Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 58 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4
Autore Messaggio

Astronave
Astronave

Non connesso


Messaggi: 723
Iscritto il: 03/10/2012, 07:06
Località: bs
 Oggetto del messaggio: Re: RELIGIONI NEL MONDO
MessaggioInviato: 15/01/2020, 20:52 
Il pensiero filosofico greco era volto a conoscere la natura dell'esistenza, le prime domande
erano cosmologiche e ontologiche ,sull'origine e l'essenza delle cose
Socrate pose l'uomo al centro , con il "conosci te stesso"
e questo concetto fu impostato come base e punto di partenza per la "nuova filosofia di liberazione"
Obbligo morale dell'uomo "l'elevazione dello spirito sulla materia",aspirare
alla completa liberazione dalle catene della materia
I filosofi consideravano la materia infinitamente lontana da Dio, la fonte di ogni
imperfezione e malvagità, professare che Dio si fece carne, era assurdo

Giuliano contestava questo al Dio dei Galilei:
Cita:
Se Dio avesse bisogno di "aggiustare" qualcosa nel mondo,allora come onnisciente e onnipotente,
avrebbe potuto, senza scendere dal cielo,scoprire cosa accadeva sulla terra,
quindi "correggere", senza bisogno di incarnarsi in un corpo umano



continua....



_________________
Credi veramente di essere un agglomerato di atomi tenuto insieme dalla forza di gravità?
Top
 Profilo  
 

Astronave
Astronave

Non connesso


Messaggi: 723
Iscritto il: 03/10/2012, 07:06
Località: bs
 Oggetto del messaggio: Re: RELIGIONI NEL MONDO
MessaggioInviato: 18/01/2020, 18:31 
Cita:
Gli gnostici esplorano troppo e cercano la conoscenza,
invece un vero cristiano deve sacrificare la conoscenza per la fede
Non investigare, ma credi,la tua fede ti salverà. Tertulliano


Porfirio,uno che non le mandava a dire,era un filosofo vissuto nel terzo secolo
scrisse parecchio sui "cristiani", un trattato in particolare, Contro i Cristiani,
composto da 15 libri, purtroppo distrutti a partire dall'imperatore Teodosio
perchè ritenuti eretici,letteralmente bruciati nella pubblica piazza.
Quello che rimane sono stralci riportati da Girolamo che confutava tali scritti
Per quanto riguarda la profezia "resurrezione dei morti", meta agognata
da ogni cristiano,cioè ricongiungersi a Dio alla fine dei tempi con la resurrezione dei corpo
rimanendo sulla terra.Per i neoplatonici tutto ciò è assurdo, un'anima deve "ascendere"
non rimanere intrappolata nella materia
A tal proposito Celso è più duro:È una speranza degna di vermi,
in effetti, che tipo di anima potrebbe voler tornare al marciume del corpo?



Tale convinzione fa riferimento ad un passo del vecchio testamento,Daniele 12,che dice:
Cita:
Molti di quelli che dormono nella polvere della terra si risveglieranno: gli uni
alla vita eterna e gli altri alla vergogna e per l’infamia eterna

Porfirio chiarisce che tale passo non si riferisce alla resurrezione dei morti,
secondo l'interpretazione cristiana, ma si riferisce alle vicende del popolo Ebraico, i quali,
rifugiatisi nel deserto per sottrarsi ad Antioco, dopo la sconfitta del
re uscirono dai "sepolcri" nei quali si erano rifugiati.
Per il filosofo neoplatonico, quindi,
la resurrezione di cui si parla nel libro di Daniele, letta in chiave storica, manifesta un
senso metaforico.

