Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 40 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo
Autore Messaggio

Pleiadiano
Pleiadiano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 4426
Iscritto il: 10/01/2009, 13:06
Località: Barletta
 Oggetto del messaggio: Re: Obsolescenza programmata
MessaggioInviato: 04/01/2016, 01:46 
Cita:
Apple rallenta gli iPhone più vecchi: arriva la class-action milionaria

Una nuova class action contro Apple accusa la società di utilizzare pratiche di "obsolescenza programmata", e di essere sleale nei confronti dei propri clienti

Apple viene coinvolta in un nuovo caso di obsolescenza programmata, con la società che viene accusata di pratiche commerciali e pubblicità ingannevoli. Secondo quanto riportato nei documenti che accompagnano l'azione legale, iOS 9 "interferisce in maniera significativa" con le prestazioni di iPhone 4S con l'aggravante che Apple non permette di effettuare il downgrade agli utenti se non soddisfatti dall'esperienza d'uso della nuova versione.

La class-action al momento ha più di 100 membri partecipanti che affermano che iPhone 4S, nello specifico, è stato reso essenzialmente inutilizzabile con l'ultima versione del sistema operativo mobile di Cupertino. I membri sostengono inoltre che le prestazioni delle applicazioni, sia native che di terze parti, sono visibilmente compromesse con l'aggiornamento, così come le prestazioni generali del dispositivo e la reattività del touchscreen.

Alcuni membri riportano anche di crash e freeze su iPhone 4S con iOS 9. La causa legale non si ferma qui e specifica che Apple, grazie a "test interni o altri mezzi", conosceva già gli effetti di iOS 9 su iPhone 4S e che la società ha rilasciato con questa consapevolezza l'aggiornamento sul dispositivo meno recente. Il tutto senza informare i possessori dello smartphone delle possibili problematiche e proclamando anzi che con iOS 9 ci sarebbero state migliorie nelle performance e nella durata della batteria.

iOS 9 "interferisce in maniera significativa" con le prestazioni di iPhone 4S, ed Apple non permette il downgrade

Secondo gli organizzatori della causa legale l'intero sistema organizzato da Apple spingerebbe agli utenti dei vecchi smartphone della società a passare ad un nuovo modello di iPhone, e non alla concorrenza, per via del forte ecosistema Apple. Chi è intenzionato a passare ad un nuovo modello, insomma, non ha alcuna intenzione di reinvestire nel bagaglio di applicazioni che ha acquistato su uno store. Per tutti i motivi riportati, i ricorrenti richiedono alla società oltre 5 milioni di dollari in danni.

iOS 9 è stato lanciato durante gli scorsi mesi dopo un lungo periodo di beta ed in effetti ha portato alcune rogne anche sui dispositivi più recenti, molte delle quali risolte su iOS 9.1. I membri partecipanti alla class action sottolineano però che si tratta di una strategia ben precisa da parte di Apple, nota tecnicamente come "obsolescenza programmata", pratica commerciale che la Francia ha bandito negli scorsi mesi.


http://www.hwupgrade.it/news/apple/appl ... 60080.html


Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 16173
Iscritto il: 06/06/2009, 15:26
Località: VARESE
 Oggetto del messaggio: Re: Obsolescenza programmata
MessaggioInviato: 04/01/2016, 10:07 
ma questa cosa degl iaggiprnamenti pegiorativi
è vera in generale..
aggiorni e peggiori..
firefox x esempio..

molte volte sono indeciso se aggiornare o no..
e molte volte non aggornio..



_________________
https://roma.corriere.it/notizie/politi ... 0b7e.shtml

Conte ripercorre le tappe della crisi: «Vorrei ricordare che con la parlamentarizzazione della crisi la Lega ha poi formalmente ritirato la mozione di sfiducia, ha dimostrato di voler proseguire, sono stato io che ho detto “assolutamente no” perché per me quell’esperienza politica era chiusa».


http://www.lefigaro.fr/international/mi ... e-20190923
il stipule que les États membres qui souscrivent à ce dispositif de relocalisation des personnes débarquées en Italie et à Malte s’engagent pour une durée limitée à six mois - éventuellement renouvelable.
Le mécanisme de répartition serait ainsi révocable à tout moment au cas où l’afflux de migrants vers les ports d’Italie et de Malte devait s’emballer.
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 8132
Iscritto il: 24/01/2011, 14:04
 Oggetto del messaggio: Re: Obsolescenza programmata
MessaggioInviato: 04/01/2016, 10:15 
mik.300 ha scritto:
firefox x esempio..


