Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 40 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3
Autore Messaggio

Bannato
Bannato

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 5539
Iscritto il: 11/09/2009, 10:39
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 09/07/2012, 15:20 
Sulla Cina, si pensi a FoxConn, con oltre un milione di operai.

http://en.wikipedia.org/wiki/Foxconn

Molte marche di Computer , telefonini, smartphone, compresi gli iPhone e altri prodotti di elettronica, vengono assemblati grazie a questa compagnia cinese, che ha iniziato in parte a delocalizzare in Brasile, perchè più conveniente...



_________________
[^]The best quote ever (2013 Nonsense Award Winner):
«Way hay and up she rises, Way hay and up she rises, Way hay and up she rises, Early in the morning!»
© Anonymous/The Irish Rovers
http://tuttiicriminidegliimmigrati.com/
Top
 Profilo  
 

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 9
Iscritto il: 03/07/2012, 21:38
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 09/07/2012, 15:22 
Cita:
rmnd ha scritto:
Se è un prodotto cinese , allora occorre incrociare le dita
[8D]


Secondo me non è colpa dei "cinesi (o altre popolazioni) in sè":

se, per esempio, un imprenditore italiano vuole far produrre un prodotto in Cina, decide lui la qualità del materiale da utilizzare (scadente, ottimo, media qualità, ecc.) e quindi i cosiddetti cinesi (sembra quasi un dispregiativo), con la loro manodopera, realizzeranno un prodotto finito.

Ok, spesso la manodopera non è delle migliori, ma ciò che voglio dire è che la materia prima viene sempre decisa dal "capo" italiano che avrà un determinato budget da spendere e che quindi farà produrre il tale prodotto con gli standard qualitativi decisi da quest'ultimo.

Quindi perchè "prendersela" con i cinesi?


Ultima modifica di Isis il 09/07/2012, 16:21, modificato 1 volta in totale.


_________________
Se te lo stai chiedendo: NO, il mio nickname non ha nulla a che fare con l'ISIS (islam ecc.).
Immagine
Top
 Profilo  
 

Bannato
Bannato

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 5539
Iscritto il: 11/09/2009, 10:39
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 09/07/2012, 15:56 
Cita:
Isis ha scritto:

Cita:
rmnd ha scritto:
Se è un prodotto cinese , allora occorre incrociare le dita
[8D]


Secondo me non è colpa dei "cinesi (o altre popolazioni) in sè":

se, per esempio, un imprenditore italiano vuole far produrre un prodotto in Cina, decide lui la qualità del materiale da utilizzare (scadente, ottimo, media qualità, ecc.) e quindi i cosiddetti cinesi (sembra quasi un dispregiativo), con la loro manodopera, realizzeranno un prodotto finito.

Ok, spesso la manodopera non è delle migliori, ma ciò che voglio dire è che la materia prima viene sempre decisa dal "capo" italiano che avrà un determinato budget da spendere e che quindi farà produrre il tale prodotto con gli standard qualitativi decisi da quest'ultimo.

Quindi perchè "prendersela" con i cinesi?


Scusate l'OT.


nessuno se la prende con i cinesi ma con i prodotti cinesi che sono mediocri... Lo erano anche quelli giapponesi, poi le cose sono cambiate.
Vedremo con i futuri prodotti cinesi . E' questione di knowout , budget, e di metodo e filosofia del lavoro. I nostri standard iso di qualità e sicurezza, quanto sono applicati ai prodotti cinesi?


un'altra cosa sono invece i prodotti 'occidendali' o giapponesi, delocalizzati in Cina. Lo standard è il medesimo dei paesi 'occidentali' perchè l'azienda non è cinese, ma i costi di produzione inferiori.


