Time zone: Europe/Rome




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1345 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 85, 86, 87, 88, 89, 90  Prossimo
Autore Messaggio

Marziano
Marziano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 1077
Iscritto il: 01/06/2018, 10:10
 Oggetto del messaggio: Re: Il caso di Yara Gambirasio
MessaggioInviato: 15/10/2018, 16:11 
Wolframio ha scritto:
Grazie argla :-)

Ed è nel marzo del 2012 che emerge per la prima volta il cognome Guerinoni. Ma non si tratta ancora del defunto Giuseppe. Ma di un suo nipote: Damiano. Giovanotto che insieme ad altri viene “censito” non come sospettato, ma come oggetto di uno screening di massa, che ancora ha le dimensioni del già visto: qualche decina, un centinaio al massimo, di persone da verificare.


Ora si tratta di trovare il giorno che a Damiano Guerinoni è stato fatto il tampone per prelevargli il Dna.

E confrontare la data con quella qui sotto.

Immagine


Ma figurati, è un piacere. [:)]

Ho trovato questo. Pagina 57, motivazioni della Corte d' Assise di Bergamo.
Cita:
a luglio 2011 era prelevato il tampone salivare di tale Damiano Guerinoni, tesserato alla dicoteca Sabbie Mobili che pero' al momento della scomparsa di Yara si trovava in Peru'. L'estrapolazione era eseguita dalla Polizia Scientifica il successivo 21 ottobre 2011
http://www.giurisprudenzapenale.com/wp- ... assimo.pdf



_________________
" Se vuoi scoprire i segreti dell' universo pensa in termini di energia, frequenza e vibrazioni. " (Nikola Tesla)
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 8986
Iscritto il: 01/11/2011, 19:28
Località: Astana
 Oggetto del messaggio: Re: Il caso di Yara Gambirasio
MessaggioInviato: 15/10/2018, 16:59 
Allora.... ti spiego.
Hai visto il documentario "Ignoto 1 - Yara, Dna di un'indagine" girato da Sky?

Questa immagine datata 28-10-2011 è stata estrapolata da quel documentario.

Immagine

Mi interessavano le date perchè a Giuseppe Benedetto Guerinoni (presunto padre di Bossetti) ricordo che sono arrivati solo nel 2012.

Capirai che il Dna dell'autista di Gorno , non potevano averlo il 28-10-2011

Quindi volendo pensar bene, quel diagramma deve trattarsi di un fotomontaggio fatto dal regista del film.



_________________
Immagine“El saòn no’l sa gnente, l’inteligente el sa poco, l’ignorante el sa tanto, el mona el sa tuto!”
Top
 Profilo  
 

Marziano
Marziano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 1077
Iscritto il: 01/06/2018, 10:10
 Oggetto del messaggio: Re: Il caso di Yara Gambirasio
MessaggioInviato: 16/10/2018, 21:43 
Davvero un bel quesito Wolf.

Sarebbe molto importante riuscire a stabilire se è un' immagine creata per il documentario ( ma che senso avrebbe ? poi perché quella data piuttosto che un' altra ? ) o vera.

C' è questo strano articolo del Guardian.
https://www.theguardian.com/world/2015/ ... ssed-italy
Strano perché sembra dettagliato ma riporta una data in particolare ( " Investigators visited Giuseppe’s widow in September 2011 and found two stamps he had licked " ) che se fosse corretta sarebbe sconcertante. Quindi immagino che non sia attendibile... Lo riporto lo stesso perché mi interesserebbe aggiustare il "tassello". Qualcuno saprebbe dirmi il giorno preciso in cui sono stati prelevati i famosi francobolli ?

La reazione degli altri detenuti alla lettura della condanna definitiva secondo me fa davvero pensare. Di solito chi finisce in carcere per crimini contro i bambini non riceve certo quel tipo di solidarietà dai compagni di cella, anzi... Evidentemente i carcerati sviluppano un certo intuito e si sono fatti la loro idea.

