Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 711 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6 ... 48  Prossimo
Autore Messaggio

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 40983
Iscritto il: 22/06/2006, 23:58
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 02/06/2011, 01:36 
Schedati tutti i passeggeri Ue che si recano negli Stati Uniti

By Edoardo Capuano - Posted on 30 maggio 2011

Immagine

Il Guardian rivela una bozza di accordo tra Washington e Ue che consente la conservazione per 15 dei dati dei passeggeri diretti negli Usa

http://www.ecplanet.com/node/2507

Passeggeri 'schedati' per 15 anni dal Dipartimento per la sicurezza interna degli Stati Uniti. Carte di credito, numeri di telefono mobili e fissi, e in casi eccezionali anche dati sensibili come l'appartenenza etnica, i gusti sessuali e i problemi di salute potrebbero rimanere a disposizione delle autorità statunitensi per un lasso di tempo triplo rispetto a quello attuale. Lo prevede una bozza di accordo tra Stati Uniti e Unione Europea, filtrata al Guardian e pubblicata oggi dal quotidiano britannico. L'accordo non è ufficiale, e il suo contenuto è 'ristretto'.

L'Alto Rappresentante per la politica estera, Catherine Ashton, non ha commentato le rivelazioni, ma da tempo negoziati sono in corso tra Washington e Bruxelles per stringere ulteriormente le maglie della sicurezza e dell'anti-terrorismo. Specialmente in materia di trattamento di dati. Giusto la scorsa settimana, il Senato Usa aveva approvato una risoluzione in cui “non si accettano 'adulterazioni' del meccanismo di condivisione dei dati” da parte dei ministri europei, descrivendolo come “una parte importante delle nostre difese contro il terrorismo”. Oltre a questo, secondo i senatori Usa, il data-sharing è un importante strumento per le agenzie di sicurezza per 'identificare possibili minacce prima che raggiungano il nostro Paese'.

Gli americani vogliono oggi che le compagnie aeree europee presentino la lista dei passeggeri in volo verso gli Usa 96 ore prima della partenza, anziché 72 ore, come accade attualmente. Un accordo provvisorio sulla gestione e lo scambio dei dati dei passeggeri (Pnr, passenger name record) è in vigore dal 2007, e in Europa è oggetto di un dibattito intenso sulle libertà civili e sulla violazione della privacy (http://it.peacereporter.net/articolo/23 ... +possibile).


La Gran Bretagna ha informalmente comunicato il proprio consenso all'accordo, perché, secondo il ministero degli Interni, Damian Green, “la forza del Pnr sta proprio nel fatto che usando un sistema automatizzato e interrogandolo in modo intelligente, possiamo setacciare i dati in modo più veloce e più accurato, rintracciando 'pattern' e collegamenti che altrimenti non sarebbero immediatamente palesi”. Ma l'opinione dei 'difensori civici' della Ue sembra essere diversa, secondo quanto emerge dall'accordo rivelato dal Guardian. Secondo i consulenti legali europei, il provvedimento è sproporzionato e non in linea con gli adempimenti relativi alla protezione della privacy. La Corte costituzionale tedesca ha stabilito lo scorso anno, che sei mesi è il periodo appropriato per conservare i dati relativi alle telecomunicazioni private.

Nel documento sono contenuti stratagemmi per evitare le critiche riguardo la privacy, come il 'mascheramento' o la 'spersonalizzazione' dell'identità dopo sei mesi all'interno del database nazionale. I dati verranno trasferiti dopo cinque anni a un database 'dormiente', e conservati per altri dieci anni. L'identità dei passeggeri potrebbe venire rivelata in ogni momento da funzionari che operano nell'ambito di una particolare indagine investigativa.

Nel testo si parla anche di provvedimenti secondo i quali “dati personali sensibili” - come l'origine etnica, le opinioni politiche e i dettagli su salute e vita sessuale - possono essere utilizzati in circostanze eccezionali, quando la vita dell'individuo è considerata in pericolo.

“La conservazione a tappeto di dati personali per cinque o più anni è una enorme violazione dei principi di protezione dei dati stessi”, ha dichiarato uno dei fondatori della commissione per le libertà civili del Parlamento Europeo, il rappresentante dei Verdi in Germania, Jan Philip Albrecht. “L'accordo nella sua forma corrente dovrebbe essere respinto, perché viola i principi costituzionali degli Stati europei. Gli europei hanno il diritto a vedere protetti i loro diritti fondamentali”.


