Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1314 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 82, 83, 84, 85, 86, 87, 88  Prossimo
Autore Messaggio

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 8924
Iscritto il: 04/01/2017, 18:06
 Oggetto del messaggio: Re: Il caso di Yara Gambirasio
MessaggioInviato: 23/06/2018, 16:16 
Cita:
Caso Yara news, Massimo Bossetti: perché la Cassazione potrebbe dargli ragione

http://urbanpost.it/caso-yara-news-mass ... i-ragione/


Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 7992
Iscritto il: 01/11/2011, 19:28
Località: Astana
 Oggetto del messaggio: Re: Il caso di Yara Gambirasio
MessaggioInviato: 28/06/2018, 22:42 
Guarda su youtube.com



_________________
Immagine“El saòn no’l sa gnente, l’inteligente el sa poco, l’ignorante el sa tanto, el mona el sa tuto!”
Top
 Profilo  
 

Astronave
Astronave

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 831
Iscritto il: 05/12/2008, 21:35
Località: pederobba(tv)
 Oggetto del messaggio: Re: Il caso di Yara Gambirasio
MessaggioInviato: 29/06/2018, 18:54 
Wolframio ha scritto:
Guarda su youtube.com


E ancora altra news
https://www.ilgazzettino.it/italia/cron ... 24867.html


Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 7992
Iscritto il: 01/11/2011, 19:28
Località: Astana
 Oggetto del messaggio: Re: Il caso di Yara Gambirasio
MessaggioInviato: 29/06/2018, 19:40 
La sorella farebbe meglio a starsene zitta.

Immagine
http://www.tag24.it/wp-content/uploads/ ... FINALI.mp3



_________________
Immagine“El saòn no’l sa gnente, l’inteligente el sa poco, l’ignorante el sa tanto, el mona el sa tuto!”
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 7992
Iscritto il: 01/11/2011, 19:28
Località: Astana
 Oggetto del messaggio: Re: Il caso di Yara Gambirasio
MessaggioInviato: 14/07/2018, 19:41 
Guarda su youtube.com


Guarda su youtube.com



_________________
Immagine“El saòn no’l sa gnente, l’inteligente el sa poco, l’ignorante el sa tanto, el mona el sa tuto!”
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 7992
Iscritto il: 01/11/2011, 19:28
Località: Astana
 Oggetto del messaggio: Re: Il caso di Yara Gambirasio
MessaggioInviato: 17/07/2018, 20:33 
Wolframio ha scritto:
Caso Bossetti, Ezio Denti: “Anche il Gup ha riconosciuto che sono ingegnere. Diffamato per due anni per colpa della Ruggeri”

Camilla Miglio 19 dicembre 2017

Ezio Denti è un ingegnere a tutti gli effetti, contrariamente da quanto sostenuto dal PM Letizia Ruggeri, la stessa che ha seguito il processo a Massimo Giuseppe Bossetti. Denti, uno dei consulenti della difesa del muratore di Mapello, ha espresso la sua soddisfazione ai microfoni di “Legge o Giustizia” su Radio Cusano Campus.

“Assolto perché il fatto non sussiste”

“Durante il dibattimento processuale avevo dichiarato il mio titolo di studio in qualità di ingegnere. Questo mi venne contestato dalla Ruggeri che diceva che io avessi solo il diploma di ragioniere. I titoli li avevo con me durante l’attività dibattimentale. Chiesi se voleva vederli perché sapevo che me lo avrebbe chiesto. Sono stato quindi rinviato a giudizio per falsa testimonianza e falsa attestazione. Abbiamo avuto una prima udienza durante la quale il Gup prese del tempo per riservarsi ulteriori verifiche. Gli avvocati Camporini e Salvagni hanno dimostrato che l’accusa si sbagliava nei miei confronti. Abbiamo presentato al Gup i miei titoli che sono validi in Francia e che sono equivalenti anche in Italia anche se non ho mai esercitato”.

Queste accuse hanno segnato Ezio Denti

“Due anni di diffamazioni e calunnie nei miei confronti. Prima Ezio Denti era il top del top. Ora sono un millantatore di titoli. Sono stato attaccato dal web e da tutti i media. Il primo fu Repubblica. Non chiedo tanto, chiedo che venga pubblicato quanto accaduto. Se le scuse non arriveranno adirò le vie legali, questo senza dubbio”.

