Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 815 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 51, 52, 53, 54, 55  Prossimo
Autore Messaggio

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 13463
Iscritto il: 05/12/2008, 22:49
Località: Laveno Mombello (Va)
 Oggetto del messaggio: Re: VATICANO. CELIBATO DEI PRETI E PEDOFILIA
MessaggioInviato: 14/04/2019, 14:53 
Consiglio la lettura del libro " La guerra del Papa " di Matthew Fox.
Fa riflettere.



_________________
Nutrirsi di fantasia, ingrassa la mente.

Immagine
Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Non connesso


Messaggi: 4257
Iscritto il: 13/03/2016, 23:02
 Oggetto del messaggio: Re: VATICANO. CELIBATO DEI PRETI E PEDOFILIA
MessaggioInviato: 14/04/2019, 15:18 
greenwarrior ha scritto:
Consiglio la lettura del libro " La guerra del Papa " di Matthew Fox.
Fa riflettere.

Provvederò.
Grazie.



_________________

“Non discutere MAI con un idiota: la gente potrebbe non notare la differenza.”(di Arthur Bloch)

Il cattivo qualche volta può anche recedere dalla sua cattiveria, MA l'imbecille non cessa mai di essere tale!

Niente è dannoso per una nazione come il fatto che i furbi passino per intelligenti. (Francis Bacon)
):•
Verba volant scripta manent! (Anche l'IP)
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Il saggioIl saggio

Non connesso


Messaggi: 9213
Iscritto il: 03/12/2008, 13:35
Località: GOTHAM
 Oggetto del messaggio: Re: VATICANO. CELIBATO DEI PRETI E PEDOFILIA
MessaggioInviato: 13/05/2019, 13:24 
Abusò di dieci bambini, ex prete condannato a 20 anni di carcere


La Corte d’appello di Bari ha aumentato di due anni la precedente condanna.

Le vittime dell’ex sacerdote foggiano avevano età comprese tra gli 11 e i 13 anni



https://www.lastampa.it/2019/05/11/ital ... agina.html

Si tratta dell' ex Don Giovanni Trotta

Spretato ma non denunciato nel 2012, continuò a violentare grazie al Vaticano. Orrore a Pietramontecorvino (FG)

LEGGETE TUTTO ---- è da horror [xx(] [xx(] [xx(]



https://laici.forumcommunity.net/?t=57575509



_________________
http://www.ufoforum.it/topic.asp?TOPIC_ID=57
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 17863
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio: Re: VATICANO. CELIBATO DEI PRETI E PEDOFILIA
MessaggioInviato: 13/05/2019, 14:08 
2 anni a bambino sostanzialmente... Gli è andata di lusso al vecchio bavoso



_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 48858
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
Località: BRESCIA (ma ROMANO)
 Oggetto del messaggio: Re: VATICANO. CELIBATO DEI PRETI E PEDOFILIA
MessaggioInviato: 13/05/2019, 16:36 
.. la macina, la macina! [:(!]



_________________
Immagine Operatore Radar Difesa Aerea (1962 - 1996)
viewtopic.php?p=363955#p363955 U.F.O. "Astronavi da altri Mondi?" - (Un Topic unico e completo)
Una CONSTATAZIONE di fatti e Cose che sembrano avvenire nei nostri cieli; IRRIPRODUCIBILI, per ora, dalla nostra attuale civiltà.
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Il saggioIl saggio

Non connesso


Messaggi: 9213
Iscritto il: 03/12/2008, 13:35
Località: GOTHAM
 Oggetto del messaggio: Re: VATICANO. CELIBATO DEI PRETI E PEDOFILIA
MessaggioInviato: 07/06/2019, 20:04 

Bimbi sordi abusati da preti pedofili:

si riscoperchia lo scandalo insabbiato in Italia


Written by Redazione Web on 7 Giugno 2019


Un prete italiano dichiarato latitante. Oltre venti religiosi arrestati. In Argentina le indagini travolgono un istituto religioso di Verona. Dove un’istruttoria ecclesiastica ha ignorato le denunce di decine di vittime rivelate dall’Espresso. Ecco la nuova inchiesta giornalistica internazionale in edicola da domenica 9 giugno
Un prete italiano dichiarato latitante. Oltre venti arrestati tra sacerdoti, chierici, suore, educatori e guardiani. E centinaia di vittime: bambini sordi, spesso orfani e poverissimi, che denunciano anni di violenze e abusi sessuali nei collegi argentini dell’istituto religioso italiano Antonio Provolo. Una congregazione che ha il quartier generale a Verona, dove si è rifugiato il prete italiano ora ricercato dai giudici argentini, che ne hanno chiesto l’estradizione per una lunga serie di abusi raccapriccianti su minorenni invalidi.