Firefox e' gratuito e OpenSource e quindi non ha senso parlate di "Obsolescenza programmata".



_________________
"Se riesci a mantenere la calma quando tutti intorno a te hanno perso la testa, forse non hai afferrato bene la situazione" - Jean Kerr

"People willing to trade their freedom for temporary security deserve neither and will lose both" - Benjamin Franklin
"Chi e' disposto a dar via le proprie liberta' fondamentali per comprarsi briciole di temporanea sicurezza non otterra' né la liberta' ne' la sicurezza ma le perdera' entrambe" - Benjamin Franklin

"Soltanto chi non ha approfondito nulla può avere delle convinzioni" - Emil Cioran

"Quanto piu' una persona e' intelligente, tanto meno diffida dell'assurdo" - Joseph Conrad

"Guardati dalla maggioranza. Se tante persone seguono qualcosa, potrebbe essere una prova sufficiente che è una cosa sbagliata. La verità accade agli individui, non alle masse." – Osho

Immagine
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 16173
Iscritto il: 06/06/2009, 15:26
Località: VARESE
 Oggetto del messaggio: Re: Obsolescenza programmata
MessaggioInviato: 04/01/2016, 11:00 
si in effetti
forse c'entra poco..

era per dire che in generale
a volte quando aggiorni,
si peggiora invece che migliorare..



_________________
https://roma.corriere.it/notizie/politi ... 0b7e.shtml

Conte ripercorre le tappe della crisi: «Vorrei ricordare che con la parlamentarizzazione della crisi la Lega ha poi formalmente ritirato la mozione di sfiducia, ha dimostrato di voler proseguire, sono stato io che ho detto “assolutamente no” perché per me quell’esperienza politica era chiusa».


http://www.lefigaro.fr/international/mi ... e-20190923
il stipule que les États membres qui souscrivent à ce dispositif de relocalisation des personnes débarquées en Italie et à Malte s’engagent pour une durée limitée à six mois - éventuellement renouvelable.
Le mécanisme de répartition serait ainsi révocable à tout moment au cas où l’afflux de migrants vers les ports d’Italie et de Malte devait s’emballer.
Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 4426
Iscritto il: 10/01/2009, 13:06
Località: Barletta
 Oggetto del messaggio: Re: Obsolescenza programmata
MessaggioInviato: 10/10/2016, 16:13 
Cita:
Stampanti Hp di tutto il mondo in tilt nello stesso momento. Mistero o marketing?
Tre settimane fa, negli uffici e nelle case di tutto il mondo, è successa una cosa davvero strana. Senza alcun segnale, decine di migliaia di stampanti hanno improvvisamente smesso di funzionare tutte insieme.

I messaggi d’errore che venivano segnalati erano “problema cartuccia”, o “cartuccia scaduta” o ancora “una o più cartucce danneggiate”, nonostante la stessa fosse presente e senza alcun danno apparente.

Dopo qualche ora, nei vari forum su internet si è cominciato a capire il perché stesse accadendo il bizzarro episodio: le stampanti erano tutte prodotte dalla stessa casa, la Hewlett-Packard, o HP.

Più nello specifico, i modelli in questione erano OfficeJet, officeJetPro e OfficeJetPro X, che hanno un costo variabile dagli 80 alle varie centinaia di euro.

Cosa è successo, quindi? Sembra che l’ HP abbia segretamente installato l’equivalente tecnologico di una “bomba ad orologeria”, che rende effettivamente inutile la stampante dopo un certo periodo, qualora le cartucce inserite non siano della stessa casa produttrice, riporta il Daily Mail.

