Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 29 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio

U.F.O.
U.F.O.

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 307
Iscritto il: 07/04/2009, 20:06
Località:
 Oggetto del messaggio: Portali interdimensionali
MessaggioInviato: 02/11/2014, 13:58 
Credo di aver trovato una correlazione

A quanto oggi sappiamo per i Nativi Americani la zona del Colorado chiamata da loro Big Mountains è sacra. In quanto lì per i Nativi venivano gli dei della creazione.
Che erano esseri sovrumani provenienti dall'emersione da sotto la Terra. Terra Madre, Cielo Padre. E poi i suoi figli, sovrumani che hanno creato tutti gli esseri viventi.
Questi esseri usavano la mente e il cuore per lavorare, non le mani. Dai Nativi essi vengono chiamati Esseri Celesti.
Sappiano che la storia veniva tramandata per via orale, non era scritta. Ma sappiamo oggi con fermezza, che stiamo parlando della Genesi, dei Nativi Americani. Non di sciocchezze, perchè allo stesso modo allora potremmo definire sciocchezze la Bibbia,
ma essendo essa stata scritta, divenne la parola di Dio.
In realtà, oggi sappiamo grazie al lavoro di migliaia di etnologi e antropologi, che ogni società prima dell'ìnvasione dell'uomo bianco. Possedeva una sua cultura ben definita, e al paragone della nostra odierna malsana esistenza, la loro era sana ed equilibrata. E possedevano conoscenze in tutti i campi dell'osservazione della natura, degli animali e della volta celeste notturna e diurna.
La zona di cui stiamo parlando è all'incirca tutta intorno a Denver, Colorado.
La correlazione mi è venuta in mente mentre leggevo Fiabe dei Nativi Americani, Giunti Editore. Fiabe dice...
Sapevo già da prima che in tutta quella zona, il governo Statunitense ha costruito numerosi tunnels di proporzioni gigantesche. Come lo Cheyenne Mountain Complex o per dirne uno molto famoso e documentato da recentissimi video, Il Denver International Airport.
Certo, molte delle parole dei Nativi possono sembrare il tentativo di un mondo senza scienza di dare un senso alla loro esistenza. Ma a parere mio non era così, tramandavano un pensiero poetico e romantico, e così poi vivevano la loro intera esistenza.
Sappiamo con assoluta certezza, che a partire della Colonizzazione da parte di Inglesi, Spagnoli e via dicendo del litorale Est dell'America, i popoli che vivevano quelle zone vennero con il tempo, o assoggettati o massacrati.
Lentamente hanno spostato le tribù nelle riserve, per poi toglierle e ucciderli.
Alla fine dei conti, da circa tra il 1539 e il 1890 circa in tutto il Continente, quella che Plinio chiamava la Grande Isola, vivevano all'incirca 80 milioni di persone.
25 milioni di queste in Messico.
Etnocidio, Genocidio, chiamatelo come volete.
E' quello che è realmente accaduto nel recente passato dell'umanità.
I poteri delle dinastie Europee, spinte dall'enorme quantità di denaro proveniente dallo sfruttamento delle miniere presenti in America, sul sangue e la carne di quei popoli, costruì l'impero che oggi ben conosciamo, in 50 anni scarsi, nacquero gli Stati Uniti D'America che conosciamo, con tutte le implicazioni nel mondo moderno che questa nascita ha apportato allo stile di vita di chiunque di noi.
Sembrava che lo Stargate fosse aperto, che ogni cosa che l'uomo aveva sempre desiderato era lì a portata della sua mano. La tecnologia e lo sfruttamento delle risorse naturali sotterranee produsse la spinta verso le guerre mondiali e le crisi economiche e al quasi totale inquinamento della madre Terra dalla quale noi siamo in assoluto collegamento vitale.
Allora perchè costruire queste enormi complessi sotterranei, proprio dove per i Nativi è il luogo sacro, un luogo da dove nell'oscurità della terra sono venuti fuori esseri sovrumani dal potere di creare la vita.
Perchè costruire quell'aeroporto? Di quelle dannate dimensioni.
A pochi kilometri o miglia di distanza nasce Colorado Springs, il luogo dove un certo Nikola Tesla produsse energia sfruttando il campo elettromagnetico della Terra.
Dove i suoi esperimenti vanno oltre la nostra comprensione.
Si parla oggi di Teletrasporto, clonazioni, viaggi temporali, viaggi interstellari, comunicazione con altre dimensioni .
I Luoghi sacri di solito si sa vengono eretti in punti Energetici della Terra.
Immagine:
Immagine
121,8 KB

Una delle linee energetiche passa proprio tra Arizona, Utah e Montana dirigendosi a nord verso l'alaska.
Oggi i sopravvissuti vivono prevalentemente per la maggiorparte in riserve e in quella zona degli Stati Uniti.
Considerandola in gran parte, come sacra.

