Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 11 messaggi ] 
Autore Messaggio

Pleiadiano
Pleiadiano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 4337
Iscritto il: 04/12/2008, 01:10
 Oggetto del messaggio: Zingarè
MessaggioInviato: 11/05/2019, 01:38 
Zingaretti ritiri la legge vergogna del finanziamento pubblico: i cittadini hanno finito di mantenere i partiti


Immagine


di MoVimento 5 Stelle
¯
Il segretario del Partito Democratico, Nicola Zingaretti, deve ritirare l’altra legge vergogna presentata dal PD che reintroduce il finanziamento pubblico ai partiti. Vogliono mettere una “tassa” da 90 milioni di euro sugli italiani, 90 milioni di euro di soldi sudati dei cittadini che il PD vorrebbe utilizzare per pagare le campagne elettorali, le spese per le bollette ed il personale delle sedi, le spese per alberghi, auto e ristoranti che, peraltro, sono già incluse in gran parte negli stipendi d’oro che mensilmente gli italiano pagano ai politici.

È l’ennesima legge vergogna del PD, l’ennesimo affronto ai lavoratori, agli operai, ai commercianti che ogni mattina si alzano per portare il pane a casa, l’ennesimo insulto ai nostri imprenditori che ogni giorno si sacrificano per portare in alto il nome dell’Italia nel mondo. Il MoVimento 5 Stelle, tra rinunce e restituzioni, ha ridato agli italiani 100 milioni di euro. Abbiamo abolito i vitalizi e le pensioni d’oro, stiamo per tagliare 345 poltrone in Parlamento con un risparmio netto di mezzo miliardo di euro per i cittadini e rinunciamo da sempre al 2×1000. Questi del PD, invece, pensano solo a prelevare dalle tasche degli italiani per riempire le casse vuote del Nazareno!

Zingaretti ha il dovere morale di ritirare anche questa proposta oscena, dopo aver ritirato, solo grazie alle nostre pressioni, la legge firmata dal suo tesoriere Zanda sull’aumento degli stipendi dei parlamentari. Gli italiani hanno finito di mantenere i partiti e lo hanno fatto capire in tutte le salse. Non molleremo di un centimetro finché anche questa proposta non sarà ritirata dal PD. Lo dobbiamo a tutti gli italiani che ci hanno chiesto di cancellare per sempre gli indecenti privilegi della Casta che il Partito Democratico ha difeso a denti stretti in tutti questi anni e che sta continuando a difendere.
_



Fonte




Zingaretti da poco è arrivato e già così tanto rompe il batàcchio (no quello della campana).

Zingarè ma a zappare quando inizi?



_________________
नमस्ते

•Skywatchate più che potete•

____________________________
Time to eat all your words
Swallow your pride
Open your eyes. (Tears for Fears)
¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯
Tutto l'acciaio del mondo non vale la vita di un solo bambino.

Se rovini i giovani cambi il futuro del mondo.【Argla di UfoForum】
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 16643
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio: Re: Zingarè
MessaggioInviato: 11/05/2019, 13:26 
Solo pensare di votare uno che ha lasciato MILAIRDI di debiti nella sanità che ha gestito dimostra la totale cretineria degli elettori del PD e che questa gente (come molti che votano LEGa e 5 stelle) sventolano solo una bandierina senza essere minimamente coscienti di quello che votano, DI CHI SOSTENGONO e perchè. comunque li capisco, ormai hanno perso la maggior parte del sostegno e tutto il loro apparato deve pur essere oliato da mazzette e stipendi per i finti militanti ed i troll di internnet no?

quale miglior modo dei soldi di tutti noi per farsi i pistolini loro?



_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 4337
Iscritto il: 04/12/2008, 01:10
 Oggetto del messaggio: Re: Zingarè
MessaggioInviato: 13/05/2019, 13:09 
La nuova alleanza fra Zingaretti e Pomicino in nome dei vitalizi e della casta


Immagine


di MoVimento 5 Stelle
¯
Il “nuovo” segretario del Partito Democratico, Nicola Zingaretti, guarda alle alleanze del futuro e lo fa, pensate un po’, con il giovanissimo virgulto Paolo Cirino Pomicino. Sono in corso, infatti, prove tecniche di inciucio con l’ex democristiano Pomicino, pronto a traslocare nel PD con la benedizione del segretario e dei suoi sodali De Micheli, Delrio e Franceschini.

