Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 48 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4  Prossimo
Autore Messaggio

Astronave
Astronave

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 721
Iscritto il: 18/05/2010, 22:31
Località: Roma
 Oggetto del messaggio: Il super vulcano
MessaggioInviato: 04/01/2011, 16:09 
IL SUPERVULCANO/ Peggio del Vesuvio, il vulcano sotterraneo nei Campi Flegrei potrebbe distruggere l'intera Europa

Vicino a Napoli un grande vulcano costituisce un gravissimo pericolo: se eruttasse, causerebbe danni infinitamente peggiori rispetto a quelli causati dal Vesuvio ai tempi della sua eruzione gli scienziati lanciano l’allarme.

Duemila anni fa il Vesuvio distrusse Pompei. Oggi, un supervulcano più grande e molto più mortale si nasconde dalla parte opposta di Napoli, nei Campi Flegrei. Se eruttasse, distruggerebbe la vita in tutta l’Europa. Ma gli scienziati britannici si stano scontrando con quelli italiani per il diritto di infilarvi delle aste di perforazione. Tutto è iniziato con uno sciame di mille piccoli terremoti che hanno fatto ondeggiare la terra sotto ai marciapiedi di Napoli.

Come scrive il quotidiano inglese Daily Mail, le ventole per l’aria condizionata sono crollate dai lati degli edifici e le piastrelle sono scivolate giù dalle pareti. All’interno del centro di controllo dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, una serie di schermi indicano che i terremoti non sono stati generati dal Vesuvio. Queste scosse stanno provenendo da qualcosa di molto più grande, da uno dei più ampi e pericolosi vulcani del mondo.

http://www.ilsussidiario.net/News/Scien ... pa/138580/



_________________
Luca
Top
 Profilo  
 

Rettiloide
Rettiloide

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 3962
Iscritto il: 08/07/2009, 23:30
Località: Brescia
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 04/01/2011, 16:36 
Mmmm ... ora, non vorrei fare dell'umorismo nero a buon mercato ma se erutta un super-vulcano sotto Napoli, più che distrutta, l'Europa sarebbe invasa dalla spazzatura [}:)]



_________________
eSQueL (case sensitive)
Top
 Profilo  
 

Bannato
Bannato

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 4937
Iscritto il: 17/07/2009, 09:40
Località: Milano
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 04/01/2011, 16:48 
Cita:
eSQueL ha scritto:

Mmmm ... ora, non vorrei fare dell'umorismo nero a buon mercato ma se erutta un super-vulcano sotto Napoli, più che distrutta, l'Europa sarebbe invasa dalla spazzatura [}:)]

Ahahaahahahahahahahah


Top
 Profilo  
 

Astronave
Astronave

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 721
Iscritto il: 18/05/2010, 22:31
Località: Roma
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 04/01/2011, 16:48 
Be' il tuo Esquel non e' un umorismo nero anzi in un certo senso hai pienamente ragione.L'europa intera verrebbe coperta dalla cenere.



_________________
Luca
Top
 Profilo  
 

Grigio
Grigio

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 2713
Iscritto il: 04/12/2008, 11:27
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 04/01/2011, 18:34 
la probabilità che i campi flegrei eruttino su una scala di tempi umani relativamente breve è estremamente bassa, lo Yellowstone invece è in ritardo di circa 600.000 anni se non erro


Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 5715
Iscritto il: 10/01/2009, 13:06
Località: Barletta
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 04/01/2011, 18:53 
Cita:
Messaggio di soleado3083

IL SUPERVULCANO/ Peggio del Vesuvio, il vulcano sotterraneo nei Campi Flegrei potrebbe distruggere l'intera Europa

Vicino a Napoli un grande vulcano costituisce un gravissimo pericolo: se eruttasse, causerebbe danni infinitamente peggiori rispetto a quelli causati dal Vesuvio ai tempi della sua eruzione gli scienziati lanciano l’allarme.

Duemila anni fa il Vesuvio distrusse Pompei. Oggi, un supervulcano più grande e molto più mortale si nasconde dalla parte opposta di Napoli, nei Campi Flegrei. Se eruttasse, distruggerebbe la vita in tutta l’Europa. Ma gli scienziati britannici si stano scontrando con quelli italiani per il diritto di infilarvi delle aste di perforazione. Tutto è iniziato con uno sciame di mille piccoli terremoti che hanno fatto ondeggiare la terra sotto ai marciapiedi di Napoli.