Ulteriore considerazione, da quanto appare nelle cronache, su wikipedia, su libri, su telefilm, su film, su fumetti. E' proprio in tutta quella zona che comprende Wyoming,Arizona, Colorado, Montana e Utah. E ancora sulle montagne a nord.
Che vengono spesso trovate relazioni e memorie di persone addotte e rapite da esseri Alieni.

Perchè costruire quelle basi sotterranee, a quale scopo se non quello di avere una forza lavoro segreta, che serve chissà a quale scopo, da fargli credere di essere su un astronave nello spazio, o chissà dove...
E' una possibilità che spero non sia la verità.

Che dire anche delle Brown Mountains in North Carolina.

Oppure Travis Walton rapito all'interno dell' Apache Sitgreaves National Forest in Arizona.

Che vi devo dire una qualche tipo di correlazione ci deve pur essere?

E gli ultimi film usciti nelle sale in questi mesi? Under the Skin, Alien Abduction,
Extraterrestrial
Che messaggi stanno inviando?

Il contatto è sicuramente avvenuto in diverse epoche e in diverse circostanze.
Ma è avvenuto.
Ora purtroppo siamo pieni di disinformazioni e informazioni inutili.
il 50% della popolazione mondiale sopravvive.
Il resto pensa di vivere una vita degna.
Altri sono molto ricchi.
E pochi molto molto potenti.
La vita che i Nativi conducevano era armoniosa e sarebbe durata finchè l'erba cresce, i fiumi scorrono e il cielo è azzurro.
Ben presto noi diverremo il mondo reale di Matrix se continuiamo di questo passo.
Altri 100 anni di industrie e petrolati e tutto poi morirà.
Per poi rinascere.
Purtroppo le centrali nucleari saranno un grande ed enorme problema di questo pianeta per i prossimi millenni.

Devo dire che comunque la totale mancanza di informazione riguardo questi collegamenti importantissimi mi riporta indietro di parecchie generazioni.

La terra per i popoli europei medioevali era Piatta e Quadrata

Solo gli Aristocratici possedevano le carte geografiche.
E quindi il potere della navigazione e del possedimento.

Solo i Sacerdoti possedevano le carte astronomiche.
E quindi il potere della preveggenza.

Per secoli l'uomo ha vissuto senza distruggere il mondo che viveva.
Perchè da 200 anni circa, ogni cosa che produciamo inquina in modo a lunghissima durata o definitivo la Terra ?
Perchè in meno di 200 anni siamo diventati 8 miliardi di persone?

Cosa è emerso dalle viscere della Terra ?

E chi ha preso il controllo? perchè l'uomo è diventato così tanto schiavo, l'umanità intera schiava.

Quando i Francesi sbarcati sulla coste Est del Quebec Canadese diedero ai nativi monete per pagare le pellicce, i nativi le rifiutarono, definendole il demonio e che l'uomo bianco era schiavo di esse.

Sappiamo che la moneta è presente fin dai Babilonesi.
Ma stiamo valutando, due emisferi completamente divisi.

Dovremmo cominciare a dividere il mondo in due grandi categorie.

Dal DNA MITOCONDRIALE durante la glaciazione circa 250 milioni di anni fà.

Dall'asia emigrarono verso il nuovo mondo lungo lo stretto di Beringh a suo tempo una lunga strada di ghiaccio tra due continenti.

Il mare all'incirca 150 metri al di sotto della Terra rispetto ai giorni nostri.

Le popolazioni che vivevano tra i due Emisferi furono divise per milioni di anni.

Da una parte nacquero le prime civiltà come noi le intendiamo, in Cina e in Medio-Oriente.

Basate su leggi scientifiche. Come Matematica, Astronomia, Geometrica, etc

Dall'altro lato dell'emisfero invece la cultura era basata sugli spiriti , sugli animali, sulle foreste, sulle storie del passato.

La prima gia nasceva con divinità ben delineate e raffigurate in ogni dove.
O addirittura con la nomina di Dio in Terra per L'imperatore.

La seconda invece si basava sulla crescita interiore di ognuno e sulla sua libertà sia fisica che spirituale.

Le culture Sud Americane a mio parere sono ancora oggi viste come se in passato fossero solo buoni a tagliare teste e far crescere il mais.

Ma non era assolutamente così.

Vi ho detto che erano 25 milioni solo in Messico.

Ad Haiti erano 11 milioni prima dell'arrivo degli Europei.

Dopo di che 200 mila scarsi mi pare.

In ogni modo questa ormai è solo una storia.

Il presente ci vede affrontare la sfida quotidiana, immersi in questa società alienante e priva di ogni fondamento umano. In quanto tutto appare come una grande ipocrisia e priva di senso.
Nella grande crisi che appare ai nostri occhi quotidianamente, dobbiamo rivolgere lo sguardo alla terra che abbiamo vicino a noi, e pensare. Sto facendo del bene alla Terra che ho vicino a me?
Se questo viene meno in tutti gli uomini, tutti gli uomini si odieranno a morte.
E tutti avranno invidia e gelosia e rabbia e intolleranza, verso gli altri uomini.
Perchè siamo animali, e la prima cosa a cui miriamo dal momento della nascita è la sopravvivenza.
Che non significa vivere come un uomo.
Vivere come un uomo oggi giorno è divenuto praticamente impossibile.