La compagnia ha chiamato la mossa “un upgrade, necessario per proteggere le innovazioni HP e la proprietà intellettuale”.

In pratica, l’HP ha deciso di seguire la stessa linea di condotta della casa automobilistica Vauxhall, che si è assicurata che i veicoli possano andare solo con benzina prodotta dalla stessa Vauxhall. Ma una mossa così azzardata, potrebbe addirittura rivelarsi illegale.

Finora, però, a parte lo sdegno sui vari social, non c’è stata una vera “rivolta” sulla gravità dell’evento, ovvero che un colosso dei computer abbia effettivamente calcolato il tempo di vita di questi apparecchi, che gli utenti avevano comprato in buona fede, costringendoli ad acquistare solo prodotti della stessa marca che sono decisamente più cari.

Come è possibile che tutto ciò sia stato così sottovalutato? E soprattutto, perché l’HP è in grado di accedere alle stampanti segretamente? Cosa si può fare per fermarla?

Senza dubbio la stampante è un “male” necessario, ci si è abituati ad averla dentro casa e negli uffici, come ci si è abituati al prezzo elevato delle cartucce e al fatto che smetta magicamente di funzionare proprio quando dobbiamo stampare un documento.

Allo stesso tempo, leggere un libro sull’iPad o sul Kindle alla lunga diventa noioso e stancante, mentre avere un A4 tra le mani è ancora un piacere. Al momento, sembra che la battaglia fra HP e consumatori sia destinata a continuare, purtroppo a favore del colosso.


http://www.ilnavigatorecurioso.it/2016/ ... marketing/


Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 12074
Iscritto il: 03/12/2008, 20:45
Località: SICILIA
 Oggetto del messaggio: Re: Obsolescenza programmata
MessaggioInviato: 10/10/2016, 19:23 
Le cartucce costano più dell'oro,cosa avranno di cosi prezioso?. [:291]


Top
 Profilo  
 

U.F.O.
U.F.O.

Avatar utente

Connesso


Messaggi: 216
Iscritto il: 20/03/2010, 17:41
Località: Puerto Vallarta/Mx
 Oggetto del messaggio: Re: Obsolescenza programmata
MessaggioInviato: 10/10/2016, 20:38 
Ho fatto molte esperienze con stampanti. Con cartucce originali e non.
Ho anche usato stampanti con sistema di ricarica continuo (cartucce da 200ml esterne).
Con tante soddisfazioni e anche tanti problemi.
Poi un giorno compro una samsung laser, tolgo il chip della cartuccia, riprogrammo il firmware e... miracolo! Sono giá passati + di 4 anni e continua a stampare senza problemi.
Ho anche una hp per il colore, che si usa poco.
Problema risolto.

--->>magari potrebbe essere una buona soluzione per molti



_________________
...ogni giorno qualche cosa in meno...
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 18058
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio: Re: Obsolescenza programmata
MessaggioInviato: 11/10/2016, 01:12 
Iktamool ha scritto:
Ho fatto molte esperienze con stampanti. Con cartucce originali e non.
Ho anche usato stampanti con sistema di ricarica continuo (cartucce da 200ml esterne).
Con tante soddisfazioni e anche tanti problemi.
Poi un giorno compro una samsung laser, tolgo il chip della cartuccia, riprogrammo il firmware e... miracolo! Sono giá passati + di 4 anni e continua a stampare senza problemi.
Ho anche una hp per il colore, che si usa poco.
Problema risolto.

--->>magari potrebbe essere una buona soluzione per molti


Non hai mai cambiato toner? Mi spieghi come hai fatto? qualunque cosa mi permetta di evitare l'obsolescenza programmata è ben accetta.



_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 4426
Iscritto il: 10/01/2009, 13:06
Località: Barletta
 Oggetto del messaggio: Re: Obsolescenza programmata
MessaggioInviato: 22/12/2017, 18:38 
Cita:


Apple ammette: “Rallentiamo l’iPhone”. Parte class action


NEW YORK (WSI) – Nuova tegola in casa Apple. Dopo aver ammesso di rallentare volutamente le batterie degli iPhone, il colosso di Cupertino è stato citato in giudizio.