https://www.mediaevalsophia.net/_fascicoli/17/07%20Muscolino.pdf



_________________
Credi veramente di essere un agglomerato di atomi tenuto insieme dalla forza di gravità?
Top
 Profilo  
 

Astronave
Astronave

Non connesso


Messaggi: 723
Iscritto il: 03/10/2012, 07:06
Località: bs
 Oggetto del messaggio: Re: RELIGIONI NEL MONDO
MessaggioInviato: 25/01/2020, 11:30 
Cita:
Di esser nato da una vergine, te lo sei inventato tu,Gesù. Tu sei nato in un villaggio della Giudea
da una donna del posto, una povera filatrice a giornata. Questa fu scacciata dal marito, di professione
carpentiere, per comprovato adulterio. Ripudiata dal marito e ridotta a un ignominioso vagabondaggio,
clandestinamente ti partorì. A causa della tua povertà, hai lavorato come salariato in Egitto,
dove sei diventato esperto in taluni poteri, di cui vanno fieri gli Egiziani. Poi sei tornato, e
insuperbito da questi poteri, proprio grazie ad essi ti sei proclamato figlio di Dio.[13].
Ma l'invenzione della nascita da una vergine è simile alle favole di Danae, di Melanippe, di Auge e di Antiope.»
(Celso, Discorso Vero)


Celso ,filosofo greco di ispirazione platonica,vissuto nel 2 secondo secolo D.C.
fu autore di un trattato dal titolo:Discorso Vero,teso a
confutare le "fantasie cristiane" dell'epoca
Anche di questo testo rimangono pochi stralci riportati
dal cristiano Origene nella sua opera:Contro Celso
che cercava di controbattere le opinioni di Celso
Trattato scritto 50 anni dopo la morte di Celso,
quindi senza diritto di replica

Celso,oltre a non "trovare" nessun Dio nei vangeli,
rimproverava ai cristiani di ridisegnare il testo originale del vangelo,
"tre o quattro volte o più", a loro gusto per confutare varie accuse contro di loro.
Un testo ,Vangelo,che si adattava e cambiava secondo le esigenze.


Cita:
Chiunque voglia organizzare correttamente la propria vita deve conoscere se stesso,
quindi conseguirà l'arte di perseguire il bene ed evitare veramente il male. Celso

Discernimento



_________________
Credi veramente di essere un agglomerato di atomi tenuto insieme dalla forza di gravità?
Top
 Profilo  
 

Astronave
Astronave

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 731
Iscritto il: 10/11/2017, 20:03
 Oggetto del messaggio: Re: RELIGIONI NEL MONDO
MessaggioInviato: 25/01/2020, 18:59 
Rew, mi sa che sottovento si è ritirato. Comunque noto che il filone gnostico va per la maggiore. E infatti anche Benedetto XVI, a suo tempo, aveva detto che è ritornata la Gnosi.


Top
 Profilo  
 

Astronave
Astronave

Non connesso


Messaggi: 723
Iscritto il: 03/10/2012, 07:06
Località: bs
 Oggetto del messaggio: Re: RELIGIONI NEL MONDO
MessaggioInviato: 26/01/2020, 15:02 
Tempus1891 ha scritto:
Rew, mi sa che sottovento si è ritirato. Comunque noto che il filone gnostico va per la maggiore. E infatti anche Benedetto XVI, a suo tempo, aveva detto che è ritornata la Gnosi.


Mi auguro quella "buona"



_________________
Credi veramente di essere un agglomerato di atomi tenuto insieme dalla forza di gravità?
Top
 Profilo  
 

Astronave
Astronave

Non connesso


Messaggi: 723
Iscritto il: 03/10/2012, 07:06
Località: bs
 Oggetto del messaggio: Re: RELIGIONI NEL MONDO
MessaggioInviato: 26/01/2020, 16:01 
Cita:
Non trovo nulla di "Divino"nelle "gesta" dell'uomo Gesù,sono enfatizzate per sedurre con l'aiuto di falsi
miracoli, quella parte della nostra anima che è più accessibile alle favole.Flavio Claudio Giuliano


L'educazione di Giuliano fu affidata al vescovo Eusebio,che iniziò il giovane
al cristianesimo ma senza grande successo,probabilmente non era ciò che cercava
All'età di 20 anni,abbraccia il neoplatonismo e la "teurgia",
fu consacrato al culto di Mitra e ai misteri eleusini,
apprese di "Dei" e "Demoni" questi ultimi creatori di questo universo
Perché non fu"saziato"dal sapere "cristiano"?
Eppure il "pane" non mancava,anzi,forse perchè era" azimo"?

