Ufoforum.it
http://www.ufoforum.it/

terremoto in arrivo
http://www.ufoforum.it/viewtopic.php?f=8&t=7008
Pagina 212 di 219

Autore:  catwalk [ 06/09/2018, 16:39 ]
Oggetto del messaggio:  Re: terremoto in arrivo

vimana131 ha scritto:
Cita:

Etna: ecco perché si è alzata l’allerta e cosa significa
Esperto INGV: "In questo momento l'Etna si trova in uno stato di potenziale disequilibrio. Non è a riposo"

Eugenio Privitera, direttore dell’Osservatorio Etneo dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV), ha spiegato all’AGI che “in questo momento l’Etna si trova in uno stato di potenziale disequilibrio. Non è a riposo ed è per questo che la Protezione civile ha deciso di passare al livello di allerta giallo“. “Questa decisione è arrivata in seguito a una riunione che si è tenuta lo scorso 29 agosto, in cui in base a una serie di parametri geofisici e geochimici, abbiamo concluso che il vulcano non è in perfetto stato di equilibrio“, prosegue l’esperto. “Significa che abbiamo aumentato le attività di monitoraggio e sorveglianza per seguire l’evoluzione della situazione“. “Non stiamo dicendo che si verificherà un’eruzione ma solo che abbiamo deciso di intensificare le attività di monitoraggio“.



http://www.meteoweb.eu/2018/09/etna-all ... a/1146199/


Nuova esplosione sull’Etna, immagini impressionanti.


05 settembre 2018,17:47

https://www.agi.it/video/vulcano_etna_e ... 018-09-05/


Tre esplosioni a due-tre ore di distanza l'una dall'altra, e poi i funghi di fumo e cenere.
L'Etna ha dato spettacolo, questa mattina, facendo sentire il proprio ruggito
in diversi comuni della provincia di Catania, ma per i vulcanologi che seguono
da sempre il vulcano gli eventi rientrano nella "normalità".

"È stato un evento modesto e del tutto normale per l'Etna,
solo che da un po' di tempo non ne vedevamo cosi'.
Nel 2013 vi furono centinaia di esplosioni simili",
spiega all'AGI Boris Behncke dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia,
che è riuscito a cogliere la prima esplosione delle 8.36
con una macchina fotografica in modalità videoregistrazione.

L'attività riguarda il "puttusiddu",
ovvero la bocca orientale del Nuovo Cratere di Sud-Est dell'Etna.
Il cratere, ha spiegato all'AGI il vulcanologo Marco Neri,
"è cresciuto negli ultimi 6-7 anni, e la sua bocca orientale guarda la valle del Bove",
enorme contenitore di colate laviche.

Rispetto alla recenti esplosioni, ha rassicurato Neri,
"la differenza quella di oggi l'hanno fata l'energia, una bella giornata
(che ha dato modo di vedere l'esplosione, e la potenza della detonazione,
avvertita in centri abitati che distano 7-8 km in linea d'aria".

Neri ha rassicurato anche rispetto al livello di allerta dichiarato dalla Protezione civile,
deciso, infatti, il 29 agosto scorso, prima dell'evento di oggi e con cui "non ha nulla a che fare"
nello specifico.

Nel complesso l'attività dell'Etna di queste ore non deve destare "alcun allarme",
ma va monitorata con "più attenzione del solito".


https://www.facebook.com/boris.behncke/ ... 764395909/

Autore:  sottovento [ 28/09/2018, 16:50 ]
Oggetto del messaggio:  Re: terremoto in arrivo

Cita:
Terremoto, oggi trema il Sud Italia: si intensifica lo sciame sismico di Palmi, scosse anche sul Vesuvio, ai Campi Flegrei e sull’Etna

http://www.meteoweb.eu/foto/terremoto-o ... 1156669/#1

Autore:  mauro [ 28/09/2018, 17:10 ]
Oggetto del messaggio:  Re: terremoto in arrivo

e dallo stesso sito:

Cita:
Allerta Meteo, l’Uragano Mediterraneo “Zorbas” diventa un mostro di 2ª Categoria sul mar Jonio: maltempo su Calabria e Sicilia [LIVE]
Per approfondire http://www.meteoweb.eu/foto/maltempo-ur ... Qyv70Ae.99


siamo a posto [xx(]

ciao
mauro

Autore:  sottovento [ 28/09/2018, 17:23 ]
Oggetto del messaggio:  Re: terremoto in arrivo

mauro ha scritto:
e dallo stesso sito:

Cita:
Allerta Meteo, l’Uragano Mediterraneo “Zorbas” diventa un mostro di 2ª Categoria sul mar Jonio: maltempo su Calabria e Sicilia [LIVE]
Per approfondire http://www.meteoweb.eu/foto/maltempo-ur ... Qyv70Ae.99


siamo a posto [xx(]

ciao
mauro

Non è la mia zona tuttavia da Wikipedia leggo che la 2 categoria seppur definito "moderato" (sticazzi!), genera venti fino a 177 km/h etc. si possono leggere qui le specifiche
https://it.wikipedia.org/wiki/Scala_Saffir-Simpson

Ps: ma gli uragani non erano una caratteristica dei paesi tropicali???

