Time zone: Europe/Rome




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 33 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo
Autore Messaggio

Marziano
Marziano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 1399
Iscritto il: 18/11/2009, 08:31
Località: Cagliari
 Oggetto del messaggio: Olindo e Rosa sono "innocenti"?
MessaggioInviato: 31/03/2011, 16:36 
Ieri a "Chi l'ha visto" hanno parlato della strage di Erba!Ascoltando il servizio ci sono molte cose che non tornano!Appena riesco a trovare il servizio di ieri,lo posto!


Top
 Profilo  
 

Marziano
Marziano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 1399
Iscritto il: 18/11/2009, 08:31
Località: Cagliari
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 31/03/2011, 16:40 
In compenso ho trovato questo:
Nella strage di Erba avvenne l'11 dicembre 2006 e furono uccisi a colpi di coltello e spranghe Raffaella Castagna, il figlio Youssef Marzouk, la nonna Paola Galli e la vicina di casa Valeria Cherubini; suo marito Mario Frigerio si è salvò perché creduto morto. Dopo la strage, l'appartamento fu incendiato. Due anni dopo arrivava la condanna di Olindo Romano e Rosa Bazzi, sulla base di una testimonianza del Frigerio, che ne ritrattava una precedente e delle confessioni dei due coniugi, rilasciate senza assistenza legale e sulla base di garanzie del tutto inconsistenti, come quella di finire in cella insieme al marito. Nel caso di Rosa Bazzi, l'interrogatorio chiave era condotto da un estraneo alle forze dell'ordine ed alla magistratura, Massimo Picozzi, che, dopo averne diffuso su Canale 5 il video con un enorme share, diventava addirittura autore di format televisivi; peccato che le prove raccolte dai RIS disconfermano quanto detto dalla donna.

Roberta Bruzzone, la criminologa che assiste la difesa dei coniugi Rosa ed Olindo Romano, intervistata da Amedeo Longobardi per La Voce, ritiene che "la caccia di un colpevole alternativo dopo la “vicenda Azouz” dei primi giorni dopo la strage, fosse davvero al centro dei pensieri degli inquirenti. E la fretta, si sa, è una cattiva consigliera.


I Romano erano semplicemente al posto giusto nel momento sbagliato ed erano due sospettati ideali. Qualche lite di poco conto con Raffaella Castagna, pochi soldi in tasca da spendere per assumere un avvocato di fiducia tempestivamente e quella simbiosi inscindibile tra i due che si è trasformata in una leva psicologica micidiale, ma qualcosa non torna ed è il Ris di Parma a mostrare chiaramente tutti i punti oscuri del castello accusatorio contro i coniugi e le grottesche incongruenze delle loro cosiddette confessioni-fiume."

"Dall'analisi di quanto da loro dichiarato in relazione a quanto avrebbero commesso durante la notte dell'11 dicembre 2006 emerge una confusione tale in merito a tutti gli elementi effettivamente raccolti sulle scene del crimine da non poter considerare nemmeno lontanamente verosimili le versioni fornite da Rosa e Olindo."
In effetti, la perizia dei RIS ha categoricamente escluso la presenza di tracce riconducibili ai due imputati nei luoghi del delitto e delle vittime in casa Romano.

A quanto pare, la distribuzione delle tracce di sangue di Raffaella Castagna e di Valeria Cherubini mostra una totale incoerenza rispetto al racconto fatto dai coniugi Romano, che collocano l'aggressione delle due vittime in maniera del tutto errata rispetto alle ferite ed alle tracce riscontrate.