Divenuto imperatore emanò un editto dove proibiva agli insegnanti cristiani
di usare il sapere pagano ,come l' Iliade,che costituiva asse portante
dell'educazione romana
Cita:
"Se vogliono insegnare letteratura, hanno Luca e Marco, lasciate che tornino nelle
loro chiese ed espongano su di loro

Questo fu un tentativo di rimuovere parte del potere delle scuole
cristiane che a quel tempo e in seguito sfruttarono la grande letteratura greca antica e i loro insegnamenti,
sforzandosi di presentare la religione cristiana superiore alla precedente
Per esempio Eusebio dichiara che Platone in realtà riconobbe lo stesso Dio di Mosè,
anticipò il dogma della Trinità, e che nel suo Timeo,
sulla creazione del mondo, espose allo stesso modo come descritto dalla Bibbia
E ciliegina sulla torta:Platone stesso ha distorto la propria verità


Giuliano mori giovane, 31 anni, durante una battaglia
Libanio,filosofo e consigliere di Giuliano, afferma che fu assassinato
da un cristiano che era uno dei suoi stessi soldati
Fu fuoco "amico"?Nemico?O fatto fuori perchè troppo pericoloso?
Se fosse vissuto altri 40 anni probabilmente il "cristianesimo" non avrebbe avuto
"vita longa".
"Galeotto" fu il giavellotto



_________________
Credi veramente di essere un agglomerato di atomi tenuto insieme dalla forza di gravità?
Top
 Profilo  
 

Astronave
Astronave

Non connesso


Messaggi: 723
Iscritto il: 03/10/2012, 07:06
Località: bs
 Oggetto del messaggio: Re: RELIGIONI NEL MONDO
MessaggioInviato: 01/02/2020, 12:56 
Perché risentimento addirittura "odio" in certi casi, verso la nascente
religione cristiana?Eppure professavano "amore e perdono"
Da "religione" aperta sia ai credenti che ai non credenti,
pian piano diventa chiusa e dispensa il proprio sapere
solo a persone con fede e credenze comprovate.
I pagani dell'epoca erano tolleranti in ambito religioso,
non si "scandalizzavano" se un "vicino" adorava uno o 10 Dei
L'Impero romano erano pieno di predicatori di tutti i tipi di religioni,
provenivano in prevalenza da est e dall'Egitto e godevano di grande
popolarità tra la popolazione,Roma importava dai territori conquistati tutto,
anche gli Dei,Mitra per esempio.
Il cristianesimo, come tutte le religioni monoteiste, esigeva dai suoi accoliti non solo una rottura
con le loro precedenti credenze e una completa rinuncia ad esse, ma li obbligava anche
a combatterle. perseguirle e sradicarle come menzogna e illusione,
e i primi cristiani adempirono "sacramente" questo dovere.
Consideravano il servizio militare incompatibile con i comandamenti e non vedevano nulla
di vergognoso nella diserzione, si rifiutavano di ricoprire incarichi civili, non prendevano parte a feste
e giochi pubblici,proibivano persino la musica, studiare e dipingere.
Tertulliano,padre della chiesa, scrive
Cita:
Non interferiamo mai negli affari pubblici,
dai vostri spettacoli ci asteniamo, in quanto ci asteniamo dalle loro origini,
che derivate sappiamo da superstizioni, mentre estranei siamo anche ai fatti stessi
che vi si compiono. Nulla abbiamo che dire, vedere, udire con la follia del circo,
con l'oscenità del teatro, con l'atrocità dell'arena, con la futilità del xisto. Apologetico,cap. 38