Come scrive il quotidiano inglese Daily Mail, le ventole per l’aria condizionata sono crollate dai lati degli edifici e le piastrelle sono scivolate giù dalle pareti. All’interno del centro di controllo dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, una serie di schermi indicano che i terremoti non sono stati generati dal Vesuvio. Queste scosse stanno provenendo da qualcosa di molto più grande, da uno dei più ampi e pericolosi vulcani del mondo.

http://www.ilsussidiario.net/News/Scien ... pa/138580/





Il vulcanologo a Bertolaso:"sono due anni che segnali il pericolo Vesuvio"
In un intervista a National Geo l' esperto denuncia:"i piani di evacuazione della protezione civile sono inadeguati"

Giuseppe Mastrolorenzo, vulcanologo dell’Osservatorio Vesuviano, segnala da anni il rischio di un'eruzione devastante del Vesuvio e l'inadeguatezza dei piani di emergenza approntati dalla Protezione Civile. Da altrettanto tempo è accusato di allarmismo. Oggi, Guido Bertolaso, sottosegretario alla Protezione Civile, proclama che il Vesuvio «è il più grande problema che abbiamo» e annuncia che la “zona rossa”, l’area da evacuare in caso di eruzione, va estesa anche a parte del Comune di Napoli.

Secondo Mastrolorenzo, intervistato dal National Geographic, «è curioso che Bertolaso lanci questo allarme solo oggi. Nessuno strumento, nessun segno precursore può dirci quanto sarà forte un’eruzione. È almeno dal 2006 che la Protezione Civile annuncia un adeguamento dei piani di evacuazione che non viene effettuato. Sarebbe comunque paradossale inserire nella zona rossa solo una parte del comune di Napoli».
Del resto, Napoli e la Campania non l’unica zona in Italia a rischio eruzione: i Campi Flegrei, infatti, sono «un’altra area a grave rischio. Un’eruzione colpirebbe tutta la zona a ovest di Napoli. Ma per i Campi Flegrei un piano di emergenza non esiste nemmeno».

L'esperto, inoltre, smentisce Bertolaso, che ha affermato che il vulcano più pericoloso sarebbe oggi il Monte Epomeo sull’isola di Ischia, parlando addirittura di "colpo in canna": «Questa affermazione non la capisco, mi sembra quasi un “gioco dei tre vulcani”. L’Epomeo dal punto di vista geologico non è neanche un vulcano vero e proprio, ma un horst vulcano-tettonico, un blocco risorgente all’interno del sistema di faglie attorno alla caldera di Ischia. Da millenni c’è un sollevamento regolare e continuo, che può manifestarsi con terremoti, episodi eruttivi e anche frane, come si è visto di recente. Ma il rischio è quello di sempre, non ci sono segnali di un’attività particolare in corso» conclude Mastrolorenzo.

http://www.libero-news.it/news/401602/I ... uvio_.html


Ultima modifica di vimana131 il 04/01/2011, 18:53, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 8851
Iscritto il: 03/12/2008, 18:42
Località: romagnano sesia
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 04/01/2011, 20:55 
cari amici,
Cita:
L'esperto, inoltre, smentisce Bertolaso, che ha affermato che il vulcano più pericoloso sarebbe oggi il Monte Epomeo sull’isola di Ischia

il monte Epomeo a livello "esoterico" sarebbe l'entrata italiana per la...terra cava! [8]
ciao
mauro



_________________
sono lo scuro della città di Jaffa
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 5715
Iscritto il: 10/01/2009, 13:06
Località: Barletta
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 28/05/2012, 00:33 
Ok a prima perforazione di supervulcano
Progetto parte entro l'anno ai Campi Flegrei

Ok a prima perforazione di supervulcano (ANSA) - ROMA, 17 MAG - E' previsto entro l'anno il via alla perforazione dei Campi Flegrei, che permetterà per la prima volta di entrare nelle profondità di un supervulcano. Vulcani come questi sono strutture capaci di eruzioni molto violente, ma per fortuna molto rare, e sono solo circa una decina in tutto il mondo. ''C'e' l'ok da parte del Comune di Napoli, che e' proprietario al 90% del sito dove avverra' la perforazione, nell'area di Bagnoli Futura'', ha detto il coordinatore del progetto Giuseppe De Natale.

http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche ... 87834.html


Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 10821
Iscritto il: 04/12/2008, 15:57
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 28/05/2012, 00:50 
Cita:
L'esperto, inoltre, smentisce Bertolaso,

che ha affermato che il vulcano più pericoloso sarebbe oggi il Monte Epomeo sull’isola di Ischia,

parlando addirittura di "colpo in canna":

«Questa affermazione non la capisco, mi sembra quasi un “gioco dei tre vulcani”.