Il popolo degli Uomini, i Cheyenne vivevano come uomini.


Top
 Profilo  
 

U.F.O.
U.F.O.

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 307
Iscritto il: 07/04/2009, 20:06
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 07/11/2014, 00:05 
[}:)] Nessuno trova interessante questa discussione?

Ci sono ottimi spunti, peccato che non si voglia fare due chiacchere nessuno a proposito


Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 49492
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 07/11/2014, 11:51 
Griglie magnetiche terrestri

Una interessante e potente ley line, in quanto situata geograficamente su un nodo magnetico, anzi, su uno dei più potenti del mondo dal momento che è al centro della linea che lo attraversa, è il segmento che parte da Giza e arriva a Stonehenge, dalle piramidi ai monoliti. Il tracciato attraversa in linea retta Giza, Castel del Monte (dove c’è il misterioso castello di Federico II), L’Aquila, Chartres e appunto Stonehenge. Nelle carte isogoniche, vale a dire la rappresentazione della figura della sfera terrestre su una superficie piana con il minor numero di deformazioni possibile e la proiezione dei meridiani e paralleli, la linea diventa più o meno la stessa, con in aggiunta la sorpresa che la trasversale si dirige verso Gerusalemme. La cosa straordinaria è che in ogni luogo passante per la cosiddetta “linea sacra” vi sono riferimenti numerici comuni come il numero 74, che rappresenta un valore astronomico di primaria importanza essendo la quinta parte di un millesimo di grado della circonferenza equatoriale terrestre.



Immagine:
Immagine
33,89 KB


Un'altra ancora è quella che viene definita la linea di San Michele,
Si tratta di una linea coincidente con la Via Langobardorum e che collega St Michael' s Mount (Cornovaglia) con Mont Saint Michel (Francia), la Sacra di San Michele in Val di Susa, l'Eremo di San Michele di Coli nei pressi di Bobbio e il Santuario di Monte Sant'Angelo nel Gargano. Si tratta di una linea energetica che sotto l’impulso delle apparizioni di San Michele Arcangelo e la costruzione di edifici sacri su punti da Lui indicati durante diverse apparizioni, diventa via di pellegrinaggio ma anche Via di comunicazione storica.
La particolarità di questa linea energetica è che tracciando un prolungamento da Monte Sant’Angelo nel Gargano si arriva esattamente a Monte Sant’Angelo nella Valle dell’Idro a Otranto. Ai piedi di questa collina si trova la Grotta Sant’Angelo, una chiesa-cripta che prende il nome da un affresco di San Michele presente sulla parete dell’atrio della grotta.


Immagine:
Immagine
34,39 KB



_________________
Immagine Operatore Radar Difesa Aerea (1962 - 1996)
U.F.O. "Astronavi da altri Mondi?" - (Opinioni personali e avvenimenti accaduti nel passato): viewtopic.php?p=363955#p363955
Nient'altro che una CONSTATAZIONE di fatti e Cose che sembrano avvenire nei nostri cieli; IRRIPRODUCIBILI, per ora, dalla nostra attuale civiltà.
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 8132
Iscritto il: 24/01/2011, 14:04
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 07/11/2014, 12:33 
Cita:
junglesoldier ha scritto:

[}:)] Nessuno trova interessante questa discussione?

Ci sono ottimi spunti, peccato che non si voglia fare due chiacchere nessuno a proposito


Il tuo discorso mi sembra piuttosto articolato e pieno di spunti, ma se non ho capito male in sostanza proponi l'idea che vi sia una correlazione tra lo sterminio dei nativi americani, attuato per espropriarli di alcuni territori, e i rapimenti che si sono verificati nelle stesse zone che invece ipotizzi siano attuati da apparati militari segreti.
Inoltre suggerisci anche che le condizioni delle attuali popolazioni mondiali, gli accadimenti che stiamo osservando e la condizione umana, siano in qualche misura pilotate da "entita'" che potrebbero essere emerse da un portale interdimensionale riattivatosi in seguito alle attivita' effettuate nelle zone espropriate ai nativi americani.

Ho riassunto il tuo pensiero in modo appropriato?

In ogni caso penso sia piuttosto complesso individuare una relazione accettabile tra tematiche cosi disparate, se non altro per l'ampiezza degli argomenti. Su questo filone il nostro Atlanticus sicuramente si sta spendendo non poco direi.

Comunque, dato che il tuo spunto sostanzialmente parte dai nativi americani direi che la mitologia Hopi forse contiene tessere interessanti che potrebbero aiutarci nella composizione del puzzle. Ad esempio a me aveva impressionato molto il fatto che anche gli Hopi (Arizona) credono al succedersi ciclico dei mondi, e ancora di piu' che credono che nei tempi di transizione tra un ciclo e l'altro vi fossero degli esseri, incaricati di salvare alcuni individui umani e traghettarli da un mondo al successivo, che emergevano proprio dal sottosuolo. Ancora piu' impressionante il fatto che gli Hopi chiamano questi esseri con le parole "Anu Sinom", cioe' popolo formica. Altro interessante particolare il fatto che questo popolo viene anche definito come amico, cioe' in lingua Hopi "naki" il che ci porta alla definizione di "formiche amiche", e quindi Anu-naki.