Autore: Luca Galassi / Fonte: it.peacereporter.net



_________________
"…stanno uscendo allo scoperto ora, amano annunciare cosa stanno per fare, adorano la paura che esso può creare. E’ come la bassa modulazione nel ruggito di una tigre che paralizza la vittima prima del colpo. Inoltre, la paura nei cuori delle masse risuona come un dolce inno per il loro signore". (Capire la propaganda, R. Winfield)

"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

UfoPlanet Informazione Ufologica - Ufoforum Channel Video
thethirdeye@ufoforum.it
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 10811
Iscritto il: 04/12/2008, 15:57
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 02/06/2011, 01:46 
....e tra 15 anni avranno potere aggiuntivo con cui tenerseli per sempre.

Almeno questi sono i loro piani.

Se credono d' essere furbi... lo saranno, ma non sono i soli.


Tutto dipende da noi, per dirla à la TTE. (io che scrivo in francese... a questo mondo può succedere di tutto [xx(])

Saluti,

Aztlan



_________________
Per quanto possa essere buia la notte sulla Terra, il sole sorgerà quando è l' ora, e c' è sempre la luce delle stelle per illuminarci nel cammino.

Non spaventiamoci per quando le tenebre caleranno, perchè il momento più buio è sempre prima dell' alba.

Noi siamo al tramonto, la notte è ancora tutta davanti, ma alla fine il sole sorgerà anche stavolta. Quello che cambia, è quello che i suoi raggi illumineranno. Facciamo che domani sotto il Sole ci sia un mondo migliore.
_________________________________________________________________________

Rivoluzioni democratiche, governi del cambiamento... Sta già albeggiando!
Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 4886
Iscritto il: 10/01/2009, 13:06
Località: Barletta
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 23/06/2011, 18:44 
Stop intercettazioni, Pdl al lavoro: ipotesi ddl o decreto legge
"Fermare pubblicazioni sui giornali", un vero scandalo

08:13 - Torna alla ribalta il tema delle intercettazioni. All'Interno del Pdl, soprattutto dopo il caso Bisignani-P4 si lavora per fermare "l'abuso che si fa delle loro pubblicazioni sui giornali anche quando non hanno alcuna rilevanza penale". In realtà fonti della maggioranza precisano che non si è mai smesso di parlare della necessità di un provvedimento di legge in questo senso.
Ora, dopo che sono finite per l'ennesima volta su tutti i giornali "soprattutto vicende private", non si può più rimanere "con le mani in mano", proseguono fonti governative.

Proprio per questo motivo, in una serie di riunioni, tra alcuni "pezzi da novanta" del Pdl, si sarebbe deciso di rimettere in agenda il tema. C'é chi suggerisce il progetto di legge già approvato al Senato e ora in stand-by alla Camera e c'e' chi azzarda l'ipotesi del decreto.

L'importante, si aggiunge, è che ci sia un intervento al più presto per bloccare ciò che viene ormai definito da tempo, in ambienti del Centrodestra, "questo abuso inaccettabile"

http://www.tgcom.mediaset.it/politica/a ... egge.shtml


Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 40983
Iscritto il: 22/06/2006, 23:58
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 21/07/2011, 15:50 
Nelle stazioni di polizia statunitensi arriva MORIS

Immagine

By Edoardo Capuano -
Posted on 21 luglio 2011

http://www.ecplanet.com/node/2592

Un nuovo strumento appartenente alla famiglia delle tecnologie di riconoscimento facciale sta per essere lanciato in tutte le stazioni di polizia degli Stati Uniti questo autunno, ovviamente non tutti ne sono entusiasti. Il Mobile Offender Recognition and Identification System (MORIS) utilizza un iPhone potenziato per scattare immagini di volti, scannerizzare le impronte digitali, e analizzare anche l’iride, combinando poi questi dati con le banche dati della polizia in cerca di identità corrispondenti. Questo, comprensibilmente, ha portato molte persone a protestare per lo scempio delle libertà personali che questo nuovo “supporto” porterà.

