Time zone: Europe/Rome




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 2191 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 138, 139, 140, 141, 142, 143, 144 ... 147  Prossimo
Autore Messaggio

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 12833
Iscritto il: 04/01/2017, 18:06
 Oggetto del messaggio: Re: Guerra in Libia
MessaggioInviato: 25/04/2019, 20:52 
TheApologist ha scritto:
Ma se hanno fatto loro il casino!! [:302] Chi l'ha ammazzato Gheddafi? La Clinton, Obongo e quel nanerottolo di Sarkozy, mica io! Non ti ricordi della propaganda a stelle&strisce su "Gheddafi che massacra il suo popolo" e l'urgenza di andare a 'liberarli'? [:85]

Perdonami ma facendo questo ragionamento è come se mi mettessi sullo stesso piano il Governo attuale e i precedenti perché sai meglio di me che fra Trump e l'abbronzato c'è una distanza siderale o pensi che se al posto dell'abbronzato c'era Trump in Libia sarebbe andata com'è andata a finire? No, io credo che se al posto di Obama c'era Trump si sarebbe andato a prendere il thè nel deserto con Gheddafi e dopo lo avrebbe invitato a piantare la "tenda berbera" nei giardini della Casa Bianca per fare nuovi affari.



_________________
Make Italy great again!
Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Non connesso


Messaggi: 4257
Iscritto il: 13/03/2016, 23:02
 Oggetto del messaggio: Re: Guerra in Libia
MessaggioInviato: 25/04/2019, 20:58 
sottovento ha scritto:
TheApologist ha scritto:
Ma se hanno fatto loro il casino!! [:302] Chi l'ha ammazzato Gheddafi? La Clinton, Obongo e quel nanerottolo di Sarkozy, mica io! Non ti ricordi della propaganda a stelle&strisce su "Gheddafi che massacra il suo popolo" e l'urgenza di andare a 'liberarli'? [:85]

Perdonami ma facendo questo ragionamento è come se mi mettessi sullo stesso piano il Governo attuale e i precedenti perché sai meglio di me che fra Trump e l'abbronzato c'è una distanza siderale o pensi che se al posto dell'abbronzato c'era Trump in Libia sarebbe andata com'è andata a finire? No, io credo che se al posto di Obama c'era Trump si sarebbe andato a prendere il thè nel deserto con Gheddafi e dopo lo avrebbe invitato a piantare la "tenda berbera" nei giardini della Casa Bianca per fare nuovi affari.

Concordo, Trump sa bene o è bene informato su Arabi, Negher, quas negher che abbiamo.
Infatti osserva bene i paralleli del globo. mica è scemo.
Penso che potrebbe darci una mano, in caso, speriamo, di SECESSIONE o INDIPENDENZA. [:298] [:298]



_________________

“Non discutere MAI con un idiota: la gente potrebbe non notare la differenza.”(di Arthur Bloch)

Il cattivo qualche volta può anche recedere dalla sua cattiveria, MA l'imbecille non cessa mai di essere tale!

Niente è dannoso per una nazione come il fatto che i furbi passino per intelligenti. (Francis Bacon)
):•
Verba volant scripta manent! (Anche l'IP)
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 12833
Iscritto il: 04/01/2017, 18:06
 Oggetto del messaggio: Re: Guerra in Libia
MessaggioInviato: 25/04/2019, 21:07 
bleffort ha scritto:
sottovento ha scritto:
bleffort ha scritto:
La guerra è stata decisa al Nord, senza il volere di tutto il popolo Italiano,perchè il Sud povero ed affamato per voi del Nord non contava niente, tutto voleva fuorché la guerra.

E dove l'hai presa questa nell'uovo di Pasqua? [:297]

Perchè non è stato così?. [:306]

Che io sapessi la entrata in guerra dell'Italia (se ti riferisci alla 2 guerra Mondiale), avvenne per decisione del Governo Mussolini il quale come tutti i Governi aveva sede a Roma. Cosa c'entra quindi il Nord? Oltretutto Mussolini era nato in Romagna lato Cesena quindi non era nemmeno nordico volendo essere precisi.



