Ufoforum.it
http://www.ufoforum.it/

terremoto in arrivo
http://www.ufoforum.it/viewtopic.php?f=8&t=7008
Pagina 218 di 219

Autore:  Aztlan [ 20/07/2019, 01:35 ]
Oggetto del messaggio:  Re: terremoto in arrivo

I preziosi alleati ce li stanno riflettendo [?] [:296] [:303]

Autore:  vimana131 [ 25/07/2019, 22:25 ]
Oggetto del messaggio:  Re: terremoto in arrivo

Cita:

La rotazione terrestre sta rallentando e potrebbe causare grandi terremoti
"La correlazione tra la rotazione della Terra e l’attività sismica è forte e suggerisce che ci sarà un aumento nel numero di terremoti intensi", sostengono gli esperti


La rotazione della Terra sta rallentando. La gravita del satellite mantiene sotto controllo la rotazione terrestre e per fare questo l’orbita lunare deve essere leggermente davanti a quella della Terra. Mentre la luna tenta di regolare la rotazione della Terra e rallentarla, si allontana leggermente.

Matthew Funke, esperto del Jet Propulsion Laboratory della NASA, ha affermato: “La gravità della luna crea una protuberanza mareale sulla Terra. Questa protuberanza tenta di ruotare alla stessa velocità del resto del pianeta. Mentre si muove “davanti” alla luna, la luna tenta di tirarla indietro. Questo rallenta la rotazione terrestre. Una delle regole dell’universo è che il “momento angolare” non può andare ovunque, anche se singole parti accelerano, rallentano o cambiano direzione, la somma totale del momento angolare non può cambiare. La Terra perde momento angolare quando la luna la rallenta, quindi la luna deve acquistarla e lo fa, allontanandosi ulteriormente nella sua orbita. Attualmente la luna si sta allontanando dalla Terra di circa 38mm all’anno”.

terra interno struttura pianetaQuesto potrebbe portare grandi terremoti. Un globo che ruota più lentamente porta a terremoti più forti e più frequenti. Il motivo esatto non è ancora chiaro, ma gli esperti credono che sia dovuto ai cambiamenti nel nucleo della Terra, che alla fine hanno un effetto sulla superficie. Lo studio di Roger Bilham dell’Università del Colorado Boulder e di Rebecca Bendick dell’Università del Montana ha analizzato terremoti di magnitudo superiore a 7 dal 1900. La coppia ha scoperto 5 anni dall’inizio del XX secolo in cui ci sono stati molti più terremoti di magnitudo pari o superiore a 7. Si tratta di anni in cui la velocità della rotazione terrestre aveva rallentato leggermente.

Bilham ha detto: “In questi periodi, ci sono stati tra i 25 e i 30 intensi terremoti all’anno. Nel resto del tempo, la cifra media era di circa 15 grandi terremoti all’anno. La correlazione tra la rotazione della Terra e l’attività sismica è forte e suggerisce che ci sarà un aumento nel numero di terremoti intensi”.

Tuttavia, non si prevede che accada per miliardi di anni, secondo il fisico Paul Walorski, che ha spiegato: “Il rallentamento della rotazione della Terra determina giornate più lunghe e mesi più lunghi. Si prevede che accada quando il giorno e il mese saranno entrambi uguali a 47 giorni attuali, miliardi di anni in futuro”.




http://www.meteoweb.eu/2019/07/rotazion ... i/1293504/

Autore:  vimana131 [ 31/07/2019, 21:12 ]
Oggetto del messaggio:  Re: terremoto in arrivo

Cita:

Terremoto all'alba a Creta in Grecia: scossa di magnitudo 5.2, panico tra turisti

Una scossa di terremoto di magnitudo 5.2 è stata registrata alle 7.40 ora locale (le 6.40 in Italia) sulla costa centrosettentrionale dell'isola greca di Creta. Secondo i dati dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv) italiano e del servizio geologico statunitense Usgs, il sisma ha avuto ipocentro a 75 km di profondità ed epicentro vicino Malevizi. Non si hanno al momento notizie di eventuali danni a persone o cose. 9c55-9da939a67eba.html





http://www.rainews.it/dl/rainews/artico ... refresh_ce

Autore:  vimana131 [ 02/08/2019, 21:07 ]
Oggetto del messaggio:  Re: terremoto in arrivo

Cita:

Terremoto Indonesia, allarme dopo la scossa: si rischia uno tsunami alto 3 metri

E' allerta tsunami in Indonesia dopo il violento terremoto di qualche ora fa: secondo gli esperti vi è il rischio di uno tsunami alto 3 metri

E’ allarme tsunami in Indonesia, interessata in queste ore da un violento terremoto che si è abbattuto al largo di Giava. Le autorità indonesiane hanno emesso l’allerta: Dwikorita Karnawati, capo dell’agenzia indonesiana di meteorologia, climatologia e geofisica, ha dichiarato che l’allerta tsunami locale rimarrà in vigore. Ha inoltre invitato le persone che vivono nelle zone costiere a spostarsi verso un livello più elevato, senza tuttavia farsi prendere dal panico.

Secondo gli esperti c’è il rischio di uno tsunami di oltre 3 metri d’altezza. Il terremoto di magnitudo 6.9 ha colpito al largo della costa meridionale di Giava, a un ipocentro di 42 Km, come spiegano dall’Usgs statunitense.

La scossa, avvertita anche nella capitale, ha provocato il panico tra i residenti in diverse città e villaggi, ma al momento non risultano segnalazioni immediate di lesioni o danni.

Il Pacific Tsunami Warning Center (ente americano che parte di una rete internazionale per le allerta tsunami) non ha invece emesso alcun avviso.
Allarme tsunami revocato

16:56 – Dagli ultimi aggiornamenti si è appreso che il governo dell’Indonesia ha revocato l’allarme tsunami, seguito a una doppia scossa terremoto che si era verificata in mare.



http://www.meteoweb.eu/2019/08/terremot ... 5/1296796/

Autore:  bleffort [ 05/08/2019, 12:41 ]
Oggetto del messaggio:  Re: terremoto in arrivo

Un terremoto di magnitudo ML 3.6 è avvenuto nella zona: 4 km N Caltabellotta (AG), il
05-08-2019 10:16:21 (UTC) 23 minuti, 33 secondi fa
05-08-2019 12:16:21 (UTC +02:00) ora italiana
con coordinate geografiche (lat, lon) 37.62, 13.21 ad una profondità di 10 km.


http://cnt.rm.ingv.it/event/22805931

Autore:  vimana131 [ 28/08/2019, 19:21 ]
Oggetto del messaggio:  Re: terremoto in arrivo

Oggi lo Stromboli ha di nuovo eruttato e poco dopo un forte terremoto in Grecia

http://www.meteoweb.eu/foto/terremoto-f ... d/1306597/

Autore:  vimana131 [ 22/09/2019, 18:28 ]
Oggetto del messaggio:  Re: terremoto in arrivo

Cita:

Terremoto, le scosse delle ultime 24 ore tra Italia e Albania: grande paura da Nord a Sud
Terremoto, forti scosse in tutt'Italia nelle ultime 24 ore: gli ultimi aggiornamenti e il punto della situazione

Immagine

Torna la paura in gran parte d’Italia per il terremoto, a causa delle forti scosse che si stanno verificando in queste ore. Il forte terremoto di ieri pomeriggio (16:04) in Albania (magnitudo 5.6) è stato avvertito in gran parte d’Italia, e soprattutto in Puglia dove ha provocato molta paura su tutta la Regione. Altre repliche (anche di magnitudo superiore a 5) hanno interessato l’Albania, con epicentro a Durazzo dove la situazione è critica con feriti e crolli, e sono state distintamente avvertite in Puglia.

Sempre al Sud Italia, ieri sera un’altra scossa (magnitudo 4.3) ha colpito la Campania, con epicentro nel Cilento. E’ stata una scossa molto profonda, dopotutto – vista la magnitudo – qualcuno l’ha avvertita tra Napoli e Salerno.

Nella notte la terra è tornata a tremare nelle zone colpite dal terremoto del Centro Italia, con una scossa di magnitudo 3.0 tra Norcia e Castelsantangelo sul Nera dov’è tornata la paura. Anzi, forse qui non se n’è mai andata. Il Sindaco di Castelsantangelo, Mauro Falcucci, ha detto sconfortato che “ormai nelle case è tutto giù… Senti il rumore, l’ululato e poi iniziano le vibrazioni e a volte il botto – dice ancora il primo cittadino – quando sei epicentro senti anche 2.1…”. Dopo la ‘botta’ gli abitanti non si sono riversati in strada dalle ‘casette’, riferisce il sindaco, magari da dentro le Sae “qualcuno esce per scambiare una parola…”. Certo non si può parlare di “abitudine” al terremoto… “a ogni scossa la paura sale, il dramma ritorna. Ormai l’allerta ce l’hai nel sangue…scatti anche quando senti chiudere una porta o sbattere qualcosa”.

