Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 31 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo
Autore Messaggio

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 40673
Iscritto il: 22/06/2006, 23:58
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 09/04/2011, 22:46 
Cita:
Mero ha scritto:

Ma finiamola,
hanno confessato, che motivo avevano di proclamarsi colpevoli....

Sono colpevoli, e gli si dà anche troppo spazio!!!


http://www.youtube.com/watch?v=9KGUJPUjNdA



_________________
"…stanno uscendo allo scoperto ora, amano annunciare cosa stanno per fare, adorano la paura che esso può creare. E’ come la bassa modulazione nel ruggito di una tigre che paralizza la vittima prima del colpo. Inoltre, la paura nei cuori delle masse risuona come un dolce inno per il loro signore". (Capire la propaganda, R. Winfield)

"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

UfoPlanet Informazione Ufologica - Ufoforum Channel Video
thethirdeye@ufoforum.it
Top
 Profilo  
 

Rettiloide
Rettiloide

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 3962
Iscritto il: 08/07/2009, 23:30
Località: Brescia
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 09/04/2011, 23:12 
Cita:
Thethirdeye ha scritto:

Cita:
Mero ha scritto:

Ma finiamola,
hanno confessato, che motivo avevano di proclamarsi colpevoli....

Sono colpevoli, e gli si dà anche troppo spazio!!!


http://www.youtube.com/watch?v=9KGUJPUjNdA


Mah, io parto dal presupposto che gli inquirenti abbiano almeno confrontato queste dichiarazioni con le risultanze investigative in generale (e autoptiche in particolare).

Voglio dire che esistono numerose verifiche che è possibile fare una volta nota la dinamica dell'azione. L'altezza del presunto omicida, la sua forza fisica, la posizione dei corpi delle vittime nonché delle ferite subite, piuttosto che la dislocazione delle macchie di sangue DEVONO collimare con le dichiarazioni della donna. Altrimenti la cosa non sta in piedi.

Sì, per quel che mi riguarda (non sapendo niente di più di ciò che passano i media), mi devo fidare degli inquirenti.



_________________
eSQueL (case sensitive)
Top
 Profilo  
 

Marziano
Marziano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 1492
Iscritto il: 17/01/2009, 23:10
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 09/04/2011, 23:17 
Cita:
jean ha scritto:

Mah!!! io dubbi ne ho molti!!! oltretutto avendo fatto addestramento quando ero del BSM nel 1983 gli istruttori ci insegnavano le tecniche di aggressione e difesa e vi assicuro che non è facile aggredire con successo immediato una persona a meno che non sia cosenziente (evento difficilmente avverabile).


OT: BSM Sta per Battaglione S. Marco?



_________________
E molto piu` facile parlare di cospirazione, quando si ignorano le cause ed i motivi.

Pain is weakness leaving the body. US Marine Corps

Immagine
Top
 Profilo  
 

Marziano
Marziano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 1399
Iscritto il: 18/11/2009, 08:31
Località: Cagliari
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 09/04/2011, 23:48 
Cita:
Mero ha scritto:

Ma finiamola,
hanno confessato, che motivo avevano di proclamarsi colpevoli.... e poi i RIS.... c'è ancora qualcuno che crede nelle loro infallibili analisi.... non ne prendono una.

Sono colpevoli, e gli si dà anche troppo spazio!!!

Allora spiegami perchè ultimamente sono sorti dei dubbi sul caso?!?E lo stesso Azouz non ne è convinto!E' strano no?


Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 40673
Iscritto il: 22/06/2006, 23:58
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 12/04/2011, 17:05 
Cita:
eSQueL ha scritto:

Insomma, saremmo alle solite per cui la Rosa Rossa compie i suoi riti e gli inquirenti la coprono?

E' stato così per molti delitti in questo paese e potrebbe essere stato così anche per questo.