Interessante anche la raffigurazione di questi soggetti:

Immagine Immagine

Francamente, alla luce di questi elementi mi sarei aspettato una raffigurazione piu' "rettiliana", ma forse in questo caso ha prevalso la forma della testa che in effetti puo' essere facilmente confusa:

Immagine Immagine Immagine Immagine

Forse questa potrebbe essere la pista da seguire, soprattutto nella parte che vuole relazionare i rapimenti ai territori, anche se data la forma della testa, sempre in quest'ottica, farei anche un richiamo al "Lam", il personaggio evocato da Alistair Crowley agli inizi del secolo scorso:

Immagine

Questo per ricordare che per investigare su queste tematiche occorre liberarsi di tutta l'iconografia e l'immaginario che in questi anni e' stato dipinto intorno a questi elementi, probabilmente piu' per confondere che per chiarire.



_________________
"Se riesci a mantenere la calma quando tutti intorno a te hanno perso la testa, forse non hai afferrato bene la situazione" - Jean Kerr

"People willing to trade their freedom for temporary security deserve neither and will lose both" - Benjamin Franklin
"Chi e' disposto a dar via le proprie liberta' fondamentali per comprarsi briciole di temporanea sicurezza non otterra' né la liberta' ne' la sicurezza ma le perdera' entrambe" - Benjamin Franklin

"Soltanto chi non ha approfondito nulla può avere delle convinzioni" - Emil Cioran

"Quanto piu' una persona e' intelligente, tanto meno diffida dell'assurdo" - Joseph Conrad

"Guardati dalla maggioranza. Se tante persone seguono qualcosa, potrebbe essere una prova sufficiente che è una cosa sbagliata. La verità accade agli individui, non alle masse." – Osho

Immagine
Top
 Profilo  
 

U.F.O.
U.F.O.

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 307
Iscritto il: 07/04/2009, 20:06
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 07/11/2014, 18:37 
Per Ufologo 555 grazie per aver inserito ulteriori prove che questa griglia esiste ed è ben documentata.

zakmck nel complesso hai riassunto in modo egregio quello che sto cercando di collegare.

Grazie al tuo commento, ho pensato a tutta la teoria sicuramente un altro pezzo di puzzle per quanto riguarda la discendenza Rettiliana \ Anu-Naki

Ma sto parlando anche secondo me del fatto che quando gli imperi Europei sono arrivati sul nuovo mondo, anche qualcos'altro è sceso con loro. Qualcosa che era gia stato e gia sapeva cosa avrebbero trovato, molto molto prima di Cristoforo Colombo.

Ma lo stesso Icke parla tanto di queste cose.
La stessa Georgia Stone è un oggetto che dobbiamo collegare a questi fatti.

C'è un altra razza o altre razze di questo pianeta, che sono diciamo nascoste. ?

Ormai riusciamo a capire perfettamente che tutti i popoli prima di cristo su questo pianeta erano collegati in qualche modo tra di loro. Oppure la storia ad un certo punto è stata riscritta.
Non c'è altra spiegazione.
I collegamenti sono ovunque. Addirittura potremmo arrivare a dichiarare alcuni Lungometraggi dei veri e proprio Mockumentary su fatti realmente accaduti, ma mai resi noti in forma ufficiale.

E comunque dobbiamo sempre ricordarci il Vaticano, dopo la creazione di esso e la formazione del nuovo impero Romano Cristiano Cattolico, il mondo ha conosciuto 1000 anni di BUIO!
E fino ai giorni nostri tutte le società deboli, sono state assoggettate o sterminate. Abbiamo visto da poco l'accaduto in Rwanda e le storie della pedofilia.

In più sappiamo oggi che il vaticano è il maggiore possessore di tonnellate di oro.

Colleghiamo il fatto che come dicono gli Anu naki vogliono l'oro.

Cosa di meglio se inviare milioni di persone verso la frontiera ovest e nord come cavie a cercar i filoni che poi tanto le grandi compagnie avrebbero comprato a poco direttamente intere miniere. Eliminare gli Indiani anche grazie al lasciar fare del Governo Di Washington e compagnia bella, lasciar uccidere gli Indiani.
Qualcosa si è andato a trovare, si è voluto a tal punto da depredare un intero Continente e soprattutto uccidere in 200 anni, + di 100 milioni di persone.

Per l'oro.

Migliaia di persone scomparse nelle montagne dove c'è o c'era l'oro, dove dalla Terra sono emersi gli Dei degli HOPI dei CHEYENNE dei SIOUX, Terre Sacre.

Una correlazione di dovrà pur essere? non possiamo pensare che ogni addotto sia rapito veramente da Alieni.