Giusto l'altro giorno leggevo un po' di recensioni auto e mi sono imbattuto in questa (x me) sconosciuta marca cinese:

Cita:
"ho acquistato un Gonow dalla DR di Isernia, e sono cominciati i miei problemi: maniglie che si spezzano aprendo le porte, il condizionatore si è guastato 2 volte, il motore che è caduto letteralmente parlando, il cambio difettoso, calore che sale dalla leva del cambio dentro l’abitacolo, fanali che si sciolgono, motorini degli alzacristalli bruciati, sensori di parcheggio difettosi. pezzi di ricambio irreperibili e per finire in bellezza l’autovettura in marcia è andata a fuoco distruggendosi completamente. Alla luce dellemie esperienze SCONSIGLIO A TUTTI DI ACQUISTARLA."


"salve…io avevo acquistato questo “catorcio” in promozione per il “battesimo” di un centro commerciale..dopo un anno di problemi e corse da una officina all’altra…e auna letterina dell’avvocado ..il centro commerciale se l’è ripresa indietro e mi ha restituito i soldi..e per certo so che altri hanno fatto come me!!…"


"ciao da claudio …. e un vero aborto un vero pacco cinese lo comprata lo data in dietro per disperazione e di plastica e i pezzi non si trovano neanche da chi e autorizzato alla riparazione e veramente una fregatura un pocco cinese non la consiglierei neancvhe a un nemico"

"io lo comprata a giugno 2009 ,e vero ha il motore mitsbishi,almeno io ho riscontrato alcuni difetti il primo ela trasmissione rumorosissima che nel abitacolo diventa se non urli non ti sent con chi ti sta vicino,il secondo il calore eccessivo all’interno sul ponte interno dove e posta la leva del cambio,che diventa rovente dopo appena 1/2 mezzora se poi stai in colonna anche adesso che fa un po fresco qui a napoli se non accendi l’aria codizionata sauna garantita,altra cosa se parti in leggera salita la trasmissione sbatte in modo pauroso per il mio venditore e tutto normale per me no e sto prendendo provvedimenti seri con un legale,visto che la DR MOTOR fa orecchie da mercante.medidate costa poco ma forse vale anche poco"

"Ho acquistato una Gonow del marzo 2009, e il giorno 17 dicembre 2011 in marcia spontaneamente ha preso fuoco ed è andata completamente distrutta. Comunque durante tutto il periodo in mio possesso mi ha dato parecchi problemi dal reperimeto dei pezzi di ricambio a problemi elettrici e meccanici. CONSIGLIO VIVAMENTE A CHI PENSA DI ACQUISTARLA DI RIPENSARCI."






una rondine non fa primavera...ma per adesso ci penserei bene ad acquistare un auto cinese o indiana.

Meglio una bmw anche se un giorno potrebbe essere prodotta in cina.
Sempre standard bmw resta.


Ultima modifica di rmnd il 09/07/2012, 16:10, modificato 1 volta in totale.


_________________
[^]The best quote ever (2013 Nonsense Award Winner):
«Way hay and up she rises, Way hay and up she rises, Way hay and up she rises, Early in the morning!»
© Anonymous/The Irish Rovers
http://tuttiicriminidegliimmigrati.com/
Top
 Profilo  
 

Astronave
Astronave

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 661
Iscritto il: 16/07/2011, 00:48
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 09/07/2012, 16:17 
Cita:
rmnd ha scritto:
Vedremo con i futuri prodotti cinesi . E' questione di knowout , budget, e di metodo e filosofia del lavoro. I nostri standard iso di qualità e sicurezza, quanto sono applicati ai prodotti cinesi?


Bella domanda.

I nostri standard iso di qualità e sicurezza, quanto sono applicati ai prodotti cinesi?

Poco direi, nel migliore dei casi ed ammesso che le conoscano e le applichino davvero.
Il lavoro quale quel che viene pagato infatti: rifiniture nelle media, prodotto senza sussulti, asettico ed industriale, a livelli che oscillano tra l'accettabile e lo scadente,m dipende dai casi.
Stiamo parlando di un Paese dove copiare è pienamente lecito, inoltre.

Prodotti come l'Airbook, un netbook simil-Apple nell'estetica ma con Windows 7 all'interno, sono qualitativamente scandalosi, per materiali ed assemblaggio (in rete ci sono parecchie recensioni).
E sono roba fatta per i consumatori dello stesso territorio cinese.
Fin quando è così, si può ancora soprassedere (anche se....vabbè, fatti loro) ma quando gli stessi standard vengono applicati ai prodotti da esportare allora è tragica.

