1 volta in totale.


_________________
"Chiedere a chi ha il potere, di riformare il potere!? Che ingenuità!" - Giordano Bruno

Indice "Tracce di UFO nella Letteratura"; topic.asp?TOPIC_ID=4630
Top
 Profilo  
 

U.F.O.
U.F.O.

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 291
Iscritto il: 23/12/2009, 17:18
Località: Roma
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 30/12/2009, 15:54 
Quelli che la studiano non lo so...... non ne conosco uno.
Quelli che la applicano (ne conosco diversi, tra i quali io), si fanno grosse risate.
Nel senso buono ovviamente.
Ad esempio il signoraggio è un argomento considerato bonariamente complottista o un'emerita c******ta
dall'uomo della strada.
Se invece parli con una persona che opera nel forex lo considera acqua calda, un fatto assodato e lampante.
Quindi si, sicuramente la volontà ha un grosso peso in tutto ciò, però mi permetto di sottolineare
che se non riesci ad immaginarti migliore di come sei difficilmente applicherai la tua volontà in quella direzione...
Ma forse stiamo facendo semantica e diciamo la stessa cosa tutti e due..... [:D]



_________________
trovare è un segno del pensiero
Top
 Profilo  
 

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 11
Iscritto il: 23/12/2009, 12:49
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 30/12/2009, 16:11 
Cita:
nuvolo ha scritto:

Grazie Lawliet, non sono pratico di forum in genere, quindi faccio pasticci, mi metterò al passo.
Ho scelto questo in parte per i contenuti in parte per la qualità dei partecipanti, che mi sembra più alta di altri posti dove si starnazza molto e poco più.
Riguardo quello che dici però non sono d'accordo, sono in tanti a non capire che vivono in un mondo di ombre cinesi, ma non credo dipenda
dal fatto che loro sono stupidi e noi intelligenti, secondo me il limite è la fantasia, per vari motivi non riescono ad immaginare un mondo diverso.
Io personalmente sono stato sempre deriso, per le mie idee, da amici colleghi, famiglia, ecc.
Ovviamente ci rimanevo male, e provavo anche rancore a volte, poi ho capito.
Che erano fratelli miei comunque, in termini umani non di vangelo!
Solo che se la passavano peggio di me. Non riuscendo a vedere un mondo diverso da quello che gli avevano insegnato fin da piccoli, semplicemente vi sarebbero rimasti confinati, prigionieri di un modo di vedere che li condizionava.

Il cambiamento può avvenire solo se evolve TUTTA la base della piramide e come dicevo in un paio di post precedenti, la prospettiva di strangolare il macchinista non è allettante come fare un altro giro di giostra!
La base della piramide identifica in quelli come me e te il nemico.....
Scusa in anticipo se ti ho frainteso.


Mi ritrovo completamente nel tuo pensiero..anche se forse sono un po più negativo.
Ormai io ho deciso di non discutere certi argomenti, perchè ho un bassissimo livello di sopportazione, non posso sopportare che qualcono di fronte a magari un discorso argomentatissimo risponda " ma va" "ma figurati" "lo scienziato alla tele ha detto che...". senza arrivare neanche a scalfire la possibilità che esista qualcosa al di la o di nascosto..
Quello che hai detto praticamente è la caverna di Platone, beh se gli piacciono tanto che guardino le ombre....LA base della piramide non potrà mai arrivare a evolvere TUTTA, noi siamo mosche bianche ma la maggior parte è assuefatta dal sistema, combatterebbe per esso (cit.Matrix) il sistema ne è cosciente e farà si tutto per bloccare qualsiasi possibilità di evoluzione del pensiero
L'unica possibilità è una RIvoluzione.

Il signoraggio è l'incarnazione della stupidità o comunque dell'indifferenza del popolo, non è un complotto, non è fantasia, è vero e nascosto alla luce del sole.
tutti sanno, nessuno parla (apertamente ovvio)...


Ultima modifica di Dr.Manhattan il 30/12/2009, 16:20, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 

U.F.O.
U.F.O.

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 291
Iscritto il: 23/12/2009, 17:18
Località: Roma
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 30/12/2009, 16:14 
ovviamente quoto!
[:D]



_________________
trovare è un segno del pensiero
Top
 Profilo  
 

Rettiloide
Rettiloide

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 3962
Iscritto il: 08/07/2009, 23:30
Località: Brescia
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 30/12/2009, 17:04 
Il mio avatar ha preso a scalpitar [8D]

E' soprattutto una questione di mancanza di volontà. Ma questo è un fatto sistemico, ossia legato alla struttura della psiche. Vi risparmio tutto il pistolotto e arrivo subito alla conclusione: il libero arbitrio non esiste. Meglio, esiste sulla carta, ma nei fatti è reso impossibile dalla mancanza di una volontà vera. Per ottenere una volontà vera serve uno sforzo importante, tanto difficile per le persone comuni che quasi nessuno c'arriva mai.

Su questo humus la piramide del potere ha costruito se stessa. Il signoraggio è un macro-aspetto che, tuttavia, non potrebbe esistere senza una profonda legittimazione proveniente dal basso.

Ecco, tutto imho ovviamente [:o)]



_________________
eSQueL (case sensitive)
Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 4464 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7 ... 298  Prossimo

Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Oggi è 24/10/2020, 19:54
© 2015 UfoPlanet di Ufoforum.it, © RMcGirr83.org