La Piramide per me è
NWO (BANCHE E LINEE DI SANGUE)
VATICANO E MAFIE
MASSONERIA \ INDUSTRIALI
POLITICI
MANTENITORI STATUS QUO
POPOLO
ANIMALI
TERRA

La Piramide degli Indiani era

TERRA
ANIMALI
POPOLO

Per milioni di anni....


Top
 Profilo  
 

U.F.O.
U.F.O.

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 307
Iscritto il: 07/04/2009, 20:06
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 08/11/2014, 15:44 
Immagine:
Immagine
88,38 KB


Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 18896
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 09/11/2014, 02:10 
I "giganti" detti anche Nephilim [:)]



_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 8132
Iscritto il: 24/01/2011, 14:04
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 09/11/2014, 08:59 
Cita:
junglesoldier ha scritto:



Immagine:
Immagine
88,38 KB


Perche' fai riferimento alle iscrizioni di Bisotun?

Oppure ti riferisci ala figura del faravahar, quella al centro sopra le altre figure?



_________________
"Se riesci a mantenere la calma quando tutti intorno a te hanno perso la testa, forse non hai afferrato bene la situazione" - Jean Kerr

"People willing to trade their freedom for temporary security deserve neither and will lose both" - Benjamin Franklin
"Chi e' disposto a dar via le proprie liberta' fondamentali per comprarsi briciole di temporanea sicurezza non otterra' né la liberta' ne' la sicurezza ma le perdera' entrambe" - Benjamin Franklin

"Soltanto chi non ha approfondito nulla può avere delle convinzioni" - Emil Cioran

"Quanto piu' una persona e' intelligente, tanto meno diffida dell'assurdo" - Joseph Conrad

"Guardati dalla maggioranza. Se tante persone seguono qualcosa, potrebbe essere una prova sufficiente che è una cosa sbagliata. La verità accade agli individui, non alle masse." – Osho

Immagine
Top
 Profilo  
 

U.F.O.
U.F.O.

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 307
Iscritto il: 07/04/2009, 20:06
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 14/11/2014, 17:05 
Si mi riferisco allo Zoroastrismo il quale si basa sul profeta Zarathuštra.

E' un altro collegamento che notiamo di nuovo evolversi nella storia, che se confrontiamo la religione cristiana con quella Zoroastriana, possiamo ben dire che dice + o meno le stesse cose.

Oggi se fossimo tutti Zoroastriani il mondo sarebbe sicuramente migliore.

I magi comunque erano Persiani e Lo zoroastrismo, che una volta era stato una religione dominante in una regione che andava dall'Anatolia al Golfo Persico e all'Asia centrale, non ebbe come alleato un potere militare straniero, come fu l'Impero bizantino per il Cristianesimo, e lentamente perse la sua influenza.

Alessandro Magno portò questo culto in tutto il mondo occidentale il quale poi venne rielaborato da gente come Erodoto.

La lotta tra bene e male[modifica | modifica wikitesto]
Nodo centrale della religione è la costante lotta tra bene e male. Agli inizi della creazione, il Dio Supremo ("Ahura Mazda", che significa "Signore Sapiente"), è caratterizzato da luce infinita, onniscienza e bontà; esso crea lo Spenta Mainyu ovvero lo "Spirito Santo", opposto ad Angra Mainyu (o Ahriman), lo "Spirito Maligno", signore delle tenebre, violenza e morte.
Il conflitto cosmico risultante interessa l'intero universo, inclusa l'umanità, alla quale è richiesto di scegliere quali delle due vie seguire. La via del bene e della giustizia (Aša) porterà alla felicità (Ušta), mentre la via del male apporterà infelicità, inimicizia e guerra.
Sono legati alla dualità di bene e male anche i concetti di Paradiso, Inferno e Giorno del giudizio. Dopo la morte corporale, l'anima della persona attraversa un ponte (Chinvato Peretu) sul quale le sue buone azioni sono pesate con quelle cattive. Il risultato decreta il destino dell'anima: Paradiso o Inferno. Quando, alla fine dei giorni, il male sarà definitivamente sconfitto, il cosmo verrà purificato in un bagno di metallo fuso e le anime dei peccatori saranno riscattate dall'inferno, per vivere in eterno, entro corpi incorruttibili, alla presenza di Ahura Mazda.

Zarathustra ebbe la visione della lotta cosmica tra le forze del bene e del male, tra Dio e Satana; poi della resurrezione dei morti nel giorno del giudizio universale e della continuazione dell'esistenza dopo la morte, nel paradiso o nell'inferno - tutto ciò molto prima che i profeti di altre religioni annunciassero gli stessi principi. Se le supposizioni degli storici sono esatte questo è avvenuto negli anni che vanno dal 610 al 590 prima dell'epoca cristiana. Quindi seicento anni prima di Cristo e mille e duecento anni prima di Maometto, ma seicento anni dopo Mosé.
Sul fiume Daitya apparve - cosi raccontano le Gàthà - al religioso viandante, dopo lunghe meditazioni, l'angelo Vohu Manu "animo buono" avvolto in uno splendido mantello di luce che lo condusse al trono del dio Ahura Mazdah "signore saggio".
Zarathustra salutò il dio con un inno che culminava con le parole: "... io bramo, con queste mie parole, conoscere te, di tutti il più saggio, il creatore di ogni cosa per tramite dello Spirito santo".