Il gioco delle tre carte con la vita di migliaia o milioni di persone. [xx(]



_________________
Per quanto possa essere buia la notte sulla Terra, il sole sorgerà quando è l' ora, e c' è sempre la luce delle stelle per illuminarci nel cammino.

Non spaventiamoci per quando le tenebre caleranno, perchè il momento più buio è sempre prima dell' alba.

Noi siamo al tramonto, la notte è ancora tutta davanti, ma alla fine il sole sorgerà anche stavolta. Quello che cambia, è quello che i suoi raggi illumineranno. Facciamo che domani sotto il Sole ci sia un mondo migliore.
_________________________________________________________________________

Rivoluzioni democratiche, governi del cambiamento... Sta già albeggiando!
Top
 Profilo  
 

Grigio
Grigio

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 2760
Iscritto il: 15/02/2012, 13:31
Località: SICILIA
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 28/05/2012, 00:52 
perchè devono entrare nel "super vulcano"? per fare che cosa non l'ho capito

cmq se si verifica lo scenario di esplosione fanno prima a spostare la regione campania... e considerato come sono attaccati i napoletani e limitrofi alla loro terra, credo sia impossibile farli spostare.. in quanto i piani di evacuazione credo siano ridicoli... almeno se si tratta di esplosione tipo il vulcano Sant'Elena degli Usa..


Ultima modifica di Zelman il 28/05/2012, 00:53, modificato 1 volta in totale.


_________________
Gli abortiti non sono figli della "libertà" di chi li ha uccisi.
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 10821
Iscritto il: 04/12/2008, 15:57
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 28/05/2012, 01:13 
Quelli ci costruiscono sul vulcano, figurati se si spostano prima... aspetteranno il grande botto.

Quanto ai piani di evacuazione, se la portata dell' esplosione fosse davvero continentale, sarebbero impossibili.

Quanto alle operazioni di sondaggio, servono a capirci qualcosa, mi pareva ovvio....


EDIT: Sempre che non le facciano i soliti noti, quelli sarebbero capaci di metterci un ordigno se solo ne trovano l' utilità...


Ultima modifica di Aztlan il 28/05/2012, 01:14, modificato 1 volta in totale.


_________________
Per quanto possa essere buia la notte sulla Terra, il sole sorgerà quando è l' ora, e c' è sempre la luce delle stelle per illuminarci nel cammino.

Non spaventiamoci per quando le tenebre caleranno, perchè il momento più buio è sempre prima dell' alba.

Noi siamo al tramonto, la notte è ancora tutta davanti, ma alla fine il sole sorgerà anche stavolta. Quello che cambia, è quello che i suoi raggi illumineranno. Facciamo che domani sotto il Sole ci sia un mondo migliore.
_________________________________________________________________________

Rivoluzioni democratiche, governi del cambiamento... Sta già albeggiando!
Top
 Profilo  
 

Grigio
Grigio

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 2713
Iscritto il: 04/12/2008, 11:27
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 28/05/2012, 08:42 
sono pazzi, se considerate che c'è un'elevata probabilità che il "piccolo" terremoto di 6 gradi in Emilia sia stata diretta conseguenza delle perforazioni del suolo alla ricerca del gas, cosa potrebbe succedere a fare un buco nella pancia di un Supervulcano? cancelleremmo l'Italia, con buona parte dell'europa


Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 5715
Iscritto il: 10/01/2009, 13:06
Località: Barletta
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 07/01/2013, 00:26 
Per il territorio dei Campi Flegrei è necessario un serio piano di evacuazione

Il bradisismo è collegato all'attività magmatica, ma il reale problema è l'abusivismo

Immagine

Pozzuoli, 4 gen. - (Adnkronos) - I Campi Flegrei si sollevano, niente di anomalo rispetto alla normale attività di un'area in cui il fenomeno del bradisismo, il lento movimento di abbassamento del terreno, va avanti da sempre intervallato da altrettanto lenti movimenti di innalzamento. Tanto da meritarsi il soprannome di 'terra ballerina'. A preoccupare non è la ripresa del fenomeno di innalzamento che si sta osservando in questi giorni, ma che questo avvenga in un'area esplosiva e, paradossalmente, fortemente antropizzata. Un'area "in cui si è costruito fin dentro i crateri, che non sono inattivi, ma solo sopiti", specifica all'Adnkronos Gianvito Graziano, presidente del Cng, il Consiglio Nazionale dei Geologi.