_________________
Make Italy great again!
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 12833
Iscritto il: 04/01/2017, 18:06
 Oggetto del messaggio: Re: Guerra in Libia
MessaggioInviato: 25/04/2019, 21:18 
ORSOGRIGIO ha scritto:
Penso che potrebbe darci una mano, in caso, speriamo, di SECESSIONE o INDIPENDENZA. [:298] [:298]

O perché no, gli Usa potrebbero, coi mezzi che hanno, separare fisicamente l'Italia tagliandola a metà costruendo un canale tipo quello di Panama (anche la distanza è più o meno la stessa) e dopo come si dice: te saludi [:253]



_________________
Make Italy great again!
Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Non connesso


Messaggi: 4257
Iscritto il: 13/03/2016, 23:02
 Oggetto del messaggio: Re: Guerra in Libia
MessaggioInviato: 25/04/2019, 21:37 
sottovento ha scritto:
ORSOGRIGIO ha scritto:
Penso che potrebbe darci una mano, in caso, speriamo, di SECESSIONE o INDIPENDENZA. [:298] [:298]

O perché no, gli Usa potrebbero, coi mezzi che hanno, separare fisicamente l'Italia tagliandola a metà costruendo un canale tipo quello di Panama (anche la distanza è più o meno la stessa) e dopo come si dice: te saludi [:253]

UEEEEEEEEE''' non cominciamo a fare i "pincirottii", ad allargarci troppo.!!
TI-PO-TA.
Ticino, Po, Tagliamento.
Questi sono i confini, il muro lungo il PO, non dovrebbe neanche costare troppo, io conosco gente che lavorerebbe gratis.
Repubblica cisalpina "certificata".
Azz.. non c'è nulla da inventare, basta copiare le cose che funzionano, come la Svizzera, magari facendo le dovute "mosse" per diventare un cantone della stessa.
Probabilmente il Veneto ci seguirebbe e finalmente anche gli amici, fratelli svizzeri avrebbero il mare.

Poi passaporti "stretti", espulsioni immediate , basta una balestra, per buttare oltrePo i più gnucchi. [:302] [:302] [:302]
Alla stazione centrale di Milano: test "PANETUN", obbligatorio pronunciarlo, per chi è taliano di carta d'identità, nel dubbi, fòra di ball. [:302] [:302]



_________________

“Non discutere MAI con un idiota: la gente potrebbe non notare la differenza.”(di Arthur Bloch)

Il cattivo qualche volta può anche recedere dalla sua cattiveria, MA l'imbecille non cessa mai di essere tale!

Niente è dannoso per una nazione come il fatto che i furbi passino per intelligenti. (Francis Bacon)
):•
Verba volant scripta manent! (Anche l'IP)
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 5987
Iscritto il: 30/08/2014, 14:48
Località: Soroslandia
 Oggetto del messaggio: Re: Guerra in Libia
MessaggioInviato: 25/04/2019, 22:35 
ORSOGRIGIO ha scritto:
Non me ne frega nulla di quello che hanno combinato i Titini, ma mi sembra veramente un stronz.ata, volerlo mettere come "contrappeso" a quello che hanno fatto le camicie nere.

Se buttare migliaia di persone vive, legate l'una con l'altra in una fossa a crepare, per non parlare degli squartamenti e tutto il resto, e cacciarne altre migliaia dalle proprie case e dai propri averi, su ordine del Maresciallo è una "stronzata", non vedo cosa avrebbero dovuto fare di peggio i titini per "pareggiare" i conti con i fascisti.
Sarà che "non frega niente", ma nel buco di c*** d’Italia dove sono nato io, certe cose si sono sempre sapute e "sentite" di più, mentre il resto d'Italia l'ha scoperto l'altro ieri.