L’Espresso, nel numero in edicola da domenica 9 giugno e online su Espresso+ , pubblica un’inchiesta giornalistica internazionale sul più grave scandalo di pedofilia nella Chiesa cattolica italiana e argentina. Gli atti giudiziari su decine di casi di pedofilia emersi a Buenos Aires a partire dal 2016, quando furono arrestati i primi religiosi dell’istituto Provolo, riguardano i collegi di La Plata e Mendoza, fondati e diretti da sacerdoti italiani ora inquisiti. Nelle ordinanze d’arresto, finora inedite, i giudici argentini scrivono che i piccoli sordomuti senza famiglia venivano sottoposti a violenze e maltrattamenti che «in nulla si differenziano dalla tortura» e «riduzione in schiavitù». Gli abusi sui bambini, secondo le testimonianze delle vittime, sono «iniziati più di 50 anni fa e proseguiti fino al 2015 almeno».

L’inchiesta, realizzata da L’Espresso in collaborazione con i cronisti argentini della testata investigativa Perfil, documenta che per decenni i vertici dell’istituto Provolo, sia in Italia che in Argentina, si limitavano a trasferire i sacerdoti sospettati di pedofilia, senza punirli né denunciarli alla giustizia. Per questo gli abusi sui bambini hanno potuto ripetersi in altre scuole e collegi, dagli anni ’70 fino agli arresti di questi mesi, spesso con gli stessi protagonisti. Che dall’Italia hanno contagiato l’Argentina. Le violenze nei collegi di La Plata e Mendoza iniziano in coincidenza con l’arrivo di religiosi italiani trasferiti da Verona per «immoralità sessuale», ma rimasti sacerdoti e mandati a dirigere i centri argentini per minorenni sordi.

In Italia lo scandalo degli abusi sui bambini nei centri veronesi dell’istituto Provolo era stato scoperchiato nel gennaio 2009 da un’inchiesta giornalistica dell’Espresso, firmata da Paolo Tessadri, che aveva pubblicato le prime testimonianze, scritte e firmate, di 15 vittime.

La successiva istruttoria ecclesiastica, condotta dalla Congregazione per la dottrina delle fede, è stata chiusa però nel 2011 con risultati quasi totalmente assolutori: gli atti, finora inediti, documentano che è stato giudicato colpevole un solo sacerdote, su un totale di 26 accusati, mentre decine di vittime non sono state mai ascoltate.

Tra i religiosi scagionati da quell’inchiesta religiosa compaiono anche preti italiani ora agli arresti in Argentina.

Le carte inoltre mostrano che per cancellare ogni accusa su uno storico vescovo veronese, morto nel 1980 e dichiarato beato nel 2015, è stato utilizzato un documento-chiave che oggi risulta «falsificato».


Mentre l’attuale vescovo Giuseppe Zenti, aperto sostenitore dei cattolici ultra-integralisti e della Lega, è stato interrogato in gran segreto nel 2017 sul caso Provolo dal procuratore di Verona e ha ammesso di aver dovuto patteggiare una condanna per aver diffamato l’associazione delle vittime.


Papa Francesco Bergoglio non è in alcun modo coinvolto nello scandalo e non è mai citato nelle indagini italiane e argentine.

Anzi, nel 2017 ha sanzionato e commissariato la congregazione del Provolo.


http://espresso.repubblica.it/attualita ... etrfnkuAn4
Advertisements

https://retelabuso.org/2019/06/07/bimbi ... oYsUBlR6-U



_________________
http://www.ufoforum.it/topic.asp?TOPIC_ID=57
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Il saggioIl saggio

Non connesso


Messaggi: 9213
Iscritto il: 03/12/2008, 13:35
Località: GOTHAM
 Oggetto del messaggio: Re: VATICANO. CELIBATO DEI PRETI E PEDOFILIA
MessaggioInviato: 08/06/2019, 20:48 
-------------

SEMPRE PEGGIO ....

https://retelabuso.org/2019/06/08/argen ... Ak8gNrSDkY




Le accuse contro l’ex vescovo di Oran chiamato nel 2017 dal Papa come assessore dell’Apsa formalizzate per la prima volta in tribunale. Nelle scorse settimane Bergoglio aveva annunciato l’apertura di un’indagine nei suoi confronti presso la Dottrina della Fede

SALVATORE CERNUZIO


CITTÀ DEL VATICANO
«Abusi sessuali continui aggravati».