Sopra parlavo di illogicità :
- perché chiamare i cani molecolari e poi scartare il loro contributo ?
- per i cani molecolari Yara esce della palestra in direzione di un cancello di servizio, normalmente chiuso a chiave. Secondo la Ruggeri sarebbe uscita in direzione opposta. Perché ??? Cos' ha in mano per sostenerlo ?
- sull' allenatrice Silvia Brena non sarebbe emerso niente di strano. Ma se sul giubbotto di Yara c' era il suo dna e lei ha dichiarato di non averla né vista né toccata, ha mentito. Mentire non è considerato strano ? Anche la Brena frequentatrice della discoteca “Sabbie mobili”...
- la procura aveva fatto confezionare un filmato fasullo col furgone di Bossetti per “ esigenze comunicative”, ammesso dal comandante dei Ris di Parma, il colonnello Giampietro Lago. Molto grave. Perché ???
- ancora illogicità, una ragazzina aggredita... una delle prime cose che io andrei ad analizzare è cos' ha sotto le unghie, possibile che non ci fosse niente di significativo ?
- i messaggini sul cellulare all' amica Martina, tanto amica da non aver mai scambiato confidenze con Yara... si allenavano da tempo, non sarà nemmeno stata la prima competizione per loro, quindi come può essere credibile che non sapesse a che ora si dovevano incontrare per la gara ?
- un campione di dna può lievitare e aumentare di contenuto nella sua provetta ???
- esiste un profilo genetico trascurato -in quanto femminile- Quindi si è deciso che l' assassino era uomo e si è indagato solo in quella direzione ? Perché ?
Voglio dire... prima di arrivare allo strano dna che inchioderebbe Bossetti secondo me dovrebbero ripartire da capo e risolvere tutte le incongruenze. Poi ne avrò sicuramente dimenticate...

Speriamo che in un tribunale internazionale, senza la cavezza dei "signori del potere" e "del cantiere", le incongruenze che vediamo tutti appaiano evidenti anche i tutori della giustizia. [8]



_________________
" Se vuoi scoprire i segreti dell' universo pensa in termini di energia, frequenza e vibrazioni. " (Nikola Tesla)
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 8986
Iscritto il: 01/11/2011, 19:28
Località: Astana
 Oggetto del messaggio: Re: Il caso di Yara Gambirasio
MessaggioInviato: 17/10/2018, 13:20 
Immagine
https://www.mediasetplay.mediaset.it/vi ... 1601028C02



_________________
Immagine“El saòn no’l sa gnente, l’inteligente el sa poco, l’ignorante el sa tanto, el mona el sa tuto!”
Top
 Profilo  
 

Grigio
Grigio

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 2731
Iscritto il: 17/01/2012, 17:31
Località:
 Oggetto del messaggio: Re: Il caso di Yara Gambirasio
MessaggioInviato: 17/10/2018, 14:37 
i cani erano arrivati fino agli spogliatoi del cantiere e fiutavano soprattutto quelli di alcuni polacchi mi pare comunque stranieri.
la brena oltre al dna sul giubbotto aveva anche chiamato il fratello e messaggiato in quelle ore, alla richiesta dei pm su quei messaggi e chiamate si scoprì che furono tutti cancellati e non si ricordava perchè avesse chiamato il fratello. ma nessuno si è preso la briga di far controllare il cell dagli esperti e far recuperare i messaggi, come mai?
durante il processo lei rispondeva sempre no lo so, non lo so a ogni domanda.


Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 5903
Iscritto il: 30/08/2014, 14:48
Località: Soroslandia
 Oggetto del messaggio: Re: Il caso di Yara Gambirasio
MessaggioInviato: 17/10/2018, 15:18 
Secondo me questa è una storia simile a quella del Mostro di Firenze.
Buttano in galera uno a caso per coprire qualcun altro che deve essere coperto perchè "altolocato"...



_________________
Al è dibant cirî di insegnâ al mus, si piert dome timp e si infastidis la bestie!
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 8986
Iscritto il: 01/11/2011, 19:28
Località: Astana
 Oggetto del messaggio: Re: Il caso di Yara Gambirasio
MessaggioInviato: 17/10/2018, 16:49 
L'assurdo di queste sentenze è che sono emesse IN NOME DEL POPOLO ITALIANO.
Credo che la maggiornaza del popolo ritiene Bossetti innocente.
Ci sarebbe da fare una petizione per liberarlo.