Per Denti la sua è una vittoria di tutti i consulenti

“In questo modo si tutelano finalmente i consulenti di parte che oggi vengono visti come soggetti poco importanti. Noi siamo sempre dalla parte dei cattivi ma non possiamo essere messi in discussione per questo. Non sono mai state contestate le mie capacità tecniche e quindi si è cercato di offendere la moralità della mia persona. Il Gup ci ha messo poco a verificare la verità mentre la Pm Ruggeri non ci era riuscita. Sono passati due anni, si è perso veramente tanto tempo. Per cosa poi? Il mio titolo principale nel caso Bossetti era quello di investigatore privato riconosciuto. Diffamato dalla Ruggeri? Direi di si. Oggi sul web si parla di me solo come finto laureato. Garantisco che ora non ce ne è più per nessuno. I magistrati hanno un potere assurdo, possono distruggere una persona in qualunque modo. Nel processo Bossetti sono stati attaccati personalmente tutti i consulenti”.

http://www.tag24.it/197232-ezio-denti/


Immagine
Non è vero che sei bella




Ci stiamo avvicinando ad ottobre in vista del processo di terzo grado.
E questa bellezza riprende la campagna denigratoria contro i consulenti della difesa



La battaglia legale tra il pm Ruggeri e il criminologo di Bossetti sulla “falsa laurea”

Dopo il proscioglimento, il ricorso in appello del magistrato: lunedì Ezio Denti ha portato in aula la sua presunta tesi di laurea. Ma il gup Ciro Iacomino l'ha rinviato a giudizio
https://www.bergamonews.it/2018/07/17/l ... ea/286784/



_________________
Immagine“El saòn no’l sa gnente, l’inteligente el sa poco, l’ignorante el sa tanto, el mona el sa tuto!”
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 7992
Iscritto il: 01/11/2011, 19:28
Località: Astana
 Oggetto del messaggio: Re: Il caso di Yara Gambirasio
MessaggioInviato: 25/07/2018, 06:10 
mercoledì 28 ottobre 2015


DIAMOCI UNA PACCA SULLA SPALLA!

(e possibilmente un CALCIO SUI COGLIONI)


Immagine

A luglio del 2015 il Quotidiano "LIBERO" è uno dei pochi a dare risalto ad una notizia GRAVISSIMA riguardante le indagini sul caso Yara.


http://www.liberoquotidiano.it/news/italia/11809611/Hacking-team-e-il-caso-Yara.html




Questo scrive Libero: "È stata infatti pubblicata una email del giugno del 2014, in cui Claudio Vincenzetti, ceo di Hacking Team, dove scriveva: "Naturalmente non posso dirvi molto. Naturalmente non conosco i dettagli. Ma, come'è già successo numerose volte in passato per casi celeberrimi e molto più grandi di questo, il merito del successo di questa indagine va a una certa tecnologia investigativa informatica prodotta da un'azienda a noi molto nota". Vincenzetti, insomma, si mostrava entusiasta della sua "tecnologia", grazie alla quale era stato incastrato Bossetti. "Insomma - ha continuato - ci hanno appena chiamato i Ros di Roma. Per complimentarsi e ringraziarci. Davvero queste sono cose che riempono il cuore di gioia e di soddisfazione professionale.".

Le varie scienziate che col loro culone occupano le sedie dei vari salotti televisivi a propalare MENZOGNE (come quella che sarebbero ben 4 i laboratori che hanno analizzato la traccia di DNA trovata sugli slip di Yara, mentre è vero che UN SOLO LABORATORIO ha analizzato e gli altri tre hanno solo controllato i dati già elaborati dal primo!), dicevo...le varie scienziate tuttologhe non hanno minimamente sfiorato questa circostanza che getta un'ombra pesante quanto un macigno sui risultati che "avrebbero" individuato il Massimo Bossetti come possessore della traccia denominata Ignoto 1.... Sull'articolo si ventilano delle "scusanti" secondo cui Hacking team sarebbe stato a sua volta "hackerato" e le prove potrebbero essere state "inquinate" dagli hacker che hanno hackerato hacker team!.... Eh no!!! Troppo comodo.