Autore:  bleffort [ 28/09/2018, 18:27 ]
Oggetto del messaggio:  Re: terremoto in arrivo

sottovento ha scritto:
mauro ha scritto:
e dallo stesso sito:

Cita:
Allerta Meteo, l’Uragano Mediterraneo “Zorbas” diventa un mostro di 2ª Categoria sul mar Jonio: maltempo su Calabria e Sicilia [LIVE]
Per approfondire http://www.meteoweb.eu/foto/maltempo-ur ... Qyv70Ae.99


siamo a posto [xx(]

ciao
mauro

Non è la mia zona tuttavia da Wikipedia leggo che la 2 categoria seppur definito "moderato" (sticazzi!), genera venti fino a 177 km/h etc. si possono leggere qui le specifiche
https://it.wikipedia.org/wiki/Scala_Saffir-Simpson

Ps: ma gli uragani non erano una caratteristica dei paesi tropicali???


Questo tipo di uragani si generano spesso ogni anno nel sud del Mediterraneo,solo che ve ne siete accorti solo ora.Naturalmente non sono quasi mai violenti come quelli che colpiscono l'America o l'Estremo Oriente.Questi sono generati dall'incontro dell'aria calda e secca che viene dall'Africa con le correnti umide e fredde che provengono dal nord Europa, è il mare che li alimenta.

Autore:  zakmck [ 28/09/2018, 18:29 ]
Oggetto del messaggio:  Re: terremoto in arrivo

mauro ha scritto:
e dallo stesso sito:

Cita:
Allerta Meteo, l’Uragano Mediterraneo “Zorbas” diventa un mostro di 2ª Categoria sul mar Jonio: maltempo su Calabria e Sicilia [LIVE]
Per approfondire http://www.meteoweb.eu/foto/maltempo-ur ... Qyv70Ae.99


siamo a posto [xx(]

ciao
mauro


[:291]
Certo che e' strano forte. Contemporaneamente sciame sismico e formazione di un uragano.
Guarda te la coincidenza.

EDIT:
Giusto l'altro ieri due scosse M5 tra Creta e Peloponneso.

Autore:  sottovento [ 28/09/2018, 18:37 ]
Oggetto del messaggio:  Re: terremoto in arrivo

bleffort ha scritto:
Questo tipo di uragani si generano spesso ogni anno nel sud del Mediterraneo,solo che ve ne siete accorti solo ora.Naturalmente non sono quasi mai violenti come quelli che colpiscono l'America o l'Estremo Oriente.Questi sono generati dall'incontro dell'aria calda e secca che viene dall'Africa con le correnti umide e fredde che provengono dal nord Europa, è il mare che li alimenta.

Quindi è ipotizzabile che questi fenomeni, col riscaldarsi del pianeta aumenteranno di intensità.

Autore:  bleffort [ 28/09/2018, 18:42 ]
Oggetto del messaggio:  Re: terremoto in arrivo

sottovento ha scritto:
bleffort ha scritto:
Questo tipo di uragani si generano spesso ogni anno nel sud del Mediterraneo,solo che ve ne siete accorti solo ora.Naturalmente non sono quasi mai violenti come quelli che colpiscono l'America o l'Estremo Oriente.Questi sono generati dall'incontro dell'aria calda e secca che viene dall'Africa con le correnti umide e fredde che provengono dal nord Europa, è il mare che li alimenta.

Quindi è ipotizzabile che questi fenomeni, col riscaldarsi del pianeta aumenteranno di intensità.
Certo!. [^]

Autore:  sottovento [ 28/09/2018, 18:55 ]
Oggetto del messaggio:  Re: terremoto in arrivo

Azzz!!!!!