Queste informazioni ma dove le troviamo? quanta gente conosce queste cose?
Ovunque a noi c'è MATRIX

Nell'anno 587 a.C. Nabucodonosor re di Babilonia aveva fatto distruggere la capitale ebraica Gerusalemme fino alle mura di cinta e deportato soprattutto uomini di lettere, sacerdoti, funzionari dell'amministrazione, commercianti e soldati nelle regione del Tigri ed Eufrate. Lo stato ebraico non esisteva più, l'intera élite intellettuale, e con lei una parte del popolo, viveva sotto il dominio di governanti stranieri, molto lontano dalla patria nativa. Quell'epoca - che è entrata nella storia col nome di prigionia babilonese - ebbe fine per mano di Ciro, il Grande Re dei persiani; egli fece tornare gli ebrei nella terra dei loro padri dopo aver conquistato il regno babilonese.


Top
 Profilo  
 

U.F.O.
U.F.O.

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 307
Iscritto il: 07/04/2009, 20:06
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 15/11/2014, 12:32 
La filosofia zoroastriana è riassunta da uno dei principali motti della religione: "Buoni pensieri, buone parole, buone opere".
Parità sessuale. Uomini e donne hanno uguali diritti all'interno della società.
Attenzione per l'ambiente. La natura svolge un ruolo centrale nella pratica dello zoroastrismo. Le più importanti feste annuali zoroastriane riguardano celebrazioni della natura: il nuovo anno nel primo giorno di primavera, la festa dell'acqua in estate, la festa d'autunno alla fine della stagione, la festa del fuoco in mezzo all'inverno.
Lavoro e carità. Pigrizia e lentezza sono malviste. La carità è vista come opera buona.
Condanna dell'oppressione tra esseri umani, della crudeltà verso gli animali e del sacrificio degli animali. Punti nodali della religione sono l'eguaglianza di tutti gli esseri senza distinzione di razza o credo religioso e rispetto totale verso ogni cosa.
Liturgia. Nello zoroastrismo l'energia del creatore è rappresentata dal fuoco. I devoti del culto solitamente pregano alla presenza di qualche forma di fuoco (o davanti a fonti di luce). Il fuoco comunque non è oggetto di venerazione, ma è utilizzato semplicemente come simbolo e punto centrale del culto zoroastriano. Anticamente la funzione principale del culto era lo 'Yasna', il sacrificio dell'haoma, pozione a base di erba, bevuta come liquido sacrificale mentre veniva compiuta una serie complessa di rituali. Tale pratica fu osteggiata da Zarathustra. I seguaci dello zoroastrismo pregano cinque volte al giorno.


Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 8132
Iscritto il: 24/01/2011, 14:04
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 15/11/2014, 12:51 
Per quanto riguarda lo zoroastrismo, ti segnalo questa splendida analisi fatta dal nostro Enkidu:

http://www.ufoforum.it/topic.asp?TOPIC_ID=14475


Quanto al passaggio di temi e simbologie tra le varie culture e religioni nel corso della storia, trovo piuttosto illuminante quanto illustrato da icke in questo filmato:




_________________
"Se riesci a mantenere la calma quando tutti intorno a te hanno perso la testa, forse non hai afferrato bene la situazione" - Jean Kerr

"People willing to trade their freedom for temporary security deserve neither and will lose both" - Benjamin Franklin
"Chi e' disposto a dar via le proprie liberta' fondamentali per comprarsi briciole di temporanea sicurezza non otterra' né la liberta' ne' la sicurezza ma le perdera' entrambe" - Benjamin Franklin

"Soltanto chi non ha approfondito nulla può avere delle convinzioni" - Emil Cioran

"Quanto piu' una persona e' intelligente, tanto meno diffida dell'assurdo" - Joseph Conrad

"Guardati dalla maggioranza. Se tante persone seguono qualcosa, potrebbe essere una prova sufficiente che è una cosa sbagliata. La verità accade agli individui, non alle masse." – Osho

Immagine
Top
 Profilo  
 

U.F.O.
U.F.O.

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 307
Iscritto il: 07/04/2009, 20:06
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 15/11/2014, 13:27 
Nella preistoria la civiltà di Jiroft occupava parte del Sistan e della regione di Kerman (probabilmente fin dal III millennio a.C.).
In seguito l'area fu occupata da tribù ariane legate agli Indoari. Alla fine nacque un regno noto come Arachosia, che era parte della terra dominata dall'Impero medo fino al 600 a.C. I Medi furono spodestati dall'impero Achemenide persiano nel 550 a.C., e il resto dell'Arachosia fece presto la stessa fine. Nel III secolo a.C. il re macedone Alessandro Magno (noto nell'Oriente islamico come Sikander o Iskander) conquistò la regione, fondando la colonia di Alessandria in Arachosia (attuale Kandahar).