Ormai, per quanto ne so comunque, buonissima parte delle industrie cinesi non produce più per conto proprio e le eccezioni sono mosche bianche: sono un buon 70% tutte affiliate perchè i prezzi di produzione, appunto, sono talmente bassi da risultare ridicoli e quindi estremamente appetibili.

Cita:
rmnd ha scritto: un'altra cosa sono invece i prodotti 'occidendali' o giapponesi, delocalizzati in Cina. Lo standard è il medesimo dei paesi 'occidentali' perchè l'azienda non è cinese, ma i costi di produzione inferiori.


Magari fosse così, diciamo che questo vale per una media di 5 aziende (e di conseguenza prodotti) su 10.
I cellulari Samsung, ad esempio, fanno pena come rifiniture (ed io di roba Samsung ne ho avuta....).
I prodotti Sony sono fatti in Cina ma i migliori sono solo quelli di largo costo....e meno male!

Diciamo che stiamo a metà.
Ormai però siamo talmente abituati ad un certo livello di qualità che neanche ce ne accorgiamo più.


Ultima modifica di Pegasus il 09/07/2012, 16:18, modificato 1 volta in totale.


_________________
"Ogni uomo considera i limiti della propria visione personale come i limiti del mondo."
Arthur Schopenhauer

"E’ il medico che fa ammalare le pazienti."
Ignaz Philipp Semmelweis
Top
 Profilo  
 

Bannato
Bannato

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 5539
Iscritto il: 11/09/2009, 10:39
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 09/07/2012, 17:28 
Cita:
rmnd ha scritto:
E' questione di knowout , budget, e



ops x il knowout...ehmm... volevo dire know-how



_________________
[^]The best quote ever (2013 Nonsense Award Winner):
«Way hay and up she rises, Way hay and up she rises, Way hay and up she rises, Early in the morning!»
© Anonymous/The Irish Rovers
http://tuttiicriminidegliimmigrati.com/
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 7644
Iscritto il: 04/01/2017, 18:06
 Oggetto del messaggio: Re: Discount = Cibo di serie B, minore qualità? FALSO!
MessaggioInviato: 19/01/2017, 17:20 
Pegasus ha scritto:
Il prezzo non fa la qualità, bensì il prezzo giustifica unicamente la marca ed i numerosi introiti pubblicitari atti a farvi comprare quel prodotto, pensateci.



non sono d'accordo. fare cibo non è come fare una maglietta alla quale tolto il coccodrillino è magari fatta con lo stesso tessuto. sono molto attento a ciò che mangio e leggo sempre le etichette. per fare un esempio banale se prendiamo un pesto in scatola quello più costoso è fatto con olio d'oliva quello più economico è generalmente fatto con margarine o olio di palma. un vino molto economico è certamente un vino di terza o quarta spremitura e così via in generale altri prodotti alimentari. a mio parere il prezzo fa in molti casi la differenza.


Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 40389
Iscritto il: 22/06/2006, 23:58
 Oggetto del messaggio: Re: Discount = Cibo di serie B, minore qualità? FALSO!
MessaggioInviato: 20/01/2017, 09:32 
sottovento ha scritto:
Pegasus ha scritto:
Il prezzo non fa la qualità, bensì il prezzo giustifica unicamente la marca ed i numerosi introiti pubblicitari atti a farvi comprare quel prodotto, pensateci.



non sono d'accordo. fare cibo non è come fare una maglietta alla quale tolto il coccodrillino è magari fatta con lo stesso tessuto. sono molto attento a ciò che mangio e leggo sempre le etichette. per fare un esempio banale se prendiamo un pesto in scatola quello più costoso è fatto con olio d'oliva quello più economico è generalmente fatto con margarine o olio di palma. un vino molto economico è certamente un vino di terza o quarta spremitura e così via in generale altri prodotti alimentari. a mio parere il prezzo fa in molti casi la differenza.

