Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 433 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5 ... 29  Prossimo
Autore Messaggio

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 40676
Iscritto il: 22/06/2006, 23:58
 Oggetto del messaggio: 23 Giugno 2016, BREXIT: scenari apocalittici... per chi?
MessaggioInviato: 12/06/2016, 18:28 
Ogni TIGGI' di questo paese di burattini sta scatenando PANICO sulla faccenda BREXIT
(cioè l'uscita dall'Unione Europea da parte dell'Inghilterra).... fregandosene bellamente
di concetti come "informazione equilibrata" e/o "informazione corretta".

E' come se "qualcuno" avesse letteralmente minacciato gli editori e i direttori... [:D]

La domanda è scontata: ma non sarà che uscendo dall'Europa
l'Inghilterra potrebbe ricominciare a VIVERE DIGNITOSAMENTE
e che altri paesi europei potrebbero seguire l'esempio?



_________________
"…stanno uscendo allo scoperto ora, amano annunciare cosa stanno per fare, adorano la paura che esso può creare. E’ come la bassa modulazione nel ruggito di una tigre che paralizza la vittima prima del colpo. Inoltre, la paura nei cuori delle masse risuona come un dolce inno per il loro signore". (Capire la propaganda, R. Winfield)

"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

UfoPlanet Informazione Ufologica - Ufoforum Channel Video
thethirdeye@ufoforum.it
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 40676
Iscritto il: 22/06/2006, 23:58
 Oggetto del messaggio: Re: 23 Giugno 2016, BREXIT: scenari apocalittici... per chi?
MessaggioInviato: 12/06/2016, 18:30 
L'USCITA DALLA UE DONERA' ALLA GRAN BRETAGNA
IL PIU' GRANDE BOOM ECONOMICO DELLA SUA STORIA
(PIU' DELL'USCITA DALLO SME)

giovedì 9 giugno 2016

http://www.ilnord.it/c-4891_LUSCITA_DAL ... _DALLO_SME

Mentre il giorno del referendum sulla permanenza o meno dell’Inghilterra nella Ue si avvicina, sui media nazionali asserviti all’oligarchia Ue ed ai potentati finanziari che la sorreggono, si assiste al proliferare di previsioni apocalittiche più degne dell’anno 1000 che di analisti economici degni di tal nome.

Tralasciando quella secondo cui il salvataggio di Veneto Banca sarebbe a rischio a causa del Brexit (cercate di non ridere troppo forte, per carità), i notiziari nazionali hanno paventato il rischio di crollo del benessere in Inghilterra, del valore della sterlina, disoccupazione galoppante, buco nei conti pubblici, inflazione alle stelle, arrivo delle piaghe d’Egitto di biblica memoria e probabile sbarco di ferocissimi marziani davanti a Buckingham Palace. Ebbene, è tutto falso e lo dimostriamo.

Partiamo da alcuni dati di fatto oggettivi ed incontrovertibili:

- Disoccupazione UK: 5,1% - Disoccupazione UE: 10,2%

- Crescita del PIL 4° trimestre 2015 UK: 0,6% - Crescita del PIL 4° trimestre 2015 UE: 0,3%

- Cambio Euro/Dollaro 2015 -13% - Cambio Sterlina/Dollaro 2015 -4,83%

Anche uno che non mastichi molto di economia si rende immediatamente conto di come il Regno Unito sia decisamente più in salute della Ue e se poi dovessimo riferirci alla sola Eurozona, allora si può tranquillamente affermare che la Gran Bretagna è boom economico, rispetto l'asfittica crescita dei Paesi ingabbiati nell'euro, Eurozona che - tra l'altro - proprio oggi l'Ocse denuncia avere il più alto tasso di disoccupazione dell'intero Occidente e dell'Asia. Non so se vi rendete conto della gravità di questo dato: le economie che usano l'euro non producono crescita, producono disoccupati.

Veniamo ora agli scenari apocalittici descritti dalla stampa prezzolata e dai nostri politici filo Ue.

Affermazione: “Se l’Inghilterra dovesse uscire dalla UE, la sterlina subirà una consistente svalutazione che porterà al crollo del PIL”

Smentita: nel 1992 l’Inghilterra, sotto il peso della speculazione messa in atto dal noto squalo della finanza Soros, uscì dallo SME e attuò una pesante svalutazione della propria moneta.