WikiLeaks in realtà ha voluto semplicemente SPUTTANARE coloro che, con i loro maledetti software, non si fanno scrupolo, NEL MONDO, a mandare in rovina degli innocenti, spiando tutto e tutti, entrando nei computer a manipolare, manomettere, creare prove ad hoc. Abbiamo appreso che HACKING TEAM produce un software che può truccare il computer CON FALSE PROVE, e ce lo dice il "FATTO QUOTIDIANO" :




http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/07/10/hacking-team-il-software-rcs-che-puo-truccare-il-computer-con-false-prove-dubbi-sulluso-nelle-inchieste/1862318/



Hacking Team, il software Rcs che può truccare il computer con false prove: dubbi sull’uso nelle inchieste

Il trojan è parte integrante della soluzione offerta all’intelligence e alle polizie di tutto il mondo. Secondo l'ad di Ht avrebbe consentito di risolvere numerosi casi giudiziari. E proprio la sua capacità di intromettersi nei dispositivi potrebbe gettare un’ombra pesante su anni di investigazioni e indagini giudiziarie

Un potere quasi assoluto. Non solo di controllo e di intrusione, ma anche di manipolazione e creazione della realtà, attraverso l’alterazione a distanza delle memorie dei computer. Un delitto perfetto, reso possibile dalle potenzialità offensive del softwaredella società milanese Hacking Team, usato dalle polizie e dai governi di tutto il mondo, il Remote control system (Rcs).

“Un sistema invisibile di spyware
per attaccare, infettare e monitorare computer e smartphone”, come definito della stessa società HT nei suoi manuali. In grado però, secondo quanto emerge documenti tecnici pubblicati in seguito all’attacco informatico subito dalla società milanese – anche di inserire file creati ad arte che risulterebbero perfettamente integrati nella memoria dell’hard disk di un computer, tanto da sembrare autentici.Lo scenario, degno di un film anni ’90 sugli incubi della Rete, emerge dalle pagine dei manuali tecnici del software Rcs, in cui viene illustrata nel dettaglio la funzione “Trasferimento file da/a il target”. Segno di un’effettiva potenzialità dimanipolazionesilenziosa e invisibile delle memorie di computer e dispositivimobili, secondo una procedura di una semplicità a quanto pare disarmante: “Doppio clic su una operation, doppio clic su untarget, doppio clic su un agent, doppio clic su Trasferimento File”. Ed ecco che, sul computer di ignari “target” infettati dal virus governativo (ma HT ha venduto il programma anche a diverse società private), possono comparire dal nulla file che apparentemente sono sempre stati nell’hard disk, in quanto ne seguono i percorsi e riportano fedelmente i metadati.


Il sospetto che il trojan
di HT, venduto alle autorità di mezzo mondo, potesse prendere il controllo dei dispositivi colpiti e inserire file nella memoria dei computer era stato evidenziato già nel 2013, con la pubblicazione su Wikileaks di una presentazione del programma Rcs da parte di HT. In quelle slide, relative alla versione 5.1, era la stessa società ideatrice a pubblicizzare lepotenzialità offensive del software, tra cui “la capacità di compiere azioni sul computer bucato”, come ad esempio la “possibilità di modificare i contenuti dell’hard disk”. Ora, con l’attacco informatico e la successiva ammissione di vulnerabilità da parte dell’azienda milanese, la conferma che questa funzione esiste ed è parte integrante della soluzione offerta all’intelligencee alle polizie di tutto il mondo.Ma se la funzione di modifica del computer colpito può risultare di grande interesse per le attività “extra-legali” deiservizi segreti, mette invece in seria discussione la validità legale dell’utilizzo di Rcs da parte dei corpi di polizia. Oltre ai servizi di intelligence, tra i clienti di HT risultano infatti nell’archivio delle fatture numerose polizie tra cui l’Fbistatunitense. In Italia, corpi di polizia come il Ros deiCarabinieri, lo Scico della Guardia di finanza e la Polizia postale da anni hanno adottato il software di HT per le loro attività investigative. Come lo hanno utilizzato e in quali indagini? Quali funzionalità del potente strumento sono state attivate?