La criminologa è convincente: "Per rifarmi a quanto affermato dall'Avvocato Sghembri durante una delle udienze del processo, è come se i coniugi Romano avessero raccontato una partita di calcio a cui non hanno partecipato e di cui gli sono stati mostrati alcuni fotogrammi. E non tornano tanto gli aspetti di cruciale importanza della strage quanto quelli meno rilevanti come l'ora in cui sarebbe stato staccato il contatore della luce o l'uso di accelerante per appiccare l'incendio."
La tecnica utilizzata dalla dott.ssa Bruzzone per ricostruire i fatti è nota a tutti: è quella che vediamo applicare dai profiler e dalle unità scientifiche dei tanti serial che la televisione manda in prima serata. Si chiama Bloodstain Pattern Analysis, ha solide basi metodologiche consolidate nella comunità scientifica. Come molti già sanno, attraverso tale tecnica è possibile ricostruire tutta la scena del crimine a partire dagli schizzi di sangue e dalla direzione da cui provenivano, ricostruendo la posizione ed il numero degli aggressori e delle vittime, passo per passo.

Esistono almeno quattro aspetti della vicenda che, se non fosse per le confuse dichiarazioni di Frigerio e per i vaneggiamenti dei Romano, porterebbero ad escludere la responsabilità di Rosa e Olindo:

1.l'appartamento dei coniugi Frigerio-Cherubini, in cui è stata trovata la Sig.ra Cherubini priva di vita, era una scena del crimine piuttosto integra che ha permesso una buona raccolta delle tracce del passaggio degli aggressori, che appartengono a nessuna delle persone, a vario titolo, intervenute sulla scena del crimine quella notte
2.almeno 16 tracce testimoniano la presenza sulla scena degli assassini e nessuna di quelle tracce è stata attribuita ai Romano. Il Ris di Parma ha eseguito un approfondito esame della scena del crimine e di tutte le proprietà dei Romano e non ha trovato assolutamente nulla che possa collegare gli uni alle altre. Assolutamente nulla nonostante una scena del crimine altamente contaminante sotto tutti i punti di vista. Non portare con sé tracce di quanto commesso in simili scenari non è solo improbabile, l'esperienza sul campo ci insegna che è impossibile
3.la scena era pesantemente esposta al fumo derivante dall'incendio appiccato con l'ausilio di accelerante, ma di questo fumo sui due coniugi c'è traccia
4.la dinamica dell'aggressione di Raffaella Castagna, mostra come la donna sia stata colpita da qualcuno che era già all'interno dell'abitazione e non all'ingresso
5.è assolutamente affidabile solo la prima versione dei fatti resa da Frigerio durante un racconto libero in cui fornisce la descrizione dell'aggressore, un uomo mai visto prima dalla pelle olivastra, più alto di lui, con gli occhi scuri e forte come un toro.

Infatti, come ricorda la Bruzzone, "Olindo Romano ha una carnagione chiarissima, occhi chiari, è più basso di Frigerio, ma soprattutto Mario Frigerio conosce benissimo da anni Olindo Romano. Senza contare che Rosa Bazzi affermerà a più riprese di aver partecipato all'aggressione di Frigerio mentre l'uomo di lei non parlerà mai."
Di questo primo interrogatorio esistono ben due riscontri:

1.il verbale sottoscritto da Frigerio stesso, in cui precisa che "la casa di Raffaella Castagna era frequentemente frequentata da persone di etnia araba”
2.un fax inviato subito dopo in Procura dall'avvocato di Frigerio che ribadisce la descrizione dell'uomo sconosciuto, scuro di pelle, eccetera."
Va anche detto che esistono anche altre prove che sono ampiamente contestabili o che, addirittura, scagionerebbero Olindo e Rosa, come spiega egregiamente Edoardo Montolli per Crime blog e gli avvocati di Olindo e Rosa hanno chiesto che il giudice della corte d'assise d'appello di Milano ascolti come testimone un detenuto nel carcere milanese di Opera. Il detenuto trascorse con Azouz Marzouk, padre e marito di due delle vittime della strage, un periodo di detenzione nel carcere di Como ed ha scritto una lettera dove spiega che "gli imputati non c'entrano nulla con la strage", che “è maturata in un contesto di contrasti in carcere”, a causa dei quali il tunisino venne trasferito nel carcere di Novara.