Quoto al cubo sottovento... e aggiungo che, che caso del vino, al di sotto di una certa soglia, non parliamo "neanche di spremuta di uva"... ma di bustine aromatiche sciolte nell'acqua (http://www.wired.it/lifestyle/food/2016 ... senza-uva/).

Per quanto riguarda invece l'olio extravergine, riporto solo questo... senza neanche aggiungere commenti..... [:246]

14955957_994345907354901_5633685347354426433_n.jpg




_________________
"…stanno uscendo allo scoperto ora, amano annunciare cosa stanno per fare, adorano la paura che esso può creare. E’ come la bassa modulazione nel ruggito di una tigre che paralizza la vittima prima del colpo. Inoltre, la paura nei cuori delle masse risuona come un dolce inno per il loro signore". (Capire la propaganda, R. Winfield)

"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

UfoPlanet Informazione Ufologica - Ufoforum Channel Video
thethirdeye@ufoforum.it
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 7644
Iscritto il: 04/01/2017, 18:06
 Oggetto del messaggio: Re: Discount = Cibo di serie B, minore qualità? FALSO!
MessaggioInviato: 20/01/2017, 16:06 
infatti una bottiglia di olio extravergine fatto in italia (con olive italiane non "comunitarie") ed ottenuto tramite la spremitura a freddo non si prende mediamente sotto quella cifra (sconti e promozioni a parte). mio zio fa l'olio e conosco quelle tematiche. noi in italia abbiamo ottimi oli anche in sicilia e sardegna (ma preferisco i toscani). comunque ci sono oli decenti "comunitari" a prezzi ragionevoli. il vero problema è che ci stanno invadendo di olio tunisino e quando andiamo a mangiare nei ristoranti/pizzerie non abbiamo mai la certezza dell'olio che usano a meno che non indichino nel menù la denominazione d.o.p. lo stesso dicasi per la pasta e per tutti quei prodotti serviti a tavola di cui non conosciamo la provenienza. tutto ciò fa il costo del prodotto finale. altro discorso da farsi per gli oli "frazionati" cioè quegli oli per friggere tagliati con l'olio di palma che costa meno. io uso solo olio di semi di girasole o di arachidi.

se ci si fosse ribellati a certe politiche della ue e si fossero attuate politiche di detassazione all'agricoltura oggi quei costi sarebbero assai più bassi e competitivi sia per l'export che per gli stessi italiani. comunque a parte vino e olio se potete acquistate prodotti di stagione e preparatevi da voi in casa le pietanze: è divertente, vi consente di risparmiare e di evitare prodotti elaborati e conservati. oggi si vive troppo di corsa e non ci si sofferma a leggere le etichette, si cucina sempre meno e non si conoscono le proprietà dei cibi.

potrei continuare con tutti quei prodotti da forno elaborati con grassi vegetali che solo ultimamente hanno dovuto aggiungere nelle etichette le specifiche mentre prima si scriveva "grassi vegetali". e no, i grassi vegetali non sono tutti uguali. l'olio di palma è un grasso vegetale ma è un grasso "saturo" cioè fa male perché ha un elevato potere aterogeno. logico che costa meno e ciò influisce sul prezzo finale, sulla presentabilità e sulla durata del prodotto.


Top
 Profilo  
 

Rettiloide
Rettiloide

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 3772
Iscritto il: 10/01/2009, 13:06
Località: Barletta
 Oggetto del messaggio: Re: Discount = Cibo di serie B, minore qualità? FALSO!
MessaggioInviato: 13/07/2018, 18:48 
In questi giorni è scoppiato il caso listeria, i prodotti richiamati sono marchi noti come Findus e Fiorucci


Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 15258
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio: Re: Discount = Cibo di serie B, minore qualità? FALSO!
MessaggioInviato: 13/07/2018, 22:20 
Per nopn parlare del talco cancerogeno all'amianto di Jhonson & johnson...



_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 40 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3

Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Oggi è 16/07/2018, 14:18
© 2015 UfoPlanet di Ufoforum.it, © RMcGirr83.org