Caro eSQueL.... ho letto questo agghiacciante articolo e....
non ho potuto non pensare a quanto hai affermato.... [8)]

http://www.stampalibera.com/?p=24704



_________________
"…stanno uscendo allo scoperto ora, amano annunciare cosa stanno per fare, adorano la paura che esso può creare. E’ come la bassa modulazione nel ruggito di una tigre che paralizza la vittima prima del colpo. Inoltre, la paura nei cuori delle masse risuona come un dolce inno per il loro signore". (Capire la propaganda, R. Winfield)

"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

UfoPlanet Informazione Ufologica - Ufoforum Channel Video
thethirdeye@ufoforum.it
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 6962
Iscritto il: 11/07/2009, 14:28
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 12/04/2011, 22:28 
Cita:
Thethirdeye ha scritto:


Caro eSQueL.... ho letto questo agghiacciante articolo e....
non ho potuto non pensare a quanto hai affermato.... [8)]

http://www.stampalibera.com/?p=24704

L'articolo è stato preso dal blog di Franceschetti, TTe leggilo a fondo, ne sentirai di cose incredibili...
http://paolofranceschetti.blogspot.com/
Leggi in particolare questo:
http://paolofranceschetti.blogspot.com/ ... .html#more [8)]


Ultima modifica di Angel_ il 12/04/2011, 22:30, modificato 1 volta in totale.


_________________
"Sei quello che sei, anche se non lo sai..."
Angeldark
Top
 Profilo  
 

Rettiloide
Rettiloide

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 3962
Iscritto il: 08/07/2009, 23:30
Località: Brescia
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 12/04/2011, 23:41 
Sì, TTE, Franceschetti da anni spende tempo ed energie nello sforzo di penetrare questo livello di occultamento.

Ti dico subito che ritengo Franceschetti uno molto simile a Corrado Malanga. Due spiriti tenaci, che non mollano mai. Solo che, se da un lato, Malanga dà per scontata l'esistenza di alieni in forma fisica che operano adduzioni (imho, sbagliando), dall'altra Franceschetti si muove su un terreno al tempo stesso più solido eppure più insidioso. Il nostro, infatti, lavora con l'idea che all'opera vi siano uomini in carne ed ossa ... e, senza farne troppo mistero, io penso che abbia ragione. In realtà, penso che il motore che da sempre ha mosso questi uomini verso tali atti siano stati i parassiti. Non voglio farla troppo lunga, ma sono piuttosto convinto che l'interferenza dei parassiti (con noi dall'inizio e sino a pochissimo tempo fa) sia stata la fonte di ogni morbosità e, quindi, di ogni struttura di potere, occulta e/o manifesta che possa essere stata. E la Rosa Rossa non fa eccezione. Un'organizzazione segreta, fondata su principi esoterici e che coinvolge i vertici della piramide del potere. Anzi, direi che, sotto quest o profilo, fra Rosa Rossa e Patocrazia vi sia una relazione molto, ma molto profonda.

Non voglio andare oltre se non ribadendo un fatto molto semplice ma che, come sempre, cadrà nel nulla: i veri responsabili di tutto ciò siamo solamente noi. E lo siamo ogni singola volta che varchiamo le soglie di un qualsiasi centro commerciale. Cosa c'entra questo? Semplice: sino a che sosterremo il sistema calandoci totalmente nel ruolo di burattini-consumatori, il sistema stesso potrà continuare a perpetrare la sua follia (con annessi omicidi del calibro di quelli in topic).

Basta così, chi vuole intendere intenda ... gli altri possono andare dove credono.


Ultima modifica di eSQueL il 12/04/2011, 23:43, modificato 1 volta in totale.