Nel 1993 il PIL dell’Inghilterra crebbe “solo” del 2,6% e l’anno successivo addirittura del 4%! Detto ancora più chiaramente: fu un boom economico enorme che ebbe effetti benefici che durarono molti anni.

Basti sapere che nel 1992, prima della svalutazione, il PIL del Regno Unito crebbe di un misero 0,45% e fu addirittura negativo nel 1991 con un -1,33%.

Quindi, dove sarebbe il rischio di crollo del PIL legato ad una svalutazione della sterlina? Boh, mistero assoluto: difatti le profetesse di sventura si guardano bene dal spiegarlo. Semmai, una svalutazione della sterlina renderebbe più appetibili sui mercati esteri i prodotti made in UK, favorendo le esportazioni.

Affermazione: “Se l’Inghilterra dovesse uscire dalla UE, le sue imprese entreranno in crisi a causa delle sanzioni che Bruxelles applicherà per ritorsione ed i cittadini inglesi si troveranno a non poter acquistare i prodotti europei per i limiti all’export verso l’Ighilterra che verranno attuati.”

Smentita: L’Inghilterra ha una bilancia commerciale negativa per 3.532 miliardi di sterline. Questo significa che importa molto più di quanto esporta e lo fa soprattutto dai paesi ue e dalla Germania in particolare. Ora, se la Ue decidesse di imporre dazi ai prodotti inglesi, la ritorsione si farebbe immediatamente sentire ed a rimetterci non sarebbe certo il Regno di Sua Maestà, dato che potrebbe allargare gli scambi commerciali con il Commonwealth, ma proprio i paesi Ue che entrerebbero immadiatamente in recessione. E primo fra tutti la Germania, che non saprebbe più dove vendere le carriole fumanti di Volkswagen, anche se Schauble potrebbe sempre imporre a italiani e greci l’obbligo di acquistare solo auto tedesche per bilanciare la perdita di fatturato (e il premier non eletto di Palazzo Chigi, siamo certi, aderirebbe con entusiasmo).

Affermazione: se esce dalla Ue, la Gran Bretagna come farà con le fonti d'energia? Il gas dalla Russia arriva in Europa...

Errore clamoroso o disinformazione velenosa, fate voi: il Regno Unito esporta petrolio e gas, non li importa. L'Inghilterra è produttore di prodotti petroliferi, quindi è comunque in una posizione di vantaggio rispetto a tutti gli altri paesi Ue, che invece il petrolio non l'hanno e devono comprarlo... specialmente dalla Gran Bretagna!

Questi pochi esempi - ma ce ne sono molto altri - mostrano come la disinformazione di regime sul Brexit sia arrivata a livelli ignobili. Un po’ come quando i notiziari sovietici trasmettevano le immagini di persone in fila nei Paesi occidentali per andare al cinema spacciandole per poveri in attesa della razione quotidiana di cibo.

Da qualsiasi prospettiva la si guardi, l’applicazione di ritorsioni contro l’uscita dell’Inghilterra dalla Ue porterebbe più danni che vantaggi proprio ai paesi ue e non certo alla “perfida Albione”. Il massimo che gli oligarchi di Bruxelles agli ordini della Merkel possono fare è digrignare i denti e sperare che i loro servi d’Oltremanica riescano a convincere il popolo britannico a votare per la permanenza nella cortina di ferro magari con l'aiutino di "opportuni" scatoloni del “voto per corrispondenza” come accaduto in Austria.

Chiaramente i “mercati” tifano per la permanenza del Regno Unito nella gabbia Ue, perché è più facile corrompere e prezzolare una sola entità di governo che due o molte di più perché, diciamoci la verità, se il Brexit dovesse vincere, referendum analoghi verranno fatti in molti altri paesi del “paradiso sovietico europeista” che non ne possono più di essere sgovernati da un noto alcolizzato succube degli interessi germanici.

Ah, ovviamente nell'italico Stivale tutto tace, del Brexit non si parla e figuriamoci approfondirne i contenuti. Le regole dell'informnazione italiana col sinistro paraocchi sono: sopire, nascondere, minimizzare, depistare, disinformare, falsificare, eludere qualsiasi notizia sulle ragioni del Brexit e sulle sue conseguenze.

E quindi tranquilli, l'Italia rimarrà agganciata al carro tedesco fino all’ultimo, per lo meno fino a quando avremo politici che preferiscono far perdere lo schieramento che dicono di rappresentare (vedi Roma), pur di portarsi a casa un pezzettino di interessi dal ducetto di Pontassieve.