Il nuovo che avanza nel PD! Sarà che sia stato proprio Pomicino a suggerire a Zingaretti e Zanda di portare al Senato la legge che intendeva reintrodurre i vitalizi! Proprio Cirino Pomicino, infatti, è stato uno di quei tanti nababbi della politica a cui l’abbiamo tagliato: la sua pensione è passata da 4700 euro a 2500 euro grazie al nostro taglio!

Zingaretti si è dimostrato in questi pochi mesi il difensore dei privilegi, perfettamente in linea con quanto espresso dal PD negli scorsi anni. L’elenco è presto fatto:

Hanno votato contro il taglio delle pensioni d’oro.
Hanno presentato la legge vergogna per aumentare gli stipendi dei parlamentari e riportare in vita i vitalizi (legge ritirata grazie alle nostre pressioni).
Hanno votato contro il taglio di 345 parlamentari che porterebbe un risparmio di mezzo miliardo di euro per le casse dello Stato.
Hanno presentato una legge che reintroduce il finanziamento pubblico ai partiti, 90 milioni di euro per rimpinguare le casse del Nazareno e pagarsi le campagne elettorali, gli alberghi e i ristoranti. A proposito, Zingaretti devi ritirare questa ennesima legge indegna, un vero e proprio insulto agli italiani!
Noi proponiamo il Salario minimo per i lavoratori, loro pensano al salario minimo dei parlamentari con Zingaretti che in diretta tv dice che 14mila euro al mese per i parlamentari non sono troppi e si oppone alla nostra proposta di tagliare gli stipendi d’oro a deputati e senatori.
Ora l’alleanza con il simbolo della Casta, quel Cirino Pomicino a cui, evidentemente, non sono bastati 50 anni di politica. E con chi va? Con Zingaretti, naturalmente!

Tutto questo alla faccia di lavoratori, commercianti, operai, imprenditori che si sacrificano tutti i giorni per non far mancare nulla alla propria famiglia!

Comincia quindi la liason tra il paladino dei vitalizi, Pomicino, ed il difensore della Casta, Zingaretti.Chi si somiglia si piglia!
_



Fonte



_________________
नमस्ते

•Skywatchate più che potete•

____________________________
Time to eat all your words
Swallow your pride
Open your eyes. (Tears for Fears)
¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯
Tutto l'acciaio del mondo non vale la vita di un solo bambino.

Se rovini i giovani cambi il futuro del mondo.【Argla di UfoForum】
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 16643
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio: Re: Zingarè
MessaggioInviato: 13/05/2019, 14:03 
Pomicino :°

Io mi inchino di fronte all'immensa lungimiranza di questi politici, davvero... [:301]



_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 4337
Iscritto il: 04/12/2008, 01:10
 Oggetto del messaggio: Re: Zingarè
MessaggioInviato: 14/05/2019, 12:32 
MaxpoweR ha scritto:
Pomicino :°

Io mi inchino di fronte all'immensa lungimiranza di questi politici, davvero... [:301]



[;)]

Immagine



Europee, Pomicino vede Zingaretti e decide di sostenere il Pd: “Qualche voto ce l’ho, gli amici mi seguiranno”


Immagine


______________________________________________
L'INTERVISTA - "Io non ho più l'età per candidarmi, ma posso ancora dare un contributo d'idee. Questo partito ha le correnti, si differenzia dagli altri che sono soltanto 'casermaccia'". Berlusconi? "Lui invecchia e Forza Italia si estingue"
¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯



¯
Il “Rieccolo” non era lui ma Amintore Fanfani. Più di qualcuno, però, si è ricordato di quel soprannome inventato da Indro Montanelli quando ha letto dell’ultimo acquisto di Nicola Zingaretti: Paolo Cirino Pomicino. Sissignore, tutto vero. Alle prossime europee il Pd potrà contare sul sostegno dello storico ministro del Bilancio di Giulio Andreotti. “Siamo allo spopolamento anche della logica. Il sistema politico è talmente complesso – per utilizzare un’espressione signorile – che uno ha l’imbarazzo per chi votare”, dice ‘o ministro al fattoquotidiano.it.

Pomicino nel Pd: i detrattori si sono già scatenati.
Che dicono?

Zingaretti deve rinnovare il Pd e si prende uno come Pomicino?
Ma chi lo dice? I 5 stelle? Vorrei trovarne uno di questi che viene a fare un dibattito con me. Io a Di Maio voglio dire tre cose.

Dica.
Intanto che le persone non si prendono. Poi che io non mi devo certo candidare.

Ne manca una.
Visto che parlano di rinnovamento, sappiano che i candidati alla presidenza degli Stati Uniti sono tre ultrasettantenni.

Dunque è tutto vero: Pomicino va col Pd?
Purtroppo è fallito il tentativo di mettere insieme la Dc.