Ma quelle famiglie, di dalmati, giuliani e istriani, quelle che sono sopravvissute, hanno passato le stesse disgrazie che ha passato la tua famiglia, su questo non ci piove.

Squadristi e partigiani erano dei criminali schifosi allo stesso modo!
Con la differenza che i primi sono stati sconfitti, inseguiti e ammazzati uno per uno durante la guerra, e anche dopo, mentre i secondi sono considerati degli eroi perché hanno "vinto".
E a me francamente girano i ********, perché non lo trovo GIUSTO.

Ma non ho nessun problema con gli sloveni o i croati odierni per le colpe dei loro nonni nei confronti degli italiani trucidati, così come tu non dovresti averne per il sottoscritto, dato che noto SPESSO velati riferimenti riguardo a "simpatie" nostalgiche che io e altri avremmo per Mussolini e gerarcheria varia.

Mi pare che quando si parla di fascismo, comunismo, nazismo, guerre, e via dicendo, lo si faccia analizzando fatti storici, dati economici o altro, non si fa di certo propaganda politica per un partito morto quando non era neanche nato mio padre.
Tra l'altro, col caratteraccio (s)cortese e diretto che mi ritrovo, non avrei nessuna remora ad esternare le mie eventuali "nostalgie" per partiti pre-1945, se ne avessi.
Ho nostalgia della 155 V6 del DTM, di Schumacher, della Lira e di tante altre cose, non del fascismo.

Perché non c'ero, e quello che so di esso l'ho letto sul libri o me l'ha raccontato la nonna.
Ad oggi ho qualche simpatia per Putin, per Salvini e un pochino per Trump, e sono decisamente "sovranista", non so se ciò basti per essere considerato "facho"... Per il mainstream si, per me no! Comunque fai te...



_________________
Al è dibant cirî di insegnâ al mus, si piert dome timp e si infastidis la bestie!
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 49335
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
 Oggetto del messaggio: Re: Guerra in Libia
MessaggioInviato: 26/04/2019, 11:48 
Immagine
La notizia circola da alcuni giorni, ma solo oggi è stata riportata da Al Jazeera: una nave francese è rimasta ormeggiata per molte ore nel porto di Ras Lanuf, in Libia. Il porto è controllato da tempo dalle forze del generale Khalifa Haftar, che ha iniziato da settimane la sua avanzata su Tripoli per rovesciare il governo di Fayez al-Sarraj. Anche se dal comando della Cirenaica continuano a dire che si tratti di un’operazione anti terrorismo.

Secondo le notizie riportato dal media arabo, la nave della Marine nationale è rimasta nel porto di Ras Lanuf per alcune ore. I più cauti parlano di uno scalo tecnico. Ma altri, fra cui il corrispondente, parlano apertamente di motoscafi scaricati dalla nave di Parigi. In ogni caos, la smentita ancora non c’è stata. E il fatto che si parli di “scalo tecnico” indica che qualche cosa c’è stato. Tanto è vero che il comandante della Marina del Governo di accordo nazionale di Tripoli, Redha Issa, non ha usato mezzi termini, avvertendo del fatto che qualsiasi infiltrazione in Libia è “un tentativo di suicidio”.

La notizia dell’arrivo francese a Ras Lanuf riporta comunque al centro l’importanza del porto libico nello scacchiere del conflitto fra Tripoli e Bengasi. In questi giorni, in molti avevano accusato che l’area petrolifera in mano al generale Haftar fosse la base di partenza di attacchi con i droni verso Tripoli. Uno strumento centrale nella sfida del maresciallo della Cirenaica per la battaglia che si sta svolgendo da settimane nella capitale. Come raccontato da Fausto Bilosavo per Gli Occhi della Guerra, un ufficiale di Misurata ha spiegato che “i droni arrivano di notte. Prima individuano gli obiettivi e poi ritornano per bombardarci. Sospettiamo che si tratti di velivoli senza pilota francesi, russi o degli Emirati, i sostenitori di Haftar”. E in molti pensano che sia proprio Ras Lanuf una delle basi di partenza. Come raccontato da Formiche, la stessa città libica è considerata la centrale di smistamento dei contractor francesi e dei consiglieri militari dell’Esercito nazionale libico.