_________________
eSQueL (case sensitive)
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 15622
Iscritto il: 06/06/2009, 15:26
Località: VARESE
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 13/04/2011, 09:16 
Cita:
Lord Nerevar ha scritto:

In compenso ho trovato questo:
Nella strage di Erba avvenne l'11 dicembre 2006 e furono uccisi a colpi di coltello e spranghe Raffaella Castagna, il figlio Youssef Marzouk, la nonna Paola Galli e la vicina di casa Valeria Cherubini; suo marito Mario Frigerio si è salvò perché creduto morto. Dopo la strage, l'appartamento fu incendiato. Due anni dopo arrivava la condanna di Olindo Romano e Rosa Bazzi, sulla base di una testimonianza del Frigerio, che ne ritrattava una precedente e delle confessioni dei due coniugi, rilasciate senza assistenza legale e sulla base di garanzie del tutto inconsistenti, come quella di finire in cella insieme al marito. Nel caso di Rosa Bazzi, l'interrogatorio chiave era condotto da un estraneo alle forze dell'ordine ed alla magistratura, Massimo Picozzi, che, dopo averne diffuso su Canale 5 il video con un enorme share, diventava addirittura autore di format televisivi; peccato che le prove raccolte dai RIS disconfermano quanto detto dalla donna.

Roberta Bruzzone, la criminologa che assiste la difesa dei coniugi Rosa ed Olindo Romano, intervistata da Amedeo Longobardi per La Voce, ritiene che "la caccia di un colpevole alternativo dopo la “vicenda Azouz” dei primi giorni dopo la strage, fosse davvero al centro dei pensieri degli inquirenti. E la fretta, si sa, è una cattiva consigliera.


I Romano erano semplicemente al posto giusto nel momento sbagliato ed erano due sospettati ideali. Qualche lite di poco conto con Raffaella Castagna, pochi soldi in tasca da spendere per assumere un avvocato di fiducia tempestivamente e quella simbiosi inscindibile tra i due che si è trasformata in una leva psicologica micidiale, ma qualcosa non torna ed è il Ris di Parma a mostrare chiaramente tutti i punti oscuri del castello accusatorio contro i coniugi e le grottesche incongruenze delle loro cosiddette confessioni-fiume."

"Dall'analisi di quanto da loro dichiarato in relazione a quanto avrebbero commesso durante la notte dell'11 dicembre 2006 emerge una confusione tale in merito a tutti gli elementi effettivamente raccolti sulle scene del crimine da non poter considerare nemmeno lontanamente verosimili le versioni fornite da Rosa e Olindo."
In effetti, la perizia dei RIS ha categoricamente escluso la presenza di tracce riconducibili ai due imputati nei luoghi del delitto e delle vittime in casa Romano.

A quanto pare, la distribuzione delle tracce di sangue di Raffaella Castagna e di Valeria Cherubini mostra una totale incoerenza rispetto al racconto fatto dai coniugi Romano, che collocano l'aggressione delle due vittime in maniera del tutto errata rispetto alle ferite ed alle tracce riscontrate.

La criminologa è convincente: "Per rifarmi a quanto affermato dall'Avvocato Sghembri durante una delle udienze del processo, è come se i coniugi Romano avessero raccontato una partita di calcio a cui non hanno partecipato e di cui gli sono stati mostrati alcuni fotogrammi. E non tornano tanto gli aspetti di cruciale importanza della strage quanto quelli meno rilevanti come l'ora in cui sarebbe stato staccato il contatore della luce o l'uso di accelerante per appiccare l'incendio."
La tecnica utilizzata dalla dott.ssa Bruzzone per ricostruire i fatti è nota a tutti: è quella che vediamo applicare dai profiler e dalle unità scientifiche dei tanti serial che la televisione manda in prima serata. Si chiama Bloodstain Pattern Analysis, ha solide basi metodologiche consolidate nella comunità scientifica. Come molti già sanno, attraverso tale tecnica è possibile ricostruire tutta la scena del crimine a partire dagli schizzi di sangue e dalla direzione da cui provenivano, ricostruendo la posizione ed il numero degli aggressori e delle vittime, passo per passo.