Quale dei tanti tentativi?
Tutti.

Scrive Repubblica: Pomicino ha incontrato Zingaretti all’hotel Vesuvio. È vero?
È vero, è vero. L’ho incontrato.

E dopo questo incontro ha scelto il Pd.
Scelgo un partito che si differenzia dagli altri.

Perché il Pd si differenzia dagli altri?
Glielo spiego parafrasando, o meglio, prendendo spunto da una frase di Mazzini del mio esame di maturità. Sa cosa diceva Mazzini ai patrioti austriaci?

No, cosa diceva?
Diceva: “Io amo la vostra libertà, perché amo la mia libertà”. Io oggi dico al Pd: amo la democrazia interna dei partiti, e come tale vado a votare un partito che conserva una democrazia interna. Il resto è casermaccia.

Ma in che modo il Pd si differenzia dagli altri partiti?
Gliel’ho detto, è l’unico partito non personalizzato. C’è stato un tentativo di personalizzarlo ma è stato sconfitto.

Che è Renzi.
Era Renzi. E soprattutto oggi è l’unico partito dove esistono le correnti. E le correnti sono la testimonianza di un partito plurale, dove uno può avere una sensibilità diversa dall’altro. Quello che bisogna insegnare al Partito democratico è che le correnti sono importanti perché intercettano opinioni diverse nel Paese. Però poi devono trovare un punto di caduta comune. Come facevamo noi. Noi facevamo i congressi però poi alla fine le minoranze non erano emarginate. Andavano al governo del partito e del Paese, in posizione di minore importanza, ma ci andavano.

Quindi per lei Zingaretti col Pd è l’unico che può rifare la Dc?
Ma sul terreno della democrazia interna. Si ricordi che i partiti si organizzano come un modello che vorrebbero trasferire anche nel Paese. E allora che modello trasferirà un partito autoritario come è Forza Italia? Il nostro amico Berlusconi sta andando avanti negli anni e il suo partito si sta estinguendo. E questo è l’errore. Quando invece il partito è collegiale, allora il partito resterà sempre. Diceva Fanfani: i nostri amici non si devono preoccupare, il nostro è un partito per le Pasque e per le Quaresime. E quindi un po’ di pazienza in Quaresima perché poi arriverà la Pasqua. E prudenza per Pasqua perché prima o poi arriverà la Quaresima.

Il Movimento 5 stelle è autoritario?
E certo, e pure quell’altro come si chiama…

Salvini?
Salvini, Meloni. Sono tutti partiti autoritari. E dunque io vado in un partito che ha un metodo democratico nel quale è possibile confrontarsi e scontrarsi. Naturalmente io non ho più l’età per candidarmi, ma posso ancora dare un contributo d’idee.

Solo d’idee, o anche voti?
E certo. Qualcuno di noi, qualche voto, qualche simpatia, la ha ancora. Certo se io dico che mi oriento a votare per il Partito democratico, i miei amici votano – per una parte – per il Partito democratico. Poi per entrare nel Partito democratico, bisognerà ragionare.

La collega Conchita Sannino fa l’elenco dei suoi amici: c’è l’ex eurodeputato Giuseppe Gargani…
No, no Gargani è cosa diversa. Dà un giudizio diverso. Gargani voti altro.

Arturo Del Vecchio?
Sì vabbè, ma è uno dei tanti. Non facciamo nomi. Qui stiamo ragionando di politica con una serie di amici. Anche perché il Pd ha una parte importante che viene dalla cultura democristiana: Delrio, Guerini, sono tanti. In periferia poi, non ne parliamo. I democristiani sono ancora la maggioranza del Paese. Sono solo frantumati.

Quindi oggi votano Lega e 5 stelle?
Oggi alcuni votano Lega, altri 5 stelle. Qualcuno è persino nel partito della Meloni. È la prima volta che succede una cosa del genere. Ma lì si tratta di piccole convenienze.

Parla di Raffaele Fitto?
Fitto deve trovare la possibilità di tornare al Parlamento Europeo, non so a fare che. E la Meloni ha bisogno di Fitto per arrivare al quattro percento. È uno scambio di convenienze.

Lei non andrebbe mai con la Meloni?
(Ride) Ma assolutamente no…Io ho una storia nota: posso stare solo in un partito di centro che guarda a sinistra. O dall’altra parte.

Sosterrà Giosi Ferrandino alle europee?
Su questo dobbiamo un attimo decidere insieme. Io veramente non lo conosco neanche. Noi votiamo il partito. E poi le preferenze sono tre, grazie a Dio sono tre.