Con questa accusa del procuratore della provincia argentina di Salta, Monica Viazzi, finisce sotto processo in Argentina monsignor Gustavo Zanchetta, 54 anni, il vescovo protagonista di uno strano caso di dimissioni dalla diocesi di Oran tre anni fa, nominato dal Papa assessore dell’Apsa.


Il giudice Claudio Parisi ha accusato ieri formalmente il presule di aver molestato sessualmente due seminaristi mentre era ordinario diocesano e quindi prima di lasciare la carica ed essere trasferito in Vaticano presso l’importante ufficio che amministra il patrimonio della Santa Sede. Inoltre il tribunale ha dichiarato che il vescovo sarebbe colpevole di reati «continui e aggravati» poiché ministro del culto.

È la prima volta che vengono formalizzate in un tribunale le accuse contro Zanchetta. Quelle finora mosse dai media locali, in testa El Tribuno, con un’accesa campagna in questi mesi. A Zanchetta il giudice ha ritirato il passaporto e tutti i documenti che potrebbero aiutarlo ad uscire dal Paese: deve infatti restare a disposizione della giustizia in ogni momento. Più nel dettaglio al vescovo sono stati imposti numerosi obblighi di reperibilità e domicilio nonché disponibilità per essere sottoposto a perizia psichiatrica. Già il prossimo mercoledì 12 giugno dovrebbe presentarsi per i primi accertamenti psichiatrici. Durante l’udienza monsignor Zanchetta era accompagnato dal suo avvocato difensore.

LEGGI ANCHE – Sotto indagine per abusi il vescovo argentino assessore dell’Apsa

Il suo “caso” era iniziato il 29 luglio 2017 quando si era dimesso improvvisamente da Oran, diocesi al nord dell’Argentina caratterizzata da povertà, minacce costanti da parte dei narcos e altre problematiche, dove Bergoglio lo aveva posto nel 2013 tra le sue prime nomine episcopali. La scelta delle dimissioni era motivata da un «problema di salute» che non gli permetteva di «svolgere pienamente il ministero pastorale». Dopo alcuni mesi in cui, di fatto, era sparito dalla circolazione, era riapparso a Roma nel ruolo inedito di consigliere dell’Apsa «in considerazione della sua capacità di gestione amministrativa». Una posizione che non figurava precedentemente nell’organigramma del Dicastero e che non ha mai implicato alcuna responsabilità di governo.

Su di lui pesava l’accusa di aver abusato sessualmente e psicologicamente di seminaristi adulti. Al momento della nomina in Vaticano tuttavia non era emerso nulla di tutto questo. Era stato nel dicembre del 2018 che alcune testate parlavano di foto osé o in atteggiamenti compromettenti che un funzionario della curia di Oran aveva trovato sul cellulare del vescovo, scaricate quasi casualmente con il sistema Cloud. A queste si erano aggiunte presto le testimonianze di tre seminaristi, mentre un’altra decina di sacerdoti puntava il dito contro Zanchetta per la cattiva gestione delle finanze della diocesi.


Sull’assessore dell’Apsa è stata avviata quindi un’indagine presso la Congregazione per la Dottrina della Fede agli inizi di gennaio. Intanto il prelato era stato sospeso dal suo incarico in Vaticano, come informava a gennaio il direttore ad interim della Sala Stampa della Santa Sede, Alessandro Gisotti. Nuove polemiche, circoscritte perlopiù in Argentina, si erano scatenate però a marzo dopo che il volto di Zanchetta era apparso tra quello dei vescovi e cardinali che accompagnavano il Pontefice negli Esercizi spirituali di Quaresima ad Ariccia.