Ma la storia si può solo provare a rallentare, fermare mai. E se si prova a fermarla per troppo tempo, poi gli eventi prendono accelerazioni gigantesche. Si chiamano rivoluzioni.

Un'ultima piccola nota a margine: la produzione industriale britannica è così "succube e schiacciata" dal pericolo del Brexit, che è aumentata del 2% in un solo mese, quello di aprile...

Luca Campolongo

Fonti:

http://www.tradingeconomics.com/united- ... e-of-trade

http://www.kushnirs.org/macroeconomics_/it/uk__gdp.html

http://segnalazionisulforex.blogspot.it ... lla_7.html

http://fxtop.com/it/tassi-cambio-storic ... tnOK=Cerca

https://www.forexinfo.it/Cambio-Euro-Do ... 99-al-2015

http://www.milanofinanza.it/news/veneto ... 1720001186



_________________
"…stanno uscendo allo scoperto ora, amano annunciare cosa stanno per fare, adorano la paura che esso può creare. E’ come la bassa modulazione nel ruggito di una tigre che paralizza la vittima prima del colpo. Inoltre, la paura nei cuori delle masse risuona come un dolce inno per il loro signore". (Capire la propaganda, R. Winfield)

"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

UfoPlanet Informazione Ufologica - Ufoforum Channel Video
thethirdeye@ufoforum.it
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 40676
Iscritto il: 22/06/2006, 23:58
 Oggetto del messaggio: Re: 23 Giugno 2016, BREXIT: scenari apocalittici... per chi?
MessaggioInviato: 12/06/2016, 18:35 
Guardate cosa sono stati capaci di dire quelli del TG LA7 sulla Brexit... dal minuto 10:13 in poi... [}:)] [:(!]

Guarda su youtube.com



_________________
"…stanno uscendo allo scoperto ora, amano annunciare cosa stanno per fare, adorano la paura che esso può creare. E’ come la bassa modulazione nel ruggito di una tigre che paralizza la vittima prima del colpo. Inoltre, la paura nei cuori delle masse risuona come un dolce inno per il loro signore". (Capire la propaganda, R. Winfield)

"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

UfoPlanet Informazione Ufologica - Ufoforum Channel Video
thethirdeye@ufoforum.it
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 49335
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
 Oggetto del messaggio: Re: 23 Giugno 2016, BREXIT: scenari apocalittici... per chi?
MessaggioInviato: 12/06/2016, 19:49 
... Fanno bene quelli che scappano dall'Italia ... [8)]


Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Non connesso


Messaggi: 4257
Iscritto il: 13/03/2016, 23:02
 Oggetto del messaggio: Re: 23 Giugno 2016, BREXIT: scenari apocalittici... per chi?
MessaggioInviato: 12/06/2016, 21:20 
Ufologo 555 ha scritto:
... Fanno bene quelli che scappano dall'Italia ... [8)]

In Portogallo accolgono i pensionati a braccia aperte e soggiornandovi almeno 183 giorni all'anno si intasca l'IRPEF che si pagherebbe in Italia.
Sarà il caso che ci faccio un pensierino ???



_________________

“Non discutere MAI con un idiota: la gente potrebbe non notare la differenza.”(di Arthur Bloch)

Il cattivo qualche volta può anche recedere dalla sua cattiveria, MA l'imbecille non cessa mai di essere tale!

Niente è dannoso per una nazione come il fatto che i furbi passino per intelligenti. (Francis Bacon)
):•
Verba volant scripta manent! (Anche l'IP)
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 8962
Iscritto il: 01/11/2011, 19:28
Località: Astana
 Oggetto del messaggio: Re: 23 Giugno 2016, BREXIT: scenari apocalittici... per chi?
MessaggioInviato: 13/06/2016, 21:23 
INTELLIGENT’S LIST

Immagine
Alcide De Gasperi.
Comprereste un’auto usata da uno che vi guarda con una espressione del genere? No, non è solo questa fotografia, questa faccia l’aveva sempre.

Di Franco Remondina (dodicesima.com)

Ecco qua: http://www.ilsussidiario.net/News/Economia-e-Finanza/2016/6/13/SPY-FINANZA-Altro-che-Londra-e-Bruxelles-a-temere-la-Brexit/3/710573/

Un progetto, quello della UE, di questa UE, demenziale…

L’elites degli anni 60/70 del secolo scorso, fatta passare come visionaria e come intelligente, illuminata, appare per quel che è: segaioli mentali.