Continuano dunque le accuse verso la Francia da parte di Tripoli e dei suoi alleati. Al Jazeera è un media che fa capo al Qatar. Ed è evidente che dare un’informazione di questo tipo sull’arrivo di una nave francese in un porto controllato da Hafta rnon fa che soffiare sul fuoco delle rivolte anti francesi che da tempo coinvolgono la capitale di Sarraj. La presenza di manifestanti con i gilet gialli, in ricordo di quelli che marciavano contro Emmanuel Macron, e i manifesti contro il presidente francese indicano che il sentimenti contrario a Parigi è molto forte. A Tripoli non hanno dubbi: dietro il generale Haftar c’è la mano di Macron.
http://www.occhidellaguerra.it/nave-fra ... CJHmCT4x6I


Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 16420
Iscritto il: 06/06/2009, 15:26
Località: VARESE
 Oggetto del messaggio: Re: Guerra in Libia
MessaggioInviato: 26/04/2019, 12:12 
sono arrivati i rifornimenti !!

bombe e munizioni..

che figli di tro.ia..



_________________
https://roma.corriere.it/notizie/politi ... 0b7e.shtml

Conte ripercorre le tappe della crisi: «Vorrei ricordare che con la parlamentarizzazione della crisi la Lega ha poi formalmente ritirato la mozione di sfiducia, ha dimostrato di voler proseguire, sono stato io che ho detto “assolutamente no” perché per me quell’esperienza politica era chiusa».


http://www.lefigaro.fr/international/mi ... e-20190923
il stipule que les États membres qui souscrivent à ce dispositif de relocalisation des personnes débarquées en Italie et à Malte s’engagent pour une durée limitée à six mois - éventuellement renouvelable.
Le mécanisme de répartition serait ainsi révocable à tout moment au cas où l’afflux de migrants vers les ports d’Italie et de Malte devait s’emballer.
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 16420
Iscritto il: 06/06/2009, 15:26
Località: VARESE
 Oggetto del messaggio: Re: Guerra in Libia
MessaggioInviato: 26/04/2019, 15:52 
eccoli sono venuti allo scoperto..

i francesi scaricano merci a raz lanouf
ma quelli che devono sloggiare siamo noi..


questo losco figuro va combattuto..
non si volevano le elezioni?
si faceva votare e andava al governo..
invece no..
manda avanti le truppe..
questo mascalzone si è delegittimato da solo..
se vuole concorrere alla politica con regole democratiche
va bene..
sennò va fermato..

sono sicuro che questo mascalzone,
su istigazione e richiesta di macron,
manderebbe sulle coste italiane
centinaia di barconi di clandestini..


anzi prende unvecchio mercantile,
lo stipa di migranti, 20.000 a botta,

tipo il mitico mercantile albanese approdato in puglia..
e ce lo spara addosso..
ne sono sicuro..
questo è capace di tutto..


https://www.corriere.it/video-articoli/ ... ca7e.shtml

Libia, il generale portavoce di Haftar: «L’Italia ritiri al più presto il suo ospedale militare da Misurata»
Da Bengasi il generale Ahmed Mismari manda un messaggio al governo italiano: «I vostri soldati devono andarsene. Abbiamo le prove che quella struttura ormai non ha più nulla di umanitario, ma costituisce un aiuto per le milizie che combattono contro il nostro esercito»

dovremmo restare uniti e compatti..
non bisognerebbe perdere tempo
sulle kazzate..

e continuare a segare le gambe al governo
e al proprio alleato politico..
che gli altri sono sempre pronti
a mangiarci vivi..