Esistono almeno quattro aspetti della vicenda che, se non fosse per le confuse dichiarazioni di Frigerio e per i vaneggiamenti dei Romano, porterebbero ad escludere la responsabilità di Rosa e Olindo:

1.l'appartamento dei coniugi Frigerio-Cherubini, in cui è stata trovata la Sig.ra Cherubini priva di vita, era una scena del crimine piuttosto integra che ha permesso una buona raccolta delle tracce del passaggio degli aggressori, che appartengono a nessuna delle persone, a vario titolo, intervenute sulla scena del crimine quella notte
2.almeno 16 tracce testimoniano la presenza sulla scena degli assassini e nessuna di quelle tracce è stata attribuita ai Romano. Il Ris di Parma ha eseguito un approfondito esame della scena del crimine e di tutte le proprietà dei Romano e non ha trovato assolutamente nulla che possa collegare gli uni alle altre. Assolutamente nulla nonostante una scena del crimine altamente contaminante sotto tutti i punti di vista. Non portare con sé tracce di quanto commesso in simili scenari non è solo improbabile, l'esperienza sul campo ci insegna che è impossibile
3.la scena era pesantemente esposta al fumo derivante dall'incendio appiccato con l'ausilio di accelerante, ma di questo fumo sui due coniugi c'è traccia
4.la dinamica dell'aggressione di Raffaella Castagna, mostra come la donna sia stata colpita da qualcuno che era già all'interno dell'abitazione e non all'ingresso
5.è assolutamente affidabile solo la prima versione dei fatti resa da Frigerio durante un racconto libero in cui fornisce la descrizione dell'aggressore, un uomo mai visto prima dalla pelle olivastra, più alto di lui, con gli occhi scuri e forte come un toro.

Infatti, come ricorda la Bruzzone, "Olindo Romano ha una carnagione chiarissima, occhi chiari, è più basso di Frigerio, ma soprattutto Mario Frigerio conosce benissimo da anni Olindo Romano. Senza contare che Rosa Bazzi affermerà a più riprese di aver partecipato all'aggressione di Frigerio mentre l'uomo di lei non parlerà mai."
Di questo primo interrogatorio esistono ben due riscontri:

1.il verbale sottoscritto da Frigerio stesso, in cui precisa che "la casa di Raffaella Castagna era frequentemente frequentata da persone di etnia araba”
2.un fax inviato subito dopo in Procura dall'avvocato di Frigerio che ribadisce la descrizione dell'uomo sconosciuto, scuro di pelle, eccetera."
Va anche detto che esistono anche altre prove che sono ampiamente contestabili o che, addirittura, scagionerebbero Olindo e Rosa, come spiega egregiamente Edoardo Montolli per Crime blog e gli avvocati di Olindo e Rosa hanno chiesto che il giudice della corte d'assise d'appello di Milano ascolti come testimone un detenuto nel carcere milanese di Opera. Il detenuto trascorse con Azouz Marzouk, padre e marito di due delle vittime della strage, un periodo di detenzione nel carcere di Como ed ha scritto una lettera dove spiega che "gli imputati non c'entrano nulla con la strage", che “è maturata in un contesto di contrasti in carcere”, a causa dei quali il tunisino venne trasferito nel carcere di Novara.








la bruzzone..

Immagine

Immagine

Immagine

ma al bunga bunga non c'era posto ?

ma forse ci è passata (e ci passa ancora..)

quella confusa mi pare lei..

io non capisco perchè uno
debba confessare un delitto
che non ha commesso..

la cronaca è piena di vicini che si sparano
per i più futili motivi..
il cane ..
la biancheria stesa ad asciugare,
ecc. ecc.
non sarebbe il primo caso..

"la fretta è cattiva consigliera.."
ma se prima di arrestare i romano
sono passati mesi e mesi..?
boh..

comunque se codesta brazzoni
ha prove inconfutabili le sottoponga ..
nella vita non si sa mai..
ma..