È questa la loro vera dimensione.

Una lista ufficiale? Eccola:
[*] Alcide De Gasperi
[*] Altiero Spinelli
[*] Jean Monnet
[*] Joseph Bech
[*] Konrad Adenauer
[*] Paul-Henri Spaak
[*] Robert Schuman
Anche qui, la solita numerologia: sono 7, fossero stati 6, il settimo giorno si sarebbero riposati, invece…

Oggi alle 12.02 esce su televideo Rai una dichiarazione di Tusk, presidente del consiglio europeo,

Con Brexit, fine della civiltà occidentale!

Il tono apocalittico, cioè come da vero significato della parola apocalisse=rivelazione, è rivelatorio!

Finisce il predominio dei segaioli mentali!

Come si intuisce leggendo i posts che scrivo, le cose non sono quelle che appaiono.

Naturalmente le analisi che vengono fatte dagli opinionisti in auge alle reti tipo LA7, alla Rai o a Mediaset, sono analisi da “segaioli”.

Stasera Formigli su LA9 vi fracasserà le palle con l’omofobia della strage di Orlando…

Questi segaioli mentali hanno la loro tecnica ipnotica: il politicamente corretto… Sapete cosa produce? Produce ODIO, ecco cosa produce!

La società dell’odio generalizzato.

Come ripetuto molte volte, l’attenzione esclusiva sulle “minoranze”, porta alla disattenzione verso le “maggioranze”.

È un atto mostruoso, dal punto di vista antropologico.

Cosa accade?

Accade che, se le minoranze hanno la tutela legale e sociale, ispirano il desiderio di appartenervici, diventando sempre più grandi, esse alla fine divengono “maggioranza”…

Minchia Johnny, se proseguo il loro ragionamento divento pure io un “segaiolo mentale”… Lasciamo stare.

Tusk si preoccupa della fine della civiltà occidentale? No, si preoccupa per sé stesso, per la sua poltrona…

Sotto il più assoluto silenzio, in Belgio, è fallita la prima banca:

http://icebergfinanza.finanza.com/2016/06/13/optima-bank-fallita-euro-2016-belgio-italia-uno-a-zero/

Ma il quadro è devastante anche in Germania, dove abbiamo Banca Etruria moltiplicata X1000…

In Spagna c’è il B anco Popular che:

http://www.rischiocalcolato.it/2016/06/lasciate-stare-bilderberg-agire-nellombra-altra-cosa-vedi-caso-regeni-banco-popular.html

Ma è il mondo dei segaioli mentali, del politicamente corretto che sta andando a prostitute… la prossima ondata di fallimenti bancari verrà dal Canada? O dall’Australia?

Ho il sospetto che la Brexit sia il casus belli gattopardesco,

“Se vogliamo che tutto rimanga come è, bisogna che tutto cambi”

Logico, elementare persino!

Guardate il FMI, ammette nei suoi papers che l’austerity è stato un errore… Risultato? Ancora più austerity!

Adottare il piuano Kalergy per l’immigrazione? È stato un fallimento… Risultato? Più immigrazione!

La BCE fa il QE per far ripartire l’economia… Risultato? La crisi aumenta!

Insomma, fanno la lotta al terrorismo… Più terrorismo!

Dopo tutto questo, nessuno che si sia dimesso, ma che dico dimesso, NESSUNO CHE ABBIA MOSSO UN DITO PER CAMBIARE UNA STRATEGIA ERRATA PER LORO STESSA AMMISSIONE.

Così, dire “abbiamo sbagliato”, non produce nessuna modifica.

Ah…!