Il tutto è nato da una segnalazione su Reddit di Jhon Poole, uno sviluppatore di Geekbanch, azienda che produce sistemi per valutare le prestazioni di dispositivi di vario tipo, il quale ha tenuto sotto controllo le prestazioni di un iPhone 6s e di un iPhone7 nel corso del tempo, arrivando alla conclusione che le versioni 10.2.1 e 11.2.0 di iOS hanno introdotto un sistema per ridurre temporaneamente la capacità di calcolo di questi modelli. In pratica chi è in possesso di un modello di iPhone più obsoleto, quindi iPhone 6 nelle sue varie versioni, aggiornando il sistema operativo, deve ridursi la velocità dei processori.

Dal canto suo Cupertino ha ammesso di rallentare temporaneamente gli iPhone quando la batteria sia vecchia o deteriorata, per evitare black-out improvvisi o altri problemi.

Il nostro obiettivo è offrire la migliore esperienza per i clienti, che comprende le prestazioni nel loro complesso, e prolungare la vita dei nostri dispositivi, le batterie agli ioni di litio diventano meno in grado di rispondere ai picchi di corrente quando sono al freddo, hanno poca carica o sono vecchie, cosa che può tradursi in uno spegnimento inatteso del dispositivo per proteggere i suoi componenti. Lo scorso anno abbiamo diffuso una funzionalità per iPhone 6, iPhone 6s e iPhone. Se per ridurre i picchi istantanei ai casi strettamente necessari, in modo da prevenire il problema dello spegnimento improvviso quando si verificano queste condizioni. Abbiamo esteso questa funzionalità agli iPhone 7 c con iOS 11.2, e abbiamo in programma di utilizzare la stessa soluzione per altri prodotti in futuro

L’ammissione di colpa però potrebbe costare cara ad Apple vista la class action che è appena stata depositata in California secondo cui il colosso fondato da Steve Jobs deve procedere al risarcimento dei danni visto che mai ha richiesto il consenso per “rallentare i loro iPhone”.



http://www.wallstreetitalia.com/apple-a ... ss-action/


Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 4426
Iscritto il: 10/01/2009, 13:06
Località: Barletta
 Oggetto del messaggio: Re: Obsolescenza programmata
MessaggioInviato: 04/01/2018, 19:18 
Cita:

C’è una falla di sicurezza nei processori Intel, ma per l’azienda non è un problema grave
Il problema potrebbe essere usato per sottrarre con relativa facilità informazioni come le proprie password

La notizia diffusa ieri dal sito di tecnologia The Register individua un preoccupante problema di sicurezza dei processori Intel, i quali, a causa di un errore di progettazione ora necessitano di un aggiornamento che porterà rallentamenti ai computer sui cui sono montati.



Negli ultimi dieci anni molti tra i processori Intel prodotti presentano la stessa complicazione, e l’azienda, per ora, non ha ancora rilasciato dichiarazioni ufficiali. Il difetto di progettazione riguarda i chip della casa di Santa Clara, e presentano un problema di sicurezza a livello hardware che, per essere risolto, richiederebbe una importante riprogettazione dei kerne l.



Il processore, o CPU, è quella parte di ogni computer che ne gestisce i comandi e coordina le altre risorse. Maggiore è la sua capacità di calcolo, maggiore il numero di operazioni che è in grado di eseguire in un dato periodo di tempo. Intel è tra i principali produttori di processori al mondo.



I consumatori e gli esperti si chiedono come una falla di sicurezza di questa portata possa essere passata inosservata per anni: nel frattempo qualcuno potrebbe averne approfittato? Il problema offre l’accesso ad alcune aree protette della memoria utilizzata per il kernel: perciò potrebbe essere usato per sottrarre con relativa facilità informazioni come le proprie password.



The Register scrive: «I programmatori stanno revisionando il sistema di memoria virtuale del kernel Linux open source. Nel frattempo, Microsoft dovrebbe introdurre le modifiche su Windows in un prossimo Patch Tuesday: questi cambiamenti sono stati inviati ai beta tester Windows Insider del Fast Ring a novembre e dicembre».