Ultima modifica di mik.300 il 13/04/2011, 09:28, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 40673
Iscritto il: 22/06/2006, 23:58
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 13/04/2011, 11:53 
Cita:
eSQueL ha scritto:

Sì, TTE, Franceschetti da anni spende tempo ed energie nello sforzo di penetrare questo livello di occultamento.

Ti dico subito che ritengo Franceschetti uno molto simile a Corrado Malanga. Due spiriti tenaci, che non mollano mai. Solo che, se da un lato, Malanga dà per scontata l'esistenza di alieni in forma fisica che operano adduzioni (imho, sbagliando), dall'altra Franceschetti si muove su un terreno al tempo stesso più solido eppure più insidioso. Il nostro, infatti, lavora con l'idea che all'opera vi siano uomini in carne ed ossa ... e, senza farne troppo mistero, io penso che abbia ragione. In realtà, penso che il motore che da sempre ha mosso questi uomini verso tali atti siano stati i parassiti. Non voglio farla troppo lunga, ma sono piuttosto convinto che l'interferenza dei parassiti (con noi dall'inizio e sino a pochissimo tempo fa) sia stata la fonte di ogni morbosità e, quindi, di ogni struttura di potere, occulta e/o manifesta che possa essere stata. E la Rosa Rossa non fa eccezione. Un'organizzazione segreta, fondata su principi esoterici e che coinvolge i vertici della piramide del potere. Anzi, direi che, sotto quest o profilo, fra Rosa Rossa e Patocrazia vi sia una relazione molto, ma molto profonda.

Non voglio andare oltre se non ribadendo un fatto molto semplice ma che, come sempre, cadrà nel nulla: i veri responsabili di tutto ciò siamo solamente noi. E lo siamo ogni singola volta che varchiamo le soglie di un qualsiasi centro commerciale. Cosa c'entra questo? Semplice: sino a che sosterremo il sistema calandoci totalmente nel ruolo di burattini-consumatori, il sistema stesso potrà continuare a perpetrare la sua follia (con annessi omicidi del calibro di quelli in topic).

Basta così, chi vuole intendere intenda ... gli altri possono andare dove credono.



Caro eSQueL, ti ringrazio. Condivido il tuo pensiero e, per quanto abbia approfondito certi argomenti, continuo a rimanere allibito di fronte a ciò che l'uomo in alcuni casi è in grado produrre. Tutto ciò è davvero sconvolgente......



_________________
"…stanno uscendo allo scoperto ora, amano annunciare cosa stanno per fare, adorano la paura che esso può creare. E’ come la bassa modulazione nel ruggito di una tigre che paralizza la vittima prima del colpo. Inoltre, la paura nei cuori delle masse risuona come un dolce inno per il loro signore". (Capire la propaganda, R. Winfield)

"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

UfoPlanet Informazione Ufologica - Ufoforum Channel Video
thethirdeye@ufoforum.it
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 6962
Iscritto il: 11/07/2009, 14:28
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 30/04/2013, 20:54 
Strage di Erba, parla Azouz: “Fu un commando di italiani”
Pubblicato da Redazione il 22 aprile 2013

di Nicoletta Appignani

“C’è gente che ha visto gli assassini di mia moglie e di mio figlio. E non si trattava di Olindo e Rosa. Nel commando della strage di Erba erano tutti italiani”.
Uomini bene addestrati che massacrarono quattro persone e ne ferirono una quinta nel giro di appena 20 minuti. Appiccando, nello stesso lasso di tempo, un incendio per fare sparire le tracce.