Non esclude il sostegno a Franco Roberti? O ha preclusioni per l’ex procuratore?
(Negli anni ’90 Roberti si è occupato d’indagini dove veniva citato anche il nome di Pomicino, ndr)
No, preclusioni non ne ho. Io ho la fortuna di non avere risentimenti, che è la chiave della felicità. Oltre che la chiave per continuare a fare politica. Sa cosa diceva Nenni?

Cosa diceva Nenni?
Nella politica non ci sono sentimenti, men che meno risentimenti.

Sul Blog delle Stelle scrivono: il Pd si è alleato col paladino dei vitalizi.
E chi è?

Lei.
Ma io veramente sul vitalizio non ho neanche fatto ricorso. Non che non ne condivida le ragioni. Io capisco che Di Maio abbia un complesso d’inferiorità nei miei confronti, perché probabilmente è campano. Della provincia di Napoli, per essere precisi.


Formato file: mp4


Vitalizi, Di Maio: “Chiamate Cirino Pomicino e chiedetegli dal primo gennaio quanto sta prendendo…”


Da cosa suppone questo complesso?
Perché mi cita sempre, ma qualcuno lo informi che io non ho fatto ricorso.

Perché non ha fatto ricorso? Ha appena detto che ne condivide le ragioni.
Sì, ma devo essere libero di fare la mia battaglia politica.

Che sarebbe?
Se noi equipariamo il vitalizio alla pensione, non dovremmo avere nulla. Perché nessuno dopo vent’anni ha la pensione. La verità è che il vitalizio non è equiparabile alla pensione. Ma siccome l’ignoranza ormai è diffusa, hanno fatto quest’operazione.

A lei quanto hanno tagliato? Il blog delle Stelle scrive che è passato da 4.700 a 2.500 euro.
Mi hanno tagliato 1.300 euro. E che vuole fare? Io il Parlamento lo difendo comunque. Il Parlamento è come la salute.

Cioè?
Si apprezza quando non c’è più. Già molti lo stanno riducendo. Ma io sono d’accordo: i parlamentari vanno ridotti, ma cum grano salis.

I 5 stelle li vogliono ridurre, infatti.
Per me 400 sono sufficienti.

Quindi abbiamo trovato un punto in comune tra lei e i 5 stelle?
Ma uno dovrebbe pensare: a cosa servono i nomi dei partiti? Hanno una radice culturale certo, ma i partiti sono solo un assemblaggio di interessi.
_



Fonte



_________________
नमस्ते

•Skywatchate più che potete•

____________________________
Time to eat all your words
Swallow your pride
Open your eyes. (Tears for Fears)
¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯
Tutto l'acciaio del mondo non vale la vita di un solo bambino.

Se rovini i giovani cambi il futuro del mondo.【Argla di UfoForum】
Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 4337
Iscritto il: 04/12/2008, 01:10
 Oggetto del messaggio: Re: Zingarè
MessaggioInviato: 16/05/2019, 00:59 
Un altro scandalo si abbatte sul PD: scambio elettorale politico mafioso per l’uomo di De Luca


Immagine


Guarda su facebook.com



di Anna Bilotti
¯
L’ennesima bufera giudiziaria sta per abbattersi sul Partito Democratico. Il capo della segreteria del Governatore Pd della Campania Vincenzo De Luca, Franco Alfieri, ex sindaco di Agropoli e candidato sindaco di Capaccio alle imminenti elezioni amministrative, è indagato per voto di scambio politico mafioso. Di fronte a un’accusa di questo tenore ci chiediamo perché il Partito Democratico rimanga in silenzio.

Vi ricordate chi era Franco Alfieri? Il fedelissimo del presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, che balzò agli onori delle cronache nazionali per quello che è stato definito il ‘patto della frittura di pesce‘.

De Luca, ad un mese dal Referendum costituzionale del 4 dicembre, riunì 300 amministratori a lui vicini e, in un audio venuto fuori da quel colloquio, si rivolse ad Alfieri, allora ancora in carica come sindaco di Agropoli, dicendogli che avrebbe dovuto portare a votare per il Sì metà della cittadinanza del comune cilentano: “Franco, vedi tu come devi fare, offri una frittura di pesce, portali sulle barche, sugli yacht, fai come vuoi tu, ma non venire qui con un voto in meno di quelli che hai promesso“.