_________________
Immagine“El saòn no’l sa gnente, l’inteligente el sa poco, l’ignorante el sa tanto, el mona el sa tuto!”
Top
 Profilo  
 

Marziano
Marziano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 1077
Iscritto il: 01/06/2018, 10:10
 Oggetto del messaggio: Re: Il caso di Yara Gambirasio
MessaggioInviato: 17/10/2018, 17:56 
Wolframio ha scritto:


Mi hai ricordato perché guardo poca tv.
Mamma mia, hanno una bella paura a dire che può esserci stato un errore ! Sono giudici eh, mica DEI !
Non lo capirò mai questo ossequio a prescindere scollegato dal raziocinio... " lavoro ineccepibile "... parliamone...

Modifico per aggiungere una considerazione. Dare ( e sottolineo dare, non aspettare che venisse ELEMOSINATA/IMPLORATA ) la possibilità di verificare un dato scientifico cardine sarebbe stata la normalità in una situazione in cui non ci fosse niente da nascondere, secondo me.
Nel caso Meredith i giudici hanno ritenuto che fosse necessaria una seconda prova per l'attribuzione del dna e il verdetto è stato emesso anche tenendo conto di questo principio.


Ultima modifica di argla il 17/10/2018, 18:25, modificato 2 volte in totale.


_________________
" Se vuoi scoprire i segreti dell' universo pensa in termini di energia, frequenza e vibrazioni. " (Nikola Tesla)
Top
 Profilo  
 

Marziano
Marziano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 1077
Iscritto il: 01/06/2018, 10:10
 Oggetto del messaggio: Re: Il caso di Yara Gambirasio
MessaggioInviato: 17/10/2018, 18:09 
xfabiox ha scritto:
i cani erano arrivati fino agli spogliatoi del cantiere e fiutavano soprattutto quelli di alcuni polacchi mi pare comunque stranieri.
la brena oltre al dna sul giubbotto aveva anche chiamato il fratello e messaggiato in quelle ore, alla richiesta dei pm su quei messaggi e chiamate si scoprì che furono tutti cancellati e non si ricordava perchè avesse chiamato il fratello. ma nessuno si è preso la briga di far controllare il cell dagli esperti e far recuperare i messaggi, come mai?
durante il processo lei rispondeva sempre no lo so, non lo so a ogni domanda.


Esatto xfabiox, altre incongruenze.
Già la Brena non ricordava niente. Anche le compagne di Yara. Tanta bella gioventù... con l' alzheimer precoce, son drammi...



_________________
" Se vuoi scoprire i segreti dell' universo pensa in termini di energia, frequenza e vibrazioni. " (Nikola Tesla)
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 8986
Iscritto il: 01/11/2011, 19:28
Località: Astana
 Oggetto del messaggio: Re: Il caso di Yara Gambirasio
MessaggioInviato: 22/10/2018, 11:34 
Così è, se vi pare

https://bossettiade.wordpress.com/2018/ ... e-vi-pare/



_________________
Immagine“El saòn no’l sa gnente, l’inteligente el sa poco, l’ignorante el sa tanto, el mona el sa tuto!”
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 8986
Iscritto il: 01/11/2011, 19:28
Località: Astana
 Oggetto del messaggio: Re: Il caso di Yara Gambirasio
MessaggioInviato: 27/10/2018, 19:58 
Immagine

Saluti: Roberto Padrin (Presidente Provincia di Belluno).

Introducono e coordinano gli avvocati Sonia Sommacal e Mauro Gasperin (foro di Belluno).

Intervengono: Francesca Scopelliti (Presidente Fondazione Internazionale per la Giustizia Enzo Tortora), Benedetto Lattanzi e Valentino Maimone, Giuseppe Gullotta (Presidente Progetto Innocenti, Fondazione Giuseppe Guiotta), Diego Olivieri (Presidente Associazione Futuro per tutti Onlus), Tiziana Ceschin (Consigliere Ordine Avvocati di Venezia), Rachele Nicolin (Presidente Camera Penale di Vicenza), Daniel Monni (foro La Spezia).

Convegno "''Errori giudiziari processuali e procedurali"", registrato a Belluno venerdì 26 ottobre 2018 alle ore 14:48.