Il bradisismo è un fenomeno legato ad una attività vulcanica, dovuto ai cambiamenti di pressione generati dal movimento del magma. E "l'attività magmatica di quella zona, del Vesuvio e dei Campi Flegrei, è di tipo esplosivo". Cioè, si tratta di un'area che "non si comporta come l'Etna, che sprigiona lentamente la sua forza: quando si risveglia il Vesuvio, lo fa esplodendo e non si può escludere che questo prima o poi avvenga, anzi", aggiunge Graziano. Ad ogni variazione di attività potrebbe quindi corrispondere "l'eruzione di uno dei crateri in un'area che presenta un'attività di tipo esplosiva", ma soprattutto in un'area fortemente antropizzata e in cui manca "un serio piano di evacuazione".

Che la ripresa del fenomeno di sollevamento registrato in questi giorni sia più rapido dei precedenti "non è un elemento determinante" per Graziano. Non ci sarebbero quindi elementi per parlare di allarme, anche se "non si può stabilire ora se il fenomeno darà luogo o meno a fenomeni eruttivi perché la previsione si fa molto a ridosso dell'evento". Desta preoccupazione il fenomeno dell'abusivismo e se è vero che i vulcanologi possono prevede l'arrivo di un'eruzione, anche se non con larghissimo anticipo, "a quel punto però bisogna far evacuare l'area, ma come si fa in un posto in cui non c'è un serio piano di evacuazione? Gli abitanti del quartiere storico di Pozzuoli sanno quali strade prendere e come muoversi in un'area così urbanizzata? Bisogna essere consapevoli che si vive in un'area pericolosa", conclude Graziano.

http://www.adnkronos.com/IGN/Sostenibil ... 53442.html


Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 5715
Iscritto il: 10/01/2009, 13:06
Località: Barletta
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 08/02/2013, 21:29 
Cita:
Campi Flegrei, nuova bocca tra Agnano
e Pozzuoli: acqua e gas a 95 gradi
Il direttore dell'Osservatorio vesuviano Martini:
«La causa forse le forti piogge, ma monitoriamo»

NAPOLI - Una nuova bocca si è aperta nel Campi Flegrei ed espelle gas e acqua a quasi cento gradi.
L'Osservatorio Vesuviano ha inviato due giorni fa una relazione alla Protezione Civile per segnalarne la presenza nel campo fumarolico di Pisciarelli (nei pressi di Agnano), ai confini tra Napoli e Pozzuoli, che espelle gas e acqua estremamente calda (95 gradi celsius) fino a 4-5 metri d'altezza.

LA CAUSA: FORSE LE FORTI PIOGGE - «La natura dell'emissione è, molto probabilmente, riconducibile alle abbondanti piogge cadute negli ultimi giorni a Napoli - fa sapere il direttore dell'Osservatorio Vesuviano Marcello Martini, raggiunto telefonicamente dall'Ansa - per domani, martedì 5 febbraio, comunque, è previsto un nuovo sopralluogo per eseguire ulteriori rilievi».

DA MAGGIO SOTTO CONTROLLO - Dal maggio del 2011 l'evoluzione delle attività di emissione delle fumarole a Pisciarelli sono tenute sotto controllo dall'Osservatorio Vesuviano che lì ha installato un sistema di monitoraggio continuo delle temperature.

SERVE IL PIANO DI EVACUAZIONE - Per il commissario campano dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, intervenuto con una nota sulla vicenda, «è ora che Protezione Civile Nazionale elabori il piano di evacuazione del Campi Flegrei».


http://corrieredelmezzogiorno.corriere. ... 8330.shtml


Top
 Profilo  
 

Grigio
Grigio

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 2713
Iscritto il: 04/12/2008, 11:27
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 09/02/2013, 19:27 
inquietante... viviamo con un una bomba a orologeria sotto il culo! e quando farà il botto.. boh non so se in Italia qualcuno sarà al sicuro, non lo so davvero. Avete idea di QUANTO è grande la caldera dei campi flegrei? tra i 12 e i 15 km di diametro!!


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 48 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4  Prossimo

Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Oggi è 29/09/2021, 03:47
© 2015 UfoPlanet di Ufoforum.it, © RMcGirr83.org