Autore:  vimana131 [ 28/09/2018, 21:42 ]
Oggetto del messaggio:  Re: terremoto in arrivo

Attualmente c è un minimo solare può influenzare la Terra

viewtopic.php?f=10&t=10594&p=486262#p486262

Autore:  argla [ 29/09/2018, 06:11 ]
Oggetto del messaggio:  Re: terremoto in arrivo

Cita:
Terrore in Indonesia, due terremoti e uno tsunami spazzano il paese: blackout, crolli e onde alte 6 metri
A cura di Antonella Petris 28 settembre 2018 - 21:33

Giornata di grande paura in Indonesia, colpita oggi da un violentissimo terremoto, di magnitudo 7.5, che ha provocato un intenso tsunami. Terrore, danni, una vittima e cinque dispersi: è questo il bilancio provvisorio emesso dalla Protezione Civile. Ma si parla di 5 vittime e si teme che il bilancio si possa ulteriormente aggravare.

Le onde, alte fino a 2 metri, hanno colpito le coste dell’isola di Sulawesi provocando paura e devastazione: le case sulla riva della zona di Palu e Donggala sono stata distrutte, mentre la gente in fuga cercava nella terraferma una via di salvezza.

Le prime immagini sono terribili: mostrano la violenza della natura che, con un muro di acqua, sovrasta ogni cosa che incontra nel suo percorso. E la memoria va a quel famoso 26 dicembre 2004, quando un violento tsunami causò almeno 230mila vittime.

A Mamuju il livello del mare è salito di 6 metri. Il portavoce dell’Agenzia dei Disastri Sutopo Purwo Nugroho ha parlato di “tanti morti e dispersi” e di “case spazzate via dal maremoto“.


“Il terremoto ha generato uno tsunami che ha colpito le città di Donggala e Palu, confermato ai media dal dott. Dr Sutopo Purwo Nugroho, portavoce del BNPB – National Agency for Disaster Management, l’agenzia indonesiana di Protezione Civile. In seguito all’evento – fanno chiarezza gli esperti INGV – dopo soli cinque minuti è stata diramata un’allerta tsunami per la zona, e si è effettivamente generato uno tsunami che ha colpito la città di Palu, capitale della provincia centrale di Sulawesi, e la più piccola città di Donngala, poco più a nord ovest.

Entrambe le città sono situate sulle sponde di una baia stretta e lunga, e la particolare geometria della linea di costa può aver contribuito ad amplificare gli effetti dello tsunami a livello locale.”

Uno scenario desolante, scatenato da un susseguirsi di eventi catastrofici: la costa centro-occidentale dell’isola indonesiana di Sulawesi è stata colpita prima da un doppio terremoto e poi dallo tsunami. La prima scossa, di magnitudo 6.1, aveva causato una vittima e decine di feriti, ma danni relativamente ridotti, poi il secondo potentissimo sisma di magnitudo 7.5, ha scatenato un disastro di grandi proporzioni, anche a causa di un ipocentro molto superficiale, rilevato a soli 10 Km di profondità. Le case crollate, secondo quando affermato dalla Protezione Civile, sono “una grande quantità”, così come i danni nella zona di Palu, centro abitato da oltre 350mila persone.

Tuttavia la distruzione causata dallo tsunami, potrebbe essere ancora maggiore rispetto a quella provocata dai due sismi: una reale percezione del disastro non si ha ancora, a causa del sopraggiungere della notte, ma si sa per certo che il bilancio sarà tutt’altro che clemente. “Ci sono notizie di numerosi edifici crollati per colpa del terremoto”, ha detto il portavoce Sutopo Purwo Nugroho, ammettendo che il buio e l’interruzione delle linee di telecomunicazione rendono impossibile stime più precise e rallentano i soccorsi fino a domattina. Anche l’aeroporto di Palu sarà riaperto solo domani in serata. Nonostante il rientro dell’allarme tsunami dall’Agenzia nazionale di meteorologia, climatologia e geofisica, in molti avevano già prudentemente abbandonato le proprie abitazioni.

“Nella zona sono molto frequenti i forti terremoti e gli tsunami, tuttavia non esistono misure strumentali dello tsunami – spiegano gli esperti INGV – perché l’area è scarsamente coperta dai mareografi, strumenti essenziali per valutare l’evento in tempo reale e stimare l’altezza massima raggiunta dalle onde.”