Oltre alla sicurezza, gli aggiornamenti previsti potrebbero rallentare le prestazioni dei chip Intel, sia su Linux sia su Windows. Un impatto prestazionale stimato tra il 5% e il 30%, a seconda del modello di processore. Per risolvere il problema si può solamente ricorrere a una soluzione software, poiché la falla è parte del modo in cui sono progettati i processori Intel di tipo x86-64, i più diffusi degli ultimi anni. Anche i sistemi operativi simili, come macOS 64 bit di Apple, dovranno essere aggiornati.





AGGIORNAMENTO: LA DICHIARAZIONE DI INTEL

Intel ha da poco pubblicato online una dichiarazione in merito alla falla di sicurezza presente sui propri processori.



Secondo Intel il problema non sarebbe così grave da rappresentare una vera minaccia alla sicurezza dei computer, e quindi non ci sarebbe l’eventualità che qualcuno possa corrompere, modificare o eliminare dati.



L’azienda di Santa Clara continua affermando che lo stesso difetto è riscontrabile in molti processori e sistemi operativi di diversi fornitori.



In ogni caso, Intel ha iniziato a fornire aggiornamenti software e firmware per mitigare il problema, sicuramente sufficienti per l’utente medio.



Suggerisce inoltre di rivolgersi ai rivenditori specializzati in caso di problemi, ed effettuare gli aggiornamenti non appena disponibili.



http://www.lastampa.it/2018/01/04/tecno ... agina.html


Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 8962
Iscritto il: 01/11/2011, 19:28
Località: Astana
 Oggetto del messaggio: Re: Obsolescenza programmata
MessaggioInviato: 04/01/2018, 20:51 
Il problema è che con le pezze che faranno sottoforma di aggiornamenti, i Pc con processori Intel potranno avere un calo di prestazioni notevole.
Personalmente eviterò questi aggiornamenti.



_________________
Immagine“El saòn no’l sa gnente, l’inteligente el sa poco, l’ignorante el sa tanto, el mona el sa tuto!”
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 18058
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio: Re: Obsolescenza programmata
MessaggioInviato: 04/01/2018, 21:29 
fino al 30% leggo non è affatto poco. A meno di non essere una spia non credo si corrano rischi seri.



_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 

U.F.O.
U.F.O.

Avatar utente

Connesso


Messaggi: 216
Iscritto il: 20/03/2010, 17:41
Località: Puerto Vallarta/Mx
 Oggetto del messaggio: Re: Obsolescenza programmata
MessaggioInviato: 05/01/2018, 07:33 
MaxpoweR ha scritto:
Iktamool ha scritto:
Ho fatto molte esperienze con stampanti. Con cartucce originali e non.
Ho anche usato stampanti con sistema di ricarica continuo (cartucce da 200ml esterne).
Con tante soddisfazioni e anche tanti problemi.
Poi un giorno compro una samsung laser, tolgo il chip della cartuccia, riprogrammo il firmware e... miracolo! Sono giá passati + di 4 anni e continua a stampare senza problemi.
Ho anche una hp per il colore, che si usa poco.(aggiornamento:eliminata, solo una spesa folle di cartucce)
Problema risolto.