Il dispositivo MORIS si aggancia sul retro di un iPhone, aggiungendo circa 2 centimetri allo spessore dello smartphone. Gli agenti di polizia armati con lo strumento sopracitato, potranno scattare una foto del volto di una persona a circa cinque metri di distanza, o avviare una scansione dell’iride da circa 15 cm di distanza, grazie alla modalità wireless trasmetterà i dati raccolti alla centrale, potendo ricercare in tutti i database della polizia per trovare corrispondenze. È inoltre possibile eseguire in remoto il confronto tra impronte digitali.

Una simile tecnologia biometrica venne utilizzata dai militari degli Stati Uniti in posti come l’Iraq e l’Afghanistan per confermare l’identità dei civili che entravano nelle zone militari sicure e per la ricerca dei ribelli noti ai posti di blocco. Comparire così di botto nelle strade degli Stati Uniti ha sollevato giustamente questioni riguardanti la privacy e i diritti costituzionali.

La tecnologia vive un po' in una zona franca rispetto alla legge. Viene generalmente ammessa quando si tratta di scattare una foto ad una persona in uno spazio pubblico, ma quando un agente di polizia lo fa – e soprattutto quando lui/lei analizza il tuo volto, impronte o l’iride con riferimenti incrociati con il database – potrebbe dare il via ad una ricerca, ecco quindi il bisogno di un mandato.

È un’altra di quelle situazioni in cui la tecnologia ha semplicemente superato la legge (si potrebbe pensare a Ben Franklin tra tutti quelli che vedevano arrivare, in futuro i software di riconoscimento facciale).

Come se non bastasse, la BI2 ha accordi con circa 40 agenzie a livello nazionale per fornire circa 1.000 dei dispositivi a partire da settembre. Dal punto di vista dell’applicazione della legge, gli ufficiali di polizia sembrano apprezzarlo. E’ una tecnologia che consente loro di andare a fondo in una situazione in fretta.

In un’intervista con il capo esecutivo della BI2 Sean Mullin, si afferma che le risposte dei gruppi sostenitori della privacy e delle libertà civili sono del tutto appropriato, ma che pensa che la tecnologia sia del tutto legale. Il riconoscimento facciale richiede un’immagine frontale del volto presa da vicino, dice – in altre parole, vi deve essere il consenso. Le scansioni dell’iride sono praticamente impossibili senza la collaborazione del soggetto, così come le scansioni delle impronte digitali. Inoltre, l’alternativa, quando un ufficiale di polizia non possa confermare l’identità di un sospetto è generalmente un viaggio nei bassifondi per scoprire qualcosa. MORIS semplifica questo processo.

Se queste belle parole basteranno a soddisfare la folla di chi vuole il rispetto dei propri diritti – e la legge – resta da vedere. Come questo tipo di tecnologia verrà considerata dalla legge ora creerà il precedente per quando questi dispositivi saranno più robusti – il raggio d’azione sarà più ampio, saranno più occultabili, e potenzialmente più da “Grande Fratello”.

Fonte: neovitruvian.wordpress.com



_________________
"…stanno uscendo allo scoperto ora, amano annunciare cosa stanno per fare, adorano la paura che esso può creare. E’ come la bassa modulazione nel ruggito di una tigre che paralizza la vittima prima del colpo. Inoltre, la paura nei cuori delle masse risuona come un dolce inno per il loro signore". (Capire la propaganda, R. Winfield)

"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

UfoPlanet Informazione Ufologica - Ufoforum Channel Video
thethirdeye@ufoforum.it
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 10811
Iscritto il: 04/12/2008, 15:57
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 21/07/2011, 17:04 
Ancora un pò e ci misureranno l' attrezzo quando andiamo al bagno.....



_________________
Per quanto possa essere buia la notte sulla Terra, il sole sorgerà quando è l' ora, e c' è sempre la luce delle stelle per illuminarci nel cammino.

Non spaventiamoci per quando le tenebre caleranno, perchè il momento più buio è sempre prima dell' alba.

Noi siamo al tramonto, la notte è ancora tutta davanti, ma alla fine il sole sorgerà anche stavolta. Quello che cambia, è quello che i suoi raggi illumineranno. Facciamo che domani sotto il Sole ci sia un mondo migliore.
_________________________________________________________________________

Rivoluzioni democratiche, governi del cambiamento... Sta già albeggiando!
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 8132
Iscritto il: 24/01/2011, 14:04
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 21/07/2011, 17:33 
Cita:
Aztlan ha scritto:

Ancora un pò e ci misureranno l' attrezzo quando andiamo al bagno.....