Il terremoto “lo conosci ma le scosse ti portano indietro e il timore è che ce ne siano di piu’ forti”. “Qualche volta ti svegli che già la scossa dura da qualche secondo. Preoccupa anche la situazione del Mediterraneo, si sentono situazioni strane – chiosa Falcucci -. Il terremoto in Albania 5.8, si è sentito fino a Brindisi… poi quello che succedera’ – conclude – lo sa soltanto chi sta al piano di sopra, per chi crede, e il fato per chi non crede”.

Nel primo pomeriggio di oggi un’altra scossa ha scatenato il panico, stavolta al Nord/Est, con epicentro a Tolmezzo in Friuli Venezia Giulia: magnitudo 3.8. La scossa è stata avvertita anche in Veneto. E anche al Nord è tornata la paura.




http://www.meteoweb.eu/2019/09/terremot ... d/1317349/

Autore:  vimana131 [ 18/10/2019, 21:39 ]
Oggetto del messaggio:  Re: terremoto in arrivo

Cita:

Terremoti, l’esperto: “Possibile un “Big One” in Italia, al momento lo Stretto di Messina è l’area più suscettibile” [INTERVISTA]
“La storia sismica italiana suggerisce che un “Big One” potrebbe colpire la maggior parte del territorio, la cui magnitudo momento potrebbe superare 6 al Centro e al Nord Italia e raggiungere 7.5 nel Sud Italia"

Immagine

Il Prof. Vladimir Kossobokov, scienziato dell’Institute of Earthquake Prediction Theory and Mathematical Geophysics dell’Accademia delle Scienze Russa, ha parlato ai microfoni di MeteoWeb del rischio sismico in Italia.

Nel bel mezzo degli scioperi globali sul clima, ci è venuto spontaneo fare un parallelo tra l’urgenza delle azioni per combattere i cambiamenti climatici e l’urgenza delle azioni per combattere il terremoto. Il Prof. Kossobokov ha espresso la sua opinione sull’allarmismo generale che circonda il tema clima: “Negli ultimi 15 anni, mi sto chiedendo perché l’ipotesi del “riscaldamento globale antropogenico” sia utilizzata come uno strumento per affermazioni politiche scientificamente infondate di un’incipiente catastrofe climatica. Il nostro pianeta ha sperimentato periodi caldi e freddi in passato e li sperimenterà in futuro. Da notare che attualmente siamo nel minimo solare più profondo dell’era moderna che ricorda il minimo di Dalton nell’attività solare, spesso associato a climi globali più freddi con temperature globali inferiori alla media”.

In Italia, dunque, sembra proprio che dovremmo essere più preoccupati del rischio sismico che dei cambiamenti climatici e anche Kossobokov è d’accordo: “Sì, è così. La valutazione del rischio sismico in Italia, così come in molti altri Paesi del mondo, è un problema spinoso che necessita di una revisione urgente dai principi di base. La maggior parte, se non tutti, i metodi probabilistici standard per valutare il rischio sismico e i rischi associati si basa su ipotesi soggettive, comunemente irrealistiche e persino errate sulla ricorrenza sismica. L’Italia è il solo Paese in cui è disponibile un catalogo sufficientemente completo di terremoti distruttivi per circa un millennio. Questi dati empirici sembrano essere i migliori per una valutazione neo-deterministica realistica, basata su scenari, del pericolo sismico e dei rischi in Italia. Il recente aumento dell’attività sismica nei pressi dello Stretto di Messina potrebbe indicare l’area che è più suscettibile ai terremoti”.


E sul rischio che un grande terremoto possa colpire il nostro Paese, Kossobokov ha detto: “La storia sismica italiana suggerisce che un “Big One” potrebbe colpire la maggior parte del territorio, la cui magnitudo momento potrebbe superare 6 al Centro e al Nord Italia e raggiungere 7.5 nel Sud Italia“.