“In Italia lo usano tutti
, ma proprio tutti”, scrive l’ad di Hacking Team, David Vincenzetti, in una delle migliaia di email aziendali pubblicate da Wikileaks. Ed è proprio Vincenzetti a tracciare la storia del software spia in Italia e in Europa. “È stato il primo sistema di sicurezza offensiva commercialmente disponibile al mondo – scrive Vincenzetti – prima vendita nel 2004 alla Polizia Postale e subito dopo stesso anno ai Servizi Spagnoli dopo il Madrid Jihadist bombing alla stazione dei treni”.


E tramite il software Rcs
, secondo l’ad di HT, sarebbero stati risolti numerosi casi giudiziari che hanno riempito le prime pagine dei giornali italiani.


“Cose da prima pagina (…) Capi Mafia
identificati e arrestati – racconta Vincenzetti – assassini che non si trovavano da anni immediatamente localizzati (te la ricordi la storia di quella ragazzina di Bergamo di qualche anno fa?), la P4 disintegrata. Il nostro strumento è usato anche dalla Gdf che indaga casi di corruzione, corruzione politica”.


Ma proprio la capacità di Rcs
di modificare il contenuto dei computer monitorati potrebbe ora riaprire quei casi. E gettare un’ombra pesante su anni di investigazioni e inchieste giudiziarie. Oltre che sollevare interrogativi sulla necessità da parte diCarabinieri, Polizia e Guardia di finanza di possedere – in modo autonomo rispetto alle Procure – il potente software di intercettazione.

http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/07/10/hacking-team-il-software-rcs-che-puo-truccare-il-computer-con-false-prove-dubbi-sulluso-nelle-inchieste/1862318/


Se, alla luce di queste notizie, leggete questa altra foto, sempre pubblicata da WikiLeaks vi renderete conto che gli hacker non c'entrano un bel tubo... e che bisognerebbe stoppare tutto e fare rewind con una bella INCHIESTA PARLAMENTARE!

La "pacca sulla spalla" se la dà il personale di Hackingteam... per i ringraziamenti dei ROS... martedì 17 giugno 2014 e fanno riferimento ai TG della sera precedente...ossia del 16 giugno 2014. Cos'era accaduto??? AVEVANO ARRESTATO UN POVERO CRISTO e si stavano organizzando per manipolare le prove a suo SFAVORE.


Immagine



Se leggete bene, dopo circa due giorni, c'è un altro scambio di mail nel "team" con scritto:

" DOVESTI AGGANCIARLO ALL'EVENTO ETILOMETRO" seguito da un'icona smile...


e da un'altra frase: STIAMO LAVORANDO ANCHE SUL MODULO DNA???


Ecco, già solo questi pochi rilievi dovrebbero bastare a scarcerare un INNOCENTE!!!! Ma per capire, è necessario fare riferimento alle procedure con cui vengono elaborate le tracce. IL TUTTO AVVIENE TRAMITE SOFTWARE...e di conseguenza...in tali software ci si può infilare, volontariamente o in modo criminale, per cambiare sequenze, alterare dati, cancellare o aggiungere. Di seguito pubblico alcune delle foto ricavate da una splendida spiegazione che troverete INTEGRALMENTE qui : http://www.emidioalbertini.com/pdf/Sequenziamento.pdf


Da questi elementi, vi potrete rendere conto di quale LOSCO E CRIMINALE RIMANEGGIAMENTO dei dati, può essere stata oggetto la traccia chiamata Ignoto 1 e..a questo punto, forse anche le altre!!!


Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine



In uno Stato serio e rispettabile, tutto quanto è accaduto avrebbe dovuto comportare alcune cose, obbligatoriamente! Prima fra tutti la scarcerazione di un povero Cristo e in secondo luogo una Commissione parlamentare d'inchiesta.


In uno Stato serio e rispettabile...i MEDIA, specialmente quelli televisivi che fanno maggior presa sul popolo-bue (e condizionano pesantemente anche le aule giudiziarie) sono tali e sono quindi MEZZI DI INFORMAZIONE. Mentre in Italia sono ME(R)DIA , fanno disinformazione o sfacciato depistaggio, assoldando chi non ha la minima competenza e formazione professionale a discutere di elementi specifici come ad esempio il DNA FORENSE (che è diverso dal genoma, dai test di paternità normali e non sono entrambi PROVE REGINE di un cavolo!).