Da quello che si vede in giro, credo mirino maggiormente a rilevare la circonferenza "posteriore"........[8)]



_________________
"Se riesci a mantenere la calma quando tutti intorno a te hanno perso la testa, forse non hai afferrato bene la situazione" - Jean Kerr

"People willing to trade their freedom for temporary security deserve neither and will lose both" - Benjamin Franklin
"Chi e' disposto a dar via le proprie liberta' fondamentali per comprarsi briciole di temporanea sicurezza non otterra' né la liberta' ne' la sicurezza ma le perdera' entrambe" - Benjamin Franklin

"Soltanto chi non ha approfondito nulla può avere delle convinzioni" - Emil Cioran

"Quanto piu' una persona e' intelligente, tanto meno diffida dell'assurdo" - Joseph Conrad

"Guardati dalla maggioranza. Se tante persone seguono qualcosa, potrebbe essere una prova sufficiente che è una cosa sbagliata. La verità accade agli individui, non alle masse." – Osho

Immagine
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 10811
Iscritto il: 04/12/2008, 15:57
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 21/07/2011, 17:52 
Cita:
zakmck ha scritto:

Cita:
Aztlan ha scritto:

Ancora un pò e ci misureranno l' attrezzo quando andiamo al bagno.....


Da quello che si vede in giro, credo mirino maggiormente a rilevare la circonferenza "posteriore"........ [8)]



L' una non esclude l' altra.... [xx(]


Ma tu te li immagini questi (molto prossimi) futuri spioni del Grande Fratello?

Pagati per fare i guardoni?

Altro che il M.I.B. che sospirava guardando la sua ex dal satellite....



_________________
Per quanto possa essere buia la notte sulla Terra, il sole sorgerà quando è l' ora, e c' è sempre la luce delle stelle per illuminarci nel cammino.

Non spaventiamoci per quando le tenebre caleranno, perchè il momento più buio è sempre prima dell' alba.

Noi siamo al tramonto, la notte è ancora tutta davanti, ma alla fine il sole sorgerà anche stavolta. Quello che cambia, è quello che i suoi raggi illumineranno. Facciamo che domani sotto il Sole ci sia un mondo migliore.
_________________________________________________________________________

Rivoluzioni democratiche, governi del cambiamento... Sta già albeggiando!
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 40983
Iscritto il: 22/06/2006, 23:58
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 01/10/2011, 18:14 
FACEBOOK SEGUE OGNI TUA MOSSA,
ANCHE DOPO ESSERTI DISCONNESSO


Immagine

set 30th, 2011

DI ETHAN A. HUFF
Natural News

http://www.altrainformazione.it/wp/2011 ... sconnesso/

L’impero del social network Facebook negli ultimi giorni ha inaugurato sulla sua piattaforma alcuni nuovi “accessori” che molti considerano essere degli incubi assoluti per l’invasione della privacy. Ma una caratteristica nascosta, scoperta da Nik Cubrilovic, scrittore e imprenditore australiano, di cui pochi sono al corrente è il fatto che Facebook ora controlla l’attività online degli utenti, anche quando non si ha accesso al servizio.

A ogni nuovo cambiamento apportato da Facebook, la privacy dell’utente diventa meno… inesistente, diciamo. Le recenti modifiche al “News Feed”, ad esempio, mostra sul sito a tutti gli “amici” tutto quello che si dice e che si fa, e anche al pubblico. Adesso, anche dopo essersi disconnessi, dei “cookies” permanenti tracciano tutti i movimenti sul sito che contengano icone o widgets di Facebook.
“Anche se si è disconnessi, Facebook conosce e rintraccia ogni pagina che si visita”, ha scritto di recente Cubrilovic nel blog. “L’unica soluzione è cancellare ogni cookie di Facebook dal proprio browser, oppure usare un browser separato per le interazioni su Facebook”.

Ma quanti utenti lo faranno davvero? Il sito non ha mai detto ai suoi utenti che per prima cosa li sta tenendo d’occhio, figuriamoci dare istruzioni su come “esonerarsi” da questa enorme violazione della privacy.