Source: INTELLIGENT’S LIST |



_________________
Immagine“El saòn no’l sa gnente, l’inteligente el sa poco, l’ignorante el sa tanto, el mona el sa tuto!”
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 8962
Iscritto il: 01/11/2011, 19:28
Località: Astana
 Oggetto del messaggio: Re: 23 Giugno 2016, BREXIT: scenari apocalittici... per chi?
MessaggioInviato: 14/06/2016, 20:37 
Brexit, l'appello del Sun: «Liberiamoci dalla dittatura di Bruxelles»

Il popolare quotidiano britannico The Sun ha lanciato oggi un appello ai suoi lettori a pronunciarsi in favore della Brexit

Immagine

Il quotidiano britannico Sun si è schierato a favore della Brexit. (© Askanews)

LONDRA - Il popolare quotidiano britannico The Sun ha lanciato oggi un appello ai suoi lettori a pronunciarsi in favore della Brexit, l'uscita del Regno unito dall'Unione europea, al referendum del prosismo 23 giugno. «BeLeave in Britain» si legge a chiare lettere sull'edizione odierna del quotidiano, un gioco di parole per sostenere l'uscita dall'Unione. «Siamo sul punto si prendere la più grande decisione della nostra vita. Il Sun esorta oggi tutto il mondo a votare per l'uscita», si legge.

I sondaggi parlano già chiaro
Secondo un nuovo sondaggio Icm pubblicato ieri dall'edizione online del Guardian, il campo della Brexit sarebbe in testa di sei punti percentuali su chi invece sostiene la causa del Regno unito nell'Ue, con il 53% dei voti.

Sovranità
Nel suo editoriale il Sun sostiene che «un'uscita» del Regno unito dall'Ue «consentirebbe di riaffermare la sovranità, abbracciare un futuro da potente nazione indipendente invidiata da tutti». Il futuro della Gran Bretagna sarebbe «molto più buio» all'interno dell'Ue e sarebbe assorbito dalla «inarrestabile espansione dello Stato federale tedesco», ha aggiunto il giornale.

Orgoglio britannico
«Il nostro paese ha una storia gloriosa. Questa è la nostra occasione per rendere ancora migliore la Gran Bretagna, per per riprenderci la nostra democrazia, preservare i valori e la cultura di cui siamo giustamente orgogliosi», è l'opinione del giornale. «Dobbiamo liberarci della dittatura di Bruxelles», di un'Unione europea «sempre più avida, spendacciona e fastidiosa».

La campagna anti-Brexit
Il quotidiano britannico ritiene che la campagna per il mantenimento della Gran Bretagna all'interno dell'Ue è stata «cinica» ed ha avuto l'obiettivo di «terrorizzare» i britannici. Il Sun è considerato un giornale conservatore ed è di proprietà del magnate austro-americano Rupert Murdoch.

(Fonte Askanews)

http://esteri.diariodelweb.it/esteri/ar ... 614_384197



_________________
Immagine“El saòn no’l sa gnente, l’inteligente el sa poco, l’ignorante el sa tanto, el mona el sa tuto!”
Top
 Profilo  
 

Marziano
Marziano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 1184
Iscritto il: 16/12/2015, 09:33
 Oggetto del messaggio: Re: 23 Giugno 2016, BREXIT: scenari apocalittici... per chi?
MessaggioInviato: 15/06/2016, 08:49 
Io so solo che siccome comandano dall'alto, se decidono che l'uscita della Gran Bretagna dall'Unione Europea dovrà portare a lacrime e sangue,questo succederà a prescindere da tutto e sono convinto che succederà sia in EU che in GB,non solo in EU.
La sovranità dei singoli paesi è falsa e fittizia,dietro sappiamo benissimo che c'è una partita molto più grossa che è comandata da lobby potenti e da un Elite di persone.Se la GB esce dall'Europa non è perché finalmente gli Inglesi hanno potuto esprimere la loro libertà ma semplicemente perché sono stati portati a fare questo e glielo si è fatto credere;probabilmente si vuole scatenare un'altra crisi finanziaria di proporzioni enormi che includa tutti i paesi che hanno una borsa valori con quotazioni di livello internazionale.
A proposito di Media potenti che indirizzano il pensiero delle persone si sono affidati a Murdoch,che in Gran Bretagna è potentissimo a livello media,che sta manipolando il pensiero della gente affinché votino per la brexit,pensate veramente che dietro tutto questo non ci sia una regia di alto livello???
Che stiano dentro o fuori,poco importa perché se hanno deciso che ci deve essere un'ennesima crisi finanziaria,questa ci sarà.


Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Non connesso


Messaggi: 4257
Iscritto il: 13/03/2016, 23:02
 Oggetto del messaggio: Re: 23 Giugno 2016, BREXIT: scenari apocalittici... per chi?
MessaggioInviato: 15/06/2016, 11:25 
Una crisi finanziaria, secondo me, decisa in questi momenti, ha almeno 3 obiettivi:
1 - indebolire e/o spezzare le sicurezze sociali ed economiche della gente inculcando insicurezza e paura del/nel futuro,

2 - in modo da farsi "autorizzare" dalla popolazione misure drastiche che comporteranno l'aumento di forze di: polizia, esercito ed armamenti e determinare conseguentemente la diminuzione o soppressione totale delle libertà individuali e collettive,

3 - in modo da avere mani libere e mezzi adeguati per:
• fare una guerra globale? non penso, perché creperebbero anche i politici ed i militari.
• contrastare qualche COSA di immane e devastante per l'umanità, che sta arrivando???


E' preoccupante il fatto che grandi "poteri" economici, sembra che stiano "suonando" un motivetto in "duo" con la chiesa romana.
Forse ci sono in ballo anche altri poteri che ora non sono palesi??? [:291] [:291]



_________________

“Non discutere MAI con un idiota: la gente potrebbe non notare la differenza.”(di Arthur Bloch)

Il cattivo qualche volta può anche recedere dalla sua cattiveria, MA l'imbecille non cessa mai di essere tale!

Niente è dannoso per una nazione come il fatto che i furbi passino per intelligenti. (Francis Bacon)
):•
Verba volant scripta manent! (Anche l'IP)
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 16173
Iscritto il: 06/06/2009, 15:26
Località: VARESE
 Oggetto del messaggio: Re: 23 Giugno 2016, BREXIT: scenari apocalittici... per chi?
MessaggioInviato: 15/06/2016, 14:38 
ridicoli..

dopo l'ULTIMATUM di scheuble..
(lì i pro brexit saranno raddoppiati di sicuro..)

se ne sentono di ogni..

raddoppio tasse,
crisi generale, guerra,
peste, cavallette e terremoto..


Guarda su youtube.com


belushi faceva simpatia..
questi no..



_________________
https://roma.corriere.it/notizie/politi ... 0b7e.shtml

Conte ripercorre le tappe della crisi: «Vorrei ricordare che con la parlamentarizzazione della crisi la Lega ha poi formalmente ritirato la mozione di sfiducia, ha dimostrato di voler proseguire, sono stato io che ho detto “assolutamente no” perché per me quell’esperienza politica era chiusa».


http://www.lefigaro.fr/international/mi ... e-20190923
il stipule que les États membres qui souscrivent à ce dispositif de relocalisation des personnes débarquées en Italie et à Malte s’engagent pour une durée limitée à six mois - éventuellement renouvelable.
Le mécanisme de répartition serait ainsi révocable à tout moment au cas où l’afflux de migrants vers les ports d’Italie et de Malte devait s’emballer.
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 40676
Iscritto il: 22/06/2006, 23:58
 Oggetto del messaggio: Re: 23 Giugno 2016, BREXIT: scenari apocalittici... per chi?
MessaggioInviato: 15/06/2016, 19:49 


L’Europa sta esplodendo, fra Brexit e impasse spagnola.
E in Francia è strategia della tensione


Tratto da: http://www.stopeuro.org/leuropa-sta-esp ... -tensione/

Ma come vi anticipavo, i manovratori stanno già preparando il terreno per il dopo referendum britannico. Esattamente per tre giorni dopo, domenica 26, quando la Spagna tornerà alle urne dopo che le scorse elezioni hanno generato un quadro così frammentato da non aver reso possibile la formazione di un esecutivo in grado di governare. Bene, prepariamoci al replay. O, forse, a una mossa che potrebbe vedere lo spread spagnolo salire a cannone, seguito prontamente da quello portoghese e dal nostro, visto il prossimo grande evento politico sarà il referendum costituzionale del prossimo ottobre. Come ci mostra questa tabella: Continua>>>> http://www.stopeuro.org/leuropa-sta-esp ... -tensione/



14 GIUGNO 2016

Ultima chiamata
AMICI, PER FAVORE STUDIATE ATTENTAMENTE QUESTO TESTO.


https://vaev1ctis.wordpress.com/2016/06 ... -chiamata/

Il grafico viene dalla Banca Centrale Europea ed è aggiornato a 14 giorni fa (1 giugno 2016)

img_0525.jpg



Esso ci racconta un fatto che la scienza economica conosce da tempo: in un’unione monetaria (quale l’eurozona è), i Paesi che mantengono l’inflazione più bassa finiscono per “succhiare” ogni risorsa dagli altri, impoverendoli. In particolare, il grafico mostra i saldi fra debitori (noi) e creditori (la Germania) nell’eurozona.