_________________
https://roma.corriere.it/notizie/politi ... 0b7e.shtml

Conte ripercorre le tappe della crisi: «Vorrei ricordare che con la parlamentarizzazione della crisi la Lega ha poi formalmente ritirato la mozione di sfiducia, ha dimostrato di voler proseguire, sono stato io che ho detto “assolutamente no” perché per me quell’esperienza politica era chiusa».


http://www.lefigaro.fr/international/mi ... e-20190923
il stipule que les États membres qui souscrivent à ce dispositif de relocalisation des personnes débarquées en Italie et à Malte s’engagent pour une durée limitée à six mois - éventuellement renouvelable.
Le mécanisme de répartition serait ainsi révocable à tout moment au cas où l’afflux de migrants vers les ports d’Italie et de Malte devait s’emballer.
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 49335
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
 Oggetto del messaggio: Re: Guerra in Libia
MessaggioInviato: 26/04/2019, 15:54 
Mo' arriva Trump ...!


Immagine


[:246]


Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 49335
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
 Oggetto del messaggio: Re: Guerra in Libia
MessaggioInviato: 26/04/2019, 16:05 
INTANTO ..... [:291] [:296]



Immagine
L’Italia entra ufficialmente nel mirino di Khalifa Haftar. La presenza delle truppe italiane nella città di Misurata, 400 uomini che servono non solo a gestire un ospedale ma anche a monitorare le evoluzioni del conflitto libico, non piace al generale dell’Esercito nazionale libico. E adesso, Ahmed Mismari, generale e portavoce del maresciallo della Cirenaica, in un video a Il Corriere della Sera dichiara apertamente che gli italiani devono ritirarsi dalla città-Stato fedele al governo di Fayez al-Sarraj.

“Occorre che l’Italia ritiri al più presto il suo ospedale militare da Misurata. Abbiamo le prove che quella struttura ormai non ha più nulla di umanitario, ma costituisce un valido aiuto per le milizie di Misurata che combattono contro il nostro esercito” ha detto al quotidiano italiano il generale libico.

L’uomo a cui è affidata la comunicazione mondiale dell’uomo forte della Cirenaica non ha dubbi: “L’ospedale era stato inviato per assistere i feriti negli scontri contro Isis a Sirte nel 2016. Ma quei combattimenti sono terminati da un pezzo, perché restano 400 soldati italiani? Da quella base partono gli aerei che bombardano le nostre truppe e causano vittime anche tra i civili. Crediamo che gli italiani abbiano un ruolo nel addestrare le milizie. Non va bene, devono andarsene”.

Il messaggio è netto, senza possibilità di interpretazioni. La presenza militare italiana, composta dagli uomini di Misurata e dalla nave Capri alla fonda a Tripoli, non piace per niente al generale che sta avanzando verso la capitale. E adesso, l’obiettivo dell’Esercito nazionale libico è quello di vedere andare via le nostre truppe che, a differenza di altri contingente stranieri, non hanno abbandonato il Paese nordafricano al caos della guerra successivo all’avanzata verso Tripoli.


Fino ad ora,le truppe italiane erano rimaste escluse dal conflitto. Ma da qualche tempo, la presenza militare di Roma è vista con molto interesse da parte di Haftar e soprattutto dei suoi sponsor internazionali. E dopo l’appoggio mostrato da Donald Trump al maresciallo di Bengasi, l’Italia appare in una posizione molto complicata. Ieri, lo Stato maggiore della Difesa ha ribadito che i militari italiani impegnati in Libia “non sono assolutamente coinvolti in scontri attualmente in atto nel Paese nordafricano”.

In una nota, i vertici della Difesa hanno voluto riaffermare che l’Italia “opera in armonia con le linee di intervento decise dalle Nazioni Unite con compiti chiari e di carattere prettamente umanitario e di supporto tecnico manutentivo” e ha definito “senza fondamento” le notizie secondo cui le truppe italiane sarebbero impegnate in “compiti di protezione di infrastrutture militari libiche o di supporto logistico a bande e milizie che combattono dall’una o dall’altra parte”. E lo Stato maggiore ha fatto proprio riferimento all’ospedale da campo di Misurata, lo stesso che oggi Mismari ha definito come una sorta di base di partenza degli attacchi delle forze di Tripoli verso l’Esercito del maresciallo.