Facebook, ovviamente, si è fatto una cattiva fama semplicemente per aver cambiato l’organizzazione del suo sito, incluse le impostazioni sulla privacy e lasciando che fossero gli utenti a capire come fare per contenere le informazioni violate a cose fatte. È passato da un approccio “opt-in”, dove veniva data agli utenti l’opportunità di fare aggiornamenti, a un approccio molto più complicato “opt-out”, in cui Facebook apporta cambiamenti drastici e lascia agli utenti di trovare il modo di far tornare le cose come erano prima (se una tale opzione è ancora possibile).

“Mentre all’inizio si poteva scegliere, ora i parametri di default sembrano rendere pubblica qualsiasi cosa”, afferma David Vaile, direttore esecutivo del Cyberspace Law and Policy Centre dell’Università di New South Wales (UNSW), riguardo “l’audace e mozzafiato tentativo di Facebook di fare propri i dati di una vita intera.”

“Facebook, ancora una volta, sta facendo cose che vanno aldilà della capacità di comprensione della maggior parte degli utenti mentre riduce la loro privacy […] le impostazioni di default di ogni sito non dovrebbero ‘non rivelare niente su di me a meno che io non scelga altrimenti’”.


**********************************************

Fonte: Facebook tracks your every move, even after logging out

Traduzione per http://www.comedonchisciotte.org a cura di ROBERTA PAPALEO



_________________
"…stanno uscendo allo scoperto ora, amano annunciare cosa stanno per fare, adorano la paura che esso può creare. E’ come la bassa modulazione nel ruggito di una tigre che paralizza la vittima prima del colpo. Inoltre, la paura nei cuori delle masse risuona come un dolce inno per il loro signore". (Capire la propaganda, R. Winfield)

"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

UfoPlanet Informazione Ufologica - Ufoforum Channel Video
thethirdeye@ufoforum.it
Top
 Profilo  
 

Rettiloide
Rettiloide

Non connesso


Messaggi: 3020
Iscritto il: 07/05/2011, 21:43
Località: rovigo
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 01/10/2011, 22:19 
"È un’altra di quelle situazioni in cui la tecnologia ha semplicemente superato la legge", appunto. E giustissimo: basta che la legge si adegui, dicendo bene cosa si può fare e cosa no. Già tracciare senza dichiararlo i comportamenti altrui è illegale, ma chi può far causa ad una multinazionale? Altra questione, quindi: non serve a niente dire formalmente che una cosa è illegale, bisogna anche dare i mezzi concreti per colpire i comportamenti vietati. Sempre che ci sia la volontà politica di farlo, ovviamente...

Tra le tante stupidaggini sentite su Mistero, c'era il buon faccia-museruolato che diceva "tanto basterà che promettano con l'uso della nuova tecnologia più sicurezza", o anche, dico io, un po' di sconto sulla benzina o una detassazione... Del tipo: fatevi mettere il chipsottocutaneo, così se vi sta per venire un infarto lo sappiamo prima e vi salviamo. E intanto ti seguono 24 ore su 24: ma che importa, se ti salvano la vita? Se ciò che si dice di garantire ha più valore di quello che si crede di rinunciare... E ripeto: "si dice... si crede...", la verità salta sempre fuori 20 anni dopo, come l'amianto e tante altre belle cosette tanto utili ma che, chissà perchè, non si producono più...


Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 40983
Iscritto il: 22/06/2006, 23:58
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 01/11/2011, 23:15 
Ecco il decreto “salva manganello”;
sui reati della polizia decide il procuratore capo


Immagine

Fonte: http://informarexresistere.fr/2011/11/0 ... z1cUhBahIS

http://www.nocensura.com/2011/10/ecco-i ... o-sui.html

Il governo prepara una corsia preferenziale per gli operatori di polizia accusati di reati commessi durante la gestione dell’ordine pubblico. Ad annunciarlo è stato il ministro degli Interni Roberto Maroni riferendo alla Camera sugli scontri del 15 ottobre.

Nel caso di reati, ha spiegato Maroni, le indagini non saranno più di competenza del pubblico ministero di turno, ma dovrà esserci “un intervento diretto del procuratore capo, cui spetterà procedere sottraendo la competenza al primo sostituto procuratore”.

Il titolare del Viminale non ha specificato se l’intervento sarà limitato a un “visto” per le indagini oppure se sarà lui a dover condurre l’inchiesta. Di certo il provvedimento presenta non pochi punti oscuri, come spiega Donatella Ferranti, capogruppo del Pd in commissione Giustizia della Camera.