Il meccanismo per cui ciò avviene è scientificamente spiegato, non ammette eccezioni e, se volete, un giorno ve lo dimostro. Oppure potete studiare qui (http://goofynomics.blogspot.it/)

La Germania mantiene storicamente livelli bassissimi d’inflazione imponendo una politica di moderazione dei salari, malgrado l’aumento della produttività; in pratica, secondo la scienza economica, paga sempre meno i propri lavoratori. Questo essa fa in barba a ogni trattato internazionale e incurante degli squilibri che sta generando, ormai a livello globale (è finita anche nel mirino degli USA).

Perché la Germania odi l’inflazione è presto detto: è un Paese creditore e non vuole vedersi restituire soldi svalutati; per questo ha voluto rinunciare al marco, imponendoci l’euro. In pratica ci ha messo un cappio al collo.

Nell’eurozona, come avevamo avvertito, ogni tentativo di timida ripresa si traduce automaticamente in un credito a favore della Germania (come il grafico qui sopra dimostra) perché i loro prodotti costano sempre meno rispetto ai nostri e gli italiani sono sempre più invogliati a comprarli, impoverendosi. Chiaramente, quello tedesco è un atteggiamento suicida perché prima o poi i nostri soldi finiscono; presto, per veder onorati i crediti, arriveranno a imporci la vendita di tutto il nostro patrimonio: gli immobili, le spiagge, i monumenti…

Vi stupite dell’ottusità tedesca? Non dovreste. Oppure ignorate la Storia: la Germania ha già portato l’Europa alla guerra due volte e non esiterà a farlo la terza. E sempre saranno state le élite finanziarie, quelle che fanno capo agli enormi gruppi industriali tedeschi.

Ciò detto, è chiaro che dobbiamo al più presto uscire dall’eurozona, riappropriandoci di una nostra moneta con la quale compensare gli squilibri causati dalle scorrettezze altrui; dovremo anche allontanarci dall’UE, che è chiaramente irriformabile, se non a vantaggio di chi comanda.

Per concludere

Cari amici, se non capite il testo qui sopra, se pensate che Napolitano, Monti, Letta e Renzi abbiano fatto bene al Paese, se pensate di votare SÌ al referendum costituzionale…

…capite bene che quando scoppierà il casino grosso (la guerra), quando i responsabili saranno condotti davanti a una corte marziale, quando non ci sarà più misericordia per chi non ha voluto capire (e alcuni non l’avranno certamente fatto gratis)…

… come ci racconta la Storia, molti saranno invogliati a scovare ogni singolo traditore della Patria, esattamente come i Partigiani fecero coi fascisti.

E io non voglio che tanti miei concittadini si macchino di crimini di guerra.



_________________
"…stanno uscendo allo scoperto ora, amano annunciare cosa stanno per fare, adorano la paura che esso può creare. E’ come la bassa modulazione nel ruggito di una tigre che paralizza la vittima prima del colpo. Inoltre, la paura nei cuori delle masse risuona come un dolce inno per il loro signore". (Capire la propaganda, R. Winfield)

"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

UfoPlanet Informazione Ufologica - Ufoforum Channel Video
thethirdeye@ufoforum.it
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 16173
Iscritto il: 06/06/2009, 15:26
Località: VARESE
 Oggetto del messaggio: Re: 23 Giugno 2016, BREXIT: scenari apocalittici... per chi?
MessaggioInviato: 15/06/2016, 20:01 
ma avete letto?
i tassi tedeschi sono negativi.........
cioè se acquistiamo titoli germanici
dobbiamo pagare noi !!
ma si può?
invece i nostri, spagnoli, ecc
stanno al 2-3-5%..
ai crucchi l'euro non costa un ka.z.zo..
anzi non ne vogliono più..
"basta siamo strapieni..
se proprio ce li volete dare
dovete pagare voi.."

agli altri invece x procurarsi la moneta
gli fanno sputare sangue,
sacrifici, austerità, ecc.

MA COME SI FA A STARE
NELLO STESSO RECINTO?

È UN MASSACRO..
..E UNA MANNA X I TEDESCHI..