Sono intervenuti: Sonia Sommacal (vicepresidente dell'Ordine degli Avvocati di Belluno), Roberto Padrin (presidente della Provincia di Belluno), Luigi Fincato (giornalista), Francesca Scopelliti (presidente della Fondazione Internazionale per la Giustizia "Enzo Tortora"), Tiziana Ceschin (avvocato), Rachele Nicolin (Presidente della Camera Penale di Vicenza), Claudio Salvagni (avvocato), Valentino Maimone (giornalista, autore del sito "errorigiudiziari.com"), Mauro Gasperin (avvocato del Foro di Belluno), Diego Olivieri (Imprenditore, detenuto per un anno da innocente), Giuseppe Gulotta (detenuto per ventidue anni da innocente), Daniel Manni (avvocato del Foro di La Spezia), Carmelo Musumeci (ergastolano e membro dell'associazione Liberarsi onlus), Marco Cason (Presidente della Camera Penale di Belluno).

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Penale.

La registrazione video di questo convegno ha una durata di 4 ore e 10 minuti.

https://www.radioradicale.it/scheda/555 ... rocedurali



_________________
Immagine“El saòn no’l sa gnente, l’inteligente el sa poco, l’ignorante el sa tanto, el mona el sa tuto!”
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 8986
Iscritto il: 01/11/2011, 19:28
Località: Astana
 Oggetto del messaggio: Re: Il caso di Yara Gambirasio
MessaggioInviato: 01/11/2018, 15:16 
Non è nulla di nuovo, sono solo dei vecchi video che ho ragruppato.

Guarda su youtube.com

Guarda su youtube.com

Guarda su youtube.com

Guarda su youtube.com

Guarda su youtube.com

Guarda su youtube.com

Guarda su youtube.com

Guarda su youtube.com



_________________
Immagine“El saòn no’l sa gnente, l’inteligente el sa poco, l’ignorante el sa tanto, el mona el sa tuto!”
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 8986
Iscritto il: 01/11/2011, 19:28
Località: Astana
 Oggetto del messaggio: Re: Il caso di Yara Gambirasio
MessaggioInviato: 07/11/2018, 07:51 
Da ascoltare attentamente

Guarda su youtube.com


È l'edizione delle 20,00 di Tg Sky del 26 febbraio 2011:
la cronista è PROPRIO SUL CAMPO DI CHIGNOLO,
gli inquirenti e i giornalisti sono tutti lì
quindi le notizie sono quelle del MOMENTO
e di conseguenza le più affidabili, senza manipolazioni.

https://agnesepozzi.blogspot.com/2016/0 ... i.html?m=1



_________________
Immagine“El saòn no’l sa gnente, l’inteligente el sa poco, l’ignorante el sa tanto, el mona el sa tuto!”
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 8986
Iscritto il: 01/11/2011, 19:28
Località: Astana
 Oggetto del messaggio: Re: Il caso di Yara Gambirasio
MessaggioInviato: 16/11/2018, 20:07 
Caso Gambirasio: l’assenza del DNA mitocondriale di Bossetti – parte 1


Immagine

La lettura delle motivazioni della sentenza di primo grado che ha stabilito la condanna di Massimo Bossetti per l’omicidio della piccola Yara Gambirasio riserva particolari sorprendenti in merito alle ragioni che la Corte ha fornito per giustificare la scelta di considerare irrilevante l’assenza del DNA mitocondriale dell’imputato.
Una di queste spiegazioni risulta alquanto singolare e può essere trovata a pag. 95:
Cita:
Il prof. Previderè […] ha sottolineato che, avvalendosi di tecnologie diverse, la ricerca del DNA nucleare e quella del DNA mitocondriale possono condurre a risultati diversi, consentendo di rinvenire solo uno dei due e non l’altro.

Alla luce di queste acquisizioni, la Corte ritiene che il mancato rinvenimento nei vari campioni del profilo mitocondriale dell’imputato […]

La Corte in questo passaggio dimostra di non aver approfondito correttamente le implicazioni di ciò che il prof. Previderè ha spiegato: le procedure e i relativi kit per la ricerca dei profili del DNA nucleare nelle tracce sono diversi dalle procedure e dai kit per l’analisi del DNA mitocondriale. Ciò vuol dire, ed è piuttosto ovvio, che quando nello studio di un campione si segue la procedura e si utilizzano i kit per determinare i profili del DNA nucleare non si ricavano profili del DNA mitocondriale e, viceversa, quando si utilizzano le procedure e i kit specifici per l’analisi del DNA mitocondriale ovviamente non si ottengono profili del DNA nucleare.

Queste spiegazioni di carattere generale fornite dal prof. Previderé sono state però fraintese dalla Corte che le ha utilizzate in modo improprio per sostenere l’irrilevanza del mancato rinvenimento del profilo del DNA mitocondriale dell’imputato nei campioni in cui l’estrapolazione dei profili mitocondriali è stata effettivamente compiuta.