“Sembra quasi un atto di sfiducia nei confronti dei sostituti procuratori, e non si capisce a cosa sia dovuto. D’altra parte – prosegue la parlamentare – Maroni sembra essere convinto chissà perché di poter in qualche modo condizionare i procuratori capo”. La nuova norma, che Maroni ha spiegato essere ancora in via di “approfondimento”, dovrebbe essere inserita in un disegno di legge da presentare in uno dei prossimi consigli dei ministri.

“È una norma richiesta dai poliziotti e dai carabinieri – ha spiegato Maroni – che dagli incidenti di Genova in poi hanno manifestato una sorte di timore psicologico a intervenire”. Prevista per i manifestanti anche l’estensione, come giù avviene per le manifestazioni sportive, dell’aggravante delle lesioni gravi e gravissime a pubblico ufficiale, con pene comprese rispettivamente da 4 a 10 anni e da 8 a 16 anni, e “un rafforzamento delle tutele patrimoniali” in caso di risarcimenti.


NOTA: Maroni dovrebbe guardare questo documentario (http://www.youtube.com/watch?v=_saihqW0BY8): visto che sembra giustificare in modo scandaloso i fatti di Genova: si esprime come se i processi conseguenti le violenze del G8 fossero una “ingiusta persecuzione” degli agenti di polizia; (quasi tutti i reati sono andati in prescrizione, e i condannati sono rimasti comunque al loro posto o hanno fatto carriera) dimenticando le violenze, al limite della tortura di quella che Amnesty international definì [i]“la più grande sospensione dello stato di diritto dal dopoguerra ad oggi”.[/i]




_________________
"…stanno uscendo allo scoperto ora, amano annunciare cosa stanno per fare, adorano la paura che esso può creare. E’ come la bassa modulazione nel ruggito di una tigre che paralizza la vittima prima del colpo. Inoltre, la paura nei cuori delle masse risuona come un dolce inno per il loro signore". (Capire la propaganda, R. Winfield)

"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

UfoPlanet Informazione Ufologica - Ufoforum Channel Video
thethirdeye@ufoforum.it
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 40983
Iscritto il: 22/06/2006, 23:58
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 10/12/2011, 12:35 
Fisco: arriva il Grande Fratello delle banche

di: Giuditta Marvelli Pubblicato il 09 dicembre 2011

Immagine

http://www.wallstreetitalia.com/article ... anche.aspx

Roma - Lo sapevate? Anche il Fisco vedrà il nostro estratto conto bancario. La notizia, probabilmente, lascia abbastanza indifferenti i pagatori seriali di tasse («prego, che veda pure»), inquieta chi ha la coscienza tributaria sporca e apre un dibattito bipartisan sui confini della privacy. E' giusto o stiamo scivolando verso eccessi degni del Grande Fratello orwelliano?

L'articolo 11 della manovra, quello che si intitola «Emersione di base imponibile» mette nero su bianco il principio che tutti i movimenti su risparmi e portafogli finiranno nel cervellone del Fisco a partire dal primo gennaio 2012. Ad oggi in quel database viene comunicato di default solo il numero del conto corrente. E poco di più. Dal 2005, infatti, cioè da quando esiste l'Anagrafe dei conti correnti, banche e intermediari sono obbligati a segnalare gli estremi dei nuovi rapporti e di quelli che vengono chiusi. Adesso cambia tutto. E il flusso di informazioni diventerà molto più corposo e più preciso.

Se mai si fosse potuto affermare che il segreto bancario era attaccato a un respiratore artificiale, il governo Monti si è incaricato di staccare del tutto la spina. Ma lo smantellamento dell'istituto che ha protetto la riservatezza delle brave persone insieme ai segreti degli evasori non è certo cominciato oggi. Ci siamo arrivati pian piano, anche se negli ultimi mesi l'accelerazione è stata notevole.

I provvedimenti anti-crisi presi quest'estate dal governo Berlusconi avevano già rivoluzionato l'utilizzo dell'Anagrafe da parte dell'Agenzia delle Entrate. Fino a luglio, infatti, l'attenzione del Fisco poteva concentrarsi sulla sterminata messe di dati contenuta nel cervellone (si tratta di oltre un miliardo di comunicazioni) solo davanti a forti indizi di evasione, tali da far scattare un'indagine finanziaria a carico di singole persone o società.