L’idea, in ogni caso, è che adesso Haftar abbia di nuovo posato gli occhi su Roma dopo un periodo di “tregua”. Con il sostegno ricevuto da Trump, da sempre alleato del governo di Giuseppe Conte, Haftar può rivolgersi direttamente alle forze italiane. Ed è chiaro che il sostengo concesso da Palazzo Chigi a Sarraj non piace al comando di Bengasi. I vertici delle forze di Haftar sanno perfettamente che l’Italia ha un ruolo chiave nelle dinamiche del conflitto e sa che il sostengo al governo riconosciuto dalla comunità internazionale è un ostacolo.

http://www.occhidellaguerra.it/haftar-m ... -misurata/


Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 12833
Iscritto il: 04/01/2017, 18:06
 Oggetto del messaggio: Re: Guerra in Libia
MessaggioInviato: 26/04/2019, 16:27 
Non so se avete notato una cosa: ma Haftar "sta avanzando verso Tripoli" oramai da un mese o più...ma è così distante Tripoli?? [:297]

Nb: ci scommetto su una birra che a Ferragosto non sarà ancora giunto a destinazione!



_________________
Make Italy great again!
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 12314
Iscritto il: 03/12/2008, 20:45
Località: SICILIA
 Oggetto del messaggio: Re: Guerra in Libia
MessaggioInviato: 26/04/2019, 17:42 
Quando mai i comandi militari Italiani ne hanno azzeccano una!, correre dietro l'Org.-i-NU-tile e a quello che decidono gli usa non ci ha mai portano mai niente di buono, come mai si sono schierati così anticipatamente con una parte facendo azioni belliche?. [8]Dovevamo stare a guardare gli sviluppi di questa guerra "civile" prima di schierarci definitivamente.

Se ci ritiriamo, si che si dovrebbe fare un "cordone sanitario" di navi da guerra per non far entrare neanche una mosca a costo di uscire dall'UE per le eventuali sanzioni. [:306]


Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 5987
Iscritto il: 30/08/2014, 14:48
Località: Soroslandia
 Oggetto del messaggio: Re: Guerra in Libia
MessaggioInviato: 26/04/2019, 18:01 
sottovento ha scritto:
Non so se avete notato una cosa: ma Haftar "sta avanzando verso Tripoli" oramai da un mese o più...ma è così distante Tripoli?? [:297]

Nb: ci scommetto su una birra che a Ferragosto non sarà ancora giunto a destinazione!

Si fermano sempre per pregare! :)

Comunque io gli manderei la bgt. "San Marco" e i GIS per far capire al baffo che noi non andiamo proprio da nessuna parte. :)



_________________
Al è dibant cirî di insegnâ al mus, si piert dome timp e si infastidis la bestie!
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 12314
Iscritto il: 03/12/2008, 20:45
Località: SICILIA
 Oggetto del messaggio: Re: Guerra in Libia
MessaggioInviato: 26/04/2019, 18:06 
TheApologist ha scritto:
sottovento ha scritto:
Non so se avete notato una cosa: ma Haftar "sta avanzando verso Tripoli" oramai da un mese o più...ma è così distante Tripoli?? [:297]

Nb: ci scommetto su una birra che a Ferragosto non sarà ancora giunto a destinazione!

Si fermano sempre per pregare! :)

Comunque io gli manderei la bgt. "San Marco" e i GIS per far capire al baffo che noi non andiamo proprio da nessuna parte. :)


Non basterebbe, loro sono armati di missili, a questo punto dovremmo armarci di armi pesanti se li abbiamo! e poi che dice il nostro caro zietto?. [:303]


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 2191 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 138, 139, 140, 141, 142, 143, 144 ... 147  Prossimo

Time zone: Europe/Rome


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Oggi è 11/12/2019, 14:38
© 2015 UfoPlanet di Ufoforum.it, © RMcGirr83.org