In base a quanto ha correttamente illustrato il prof. Previderé, se le tracce rinvenute sui reperti fossero state sottoposte soltanto alle tecniche previste per il DNA nucleare allora il fatto di non disporre di profili del DNA mitocondriale dell’imputato dovrebbe essere considerato normale. Ma le cose non stanno in questo modo: le tecniche per la ricerca dei profili mitocondriali sono state non solo applicate su diversi campioni ma hanno anche restituito risultati, e a dimostrarlo ci sono numerosi passaggi delle motivazioni della sentenza.

Ad esempio a pag. 56 è riportato:
Cita:
Il secondo studio, condotto sui campioni 31-G19 e 31-G20, da un lato, e 32-3, dall’altro, si concentrava, invece, sul DNA mitocondriale, che veniva all’uopo estrapolato dai predetti campioni dal col. Lago in collaborazione con la prof. Pilli dell’Universita di Firenze, specialista in archeologia forense.

DNA mitocondriale, che veniva all’uopo estrapolato“. Un passaggio che spiega con estrema chiarezza le operazioni effettuate: i campioni 31-G19, 31-G20 (ricavati dal tessuto dello slip) e 32-3 (ricavato dal reggiseno) sono stati sicuramente sottoposti alle analisi specifiche per il DNA mitocondriale. E nel testo immediatamente successivo il Giudice illustra anche quali sono stati i risultati di queste analisi alla ricerca del DNA mitocondriale:
Cita:
Dal campione 31-G19, che in sede di estrapolazione del DNA nucleare aveva consentito d’individuare una componente maggioritaria maschile (Ignoto l) e una componente minoritaria femminile (Yara), emergeva un’unica sequenza identica a quella estratta dal campione di confronto contenente unicamente il DNA nucleare di Yara.

Passaggio che rappresenta un modo sofisticato per dire che l’unica sequenza del DNA mitocondriale ricavata dal campione 31-G19 è quella della piccola Yara. Poi vengono anche riportati i risultati relativi alle analisi del DNA mitocondriale del campione 31-G20:
Cita:
[…] dal campione 31-G20 […] emergevano due sequenze, una maggioritaria, corrispondente a quella del campione di confronto di Yara, e una minoritaria, differente da quella della vittima.

Quindi l’analisi del DNA mitocondriale del campione 31-G20 ha restituito due sequenze, quella della piccola Yara e quella che la Corte definisce sequenza “differente da quella della vittima” che, per completezza e chiarezza, avrebbe dovuto essere definita come “sequenza differente da quella della vittima e da quella dell’imputato“. Questa precisazione fondamentale, infatti, è evidente nella tabella relativa ai risultati delle analisi del DNA mitocondriale sul campione 31-G20:

Immagine

Tab. 1 – Tabella relativa ai risultati delle analisi del DNA mitocondriale sul campione 31-G20 pubblicata dalla giornalista Antonietta Ferrante dell’agenzia Adnkronos.

Continuando a leggere sempre pag. 56 delle motivazioni è evidente che la Corte, non solo aveva cognizione del fatto che erano state effettivamente svolte analisi specifiche dedicate al DNA mitocondriale ma anche che i risultati ottenuti restituiscono un profilo valido e attualmente diffuso nella popolazione che è diverso sia da quello della giovane vittima che da quello dell’imputato:
Cita:
Entrambi i profili genetici mitocondriali, quello di Yara dei campioni 32-3, 31-G19 e 31-G20 nella sua componente maggioritaria e quello del campione 31-G20 nella sua componente minoritaria, individuavano aplogruppi attualmente diffusi in Europa e in Asia nella c.d. “mezza luna fertile”.

Un’altra conferma del fatto che la Corte fosse a conoscenza del fatto che erano state effettuate analisi specifiche per ricavare profili del DNA mitocondriale si può trovare a pag. 59, nel paragrafo in cui viene descritto uno dei tentativi fatti dagli inquirenti per rintracciare la madre di Ignoto 1:
Cita:
Cercando la madre di Ignoto 1 e allo scopo di scandagliare l’intera linea matrilineare, l’estrapolazione del profilo dal tampone salivare delle potenziali candidate e il confronto […] erano eseguiti sul DNA mitocondriale.