Kandah#257;r (o Qandah#257;r, in pashtu #1705;#1606;#1583;#1607;#1575;#1585;, in persiano #1602;#1606;#1583;#1607;#1575;#1585;) è la seconda città dell'Afghanistan, e il capoluogo della Provincia di Kandahar, probabilmente da identificare con Alessandria Arachosia[1].

Il Sistan ha un forte legame con lo Zoroastrismo, e durante il regno sasanide il lago Hamun fu uno dei due luoghi di pellegrinaggio dei fedeli. Secondo la tradizione zoroastriana il lago contiene il seme di Zoroastro, e subito prima della fine del mondo tre vergini entreranno nel lago, dando ognuna alla luce il saoshyan.

http://it.wikipedia.org/wiki/Sistan#med ... aozdar.jpg

Guarda caso L'elite Statunitense stanzia in quelle zone da più di dieci anni.


Top
 Profilo  
 

U.F.O.
U.F.O.

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 307
Iscritto il: 07/04/2009, 20:06
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 15/11/2014, 13:54 
« Vi scongiuro, fratelli, restate fedeli alla terra e non credete a quelli che vi parlano di sovraterrene speranze! Essi sono degli avvelenatori, che lo sappiano o no. Sono spregiatori della vita, moribondi ed essi stessi avvelenati, dei quali la terra è stanca: se ne vadano pure! »Così parlò Zarathustra.

Un libro per tutti e per nessuno (tedesco: Also sprach Zarathustra. Ein Buch für Alle und Keinen) è il titolo di un celebre libro del filosofo tedesco Friedrich Nietzsche, composto in quattro parti fra il 1883 e il 1885.

Dopo aver letto l'analisi stupefacente di Enkidu, sto pensando che oggi abbiamo a che fare con il male più dì ogni altro momento.


Top
 Profilo  
 

U.F.O.
U.F.O.

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 307
Iscritto il: 07/04/2009, 20:06
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 15/11/2014, 14:50 
Non posso pensare che siamo inutili o Dio non ci avrebbe creati. C'è un solo Dio che guarda giù su noi tutti. Noi siamo i figli di un unico Dio.
Geronimo.

La Danza del Sole (il cui nome originale è Wiwanyag Wachipi, cioè Danza guardando il Sole) rappresenta l'apice del calendario spirituale e rituale di tutte le nazioni tribali del Nord America.

L'aquila

Da sempre considerata per le tribù native come la personificazione di Wakinyan, Colui che conosce tutti i misteri, l'Aquila simboleggia l'Essere che collega l'Uomo alle divinità, l'unico animale in grado di comunicare con il Grande Spirito e portargli i messaggi delle tribù: numerosissime sono le leggende che riguardano il rapporto tra questo rapace e la nascita delle tradizioni native.
La più importante tra tutte racconta di come il Grande Spirito abbia dato agli animali la saggezza, la conoscenza e l'abilità di poter comunicare con l'uomo per rivelargli la sua potenza e la certezza che sempre si sarebbe occupato dell'esistenza umana dando ad essa appoggio e protezione sulla terra.


Tra tutti gli animali, il Grande Spirito scelse l'Aquila per la sua capacità di volare in alto e raggiungerlo senza fatica; oltre a ciò, la peculiarità di deporre solo due uova pone l'Aquila come esempio per l'uomo, per far comprendere l'essenza della vita in un mondo costantemente diviso in due parti complementari, quali uomo-donna, bene-male, giorno – notte... Anche la sua vista acuta fu motivo di preferenza, per la sua facoltà di vigilare ininterrottamente sulle azioni dell'uomo e poterle così comunicare allo Spirito.

Molti sono i significati ed i motivi di ammirazione che i Nativi rivolgono all'Aquila, vista sia come messaggero del Grande Spirito sia emblema della potenza e della supremazia della natura in tutte le sue forme, dalla sua maestosità ai suoi misteri, rappresentazione di saggezza, coraggio e forza; essa viene celebrata attraverso danze, leggende, riti e cerimonie, oltre che dall'artigianato delle tribù, che ne riproduce le fattezze e le particolarità.

Molte tribù utilizzano le sue piume, viste come estensione dell'animale stesso e pertanto cariche delle indentiche caratteristiche e proprietà, per decorare armi ed i copricapi dei loro capi, per simboleggiarne il coraggio, rappresentarne lo status e celebrarne le vittorie.
Le piume vengono impiegate anche nelle cerimonie nuziali: gli sposi si dividono una coppia di piume uguali - dette twins, gemelle - come simbolo e promessa di protezione ed impegno preso l'uno verso l'altra.
Inoltre, avendo esse un grande potere evocativo, vengono adoperate dagli sciamani nei riti di guarigione.

Dalle ossa dell'Aquila si ricavani i flauti suonati durante le celebrazioni della Danza del Sole offerte al Grande Spirito dalle tribù della prateria: tale danza sacra si svolge per ringraziare le divinità per l'anno trascorso ed invocare protezione e prosperità per tutti gli esseri viventi nell'anno futuro. Anche gli artigli sono importanti: considerati dei potenti amuleti, vengono indossati dai danzatori per favorire il contatto con il Grande Spirito.