Top
 Profilo  
 

Marziano
Marziano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 1399
Iscritto il: 18/11/2009, 08:31
Località: Cagliari
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 31/03/2011, 16:41 
In parole povere, le prove raccolte dal RIS non confermano assolutamente la "famosa" confessione in video di Rosa Bazzi raccolta e pubblicizzata da Massimo Picozzi: i colpi ed i gesti confessati non si sono svolti in quel modo.

Voi ve li immaginate due come Olindo e Rosa fanno una mattanza e non lasciano neanche una traccia, un'impronta, un capello? E perchè, dovendo commettere un delitto così ben organizzato da non lasciar prove, si sono recati da Raffaella Castagna proprio quando nell'abitazione c'erano ospiti? [8)]
http://minimamoralia.blog.lastampa.it/m ... centi.html


Top
 Profilo  
 

Marziano
Marziano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 1954
Iscritto il: 06/12/2008, 20:09
Località: Sul mare
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 31/03/2011, 17:19 
sbaglio o c'è un testimone che si è salvato per miracolo??? piu' di cosi..............................


Top
 Profilo  
 

Marziano
Marziano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 1399
Iscritto il: 18/11/2009, 08:31
Località: Cagliari
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 31/03/2011, 17:25 
Cita:
CRASH3 ha scritto:

sbaglio o c'è un testimone che si è salvato per miracolo??? piu' di cosi..............................

Il testimone mi sa che non è molto attendibile,perchè all'inizio aveva detto che l'assassino era scuro di pelle e di occhi,invece Olindo è bianco con gli occhi verdi!


Top
 Profilo  
 

Marziano
Marziano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 1474
Iscritto il: 03/12/2008, 18:35
Località: Burgum Finarii
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 01/04/2011, 00:31 
Ho visto il servizio in TV e sinceramente sono rimasto sconcertato.

L'unico sopravissuto alla strage, il signor Frigerio, nella prima testimonianza (audio-video), rilasciata ancora nel letto d'ospedale descrive un aggressore che non sembra essere affatto Olindo Romano... in tribunale indicherà invece proprio Romano.

Per non parlare poi delle indagini dei RIS che sembra siano state ignorate in sede processuale.

Su tutta la vicenda sono molti di più i dubbi che le certezze.



_________________
"...e il mio maestro m'insegnò com'è difficile trovare l'alba dentro l'imbrunire"
Top
 Profilo  
 

Rettiloide
Rettiloide

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 3962
Iscritto il: 08/07/2009, 23:30
Località: Brescia
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 01/04/2011, 09:22 
Insomma, saremmo alle solite per cui la Rosa Rossa compie i suoi riti e gli inquirenti la coprono?

E' stato così per molti delitti in questo paese e potrebbe essere stato così anche per questo. Il punto è Frigerio. Come hanno fatto a convincerlo? Controllo mentale? Minacce?



_________________
eSQueL (case sensitive)
Top
 Profilo  
 

Bannato
Bannato

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 4937
Iscritto il: 17/07/2009, 09:40
Località: Milano
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 01/04/2011, 09:54 
Ma scusate ma Rosa e Olindo non avevano confessato???


Top
 Profilo  
 

Marziano
Marziano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 1474
Iscritto il: 03/12/2008, 18:35
Località: Burgum Finarii
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 01/04/2011, 12:05 
Cita:
robs79 ha scritto:

Ma scusate ma Rosa e Olindo non avevano confessato???


Se non ricordo male prima hanno confessato e poi ritrattato.
Tuttavia, anche prendendo per buona la confessione, risulta incongruente con i vari riscontri effettuati.



_________________
"...e il mio maestro m'insegnò com'è difficile trovare l'alba dentro l'imbrunire"
Top
 Profilo  
 

Ufetto
Ufetto

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 96
Iscritto il: 25/02/2011, 14:19
Località: Sardegna
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 01/04/2011, 15:06 
Cita:
Messaggio di Lord Nerevar

Ieri a "Chi l'ha visto" hanno parlato della strage di Erba!Ascoltando il servizio ci sono molte cose che non tornano!Appena riesco a trovare il servizio di ieri,lo posto!
Spunta un altro indizio contro Olindo Romano: il cuscino di casa
giovedì 14 febbraio 2008