--->>magari potrebbe essere una buona soluzione per molti


Non hai mai cambiato toner? Mi spieghi come hai fatto? qualunque cosa mi permetta di evitare l'obsolescenza programmata è ben accetta.
Vedo il messaggio solo ora.
Si il toner l' ho ricaricato + volte. Ultimamente ho comperato una cartuccia/toner compatibile e funziona benissimo. Ho deciso l'acquisto perché le atre due che stavo usando avranno stampato non so quante migliaia di fogli e a forza di manipolarle non stavano dando piú una stampa pulita, credo che sia il cilindro, non so... Comunque problema risolto. La compatibile é costata circa 350 pesos (cambio Pesos/Mx-U$D 17-18 pesos x dollaro). Il toner si aggiunge togliendo un tappino sulla parte laterale, dalla stessa parte dove c'era il chip (rimosso perché tutto resettato). É un'operazione che non mi é mai piaciuto fare perché ci si sporca molto facilmente, il toner é molto volatile e poi dovevo smontare e pulire con alcool isopropilico il tutto. Una palla...
La stampante é una Samsung ML1660.
Adesso la compatibile l'ho giá ricaricata 1 volta, stampa bene come l'originale. Il venditore dice che "stampa 1200 pagine"... non é vero, ne stampa circa la metá ma va benissimo lo stesso, tanto il toner che ho comprato anni fa 1Kg mi era costato qualcosa come 400 pesos.
Visto che queste compatibili vanno bene ne compreró 1 da tenere di riserva, perché l'esperienza mi insegna che quando meno te la aspetti... zac! problema con il toner. Quindi meglio prevenire, 350 pesos si possono anche spendere.
Per la questione ricarica toner in YT ci sono parecchi video interessanti.
Io prima di comperare la laser mi sono informato quale modello era possibile resettare, poi ho comprato e modificato. In questo caso andrebbe bene anche una usata. Ho letto di alcuni che hanno avuto problemi con il reset, probabilmente non hanno seguito i passi alla lettera. Attenzione:ci si puó ritrovare con una stampante "fritta" perché si agisce sul firmware interno della macchina, ossia sulla scheda interna che viene riprogrammata via computer.



_________________
...ogni giorno qualche cosa in meno...
Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 4426
Iscritto il: 10/01/2009, 13:06
Località: Barletta
 Oggetto del messaggio: Re: Obsolescenza programmata
MessaggioInviato: 16/04/2018, 13:52 
Cita:

Apple perde la causa contro un riparatore di iPhone non autorizzato
Succede in Norvegia, ma la sentenza ha il potenziale per riaccendere un dibattito secolare nel mondo dell’elettronica di consumo


In Norvegia i riparatori di iPhone indipendenti potrebbero da oggi avere una vita più facile rispetto al passato. Lo ha stabilito una sentenza che ha appena dato ragione a Henrik Huseby, un proprietario di un negozio accusato da Apple di effettuare riparazioni di iPhone non autorizzate utilizzando componenti in violazione del trademark della casa di Cupertino: le sue attività non costituiscono un illecito. La notizia l’ha riportata Motherboard, che segue l’andamento della vicenda dal suo inizio, ovvero un anno fa.

Huseby da tempo importa schermi e altre componenti dal mercato cinese per poi utilizzarle per rimettere in sesto gli iPhone danneggiati che i suoi clienti portano in negozio. L’anno scorso però le sue attività hanno subito una battuta d’arresto: alcuni funzionari doganali locali hanno sequestrato un quantitativo ingente di schermi sostitutivi per iPhone 6 e 6S allertando Apple, la quale per evitare azioni legali aveva chiesto a Huseby di distruggere gli schermi e di porre fine all’attività di riparazione.

Il riparatore ha preferito portare il caso in tribunale, dove i giudici hanno emesso il loro verdetto in queste ore: la legge non vieta l’importazione di display da produttori asiatici che siano al 100% compatibili e del tutto comparabili con gli schermi adottati dalla stessa Apple, a patto che il logo della società non sia applicato al prodotto. Quello del trademark era in effetti uno dei punti al centro delle accuse di Apple: da sempre la casa di Cupertino fa applicare sui propri display il disegno della mela morsicata, ma Huseby — che come molti altri produttori non ha altra scelta che utilizzare componenti riassemblati a partire da veri iPhone — non è interessato a sfruttare questo aspetto del prodotto e fa rimuovere il logo a posteriori per evitare guai legali.


https://www.wired.it/mobile/smartphone/ ... re-iphone/


Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 18058
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio: Re: Obsolescenza programmata
MessaggioInviato: 16/04/2018, 14:36 
Giusto così, una volta tanto...



_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 40 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo

Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Oggi è 18/10/2019, 20:53
© 2015 UfoPlanet di Ufoforum.it, © RMcGirr83.org