In uno Stato serio e rispettabile NON SI INSULTANO I PERITI DELLA DIFESA NEL TENTATIVO DI SCREDITARLI


in uno Stato serio e rispettabile NON SI CERCA DI FAR PASSARE IL BUSINESS della Banca dati del DNA sulla pelle di un povero padre di famiglia, onesto lavoratore!


in uno Stato serio e rispettabile, un Presidente della Repubblica che si rispetti...DOVREBBE FAR SENTIRE IN MERITO LA SUA FORTE VOCE...ma forse avrà la raucedine.
Dategli uno sciroppo.

https://agnesepozzi.blogspot.com/2015/1 ... lla-e.html



_________________
Immagine“El saòn no’l sa gnente, l’inteligente el sa poco, l’ignorante el sa tanto, el mona el sa tuto!”
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 7992
Iscritto il: 01/11/2011, 19:28
Località: Astana
 Oggetto del messaggio: Re: Il caso di Yara Gambirasio
MessaggioInviato: 05/08/2018, 15:41 
Desidero mostrare come certa magistratura deviata lavora in simbiosi con i mezzi di informazione.
Era l'anno 2013 quando Bossetti nelle indagini non esisteva ancora.


Yara, nuova svolta al caso Gli occhi dell'assassino sono castani

Bergamo Lo rivela "Quarto Grado"


Pubblicato il 26 ottobre 2013
Ultimo aggiornamento: 26 ottobre 2013 ore 20:23

Bergamo, 26 ottobre 2013 - Chi è l'assassino di Yara Gambirasio? A quasi 4 anni della scomparsa della 13enne ginnasta di Brembate Sopra, trovata morta in un campo a Chignolo d`Isola il 26 febbraio del 2011dopo che non si avevano più sue notizie da tre mesi, emerge finalmente un particolare: i suoi occhi sarebbero castani. L'indiscrezione è stata raccolta dal programma “Quarto Grado”.


Maschio, caucasico e, grazie alle sofisticate ricerche scientifiche dei laboratori americani, che stanno analizzando a fondo il Dna di "ignoto 1" - il killer della ragazzina, probabilmente figlio illegittimo del camionista di Gorno, Giuseppe Guerinoni -, dagli occhi marroni. Un elemento in più, seppur non decisivo, per risalire a chi ha ucciso Yara.

Resta impossibile invece capire il colore dei capelli a causa della poca quantità di traccia di Dna a disposizione degli espert

Fonte: https://www.ilgiorno.it/bergamo/cronaca ... Yara.shtml





Andiamo a vederci questa puntata di Quarto Grado dopo l'arresto di Bossetti dagli occhi azzurri:


https://www.mediasetplay.mediaset.it/vi ... 0000416483

Del servizio sul colore castano degli occhi dell'assassino di Yara, rimangono solo 5 annunci del commentatore.
il servizio non c'è piu, tagliato,eliminato,cancellato, la gente deve dimenticare gli occhi castani.


Immagine



_________________
Immagine“El saòn no’l sa gnente, l’inteligente el sa poco, l’ignorante el sa tanto, el mona el sa tuto!”
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 7992
Iscritto il: 01/11/2011, 19:28
Località: Astana
 Oggetto del messaggio: Re: Il caso di Yara Gambirasio
MessaggioInviato: 26/08/2018, 09:56 
Ritorno sulle amplificazioni con kit scaduti (da un anno e mezzo, non di una settimana)
Sarà uno dei tanti oggetti di ricorso in cassazione il 12 ottobre 2018

Eseguite 15 amplificazioni
10 con kit scaduti e 5 con kit in corso di validità
e proprio questi ultimi non danno risultati sovraponibili al Dna di Bossetti.


Si chiederà inoltre che venga concesso a Bossetti un nuovo test tra il Dna di Ignoto1 ed il suo.

Non è vero che non c'è piu materiale per nuovi esami.