Sulla sua vicenda era calato per un po’ di tempo il silenzio, finché non è stato lo stesso Francesco a chiarirne alcune dinamiche nella lunga intervista alla emittente messicana Televisa. Alla giornalista Valentina Alazraki che chiedeva al Pontefice delucidazioni sul fatto se sapesse o meno della montagna di accuse che il vescovo si portava dietro dall’Argentina e, se sì, perché lo avesse portato a Roma, Bergoglio ha spiegato: «C’era stata un’accusa e, prima di chiedergli la rinuncia, l’ho fatto venire subito qui con la persona che lo accusava. Un’accusa con il telefono. Alla fine si è difeso dicendo che lo avevano hackerato, e si è difeso bene. Allora di fronte all’evidenza e a una buona difesa resta il dubbio, ma in dubio pro reo. Ed è venuto il cardinale di Buenos Aires per essere testimone di tutto. E l’ho continuato a seguire in modo particolare».

«Certo – ammetteva il Papa – aveva un modo di trattare, a detta di alcuni, dispotico, autoritario, una gestione economica delle cose non del tutto chiara, sembra, ma ciò non è stato dimostrato. È indubbio che il clero non si sentiva trattato bene da lui. Si sono lamentati, finché hanno fatto come clero una denuncia alla Nunziatura».


Francesco ha quindi contattato il nunzio che gli ha detto: «Guardi, la questione della denuncia per maltrattamenti è seria». «Abuso di potere, potremmo dire», ha commentato il Papa a Televisa. «Non l’hanno chiamata così, ma questo era. L’ho fatto venire qui e gli ho chiesto la rinuncia. Bello e chiaro. L’ho mandato in Spagna a fare un test psichiatrico. Alcuni media hanno detto: “Il Papa gli ha regalato una vacanza in Spagna”. Ma è stato lì per fare un test psichiatrico, il risultato del test è stato nella norma, hanno consigliato una terapia una volta al mese… L’ho tenuto qui perché il test diceva che aveva capacità di diagnosi di gestione, di consulenza. Alcuni lo hanno interpretato qui in Italia come un “parcheggio”».

Nulla di tutto ciò, ha chiarito il Papa. Così come era falsa la critica che la nomina all’Apsa fosse quasi una promozione perché «si era comportato bene». «Non è stato così», ha precisato il Pontefice. «Economicamente era disordinato, ma non ha gestito male economicamente le opere che ha fatto. Era disordinato ma la visione è buona».

Circa quindici giorni fa (al momento dell’intervista, ndr) a Francesco erano giunti «ufficialmente» i risultati dell’indagine preliminare» affidata all’arcivescovo di Tucumán, monsignor Carlos Alberto Sánchez. «L’ho letta, e ho visto che era necessario fare un processo», ha annunciato il Papa. «Allora l’ho passata alla Congregazione per la Dottrina della Fede, stanno facendo il processo». Tutto per dire che si sbaglia chi critica il fatto che Bergoglio fosse stato accomodante con il vescovo, sua conoscenza dai tempi del suo episcopato a Buenos Aires: «Non mi sono mai fermato», ha affermato lo stesso Francesco. Ora che il processo canonico è quasi giunto al termine «lo lascio nelle loro mani», ha detto. «Di fatto, come vescovo, devo giudicarlo io, ma in questo caso ho detto no. Facciano un processo, emettano una sentenza e io la promulgo».





[xx(] [xx(] [xx(]



_________________
http://www.ufoforum.it/topic.asp?TOPIC_ID=57
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Il saggioIl saggio

Non connesso


Messaggi: 9213
Iscritto il: 03/12/2008, 13:35
Località: GOTHAM
 Oggetto del messaggio: Re: VATICANO. CELIBATO DEI PRETI E PEDOFILIA
MessaggioInviato: 08/06/2019, 21:39 
dalla padella alla brace ....



Doverosa precisazione sull’articolo che uscirà domenica 9 giugno su

L’ESPRESSO

Written by Redazione Web on 8 Giugno 2019


A seguito dell’anticipazione de L’ESPRESSO, che uscirà in edicola domenica 9 giugno, l’Ufficio di Presidenza della Rete L’ABUSO (anche se omesso nell’articolo de L’ESPRESSO), autore dei tre fascicoli depositati nel gennaio del 2017 presso la Procura della Repubblica di Verona, che hanno portato alla riapertura del caso anche in Italia, al fine di dare una corretta informazione, ed essendone anche parte in causa, ritiene di dover fare alcune precisazioni a quanto anticipato da L’ESPRESSO.

Nell’anticipazione viene riportato “Papa Francesco Bergoglio non è in alcun modo coinvolto nello scandalo e non è mai citato nelle indagini italiane e argentine. Anzi, nel 2017 ha sanzionato e commissariato la congregazione del Provolo.”