“L’effetto sismico sulle città italiane e le conseguenze sono esemplificate con i recenti casi disastrosi dei terremoti dell’Aquila del 2009 e dell’Umbria-Marche del 2016”.


Per quanto riguarda la prevenzione antisismica, l’esperto ha spiegato: “Purtroppo, come per il controllo del clima della Terra, la prevenzione antisismica non è alla portata dell’uomo. Tuttavia, la confermata affidabilità di una esaustiva modellazione neo-deterministica basata su scenari nei test contro l’effettivo verificarsi di terremoti consente di concludere che oggigiorno gli scienziati possono rivelare i pericoli sismici, valutare i rischi sismici e fornire conoscenza all’avanguardia di un imminente disastro, insieme ad utili raccomandazioni sul livello dei rischi per il processo decisionale in materia di progettazione ingegneristica, assicurazioni e gestione delle emergenze. Il rilevamento dei terremoti avrebbe potuto essere utilizzato per implementare misure e per migliorare in anticipo la preparazione sismica in diversi casi (come il forte terremoto dell’Aquila del 2009 e il mega terremoto di Tōhoku del 2011); purtroppo, non è stato fatto, in parte a causa della limitata distribuzione della valutazione operativa e della mancanza dell’applicazione dei metodi esistenti per prendere decisioni per agire”.

Sul monitoraggio sismico nel nostro Paese, il Prof. Kossobokov ha aggiunto: “Che io sappia, sono applicati alcuni metodi di previsione operativa dei terremoti per il territorio italiano. In particolare, la previsione sperimentale a medio termine di terremoti forti o moderati è condotta in tempo reale dal 2002 dagli scienziati del nostro Istituto di Mosca e dell’Università di Trieste. I risultati delle previsioni di questo esperimento si sono rivelati affidabili in termini di localizzazione e tempistica dei terremoti target. È risaputo che per mitigare le perdite dei terremoti, si possono adottare azioni prudenti ed efficaci in termini di costi se la certezza della previsione è nota, ma non necessariamente alta”.





http://www.meteoweb.eu/2019/10/terremot ... a/1328702/

Autore:  argla [ 11/11/2019, 19:35 ]
Oggetto del messaggio:  Re: terremoto in arrivo

Cita:
Terremoto in Francia, un sisma "forte e raro" : ci sono crolli e feriti

http://www.today.it/rassegna/terremoto-francia.html

Autore:  vimana131 [ 12/11/2019, 20:11 ]
Oggetto del messaggio:  Re: terremoto in arrivo

Terremoto nel cuore dell’Europa, paura a Strasburgo: epicentro nella città al confine tra Francia e Germania [MAPPE e DATI]
Scossa di terremoto nell'est della Francia: il sisma è stato avvertito anche a Strasburgo


Immagine

Scossa di terremoto nell’est della Francia: il sisma, magnitudo 3.4 secondo la Rete nazionale di sorveglianza sismica francese (Renass), è stato avvertito anche a Strasburgo. L’evento si è verificato alle 14:38.
L’epicentro è stato individuato a 5 km dalla città dell’Alsazia. In città le pareti degli edifici hanno tremato per qualche secondo, riferisce AFP.
Il sisma a Strasburgo giunge all’indomani del terremoto che ha colpito l’Ardeche, provocando 4 feriti e determinando lo spegnimento dei reattori della centrale nucleare di Cruas.



http://www.meteoweb.eu/2019/11/terremot ... i/1342539/

Autore:  vimana131 [ 26/11/2019, 16:52 ]
Oggetto del messaggio:  Re: terremoto in arrivo

Terremoto in Albania, almeno 16 morti e oltre 600 feriti. Scossa di magnitudo 6.5
Epicentro vicino Durazzo, scossa sentita in Puglia e Basilicata


Guarda su youtube.com


Terremoto in Albania, 16 i morti accertati finora, 600 i feriti. Una scossa di magnitudo 6,5 ha colpito nella notte la costa settentrionale, vicino Durazzo. Con il passare delle ore continua a salire il bilancio delle vittime: secondo gli ultimi dati ufficiali, diffusi dal ministero della Difesa albanese, 10 persone sono morte a Durazzo, 5 nel villaggio di Thumana ad una ventina di chilometri da Tirana e una a Kurbin 50 chilometri a nord della capitale. Il sisma è stato avvertito fino in Puglia e Basilicata. A Durazzo, la città più colpita e dove due hotel sono crollati, nel primo pomeriggio si è registrata una nuova scossa di 5 punti di magnitudo.