Un Paese, l’Indonesia, che non trova pace: solo un paio di mesi fa due sismi avevano colpito l’isola di Lombok causando oltre 500 morti. L’Indonesia è uno dei luoghi maggiormente sismici al mondo:l’arcipelago di oltre 17mila isole si sviluppa lungo il cosiddetto Anello (o Cintura) di Fuoco, una catena di faglie sismiche che abbraccia l’Oceano Pacifico e lungo il quale si innalzano centinaia di vulcani.
http://www.meteoweb.eu/foto/terremoto-i ... 1157073/#1


Cita:
(ANSA) - ROMA, 29 SET - Sono almeno 30 le vittime del terremoto di magnitudo 7,5 che ha colpito ieri la parte centrale dell'isola di Sulawesi, in Indonesia.

http://www.ansa.it/sito/notizie/topnews ... b8bb8.html

Autore:  catwalk [ 29/09/2018, 10:59 ]
Oggetto del messaggio:  Re: terremoto in arrivo

bleffort ha scritto:



Questo tipo di uragani si generano spesso ogni anno nel sud del Mediterraneo
solo che ve ne siete accorti solo ora.
Naturalmente non sono quasi mai violenti come quelli che colpiscono l'America o
l'Estremo Oriente.


https://www.ilmeteo.it/notizie/meteo-ur ... kmh-aggior

Complici le infiltrazioni di aria fresca che giungono da nord-est
a tutte le quote, a seguito dei contrasti con la superficie del mare caldissima,
si è formata una struttura ciclonica di particolare violenza che nella giornata
di Sabato 29 Settembre assumerà caratteristiche di uragano vero e proprio;

sebbene i cicloni mediterranei in formazione

tra il Mar Ionio e il Mar Egeo,

spesso anche sfiorando la Calabria e la Sicilia,

in passato abbiano già più volte raggiunto

delle caratteristiche paragonabili

ad una tempesta tropicale,

questa volta siamo di fronte realmente e

per la prima volta ad un uragano

di categoria 1 o 2,

con venti oltre i 160km/h:


esso assume ora caratteristiche ancor più vistose con la presenza
di un occhio ben visibile e attorno al quale i corpi nuvolosi ruotano
in senso antiorario apportando precipitazioni di entità eccezionale.

In gergo tecnico, volendo scomodare gli inglesi,
tale fenomeno è chiamato "MEDICANE",
dalla buffa unione delle parole MEDIterranean con hurriCANE
ovvero Urgano del Mediterraneo, ma in sostanza si tratta di un uragano.


L'Abbiamo scampata per un PELO !
(per ora)



GRAZIE A DIO !


ALLAHU AKBAR !



OH SIGNORE,

PROTEGGICI DALLA TUA IRA SANTA !


!

Autore:  catwalk [ 29/09/2018, 11:03 ]
Oggetto del messaggio:  Re: terremoto in arrivo

zakmck ha scritto:
mauro ha scritto:
e dallo stesso sito:

Cita:
Allerta Meteo, l’Uragano Mediterraneo “Zorbas” diventa un mostro di 2ª Categoria sul mar Jonio: maltempo su Calabria e Sicilia [LIVE]
Per approfondire http://www.meteoweb.eu/foto/maltempo-ur ... Qyv70Ae.99


siamo a posto [xx(]

ciao
mauro


[:291]
Certo che e' strano forte. Contemporaneamente sciame sismico e formazione di un uragano.
Guarda te la coincidenza.

EDIT:
Giusto l'altro ieri due scosse M5 tra Creta e Peloponneso.


La cosa più strana è il freddo che c'è e c'è stato
da un paio di giorni...a settembre ! [8]

Autore:  Tempus1891 [ 29/09/2018, 12:05 ]
Oggetto del messaggio:  Re: terremoto in arrivo

zakmck ha scritto:
[:291]
Certo che e' strano forte. Contemporaneamente sciame sismico e formazione di un uragano.
Guarda te la coincidenza.

EDIT:
Giusto l'altro ieri due scosse M5 tra Creta e Peloponneso.


Sospetti una manina non identificata dietro questi eventi?

Autore:  zakmck [ 29/09/2018, 12:21 ]
Oggetto del messaggio:  Re: terremoto in arrivo

Tempus1891 ha scritto:
zakmck ha scritto:
[:291]
Certo che e' strano forte. Contemporaneamente sciame sismico e formazione di un uragano.
Guarda te la coincidenza.

EDIT:
Giusto l'altro ieri due scosse M5 tra Creta e Peloponneso.


Sospetti una manina non identificata dietro questi eventi?


Non e' la prima volta che osserviamo eventi sismici rilevanti sotto la formazione di un'anomalia metereologica.
Ovviamente per la scienza ufficiale non vi sono correlazioni di alcun tipo.

Quindi, si vede che la legge del caso fa un po' troppo come gli pare.

Pagina 212 di 219 Time zone: Europe/Rome
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
http://www.phpbb.com/