Oggi arriva questa indagine per presunto scambio elettorale politico-mafioso. E Zingaretti cosa fa? Dopo le vicende imbarazzanti di Basilicata, Umbria e Calabria, vuole passare sopra anche questa ennesima inchiesta che riguarda un esponente di rilievo del Partito Democratico campano? Zingaretti, cosa aspetti a ritirare la candidatura di Alfieri a sindaco o farai ancora una volta finta di nulla?
_



Fonte



Immagine




Finanziamento pubblico ai partiti, Zingaretti fa finta di non sentire Immagine


Immagine


di MoVimento 5 Stelle
¯
La confusione regna sovrana nel Partito Democratico. L’oscena proposta di legge sul finanziamento pubblico ai partiti, la n. 653 rimane depositata al Senato ed il suo segretario Zingaretti fa finta di nulla. Il PD vorrebbe mettere una “tassa” da 90 milioni di euro sui cittadini per finanziarsi le campagne elettorali, le cene e i viaggi oltre a pagarsi le bollette del Nazareno e tutte le spese legate alla sede e all’attività politica. Una proposta oscena che andrebbe immediatamente ritirata!

Ed invece resta l’ipocrisia del segretario che oggi, in un’intervista a Repubblica, dichiara che per lui “il finanziamento pubblico è volontario”, ossia che va bene il 2 per mille. Ma se per il segretario PD “va bene il sistema che c’è”, perché al Senato c’è una proposta di legge PD, presentata dal suo tesoriere Zanda, che intende prelevare dalle tasche dei cittadini 90 milioni di euro per finanziare i partiti? O è falsa la dichiarazione del segretario o è stato riconosciuto che quella legge è indecente! E quindi Zingaretti dovrebbe immediatamente farla ritirare come è stata ritirata, dopo le nostre pressioni, l’altra proposta vergognosa che avrebbe voluto aumentare gli stipendi dei parlamentari e reintrodurre i vitalizi.

Zingaretti la smetta di fare orecchie da mercante e rispetti i cittadini che hanno già votato contro il finanziamento pubblico nel Referendum del 1993. Il PD vuole ancora sfidare il popolo italiano sul tema dei privilegi della politica? Ma come si fa ancora a pensare di mettere le mani nelle tasche di chi si spacca la schiena dalla mattina alla sera per non far mancare nulla ai propri figli? E per quale scopo? Finanziare i partiti!

Il PD ritiri questa legge indegna! Subito!
_



Fonte



_________________
नमस्ते

•Skywatchate più che potete•

____________________________
Time to eat all your words
Swallow your pride
Open your eyes. (Tears for Fears)
¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯
Tutto l'acciaio del mondo non vale la vita di un solo bambino.

Se rovini i giovani cambi il futuro del mondo.【Argla di UfoForum】
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 16643
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio: Re: Zingarè
MessaggioInviato: 16/05/2019, 13:17 
Ad alfieri non faranno nulla. Sono anni ed anni che è chiacchierato, anche in merito all'omicidio di Vassalo a Pollica ma nulla si è mai mosso. Pare abbia degli "amici" in procuira che insabbiano e rallentano tutto.



_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 15026
Iscritto il: 06/06/2009, 15:26
Località: VARESE
 Oggetto del messaggio: Re: Zingarè
MessaggioInviato: 16/05/2019, 13:39 
zingarè è il nulla assoluto..
un ectoplasma..

mica per niente sta lì..
così il bomba lo tiene al guinzaglio
e dorme tranquillo..


Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 4337
Iscritto il: 04/12/2008, 01:10
 Oggetto del messaggio: Re: Zingarè
MessaggioInviato: 17/05/2019, 06:11 
mik.300 ha scritto:
zingarè è il nulla assoluto..
un ectoplasma..



Bella questa.
Più che azzeccata. [;)]



Immagine




Il governatore Nicola Zingaretti nomina direttrice la funzionaria a processo per truffa ai danni della Regione Lazio


Immagine



______________________________________________

Il 22 gennaio 2019 Tiziana Petucci è diventata capo della Direzione regionale per lo Sviluppo Economico, le Attività Produttive e Lazio Creativo, incarico per il quale è previsto un compenso di circa 155mila euro l’anno più l’indennità di risultato. La stessa dirigente è imputata e rischia 10 anni di carcere: l'ente guidato dal segretario del Pd si è costituito parte civile. La denuncia della Lega. E la regione spiega al fattoquotidiano.it: "L’incarico è stato scelto su valutazione dei curriculum, si sarebbe andati incontro a possibili richieste di risarcimento danni in caso di assoluzione"

¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯



¯
Dirigente della Regione Lazio, imputata nell’ambito di un processo per truffa nei confronti del suo stesso ente – che si è pure costituito parte civile – sulla cui testa pende una richiesta di condanna di 10 anni di carcere. Nonostante questo, il 22 gennaio 2019 Tiziana Petucci è stata nominata dal governatore Nicola Zingaretti a capo della Direzione regionale per lo Sviluppo Economico, le Attività Produttive e Lazio Creativo, incarico per il quale è previsto un compenso di circa 155mila euro l’anno più l’indennità di risultato. Ad accorgersi della possibile inopportunità della nomina è stata proprio la Lega, sulla scorta dei paragoni con il caso dell’ex sottosegretario Armando Siri che ha tenuto banco per giorni nella politica nazionale. Il capogruppo in consiglio regionale, Orlando Tripodi, il 3 maggio scorso ha depositato un’interrogazione urgente al presidente della Regione. “L’incarico è stato scelto su valutazione dei curriculum, si sarebbe andati incontro a possibili richieste di risarcimento danni in caso di assoluzione”, spiegano dalla Regione Lazio.

L’INCHIESTA SAN RAFFAELE – La vicenda che coinvolge la dirigente Petucci riguarda l’inchiesta della Procura di Roma sulla presunta truffa da 163 milioni di euro ai danni del sistema sanitario del Lazio. Fra i principali imputati per associazione a delinquere, ci sono il deputato di Forza Italia, Antonio Angelucci, e suo figlio Giampaolo. L’accusa è quella di aver dato vita a una complessa organizzazione mirata a garantire l’impunità della casa di cura San Raffaele di Velletri, convenzionata con la Regione. Oltre ad Angelucci padre e figlio, sono imputate altre 13 persone tra dirigenti della casa di cura e funzionari regionali e per ognuna di loro sono stati chiesti 10 anni di carcere. Fra questi c’è, appunto, Tiziana Petucci – all’epoca dei fatti dirigente dell’Area sistemi di finanziamento – che insieme ad altri due colleghi risponde di falso ideologico e abuso d’ufficio. La Regione Lazio si è costituita parte civile nel procedimento. La sentenza è prevista per il prossimo 26 giugno. Le circostanze penali sono state riassunte del capogruppo leghista nelle premesse dell’interrogazione, ma per “motivi di privacy” sul sito del Consiglio regionale del Lazio il testo presentato appare in parte omissato.

LA REGIONE: “C’E’ PRESUNZIONE INNOCENZA” – IlFattoQuotidiano.it ha chiesto conto della vicenda all’ufficio stampa della Regione Lazio. “La selezione per il posto da direttore Sviluppo Economico – spiegano da via Cristoforo Colombo – è avvenuta attraverso la valutazione dei curriculum. I criteri oggettivi del bando hanno determinato come la dottoressa Petucci fosse la più titolata ad occupare quel ruolo fra i dirigenti interni che hanno risposto. La dirigente è una dipendente della Regione Lazio e finché non si conclude il processo esiste la presunzione d’innocenza. Se l’avessimo discriminata per questo, in caso di assoluzione avrebbe potuto rivalersi sull’Ente aprendo anche scenari di danno erariale. Se la dottoressa Petucci dovesse essere condannata, la Regione prenderà tutti i provvedimenti di legge del caso”. La versione non convince il sindacato dei dirigenti, il Direr. “Ormai non si contano più i direttori apicali nominati da Zingaretti su cui pendono accuse in fase istruttoria o addirittura dibattimentale – dice la segretaria Roberta Bernardeschi – Anche l’Anac ha censurato le scelte del presidente, che ormai fa come gli pare. La Regione ha la facoltà di legge di tenere i dirigenti imputati per reati così gravi al minimo sindacale, con incarichi che comunque sfiorano i 100mila euro l’anno”. Critica anche la Lega, che ha presentato l’interrogazione: “Nicola Zingaretti si scopre garantista e giustizialista a seconda della convenienza. Qui c’è una dirigente imputata che rischia una condanna a 10 anni, contro cui la Regione si è pure costituita parte civile, che viene addirittura promossa. Noi siamo garantisti, ma non si poteva attendere la sentenza del 26 giungo? Perché le ha conferito un incarico quinquennale?”, attacca Tripodi, sollecitato dal responsabile regionale Sanità, Luisa Regimenti, e dal dirigente regionale del partito, Fabrizio Santori.