Torna a parlare della strage di Erba, Azouz, ma stavolta aggiunge nuovi dettagli: i suoi contatti con alcuni testimoni oculari, le sue indagini, perfino di conoscere la descrizione precisa di uno dei presunti assassini. Ora si trova in Tunisia, il marito e padre di due delle vittime, espulso dall’Italia per reati legati alla droga ed estradato nel suo paese. Sostiene l’innocenza dei Romano, al punto da essersi rivolto all’avvocato Luca D’Auria per depositare un ricorso a Strasburgo. Raggiunto telefonicamente, ora Marzouk spiega finalmente a La Notizia quali siano le ragioni che l’hanno spinto a dubitare dei risultati dei processi.
“È tutto nelle carte – racconta – l’insieme di elementi che potrebbero condurre ai veri killer. Comprese le impronte mai analizzate. Ci sono troppi dettagli che non tornano: gli assassini sono entrati in casa nostra senza rompere nulla, i vicini hanno iniziato a sentire rumori nel nostro appartamento già dalle 18.30 del pomeriggio. Ed è tutto nei verbali. Basterebbe leggerli senza pregiudizi. Invece si sono sempre basati su prove dubbie: una microtraccia di sangue nella macchina di Olindo e Rosa, che potrebbe essere finita lì in mille modi e che non è neanche stata fotografata al momento del rilievo”.

Però c’è un testimone. Mario Frigerio, l’unico sopravvissuto. Perché il suo appello a “dire la verità”?
azouz“Per le contraddizioni. Una persona riconosce subito l’aggressore nel suo vicino di casa. Invece Frigerio prima ha dichiarato di non conoscerlo, che non era neanche della zona. Ha dato una descrizione che non corrispondeva minimamente a Olindo. Poi invece ha detto che si trattava di lui”.

Sua madre ha ricevuto una strana visita in Tunisia. Cosa le disse?
“Mi avvertì che qualcuno si era presentato a casa dicendo che i Romano con la strage di Erba non c’entravano. E poco prima che la Corte di Assise di Como si riunisse in camera di consiglio, chiesi di testimoniare. Volevo dire di svolgere altre indagini. Poi però mi sono tirato indietro su consiglio del mio legale. Diceva che non sarei stato preso sul serio. Solo in seguito ho deciso di prendere una posizione, ho cambiato avvocato e con il mio attuale legale, Luca D’Auria, ho depositato il ricorso a Strasburgo. Sono davvero convinto che Olindo e Rosa siano innocenti”.

Ha sospetti su chi possa essere stato a commettere la strage?
Appena ho potuto sono andato a cercare le persone che avevano parlato con mia madre, per saperne di più. E loro mi hanno riferito che la sera della strage videro alcune persone allontanarsi dal cortile e dirigersi verso piazza del Mercato. Erano italiani e uno l’hanno visto bene. Allora ho cercato di convincerli a testimoniare, ma non hanno voluto, dicono che hanno paura della giustizia italiana, soprattutto perché sono extracomunitari.

Lei non ha mai provato a cercare le persone di cui le hanno parlato?
“Sì ma poi sono stato espulso. E comunque non era compito mio. Sarebbe bastato visionare i nastri delle telecamere che si trovavano nella piazza. C’erano. Eppure nessuno li ha mai guardati, come per i video del Mc Donald’s di Como, dove si trovavano Olindo e Rosa quella sera”.

Ha mai pensato che gli omicidi potessero essere una ritorsione nei suoi confronti?
“Questa è un’accusa che mi hanno mosso molte persone. Ma io non ho mai avuto problemi o denunce. Né ho mai fatto finire qualcuno nei guai. Le persone dovrebbero credere in quello che dico: non ho nulla da nascondere. Non ho mai spacciato, anche se sono stato arrestato. C’è anche chi crede che a causa di problemi in carcere possano avermi preso di mira, ma in prigione esiste un codice: donne e bambini non si toccano. Quindi sarebbero venuti a cercare direttamente me, non la mia famiglia. E non cerco di passare da santo, a differenza di molte altre persone che in questa storia ci hanno provato. Io sono una vittima: ho perso mia moglie e mio figlio, un bambino di due anni, tre mesi e due giorni. A questo punto io cerco solo la verità”.
Fonte:http://www.lanotiziagiornale.it/strage-di-erba-parla-azouz-fu-un-commando-di-italiani/