Un cuscino. Proprio così. E' questo l'ultimo indizio che accusa - oltre a quanto già è stato raccolto dalla Procura di Como - l'ex netturbino di Erba Olindo Romano. Quel cuscino che lui ha detto - nella prima confessione al carcere del Bassone, datata 10 gennaio 2007 - di aver usato per soffocare la madre di Raffaella Castagna, ma che poi ha abbandonato vicino al suo corpo avendo notato che la donna era già deceduta. E quel cuscino, che all'apparenza può sembrare un particolare di poco conto, è stato descritto minuziosamente nell'ultima udienza - in Corte di Assise a Como - dal maresciallo dei carabinieri di Como Corrado Cappelletti, uno dei primi ad intervenire sul luogo desul luogo della strage. Il particolare del cuscino, riportato oggi dal quotidiano "La Provincia", lo poteva conoscere solo chi è salito in quella casa quel giorno e per la Procura è un ulteriore carta da giocare contro Olindo e la moglie Rosa.Ma la difesa dei coniugi la pensa in modo differente. Non tanto sul cuscino, ma sulla confessione fatta in carcere dai due. Prima lui e poi lei. Con la "solita" lettera inviata solo al Giornale (chissà poi perchè? ndr) Olindo accusa ancora i Pm comaschi di avergli "estorto" quella confessione. "L'ho fatto - questa in estrema sintesi il succo della vicenda - per poter vedere la mia Rosa". Ipotesi che i Pm che hanno svolto le indagini rigettano in modo categorico. http://wildgreta.blogspot.com/2008/02/s ... lindo.html


Ultima modifica di Amal il 01/04/2011, 15:10, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 

Marziano
Marziano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 1010
Iscritto il: 05/12/2008, 20:03
Località: bari
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 01/04/2011, 16:56 
Mah!!! io dubbi ne ho molti!!! oltretutto avendo fatto addestramento quando ero del BSM nel 1983 gli istruttori ci insegnavano le tecniche di aggressione e difesa e vi assicuro che non è facile aggredire con successo immediato una persona a meno che non sia cosenziente (evento difficilmente avverabile).


Top
 Profilo  
 

Astronave
Astronave

Avatar utente

Persona MOLTO raccomandabilePersona MOLTO raccomandabile

Non connesso


Messaggi: 774
Iscritto il: 02/09/2009, 09:36
Località: Milano
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 01/04/2011, 17:32 
Ma finiamola,
hanno confessato, che motivo avevano di proclamarsi colpevoli.... e poi i RIS.... c'è ancora qualcuno che crede nelle loro infallibili analisi.... non ne prendono una.

Sono colpevoli, e gli si dà anche troppo spazio!!!



_________________
-.-. .. .- ---
... --- -. ---
..-. .- -... .. ---
Top
 Profilo  
 

Marziano
Marziano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 1399
Iscritto il: 18/11/2009, 08:31
Località: Cagliari
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 01/04/2011, 18:52 
Strage di Erba: Olindo e Rosa colpevoli?La puntata del 30 marzo di Chi l'ha visto ha dedicato l'ultima mezz'ora (minuto 1:21:30 del video) del programma alla strage d'Erba dell'11 dicembre 2006 e alle incongruenze, che secondo la trasmissione, emergerebbero rispetto alle indagini che hanno condannato Rosa Bazzi e Olindo Romano all'ergastolo sia in primo che in secondo grado.



I fatti. Olindo e Rosa vivevano nell'appartamento sottostante quello della strage, dove vivevano Azouz Marzouk con la moglie, Raffaella Castagna, e il figlioletto di 2 anni, e con i quali litigavano di continuo. In particolare con Raffaella, figlia dell'imprenditore Carlo Castagna, l'uomo più facoltoso del paese. Olindo e Rosa arrivano addirittura a denunciare ai Carabinieri gli schiamazzi notturni della famiglia Marzouk, denunce che non vengono prese in considerazione vista la facoltosa famiglia da cui proviene Raffaella. Ma cosa sarebbe successo se fosse accaduto il contrario?