IL PUNTO DEL COLLABORATORE

Proseguono intanto le operazioni di soccorso: 41 persone sono state tratte in salvo dalle macerie di alcuni palazzi e abitazioni crollate. Si scava anche a mani nude per cercare di mettere in salvo le persone rimaste intrappolate. I video e le foto che si susseguono sui social mostrano i soccorsi ma anche normali cittadini che cercano tra i detriti.

I feriti sono stati ricoverati negli ospedali di Durazzo e Tirana. Gli operatori del soccorso hanno detto di aver ricevuto, ad ora, circa 400 richieste di intervento. Le autorità albanesi hanno deciso di chiudere tutte le scuole a Tirana, Durazzo e Lezhe.

Alla scossa della notte ne sono seguite altre, la seconda, alle 8.27, ha avuto un epicentro a 21 km a sudovest di Mamurras, con ipocentro a 10 km di profondità. Intanto, la ministra della Difesa albanese, Olta Xhacka, ha detto che finora si sono registrate nella zona oltre 100 scosse di assestamento.

PER GLI ESPERTI E' IMPOSSIBILE STIMARE L'ENTITA' DELLE FUTURE SCOSSE

E una scossa di terremoto di magnitudo 4.6 ha colpito in mattinata alle 5:49 la Grecia, rende noto l'Istituto geofisico americano (Usgs). L'epicentro del sisma è stato registrato a 6 km a nordest del villaggio di Ano Kastritsi (centro-sud), nella regione della Grecia Occidentale, con ipocentro a 35 km di profondità. Per ora non si hanno notizie di danni o vittime.


http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/e ... 75827.html

Autore:  argla [ 27/11/2019, 09:57 ]
Oggetto del messaggio:  Re: terremoto in arrivo

Cita:
Forte scossa di terremoto a Creta : magnitudo 6.0

27 novembre 2019
Una forte scossa di terremoto, che l'Ingv indica di magnitudo 6,0 sulla scala Richter, si è verificata in mare vicino all'isola di Creta. La scossa e' stata avvertita dalla popolazione anche in Italia, Turchia, Egitto e Libia. La scossa è stata registrata alle 9.23 di questa mattina 74 chilometri a nordovest della città di Hania ad una profondità di 56 chilometri. Non si segnalano feriti o danni, riporta Ekhatimerini, precisando che un certo numero di edifici è stato evacuato. La scossa è stata avvertita nel Peloponneso e in Attica. Parlando con i media greci il sismologo Efthymios Lekkas ha detto che il sisma non è in relazione con quelli che ieri sono stati registrati in Albania e Bosnia.

http://www.rainews.it/dl/rainews/artico ... 388be.html


Scosse di quella magnitudo ( mi riferisco anche all' Albania ) possono innescarne altre, su faglie differenti.
Come si fa a stare tranquilli ? [:(] [8]

Autore:  MaxpoweR [ 27/11/2019, 12:53 ]
Oggetto del messaggio:  Re: terremoto in arrivo

Quella in Albania io l'ho avvertita indistintamente ed abito in Cammpania, si è mosso il letto con me dentro per 4\5 secondi

Autore:  sottovento [ 27/11/2019, 13:44 ]
Oggetto del messaggio:  Re: terremoto in arrivo

Mi pare che ieri l'altro avevo letto di uno sciame sismico in Irpinia (o in quelle zone) ed ho subito pensato al famoso terremoto del 1980, mentre a quanto pare invece questo sciame sismico è soltanto il riflesso delle scosse in Albania, è corretto?

Nb: certo che l'Italia fra rischio sismico, vulcanico ed idrogeologico è messa proprio bene.

Autore:  argla [ 27/11/2019, 15:25 ]
Oggetto del messaggio:  Re: terremoto in arrivo

MaxpoweR ha scritto:
Quella in Albania io l'ho avvertita indistintamente ed abito in Cammpania, si è mosso il letto con me dentro per 4\5 secondi


Ci credo, impressionante... me lo stanno dicendo un po' tutti, amici con cui sono in contatto fra la Puglia e l' anconetano... Figuriamoci là, poveretti... [:(]

Pagina 218 di 219 Time zone: Europe/Rome
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
http://www.phpbb.com/