Il controllo puntuale sui movimenti di conti correnti e depositi, quindi, era ovviamente previsto, ma solo dopo l'avvio di un accertamento formale nei confronti di un contribuente ben determinato. La manovra agostana ha invece spalancato al Fisco la possibilità di accedere all'Anagrafe anche solo per elaborare specifiche liste selettive di contribuenti sospetti, in cui potrebbe finire chi risulta «anomalo», per esempio perché ha un numero spropositato di conti o di altri rapporti.

Una novità di cui il Fisco stava ancora discutendo le implicazioni pratiche e le procedure su vari tavoli aperti con le associazioni degli operatori finanziari, coinvolti in prima persona nel fornire ulteriori dati sulla dinamica delle ricchezze dei contribuenti finiti nelle black list dell'Erario. Un dibattito superato (così almeno sembra) dall'articolo 11 della manovra attuale, che stabilisce l'obbligo per gli operatori finanziari di comunicare «periodicamente all'anagrafe tributaria» i movimenti di tutti i rapporti intrattenuti con la clientela «ed ogni informazione relativa ai predetti rapporti necessaria ai fini dei controlli fiscali, nonché l'importo delle operazioni finanziarie» .

Che cosa significa? Significa che, appunto, il rendiconto annuale di conto corrente, conto di deposito, conto titoli, gestioni, carte di credito e così via potrebbe arrivare in copia quasi conforme al contribuente e al Fisco. In realtà per sapere esattamente quali informazioni aggiuntive finiranno nel cervellone dell'Erario bisogna aspettare il provvedimento del direttore dell'Agenzia delle Entrate che, dopo aver sentito le associazioni di categoria degli operatori, stabilirà le modalità e i contenuti del nuovo ordine.

L'idea, comunque, è che il Fisco avrà accesso ad un mare di dati ulteriori. Quel miliardo di informazioni contenute già oggi nell'Anagrafe si moltiplicherà per «enne» volte e da qui potranno partire elaborazioni ed indagini. Senza bisogno che ci sia un accertamento in corso nè una lista di sospetti su cui domandare ulteriori lumi alla banca.



_________________
"…stanno uscendo allo scoperto ora, amano annunciare cosa stanno per fare, adorano la paura che esso può creare. E’ come la bassa modulazione nel ruggito di una tigre che paralizza la vittima prima del colpo. Inoltre, la paura nei cuori delle masse risuona come un dolce inno per il loro signore". (Capire la propaganda, R. Winfield)

"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

UfoPlanet Informazione Ufologica - Ufoforum Channel Video
thethirdeye@ufoforum.it
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 10811
Iscritto il: 04/12/2008, 15:57
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 11/12/2011, 01:50 
Quando l' ho sentita alla televisione quasi non ci credevo... controllare tutti i movimenti bancari dei cittadini, legittimi.


Cioè la gente crede davvero che sia la soluzione?


Davvero c' è bisogno di spiegare che l' evasione, le attività illegali etc, non lasciano certo ricevuta?

Ci siamo dimenticati dello IOR, la Banca Vaticana coi suoi riciclaggi? Credete che tenessero tutto sul libro contabile regolare?

Così potranno perseguitare il povero cristo che sbarca il lunario e tenere tutto sotto controllo mentre continuano a spostare il malloppo di nascosto.


E' incredibile, e la cosa più incredibile NON è neppure quello che fanno, ma il fatto che siano gli stessi trucchi di sempre e la gente ci casca sempre e non impara MAI...


Questo Pianeta è davvero incredibile...

Aztlan



_________________
Per quanto possa essere buia la notte sulla Terra, il sole sorgerà quando è l' ora, e c' è sempre la luce delle stelle per illuminarci nel cammino.

Non spaventiamoci per quando le tenebre caleranno, perchè il momento più buio è sempre prima dell' alba.