L’affermazione che papa Francesco non sia coinvolto è inesatta, sullo stile di “Excusatio non petita, accusatio manifesta”

L’otto maggio 2014, infatti, proprio riferendosi al caso dell’istituto per bambini sordi Antonio Provolo di Verona, la Rete L’ABUSO e l’Associazione sordi Provolo, fanno un pesante j’accuse a papa Francesco. Lo faranno attraverso un video (pubblicato online e recapitato alla Segreteria di Stato Vaticana), nel quale, già all’epoca, denunciavamo che don Nicola Corradi era in Argentina. Quel video ebbe un’enorme diffusione, fu pubblicato online anche da Repubblica, TGcom24 e decine di testate, sia in Italia, sia in Argentina.

Né papa Francesco, né la Segreteria di Stato diedero mai una risposta.

Il 20 ottobre dello stesso anno, l’Associazione sordi Provolo ottenne udienza con il papa e in quella occasione, come si evince anche dalle foto, consegnò – questa volta di persona – una lettera a papa Francesco, nella quale si riproponeva parte della lista di preti accusati, già pubblicata in precedenza nel video.

Naturalmente tra quei nomi c’era anche quello di don Corradi, ma papa Francesco omise qualunque intervento, sia per lui, che per gli altri nominativi. Due anni dopo infatti, quando la giustizia argentina arresterà don Nicola Corradi, lo troverà ancora al posto di direttore dell’istituto di Mendoza.

Inesatta anche l’affermazione che papa Francesco non è mai citato nelle indagini italiane e argentine, in quanto i tre fascicoli che hanno riaperto il caso italiano, li abbiamo prodotti noi e papa Francesco è, in più occasioni, citato per le sue omissioni, compresi i due episodi citati sopra.

Anche se con rammarico, queste precisazioni erano da fare.

L’Ufficio di Presidenza


---------------


https://it.wikipedia.org/wiki/Excusatio ... _manifesta



_________________
http://www.ufoforum.it/topic.asp?TOPIC_ID=57
Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Non connesso


Messaggi: 4257
Iscritto il: 13/03/2016, 23:02
 Oggetto del messaggio: Re: VATICANO. CELIBATO DEI PRETI E PEDOFILIA
MessaggioInviato: 08/06/2019, 22:28 
Precisazioni???
Dubbi??
Menate??

Che pianeta di M.E.R.D.A.
Intanto poveri esseri senza difesa, bambini vengono sottoposti a vergognose "pratiche" da parte di "schifosi" in ogni parallelo.
Azzz... ci vorrebbe un bel RESET.
2 o 3 miliardi di schifosi, senza dubbio ci sono sulla terra.
Facciamoli fuori subito, ci sarà più "spazio" e meno porcheria in giro. [:200] [:200] [:200]



_________________

“Non discutere MAI con un idiota: la gente potrebbe non notare la differenza.”(di Arthur Bloch)

Il cattivo qualche volta può anche recedere dalla sua cattiveria, MA l'imbecille non cessa mai di essere tale!

Niente è dannoso per una nazione come il fatto che i furbi passino per intelligenti. (Francis Bacon)
):•
Verba volant scripta manent! (Anche l'IP)
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Il saggioIl saggio

Non connesso


Messaggi: 9213
Iscritto il: 03/12/2008, 13:35
Località: GOTHAM
 Oggetto del messaggio: Re: VATICANO. CELIBATO DEI PRETI E PEDOFILIA
MessaggioInviato: 10/06/2019, 14:53 
Preti pedofili impuniti: il caso Spotlight italiano



Un sacerdote italiano latitante.

Decine di religiosi accusati di orribili abusi su bimbi sordi stuprati e schiavizzati per anni nell'istituto Provolo di Verona.

A Buenos Aires si riaccende lo scandalo svelato dall’Espresso.


Che era stato prontamente insabbiato



uando la polizia argentina si è presentata nella sua residenza a La Plata con il mandato di cattura, il sacerdote era già un fantasma. Sparito. Un prete italiano che diventa latitante. Colpito da un ordine di carcerazione, datato 23 aprile 2019, per il più grave scandalo di pedofilia nella Chiesa cattolica argentina.

Ma tuttora in libertà grazie a un provvidenziale trasferimento in Italia. Dove vive da mesi, indisturbato, in una struttura collegata a un famoso istituto religioso di Verona: lo stesso che già dieci anni era finito nella tempesta per decine di accuse di abusi sui bambini rivelati da un’inchiesta del messaggero .