Anche la famiglia Castagna non accetta Azouz come marito della loro figlia, ma Raffaella ne è innamorata nonostante lui le porti in casa gente poco raccomandabile (Azouz entra ed esce spesso dal carcere per spaccio di droga) e le usi, di tanto in tanto, violenza.

Eppure la verità che emerge dal processo è quella di un quadro familiare diverso dove gli unici a risultare "anormali" e reietti della società sono i coniugi Olindo e Rosa...

Il 3 maggio prossimo ci sarà la sentenza della Cassazione: dobbiamo aspettarci colpi di scena? Sono realmente colpevoli o innocenti?
http://genio.virgilio.it/questions/stra ... 666531517/


Top
 Profilo  
 

Marziano
Marziano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 1399
Iscritto il: 18/11/2009, 08:31
Località: Cagliari
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 09/04/2011, 17:06 
Secondo Azouz Marzouk "se a Olindo e Rosa fosse confermato l'ergastolo, secondo me non sarebbe fatta giustizia. Deve essere riaperto il caso - continua -, il processo deve ripartire da zero". Così l'uomo che nella strage di Erba perse moglie e figlio a venti giorni dalla sentenza della Cassazioni che potrebbe confermare l'ergastolo per Olindo Romano e Angela Rosa Bazzi.

"FORSE INNOCENTI" - Il tunisino Marzouk è convinto che "nell'indagine manca qualcosa", ha spiegato in un'intervista in onda venerdì sera su Retequattro nella trasmissione Quarto Grado. "In carcere - prosegue - ci sono due persone forse innocenti, forse colpevoli". Azouz non può più tacere: "Il processe deve ripartire da zero. Purtroppo devo parlare di quello che sta per accadere il tre maggio, devo essere convinto, devo rimanere in pace. Questo secondo me è un mio aiuto per le alte autorità dello stato, che sono la Cassazione e hanno l’ultima parola loro. Spero che arrivi loro questo messaggio e in base a questo messaggio e altre carte che hanno sottomano decidano quello che è meglio fare".
08/04/2011


http://libero-news.it/news/710948/Azouz ... enti_.html


Top
 Profilo  
 

Marziano
Marziano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 1399
Iscritto il: 18/11/2009, 08:31
Località: Cagliari
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 09/04/2011, 17:10 
Cita:
Lord Nerevar ha scritto:

Secondo Azouz Marzouk "se a Olindo e Rosa fosse confermato l'ergastolo, secondo me non sarebbe fatta giustizia. Deve essere riaperto il caso - continua -, il processo deve ripartire da zero". Così l'uomo che nella strage di Erba perse moglie e figlio a venti giorni dalla sentenza della Cassazioni che potrebbe confermare l'ergastolo per Olindo Romano e Angela Rosa Bazzi.

"FORSE INNOCENTI" - Il tunisino Marzouk è convinto che "nell'indagine manca qualcosa", ha spiegato in un'intervista in onda venerdì sera su Retequattro nella trasmissione Quarto Grado. "In carcere - prosegue - ci sono due persone forse innocenti, forse colpevoli". Azouz non può più tacere: "Il processe deve ripartire da zero. Purtroppo devo parlare di quello che sta per accadere il tre maggio, devo essere convinto, devo rimanere in pace. Questo secondo me è un mio aiuto per le alte autorità dello stato, che sono la Cassazione e hanno l’ultima parola loro. Spero che arrivi loro questo messaggio e in base a questo messaggio e altre carte che hanno sottomano decidano quello che è meglio fare".
08/04/2011


http://libero-news.it/news/710948/Azouz ... enti_.html

Se Azouz parla così,vuol dire che sa qualcosa!!!Secondo me,visto che era implicato in un giro di droga,è stato sicuramente qualche suo connazionale delinquente!!!


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 33 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo

Time zone: Europe/Rome


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Oggi è 10/12/2019, 09:00
© 2015 UfoPlanet di Ufoforum.it, © RMcGirr83.org