...[8D]



_________________
"Sei quello che sei, anche se non lo sai..."
Angeldark
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 12044
Iscritto il: 05/02/2012, 12:22
Località: Milano
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 18/06/2013, 17:31 
Il diario di Olindo scritto "in codice" per Rosa

Condannato all'ergastolo per la strage di Erba Olindo Romano trascorre il suo tempo in carcere scrivendo. Parole e frasi misteriose e criptiche, raccolte in un diario segreto che il 50enne sta compilando a Opera forse pensando alla sua Rosa, la moglie che, secondo la giustizia, è la complice degli omicidi commessi l'11 dicembre 2006 in cui morirono Raffaella Castagna, il figlio Youssef Marzouk, la nonna del bambino Paola Galli, e la vicina di casa Valeria Cherubini.

"Fimine Romixsmecu meficumixs" o "fine xs Romi cufiRome Ro" sono solo due delle frasi trovate nel codice Olindo dedicate quasi certamente alla sua metà ora nel carcere di Bollate. I due si vedono per due ore a settimana per tre venerdì su quattro. Gli incontri avvengono a Opera nella cella di "transito" dove il 50enne trascorre le sue giornate da solo, ormai da sei anni.

"La vita e l'amore non hanno una sola unità di misura", scrive nella sua Bibbia in stampatello con una grafia da bambino. Vicino a questa altre frasi criptiche perchè Olindo si sente un perseguitato.

Intanto il nuovo pool difensivo sta lavorando alla riapertura del processo. Gli avvocati avrebbero raccolto nuove prove legate a due impronte digitali e a due macchie di sangue "ignoto" raccolte dai Ris nell'ìappartamento della mattanza. E in rete aumentano ogni giorno gli iscritti al comitato "Rosa-Olindo: giustizia giusta" guidato dall'avvocato Diego Soddu

http://www.tgcom24.mediaset.it/cronaca/ ... rosa.shtml

- messaggi criptici ("Fimine Romixsmecu meficumixs" o "fine xs Romi cufiRome Ro")
- la data con il rimando al numero 11 (11/12/2006)

Cosa c'è dietro?

[8]



_________________
Nessuno è così schiavo come chi crede falsamente di essere libero. (Goethe)
Top
 Profilo  
 

Grigio
Grigio

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 2731
Iscritto il: 17/01/2012, 17:31
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 18/06/2013, 19:40 
solito omicidio rituale dei soliti noti, come per avetrana, la yara, la rea, e la non ultima ragusa ecc...
come ho già detto se notate gli attori sono sempre gli stessi, avvocati ecc....
non dimentichiamoci del mostro di firenze, bestie di satana. ecc...
i colpevoli non verranno mai a galla, in galera ci vanno gli innocenti che hanno paura di parlare perchè forse entrati in giri più grossi di loro (sette ecc...)


Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Il saggioIl saggio

Non connesso


Messaggi: 9091
Iscritto il: 03/12/2008, 13:35
Località: GOTHAM
 Oggetto del messaggio: Re: Olindo e Rosa sono
MessaggioInviato: 20/01/2016, 14:21 
cip di esumazione .