Immagine



_________________
Immagine“El saòn no’l sa gnente, l’inteligente el sa poco, l’ignorante el sa tanto, el mona el sa tuto!”
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 7992
Iscritto il: 01/11/2011, 19:28
Località: Astana
 Oggetto del messaggio: Re: Il caso di Yara Gambirasio
MessaggioInviato: 22/09/2018, 18:34 
Massimo Bossetti Cassazione, difesa a Quarto Grado: la chiave per riaprire il caso

scritto da Michela Becciu22 settembre 2018, 10:03



Omicidio Yara Gambirasio news a Quarto Grado: Massimo Bossetti attende con ansia la sua ultima possibilità di potere dimostrare la sua innocenza. La Corte di Cassazione si pronuncerà in merito al ricorso fatto dai suoi legali che hanno impugnato la sentenza d’appello che ha confermato la condanna in primo grado, il prossimo 12 ottobre. “Massimo ci crede ancora, crede nella giustizia […] la sua è un’attesa drammatica, il percorso fatto finora è stato faticosissimo, è rimasto solo, ha perso i genitori, gli è rimasta solo Marita … e i figli”. Quella del 12 ottobre “sarà l’ultima spiaggia”. Queste le parole dell’avvocato Claudio Salvagni in studio insieme al collega a Quarto Grado, dove si è discusso sui punti salienti del ricorso in Cassazione.




Immagine







Bossetti profilo Ignoto 1: contaminata la super prova?

Paolo Camporini e Claudio Salvagni hanno sollevato dei dubbi circa il modus operandi degli inquirenti all’epoca delle indagini, sostenendo che la traccia genetica repertata sugli slip della ginnasta potrebbe essere stata contaminata. Si tratta della ormai nota traccia ’31G20′ che portò all’arresto di Bossetti. Come fu repertata? Vi fu una contaminazione della scena del crimine? Durante la diretta è stato mandato in onda il video che immortalò quei momenti (era la sera del 26 febbraio 2011, quando fu trovato il corpo di Yara Gambirasio nel campo di Chignolo d’Isola); si scorgono gli uomini della Scientifica in tuta e calzari impegnati a repertare la scena del ritrovamento del corpo, alcuni di loro però non indossano i calzari, qualcuno prende un lembo di slip della vittima senza pinzette, uno sembra non indossare i guanti. Possibili irregolarità che, a detta della difesa di Bossetti, potrebbero avere inficiato il lavoro di repertazione compromettendolo irreversibilmente. Dalle immagini che scorrono si può notare che il l lembo degli slip viene maneggiato varie volte, viene usata sempre la stessa pinzetta. Davvero sono stati rispettati tutti i protocolli di repertazione? Questo uno degli interrogativi sollevati dalla difesa nel ricorso in Cassazione.

Immagine



Omicidio Yara: il parallelismo con il caso Meredith

La difesa del carpentiere bergamasco per argomentare la propria strategia difensiva chiama in causa il tristemente noto ‘Caso Meredith Kercher’ e cita alcuni passaggi della sentenza della Cassazione che, dopo le condanne in primo e secondo grado, assolse clamorosamente Raffaele Sollecito (e Amanda Knox) proprio per via del reperto contaminato rinvenuto sulla scena del crimine con oltre 40 giorni di ritardo: il gancetto del reggiseno della vittima, strappato e sporco, sul quale venne isolato il profilo genetico di Sollecito. Quel reperto infatti, se dapprima costò a Sollecito l’incriminazione per omicidio, proprio in quanto contaminato e non più acquisibile come prova valida al processo, portò alla assoluzione dell’imputato. Per i difensori di Bossetti nel caso Meredith ci sono elementi inerenti allo stato di diritto paragonabili al caso Bossetti. “La prova per essere valida nel processo deve essere il risultato del rispetto delle regole ed è sostanzialmente quello che noi chiediamo dalla prima udienza”, così l’avvocato Paolo Camporini alludendo alla tanto richiesta e mai concessa super perizia sul Dna che, a detta sua e del collega Salvagni, potrebbe scagionare Bossetti.


http://urbanpost.it/massimo-bossetti-ca ... re-il-caso



_________________
Immagine“El saòn no’l sa gnente, l’inteligente el sa poco, l’ignorante el sa tanto, el mona el sa tuto!”
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 7992
Iscritto il: 01/11/2011, 19:28
Località: Astana
 Oggetto del messaggio: Re: Il caso di Yara Gambirasio
MessaggioInviato: 26/09/2018, 20:42 
Massimo Bossetti, il libro sconvolgente di Carlo Infanti sull'omicidio di Yara: chi è il vero assassino

26 Settembre 2018


Immagine


"So di aver trovato molti elementi che se presentati in aula durante i processo, forse Massimo Bossetti non sarebbe in galera". Nel nuovo libro "Nel nome del popolo italiano" di Carlo Infanti, già consulente della difesa del muratore di Mapello condannato per l'omicidio di Yara Gambirasio, emerge una nuova sconvolgente ipotesi su chi possa essere il vero assassino.