E’ ovvio che si era potuto dare il via a questo “confronto” con i profili del DNA mitocondriale delle potenziali candidate proprio perché i campioni ricavati dai reperti, analizzati con le tecniche apposite, avevano restituito dei profili mitocondriali da confrontare.

A questo punto, in base a quanto abbiamo potuto apprendere dalle motivazioni della sentenza, è possibile riassumere nella seguente tabella i risultati ottenuti dal col. Lago e dalla prof.ssa Pilli nella ricerca del DNA mitocondriale sui reperti:

Immagine

Tab. 2 – Riepilogo dei risultati ottenuti dai periti dell’accusa col. Lago e prof.ssa Pilli nella ricerca del DNA mitocondriale.

In base a quanto esposto non solo è evidente che la Corte nelle motivazioni della sentenza ha offerto una spiegazione non corretta per giustificare la sua scelta di considerare irrilevante l’assenza del DNA mitocondriale dell’imputato, ma si può anche concludere che:

Le tecniche per la ricerca del DNA mitocondriale sono state effettivamente applicate su alcuni campioni prelevati dai reperti.

Nessuno di questi campioni ha presentato un profilo del DNA mitocondriale compatibile con il profilo di Massimo Bossetti.

Un campione ricavato dallo slip della vittima ha restituito un profilo del DNA mitocondriale diverso sia dal profilo della vittima che dal profilo di Massimo Bossetti.



https://riflessionigenetiche.wordpress. ... i-parte-1/



_________________
Immagine“El saòn no’l sa gnente, l’inteligente el sa poco, l’ignorante el sa tanto, el mona el sa tuto!”
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 8986
Iscritto il: 01/11/2011, 19:28
Località: Astana
 Oggetto del messaggio: Re: Il caso di Yara Gambirasio
MessaggioInviato: 25/11/2018, 13:08 
Omicidio Yara, emergono altri macabri particolari: "Bossetti la stordì e la portò nel campo"


24 novembre 2018
by Redazione


Dalle motivazioni depositate dai giudici della Cassazione si apprendono altri macabri particolari sull'omicidio di Yara Gambirasio, la giovane ginnasta scomparsa all'uscita dalla palestra a Brembate di Sopra il 26 novembre 2010 e ritrovata morta tre mesi dopo in un campo.

Il 12 ottobre scorso ha confermato la condanna all'ergastolo di Massimo Bossetti, l'autore dell'omicidio condannato all'ergastolo "dopo aver prelevato la ragazza e averla stordita, l'ha trasportata nel campo a Chignolo d'Isola".



"La presenza dell'imputato nella zona è stata correttamente valorizzata come indizio", così come "l'attività professionale" del muratore di Mapello, vista la presenza sul cadavere di "materiale o prodotti per l'edilizia", "la presenza di un veicolo simile" a quello dell'imputato "davanti alla palestra nel tardo pomeriggio del fatto", "l'assenza di un alibi".

E' scritto nelle motivazioni, in 155 pagine redatte dal giudice relatore Stefano Aprile, la Cassazione afferma che la Corte d'assise d'Appello di Brescia ha "ricostruito i fatti con logica e coerente motivazione".


"ricostruito i fatti con logica e coerente motivazione" ??????????

Un veicolo SIMILE al suo (non il suo)
La presenza nella ZONA (abitava e lavorava in Svizzera?)
La PROFESSIONE (unico muratore ?)
l'assenza DI UN ALIBI (se era lui avrebbe avuto 4 anni per farsi un alibi)
Dopo aver prelevato la ragazza
e averla stordita
(questa si che era stordita mentre indagava http://picplus.ru/img/1811/25/64768267.png)


E QUESTA SAREBBE LA LOGICA DI UNA CASSAZIONE???

Ma è la sentenza di una Cassazione oppure di una... http://rlu.ru/2znhp

Bossetti sarebbe da tirar fuori immediatamente dal carcere non a colpi di ricorsi, ma a colpi di ruspa.



_________________
Immagine“El saòn no’l sa gnente, l’inteligente el sa poco, l’ignorante el sa tanto, el mona el sa tuto!”
Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1345 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 85, 86, 87, 88, 89, 90  Prossimo

Time zone: Europe/Rome


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Oggi è 22/11/2019, 02:51
© 2015 UfoPlanet di Ufoforum.it, © RMcGirr83.org