E IN CAMPIDOGLIO PRONTO NUOVO CASO SERINI – Intanto anche in Campidoglio sembra esserci un problema simile. Riguarda Fabio Serini, presidente dell’Ipa, Istituto Previdenza Assistenza del Comune di Roma, a processo per traffico d’influenze insieme al suo “sponsor”, Luca Lanzalone – entrambi hanno chiesto il rito abbreviato – nell’ambito dell’inchiesta sullo stadio dell’As Roma. Dopo che nel marzo scorso la sindaca Virginia Raggi ha respinto le sue dimissioni, il 2 aprile scorso Serini ha firmato personalmente la determina che proroga l’impegno di spesa da 32.552 euro per il suo compenso fino al prossimo 25 maggio. E a quanto filtra da ambienti capitolini, l’incarico dovrebbe proseguire almeno fino a tutto il mese di luglio.
_



[i]Fonte



_________________
नमस्ते

•Skywatchate più che potete•

____________________________
Time to eat all your words
Swallow your pride
Open your eyes. (Tears for Fears)
¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯
Tutto l'acciaio del mondo non vale la vita di un solo bambino.

Se rovini i giovani cambi il futuro del mondo.【Argla di UfoForum】
Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 4337
Iscritto il: 04/12/2008, 01:10
 Oggetto del messaggio: Re: Zingarè
MessaggioInviato: 18/05/2019, 02:56 
Altra boiata del Zingarè.


Il “nuovo” PD di Zinga-Mastrota lancia un piano esilarante. Manca solo il set di pentole


Immagine


di MoVimento 5 Stelle
¯
In molti si sono chiesti se fossero stati hackerati siti e profili del Partito Democratico quando è comparso, come un fulmine a ciel sereno, il “Piano per l’Italia” del Pd. Ma no, non si è trattato di un attacco di hacker russi…purtroppo è tutto vero e, come si dice in questi casi, la realtà supera la fantasia. Zingaretti si è presentato in conferenza stampa annunciando agli italiani tre proposte definite come “un grande progetto per il Paese”.

E di cosa si tratta?
Al primo punto si parla di “uno stipendio in più” per 20 milioni di italiani, pari a 1500 euro annui, che si otterrebbero riducendo le tasse sul lavoro. Il costo si aggirerebbe sui 15 miliardi di euro all’anno. Fantastico. Dopo 5 anni di Governo il PD ha finalmente trovato il cassetto magico nel quale teneva nascoste le soluzioni ai problemi che loro stessi hanno creato. Non neghiamo che leggendo questa proposta il partito di Zingaretti ci abbia strappato un sorriso. Per mesi ci è stato ripetuto che il Reddito di Cittadinanza, che ha un costo a regime di 9 miliardi, non si potesse fare, che bisognava ridurre il deficit e che se non lo avessimo fatto saremmo andati incontro alla catastrofe. Adesso il PD ci dice che i soldi ci sono e che possiamo spendere 15 miliardi domattina.

Una proposta esilarante che suscita ironia diffusa. Sulla pagina Facebook del PD molti utenti hanno fatto notare ai simpatici Dem la loro totale incongruenza politica:

– “Quindi ricapitolando: 780€ al mese per 1 milione di persone sono una misura assistenziale ed economicamente non sostenibile, perciò la vostra proposta è dare 1500€ a 20 milioni di persone. Ottimo.”

E ancora:

– “Ah quindi il pareggio di bilancio non va più rispettato, i vincoli europei neanche, e possiamo finanziare in deficit queste manovre poiché ci riappropriamo della nostra moneta? Perfetto, divento dei vostri. Potevate dirlo prima eh però”

Ma non finisce qui. La seconda proposta del “nuovo” PD verte nella creazione di “un fondo da 50 miliardi per lo sviluppo verde. L’obiettivo è creare in cinque anni 800mila posti di lavoro”. Cosa? Davvero? Sentire il Partito Democratico parlare di ambiente è come assistere a una lectio magistralis di Berlusconi sulla giustizia. Parliamo dello stesso partito che approvò il Decreto Sblocca Italia che, se la memoria non ci inganna, regalava enormi incentivi agli inceneritori e dava il via libera alle trivellazioni, boicottando i produttori di energia pulita a favore dei grandi interessi delle solite lobby del fossile.

Viene da chiedersi se sia veramente il sito del Partito Democratico a pubblicare certe cose. Non tutti gli utenti ne sembrano convinti, tant’è che qualcuno arriva a porre una domanda che, a questo punto, ci pare assolutamente lecita:

– “Ma è Lercio.it?”