Leggi anche: Bossetti, "la prova inquinata": Cassazione, verso il ribaltone?


Dal lavoro di analisi degli elementi trovati ormai due anni fa, Infanti ha maturato la consapevolezza che quelle informazioni avrebbero potuto aiutare in modo determinante la difesa di Bossetti. Su Dagospia, l'autore spiega: "Non è dignitoso sapere che il Dna estrapolato dai leggins e dagli slip della giovane Yara, non ha rispettato le procedure previste dal nostro Codice di procedure penale, come è preoccupante scoprire che i consulenti della procura, incaricati di analizzare i Dna raccolti, sbaglino l'analisi del Dna di Natan Gambirsaio. Un Dna - spiega Infanti - raccolto con un tampone sterile in quantità abbondante e conservato in una provetta sterile, c'è da domandarsi come abbiano fatto a non sbagliare quello di Ignoto 1 che certamente era per quantità molto inferiore, per qualità degradato e per giunta misto. Come non è dignitoso trovare documenti che dimostrano che Yara è certamente stata rivestita".


L'elenco degli elementi raccolti è sterminato, dettagliatissimo e Infanti sfida anche a sottoporlo agli addetti ai lavori per dimostrare che si sbaglia. Infanti sottolinea errori e mancanze che di fatto "tolgono dignità alla sentenza" contro Bossetti: "Non accontentatevi - dice ai lettori - leggete il mio libro, verificate ogni singolo passaggio e scoprirete che chiedere dignità nei processi e nelle sentenze partendo da quelli di Massimo Bossetti non è solo un semplice schieramento tra innocentisti e colpevolisti, ma un dovere civile".

https://www.liberoquotidiano.it/news/it ... rasio.html



_________________
Immagine“El saòn no’l sa gnente, l’inteligente el sa poco, l’ignorante el sa tanto, el mona el sa tuto!”
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 7992
Iscritto il: 01/11/2011, 19:28
Località: Astana
 Oggetto del messaggio: Re: Il caso di Yara Gambirasio
MessaggioInviato: 06/10/2018, 20:57 
Gigi Moncalvo: un libro svela nuove verità sul delitto di Brembate

Guarda su youtube.com



_________________
Immagine“El saòn no’l sa gnente, l’inteligente el sa poco, l’ignorante el sa tanto, el mona el sa tuto!”
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 8924
Iscritto il: 04/01/2017, 18:06
 Oggetto del messaggio: Re: Il caso di Yara Gambirasio
MessaggioInviato: 06/10/2018, 21:09 
Ma quindi ci saranno altre udienze?


Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 7992
Iscritto il: 01/11/2011, 19:28
Località: Astana
 Oggetto del messaggio: Re: Il caso di Yara Gambirasio
MessaggioInviato: 06/10/2018, 21:19 
Il 12 ottobre c'è la Cassazione che valuterà l'osservanza delle norme procedurali, la legittimità delle sentenze e scriverà la parola fine.
Bossetti o verrà liberato o gli verrà riconfermato l'ergastolo.



_________________
Immagine“El saòn no’l sa gnente, l’inteligente el sa poco, l’ignorante el sa tanto, el mona el sa tuto!”
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 8924
Iscritto il: 04/01/2017, 18:06
 Oggetto del messaggio: Re: Il caso di Yara Gambirasio
MessaggioInviato: 07/10/2018, 00:08 
Ok, speriamo che la verità venga a galla.


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1314 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 82, 83, 84, 85, 86, 87, 88  Prossimo

Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Oggi è 21/10/2018, 22:33
© 2015 UfoPlanet di Ufoforum.it, © RMcGirr83.org