Noi siamo al tramonto, la notte è ancora tutta davanti, ma alla fine il sole sorgerà anche stavolta. Quello che cambia, è quello che i suoi raggi illumineranno. Facciamo che domani sotto il Sole ci sia un mondo migliore.
_________________________________________________________________________

Rivoluzioni democratiche, governi del cambiamento... Sta già albeggiando!
Top
 Profilo  
 

Marziano
Marziano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 1628
Iscritto il: 26/11/2011, 18:31
Località: Ancona
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 11/12/2011, 03:31 
quando ho sentito la notizia mi cheidevo proprio questo.

chissà se varrà anche per la IOR. [:o)]

sarei proprio curioso di sapere, un domani quando il vaticano, questa struttura pubblica che si regge sulla fede, cadrà -e cadrà prima o poi, come ogni cosa umana- che cosa ci troveranno i novelli Indiana Jones scavando tra quelle rugginose pareti blindate site in SUOLO ITALIANO (me ne frego che abbiano regalato l'extraterritorialità con un colpo di penna).



_________________
Mi spinsi nel futuro quanto mai occhio umano, le meraviglie vidi di quel mondo lontano

Alfred Tennyson - Locksley Hall


«All’Italia è mancata una riforma protestante e una sana borghesia calvinista»
Mario Monti
Top
 Profilo  
 

Marziano
Marziano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 1628
Iscritto il: 26/11/2011, 18:31
Località: Ancona
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 11/12/2011, 03:40 
Ah comunque caro aztlan a me frega poco, che movimenti dovrebbero controllare? le poche centinaia di euro che metto ogni tanto per i salutari lavori e quelle altrettanto poche centinaia che prelevo per spese inderogabili (imposte dal sistema) come tasse, assicurazione, ecc.? di certo sarebbe molto noioso controllare il mio conto e come diceva hanna, se un giorno non valesse più niente, be' non è che ci perderei molto, anzi sto pensando seriamente che tutto sommato da un rivolgimento, in cui le ricchezze materiali sono sempre più mobili, i poveracci, almeno alcuni, potrebbero avere qualche miglioramento rispetto alla stasi attuale.

Questi sono ultraliberisti solamente quando si tratta di far lavorare duro gli altri per due lire, secondo le divile leggi del mercato, e far pagare fino all'ultimo ogni schifoso servizio che viene offerto da società private. Però non dicono mai che il liberismo dovrebbe anche consentire la mobilità completa di capitali e persone nella scala sociale, l'esatto opposto di quello che avviene oggi, e che vogliono, ma è anche comprensibile. Peccato che il pacchetto o lo si prende tutto o non si propina a metà, o magari prima o poi potrebbe ritrovarsi qualcuno di fronte ad un bel nodo scorsoio, non si sa mai.

Questi stanno giocando una partita sul filo del rasoio, sanno che rischiano, forse anche la vita... ma d'altronde il premio, se riescono, sarebbe grandioso per se e la propria discendenza, quindi, come per tutte le cose in cui il risultato vale il rischio, val la pena tentare.



_________________
Mi spinsi nel futuro quanto mai occhio umano, le meraviglie vidi di quel mondo lontano

Alfred Tennyson - Locksley Hall


«All’Italia è mancata una riforma protestante e una sana borghesia calvinista»
Mario Monti
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 40983
Iscritto il: 22/06/2006, 23:58
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 11/12/2011, 11:54 
Cita:
Raziel ha scritto:

Ah comunque caro aztlan a me frega poco, che movimenti dovrebbero controllare? le poche centinaia di euro che metto ogni tanto per i salutari lavori e quelle altrettanto poche centinaia che prelevo per spese inderogabili (imposte dal sistema) come tasse, assicurazione, ecc.?


Beh.... a parte il tuo "orticello personale", ciò di cui dovresti preoccuparti è che stanno tentando di violare i diritti dei cittadini. Una volta ci si scandalizzava del fatto che "qualcuno" potesse prendere informazioni sui movimenti dal nostro conto corrente bancario. Perchè questo equivaleva a VIOLARE LA PRIVACY. Ora invece, si accetta come se nulla fosse.

Cosa è cambiato rispetto a ieri?



_________________
"…stanno uscendo allo scoperto ora, amano annunciare cosa stanno per fare, adorano la paura che esso può creare. E’ come la bassa modulazione nel ruggito di una tigre che paralizza la vittima prima del colpo. Inoltre, la paura nei cuori delle masse risuona come un dolce inno per il loro signore". (Capire la propaganda, R. Winfield)

"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

UfoPlanet Informazione Ufologica - Ufoforum Channel Video
thethirdeye@ufoforum.it
Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 711 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6 ... 48  Prossimo

Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Oggi è 28/05/2020, 14:03
© 2015 UfoPlanet di Ufoforum.it, © RMcGirr83.org