_________________
https://roma.corriere.it/notizie/politi ... 0b7e.shtml

Conte ripercorre le tappe della crisi: «Vorrei ricordare che con la parlamentarizzazione della crisi la Lega ha poi formalmente ritirato la mozione di sfiducia, ha dimostrato di voler proseguire, sono stato io che ho detto “assolutamente no” perché per me quell’esperienza politica era chiusa».


http://www.lefigaro.fr/international/mi ... e-20190923
il stipule que les États membres qui souscrivent à ce dispositif de relocalisation des personnes débarquées en Italie et à Malte s’engagent pour une durée limitée à six mois - éventuellement renouvelable.
Le mécanisme de répartition serait ainsi révocable à tout moment au cas où l’afflux de migrants vers les ports d’Italie et de Malte devait s’emballer.
Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Non connesso


Messaggi: 4257
Iscritto il: 13/03/2016, 23:02
 Oggetto del messaggio: Re: 23 Giugno 2016, BREXIT: scenari apocalittici... per chi?
MessaggioInviato: 15/06/2016, 22:50 
mik.300 ha scritto:
ma avete letto?
i tassi tedeschi sono negativi.........
cioè se acquistiamo titoli germanici
dobbiamo pagare noi !!
ma si può?
invece i nostri, spagnoli, ecc
stanno al 2-3-5%..
ai crucchi l'euro non costa un ka.z.zo..
anzi non ne vogliono più..
"basta siamo strapieni..
se proprio ce li volete dare
dovete pagare voi.."

agli altri invece x procurarsi la moneta
gli fanno sputare sangue,
sacrifici, austerità, ecc.

MA COME SI FA A STARE
NELLO STESSO RECINTO?

È UN MASSACRO..
..E UNA MANNA X I TEDESCHI..

Chi pecora si fa, il lupo se la mangia.
La maggioranza degli abitanti dello stivale, o è pecora o è furba.



_________________

“Non discutere MAI con un idiota: la gente potrebbe non notare la differenza.”(di Arthur Bloch)

Il cattivo qualche volta può anche recedere dalla sua cattiveria, MA l'imbecille non cessa mai di essere tale!

Niente è dannoso per una nazione come il fatto che i furbi passino per intelligenti. (Francis Bacon)
):•
Verba volant scripta manent! (Anche l'IP)
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 40676
Iscritto il: 22/06/2006, 23:58
 Oggetto del messaggio: Re: 23 Giugno 2016, BREXIT: scenari apocalittici... per chi?
MessaggioInviato: 16/06/2016, 09:53 
Brexit: secondo i giornalai italioti, stanno per arrivare
pestilenze, carestie e invasioni di cavallette. Perchè?
per via dell'uscita della Gran Bretagna? In realtà, la
vera paura è che altri paesi europei possano causare
un effetto domino a partire dalle prossime settimane.

E' l'implosione plausibile della UE è turbare i mercati...
non il referendum del 23 Giugno.... come a dire: il brexit
è la goccia... ma il vaso è già stracolmo.... [:295]

Per quanto riguarda le paure ingiustificate, Paolo Barnard
ci spiega la realtà delle cose. Realtà che, come possiamo
immaginare, è ben diversa della c.d. realtà percepita....

Paolo Barnard: gli uomini del Bilderberg
ed il progetto neofeudale e antidemocratico
i nome U.E.


Guarda su youtube.com



_________________
"…stanno uscendo allo scoperto ora, amano annunciare cosa stanno per fare, adorano la paura che esso può creare. E’ come la bassa modulazione nel ruggito di una tigre che paralizza la vittima prima del colpo. Inoltre, la paura nei cuori delle masse risuona come un dolce inno per il loro signore". (Capire la propaganda, R. Winfield)

"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

UfoPlanet Informazione Ufologica - Ufoforum Channel Video
thethirdeye@ufoforum.it
Top
 Profilo  
 

Marziano
Marziano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 1184
Iscritto il: 16/12/2015, 09:33
 Oggetto del messaggio: Re: 23 Giugno 2016, BREXIT: scenari apocalittici... per chi?
MessaggioInviato: 16/06/2016, 10:02 
Quindi siete convinti davvero che la brexit sia il risveglio sociale??
Ma davvero pensate che l'elite permetta che qualcuno possa risvegliarsi??
E' tutta una manovra.


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 433 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5 ... 29  Prossimo

Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Oggi è 20/10/2019, 05:52
© 2015 UfoPlanet di Ufoforum.it, © RMcGirr83.org