zio ot



_________________
http://www.ufoforum.it/topic.asp?TOPIC_ID=57
Top
 Profilo  
 

Astronave
Astronave

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 507
Iscritto il: 25/07/2015, 22:07
Località: Emilia Romagna
 Oggetto del messaggio: Re: Olindo e Rosa sono
MessaggioInviato: 20/01/2016, 15:01 
Per quanto mi riguarda, nonostante la condanna definitiva ai due, anch'io ho qualche dubbio sulla vicenda e faccio un pelo fatica ad avere la certezza su come si sono svolti veramente i fatti...Perché Frigerio, in ospedale, dopo aver descritto il suo aggressore come un uomo dalla pelle olivastra mai visto prima ha cambiato opinione incolpando il suo vicino con assoluta certezza? Colpa delle pressioni degli inquirenti oppure dei vuoti di memoria dovuti alla lunga anestesia? Io vidi tempo fa le immagini della sua testimonianza durante il processo e sembrava una persona assolutamente convinta delle sue accuse, mi sembrò molto strano dopo le sue primissime dichiarazioni...
Comunque io sapevo che tra le due famiglie dei Romano e dei Marzouk vi sono stati problemi gravi per mesi, compresa una causa che da lì a pochi giorni li avrebbe visti in tribunale, e l'odio in questo caso può portare ad estreme conseguenze, ma mi sorprende il fatto che non si siano fatti alcuno scrupolo di massacrare anche gli altri vicini che passavano di lì (la moglie di Frigerio subì tantissime coltellate)..Ok, erano potenziali testimoni, ma i Romano dovevano essere completamente fuori di testa per fare una roba del genere e poi fuggire tranquilli al fast food...e il tutto senza lasciare praticamente tracce? La loro confessione del resto può essere dovuta anche alla paura e alle rassicurazioni delle forze dell'ordine su eventuali sconti di pena..Non sarebbero i primi né gli ultimi nella storia giudiziaria a comportarsi così

un ultima cosa: per me Azouz può dire quello che vuole e ritenere i due innocenti, è un suo diritto, ma è sempre l'uomo che disse, pochi mesi dopo la strage: "Questo è il periodo più bello della mia vita" ...Mi viene il sospetto che finita la sua "gloria" mediatica gli è tornata la voglia di farsi un po' di pubblicità [8]


Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 4335
Iscritto il: 10/01/2009, 13:06
Località: Barletta
 Oggetto del messaggio: Re: Olindo e Rosa sono
MessaggioInviato: 12/04/2019, 17:01 
Cita:

Strage Erba, Marzouk 'scagiona' Rosa e Olindo

''Adesso so chi ha ucciso mia moglie e mio figlio. E' una persona che conosco, Rosa e Olindo non c'entrano". Così Azouz Marzouk, l'uomo che ha perso la moglie Raffaella Castagna e il figlio Youssef nella cosidetta strage di Erba spiega il motivo che lo ha portato a firmare il sollecito per la richiesta di revisione del processo sulla strage di Erba che ha portato alla condanna dei coniugi Olindo Romano e Rosa Bazzi.

''Sono convinto - ha detto in un'intervista a Telelombardia - che esiste un'altra storia. E anche le carte dicono chi è stato. Se leggete le carte si capisce chi è stato. La pista della 'ndrangheta non c'entra niente, quella è una teoria che loro hanno voluto tirare fuori...". Secondo Marzouk i veri responsabili sono entrati a processo ''da testimoni. È una mia idea''.
Questa cosa ''l'ho detta al mio avvocato. Parecchie cose non sono state fatte. Per esempio le indagini che dovevano essere fatte con tutti quanti... A tutti quanti. Le intercettazioni... Le telecamere che non ci sono, che non hanno preso, le telecamere che ci sono nelle vie... Dove c'è la banca di Roma e dove c'è l'altra via. Ci sono tutte telecamere lì vicino alla piazza. Non ne hanno neanche tirata fuori una. Tutti questi elementi non vi fanno pensare a nulla? A me confermano la mia tesi... La mia tesi è che so chi è andato... Chi è... So chi ha interesse ad ammazzare mio figlio e mia moglie''. Una persona che Marzouk dice di conoscere ''sicuramente''.




https://www.adnkronos.com/fatti/cronaca ... eqEuN.html


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 31 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo

Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Oggi è 18/08/2019, 10:37
© 2015 UfoPlanet di Ufoforum.it, © RMcGirr83.org