Uno scandalo che in Italia è rimasto totalmente impunito. Prima di riesplodere in Argentina. Dove ora i giudici scrivono che i vertici di quell’istituto italo-argentino, invece di perseguire i pedofili, si limitavano a trasferirli in altre sedi. In altre scuole e collegi per minorenni invalidi: sordi e spesso anche muti. Ed è per questo che le violenze su decine di bambini hanno potuto continuare a ripetersi per decenni, «dal 1950 circa fino al 2015 almeno», spesso con gli stessi protagonisti, che dopo l’Italia hanno contagiato l’Argentina.


http://espresso.repubblica.it/plus/arti ... eview=true



_________________
http://www.ufoforum.it/topic.asp?TOPIC_ID=57
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Il saggioIl saggio

Non connesso


Messaggi: 9213
Iscritto il: 03/12/2008, 13:35
Località: GOTHAM
 Oggetto del messaggio: Re: VATICANO. CELIBATO DEI PRETI E PEDOFILIA
MessaggioInviato: 24/06/2019, 14:49 
https://retelabuso.org/



Pedofilia, una causa da cinque milioni contro la Curia di Savona

Iniziativa dell’associazione Rete l’Abuso


Quasi cinque milioni di euro. È questa la cifra cui ammonta la richiesta di risarcimento danni da parte di cinque vittime di pedofilia, presentata nei confronti della Diocesi di Savona-Noli.


A sette anni dalla condanna di don Nello Giraudo, (era il 2012), l’associazione Rete l’Abuso ha depositato in Tribunale a Savona due delle cinque citazioni, che chiamano in giudizio direttamente la diocesi di Savona. Partendo da un concetto che fu messo in evidenza dal Gip Fiorenza Giorgi rispetto alla mancata denuncia, e quindi tutela delle vittime, da parte dei vescovi, che erano a conoscenza degli abusi sui minori.

https://www.lastampa.it/2019/06/24/savo ... agina.html


guardate che roba ....

https://laici.forumcommunity.net/?t=61232345



_________________
http://www.ufoforum.it/topic.asp?TOPIC_ID=57
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Il saggioIl saggio

Non connesso


Messaggi: 9213
Iscritto il: 03/12/2008, 13:35
Località: GOTHAM
 Oggetto del messaggio: Re: VATICANO. CELIBATO DEI PRETI E PEDOFILIA
MessaggioInviato: 04/07/2019, 13:53 


LA STORIA SEGRETA DI COME LE SUORE

ABBIANO NASCOSTO LA VENDITA DI MIGLIAIA DI BAMBINI IN SPAGNA


DI NICOLÒ ZULIANI 18 OTTOBRE 2017




https://thevision.com/attualita/bambini-venduti/

https://laici.forumcommunity.net/?t=60313000



_________________
http://www.ufoforum.it/topic.asp?TOPIC_ID=57
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 48858
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
Località: BRESCIA (ma ROMANO)
 Oggetto del messaggio: Re: VATICANO. CELIBATO DEI PRETI E PEDOFILIA
MessaggioInviato: 04/07/2019, 14:50 
" ... LA MACINA al collo..." non basterebbe, occorrerebbe un ASTEROIDE! [:(!]


Immagine



_________________
Immagine Operatore Radar Difesa Aerea (1962 - 1996)
viewtopic.php?p=363955#p363955 U.F.O. "Astronavi da altri Mondi?" - (Un Topic unico e completo)
Una CONSTATAZIONE di fatti e Cose che sembrano avvenire nei nostri cieli; IRRIPRODUCIBILI, per ora, dalla nostra attuale civiltà.
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 48858
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
Località: BRESCIA (ma ROMANO)
 Oggetto del messaggio: Re: VATICANO. CELIBATO DEI PRETI E PEDOFILIA
MessaggioInviato: 08/07/2019, 13:23 
Ma tutto era previsto (uno stralcio da: Il Mistero delle Tre Fontane, che ha sconvolto anche i Papi)

" La Chiesa tutta subirà una tremenda prova, per pulire il carname che si è in filtrato tra i suoi ministri. Sacerdoti e fedeli saranno messi in una svolta pericolosa nel mondo dei perduti, che si scaglierà con qualunque mezzo all’assalto: false ideologie e teologie”.