Nelle leggende dei Nativi, seppur con sfumature diverse da tribù a tribù ma con un filo conduttore che le accomuna, l'Aquila ricopre un ruolo determinante: così come è importante vederla in sogno perché considerata ambasciatrice di messaggi di grande interesse, altrettanto significativa è la sua visione durante la preghiera, che portata dall'Aquila direttamente al Grande Spirito, verrà da lui ascoltata ed esaudita.


Eddai
Il dio dello zoroastrismo non agisce da solo ma si serve di una serie di collaboratori, umani, angelici o semi-divini (riflesso, questi ultimi, di antiche divinità pagane, come Mithra e An#257;hit#257;). La concezione di Dio è particolarmente elevata e complessa. Zoroastro concepì Ahura Mazd#257; come contornato da una corte di virtù a un tempo divine e umane (gli 'Immortali Benefici', Ameša Spenta): 'Buon Pensiero' (Vohu Manah), 'Verità' (Aša), 'Potenza' (Khšathra), 'Devozione' (#256;rmaiti), 'Integrità' (Haurvat#257;t) e 'Immortalità' (Ameret#257;t). Si tratta a un tempo di astrazioni e di entità, conformemente a una tendenza caratteristica del pensiero religioso zoroastriano, inclini a trasformare in persone concrete concetti teologici astratti.
Pur avendo alle origini tratti che lo contrapponevano nettamente al ritualismo indoiranico, lo zoroastrismo divenne ben presto una religione ritualistica e, nel culto e nelle usanze rituali, fortemente conservativa. Rigide regole di purità rituale, già almeno in parte presenti all'epoca di Erodoto, erano mirate a salvaguardare il fuoco, l'acqua, la terra e l'aria da ogni contaminazione, effetto dell'assalto di Ahriman. La morte e la sua opera di decomposizione devono essere tenute lontane dagli elementi della creazione divina. Perciò le salme, ad esempio, non possono essere inumate o bruciate perché non è lecito contaminare la terra o il fuoco. Esse devono essere esposte su apposite costruzioni (dakhma) note come 'torri del silenzio' agli avvoltoi che ne consumeranno carni e umori. Le sole ossa vengono conservate in ossari.
A parte il rito funebre, a colpire la fantasia dei non zoroastriani, in particolar modo cristiani o musulmani, è stata certamente la speciale cura del fuoco, il più grande simbolo dello zoroastrismo, venerato come manifestazione della potenza divina e della vita presente in tutto il creato, nel seme umano come in quello animale. Per questi motivi gli zoroastriani furono a volte impropriamente ritenuti adoratori del fuoco, essendo i loro luoghi di culto dei templi o delle 'dimore del fuoco' (#257;taškada in persiano).
Oltre al fuoco, la liturgia ha altri due principali protagonisti: il cordone sacro (kusti), simbolo della Religione, con cui l'orante si cinge tre volte la vita per ricordare il triplice impegno per i buoni pensieri, le buone parole e le buone azioni, e lo haoma (così in avestico; in pahlavico h#333;m), la bevanda che si prepara durante il servizio dello yasna e che il sacerdote consuma alla sua conclusione. In forma edulcorata e simbolica lo yasna conserva nel rito di haoma gli elementi di un antico ritualismo indoiranico (ad esempio il soma in India) che contemplava l'uso di bevande inebrianti e del sacrificio animale, condannato da Zoroastro.
Il rituale abbraccia ogni aspetto della vita; l'individuo è seguito dalla sua iniziazione, all'età di sette anni in India o poco più in Iran, fino alla morte. Significativamente l'iniziazione è definita dai Parsi una nuova nascita (naojot), mentre la morte è concepita come un doloroso e difficile trapasso, pieno di pericoli, verso una nuova esistenza. Numerose sono le pratiche purificatorie alle quali possiamo associare la confessione dei peccati. La liturgia segue naturalmente anche le scansioni del tempo nell'anno, nei mesi, nelle settimane, nei giorni e nelle cinque tempora (g#257;h) quotidiane che richiedono particolari preghiere. Lo zoroastrismo trasformò antiche feste stagionali che vennero riformate per onorare Ahura Mazdà e i sei Ameèa Spenta. La prima di esse è quella del Capodanno o 'Nuovo Giorno' (nawruz in persiano), verosimilmente un'antica festa di primavera, a cui era tradizionalmente legata la figura di Yima, re dell'età dell'oro.


Top
 Profilo  
 

U.F.O.
U.F.O.

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 307
Iscritto il: 07/04/2009, 20:06
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 15/11/2014, 15:05 
http://www.old-picture.com/indians/pict ... atform.jpg

Gli indiani d'america Zoroastriani?


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 29 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Oggi è 29/03/2020, 04:22
© 2015 UfoPlanet di Ufoforum.it, © RMcGirr83.org