La terza ed ultima proposta del PD si chiama “Scuola a costo zero per 7 milioni di famiglie”, e prevede libri, rette, asili nido gratis. Il provvedimento costerebbe 1,5 miliardi. Interessante: eppure ci sembra di ricordare che fu proprio il PD a governare l’Italia quando la cosiddetta “Buona Scuola” venne approvata. Lo ripetiamo, con Renzi pensavamo di aver toccato il fondo in quanto a balle vendute agli italiani, ma Zinga-Mastrota sembra pronto a spingersi verso limiti inesplorati. Un set di pentole quando? Gli utenti non hanno potuto far altro che farlo notare:

– “Che peccato che voi non siete mai stati al governo dell’Italia, con tutte queste buone idee l’Italia sarebbe in ottime condizioni”

Come può essere credibile un partito che un giorno propone un libro dei sogni fuori dal mondo e un altro giorno presenta in Parlamento una legge per alzare lo stipendio ai parlamentari e un’altra legge per reintrodurre 90 milioni di euro di finanziamento pubblico ai partiti? A proposito, caro Zingaretti, quest’ultima legge vergogna quando la farai ritirare?

Ma passiamo alle cose serie: il miliardo di aiuti alle famiglie con figli lo metteremo noi e sarà reale e concreto. È già sul tavolo. Realizzeremo una serie di interventi che vanno dagli asili nido alle rette, a tutta una serie di misure che stiamo scrivendo di concerto con le associazioni delle famiglie che Luigi Di Maio ha incontrato il 15 maggio.

Il 26 maggio è importante andare a votare anche per questo. Finora tante cose sono state fatte, come il Reddito di Cittadinanza, il Decreto Dignità, Quota 100, lo SpazzaCorrotti, la Legge sulle Semplificazioni fiscali, il taglio di 345 parlamentari, l”abolizione dei vitalizi, ma tante altre ne dobbiamo realizzare, come gli aiuti veri alle famiglie, la legge sul conflitto d’interessi, il Salario Minimo, la legge che dice basta alle nomine politiche ai vertici della sanità, la legge che taglia gli stipendi ai parlamentari. Non possiamo permetterci che tornino quelli di prima. Dobbiamo Continuare per Cambiare questo Paese.
_



Fonte



Immagine



_________________
नमस्ते

•Skywatchate più che potete•

____________________________
Time to eat all your words
Swallow your pride
Open your eyes. (Tears for Fears)
¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯
Tutto l'acciaio del mondo non vale la vita di un solo bambino.

Se rovini i giovani cambi il futuro del mondo.【Argla di UfoForum】
Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 4337
Iscritto il: 04/12/2008, 01:10
 Oggetto del messaggio: Re: Zingarè
MessaggioInviato: 19/05/2019, 08:53 
Il PD ritiri legge sul finanziamento pubblico e cacci via chi è coinvolto in scandali di corruzione


Immagine


di MoVimento 5 Stelle
¯
Silenzio tombale dalle parti del Nazareno sulla legge vergogna che intende reintrodurre il finanziamento pubblico ai partiti. Zingaretti quando farai ritirare questa proposta oscena? Ma è possibile che il Partito Democratico voglia ancora soldi dai cittadini dopo averli massacrati negli scorsi anni di Governo? Non vi bastano tutte le tasse che avete messo? Tutti i tagli che avete fatto alla sanità e alla scuola?

Zingaretti fa finta nulla. Chiedono altri 90 milioni di euro agli italiani per mantenere la propria sede e pagarsi alberghi, ristoranti e leasing delle auto. Ma cos’è il Partito Democratico? Da una parte sono sempre bravi e pronti a “prendere” e a “pretendere” per legge i soldi dei contribuenti; dall’altra invece, quando si tratta di tutelare i cittadini, di tutelare i soldi che versano allo Stato con le tasse, di tutelare le Istituzioni dai loro esponenti “traditori ed infedeli dello Stato” coinvolti in inchieste di corruzione fanno finta di nulla. Scappano!

Il PD di Zingaretti, infatti, si tiene i Pittella, gli Oliverio, gli Alfieri, la Marini: tutti amministratori PD coinvolti in scandali gravissimi. E, nel frattempo, vuole reintrodurre il finanziamento pubblico ai partiti con una legge a firma del suo tesoriere Zanda, depositata al Senato.

Zingaretti deve ritirare questa legge indegna. Il PD deve rispettare gli italiani che hanno smesso di mantenere i partiti, piuttosto che continuare a “spennare” i cittadini.
_



Fonte



_________________
नमस्ते

•Skywatchate più che potete•

____________________________
Time to eat all your words
Swallow your pride
Open your eyes. (Tears for Fears)
¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯
Tutto l'acciaio del mondo non vale la vita di un solo bambino.

Se rovini i giovani cambi il futuro del mondo.【Argla di UfoForum】
Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 11 messaggi ] 

Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Oggi è 19/05/2019, 12:16
© 2015 UfoPlanet di Ufoforum.it, © RMcGirr83.org