Un duro messaggio contro i sacerdoti che si ripete anche nel 1988: “Voi state calpestando le mie pecore e le portate verso la perdizione."

https://www.lalucedimaria.it/mistero-pr ... e-fontane/



_________________
Immagine Operatore Radar Difesa Aerea (1962 - 1996)
viewtopic.php?p=363955#p363955 U.F.O. "Astronavi da altri Mondi?" - (Un Topic unico e completo)
Una CONSTATAZIONE di fatti e Cose che sembrano avvenire nei nostri cieli; IRRIPRODUCIBILI, per ora, dalla nostra attuale civiltà.
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Il saggioIl saggio

Non connesso


Messaggi: 9213
Iscritto il: 03/12/2008, 13:35
Località: GOTHAM
 Oggetto del messaggio: Re: VATICANO. CELIBATO DEI PRETI E PEDOFILIA
MessaggioInviato: 02/08/2019, 08:23 


Drogava ragazzi per abusarne sessualmente.

Arrestato il parroco che collaborava con Adinolfi e Cascioli.


adinolfi.jpg




Giorgia Meloni non ha organizzato dirette televisive, così come il ministro leghista Matteo Salvini non ha organizzato un comizio elettorale in loco per proporre di togliere i bambini ai rom.

restano muti anche Filippo Savarese e Jacopo Coghe, forse infastiditi da come il dramma di quei bambini non possa essere essere strumentalizzati per i loro fini propagandistici di partito e contro tutte quelle le famiglie che da anni risultano vittime della loro costante aggressione.



Don Stefano Segalini, parroco di San Giuseppe Operaio a Piacenza, è stato arrestato per presunti abusi sessuali su ragazzi. Avrebbe abusato sessualmente di loro dopo aver aver somministrato droghe o sostanze chimiche alle sue vittime.
In un articolo dell'adonolfiniano Mirko De Carli pubblicato dal giornale di Mario Adinolfi, si apprende che il prete collaborasse con il partito Popolo della famiglia nella promozione dell'isteria "gender":

Dopo aver ‘battezzato’ l’appello durante un bellissimo incontro a Ferrara con Mons. Negri, Vescovo della Diocesi di Ferrara-Comacchio, abbiamo incontrato venerdì 24 aprile 2015 Mons. Ambrosio, Vescovo di Piacenza. Promotori dell’incontro gli amici del Circolo Voglio la mamma di Piacenza. All’incontro ha preso parte anche Don Stefano Segalini, neo parroco della parrocchia di San Giuseppe Operaio a Piacenza, che fin dalla nascita del Circolo si è mostrato attento e solidale alle tematiche essenziali avanzate e proposte dal nostro quotidiano.


La stampa locale ci informa di come il sacerdote collaborasse anche con la lobby di Riccardo Cascioli nella «riaffermazione» del «significato della donazione sessuale». In un articolo del maggio 2016 si leggeva:

La Confederex piacentina, accogliendo l’invito del Parroco di S. Giuseppe Operaio don Stefano Segalini, ha organizzato nei locali della parrocchia, una serata di formazione orientata alle catechesi di S. Giovanni Paolo II sulla “teologia del corpo”. A guidare la riflessione, la dottoressa Laura Boccenti - Dirigente del Liceo paritario “Monforte” FAES Assoc. Famiglia e Scuola di Milano, componente il consiglio nazionale di Alleanza Cattolica e collaboratrice della rivista 'Il Timone' - che ha ricordato come nello ‘scrivere nella materia’, la caratteristica fondamentale della natura divina, cioè l’essere trino e unico, Dio ha creato l’uomo e la donna, che si realizzano reciprocamente nella complementarietà e che nell’amore sono capaci di generare la vita e di essere fedeli per sempre. Dopo decenni di attacchi alla famiglia e alla vita, oggi, attraverso l’ideologia del gender e le sue subdole insinuazioni anche nei canali della formazione, viene messa in discussione e a rischio la stessa identità umana maschile e femminile.



Don Stefano si trova agli arresti domiciliari e nei prossimi giorni verrà ascoltato dal giudice durante l'interrogatorio di garanzia.


https://www.gayburg.com/2019/08/drogava ... 18c5a2348d


https://tempodidiritti.blogspot.com/201 ... suale.html



_________________
http://www.ufoforum.it/topic.asp?TOPIC_ID=57
Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 815 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 51, 52, 53, 54, 55  Prossimo

Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Oggi è 16/09/2019, 05:08
© 2015 UfoPlanet di Ufoforum.it, © RMcGirr83.org