Vuoi mettere partecipare ad una festa delle Baccanti ed uno che ti ripete,Ricordati che la fine è vicina,pentiti

Ciò che rese Roma famosa e potente veniva rigettato dai nascenti cristiani,
Integralisti religiosi che alla fine distrussero templi e Dei di altre fedi,
come i talebani in Afghanistan che distrussero le statue del Budda pochi anni fa,
Parabolani ,venivano chiamati,"braccio armato" dei vescovi,
responsabili della morte di Ipazia,distruzione della biblioteca di Alessandria
Inoltre,"minacciavano" il mondo intero con profezie,
predicono la sua distruzione,e l'imminente ritorno di Cristo.

Alla fine dell'impero romano Cristo è un mito
sono trascorsi secoli dalla sua morte e
la "personalità" degli uomini era cambiata radicalmente.
Niente più riti ne feste "pagane" ma integrità religiosa prendono posto


Cita:
Ogni cultura crea i propri miti sulla personalità. I momenti critici della storia sono i punti
dell'emergere di nuovi miti. Essendo stato creato, il mito diventa una realtà semantica indipendente.
Sviluppandosi, nella sua divulgazione stabilisce una nuova direzione nell'evoluzione della cultura.
I grandi eventi storici sono, prima di tutto, uno scontro di miti sulla personalità. E ogni nuovo mito
non è sempre abbastanza nuovo: il passato, in un modo o nell'altro, è sempre contenuto nel presente.
È allo stesso tempo nuovo nel senso che attraverso di lui guardiamo al futuro. La storia dello sviluppo
di idee sulla natura della personalità è, in sostanza, la storia dello sviluppo delle culture.
Vasily Nalimov



_________________
Credi veramente di essere un agglomerato di atomi tenuto insieme dalla forza di gravità?
Top
 Profilo  
 

Astronave
Astronave

Non connesso


Messaggi: 723
Iscritto il: 03/10/2012, 07:06
Località: bs
 Oggetto del messaggio: Re: RELIGIONI NEL MONDO
MessaggioInviato: 21/02/2020, 17:43 
Parlare con Dio, direttamente,senza "intermediari,
cruccio per molti uomini,Platone a tal proposito
dice:È difficile trovare il creatore di questo universo,
ove riuscissimo,parlare con lui ad "alta voce sarà impossibile"

In uno stato di "coscienza normale" è impossibile dialogare con gli "Dei",
è necessaria una "coscienza alterata" che percepisca oltre il "reale".
Gli antichi con riti particolari pare ci fossero riusciti,
dai Misteri Eleusini,al mitraismo,fino alla teurgia,
per 2000 anni l'uomo fu affascinato da questi rituali,
iniziazioni che permettevano, a loro dire,di parlare con gli"Dei"
Scuole divise per gradi ,non tutti potevano accedere ed una volta ammessi
occorrevano anni per passare i vari livelli.
Il "lavoro" principale per gli adepti era rafforzare la "volontà", renderla granitica
e quel "conosci te stesso" era/è un ottimo mezzo per raggiungere quella meta

Giamblico,filosofo,scrive:Quando si manifestano gli dei,l'anima riceve liberazione dalle passioni,
perfezione trascendentale ed energia onnipresente,partecipa all'amore divino
ed è piena di gioia incommensurabile

Plotino,filosofo, afferma con rammarico di aver raggiunto questo stato solo tre volte
Uno stato che sancisce l'affinità dell'anima come essere divino

Ma una domanda sorge spontanea,chi era questo Dio/Dei con cui "interloquivano"?

Jung afferma che l'immaginazione sia una grande "abilità magica",
una realizzazione del contenuto dell'inconscio.

Cita:
L'immaginazione attiva o complicità attiva nell'immaginazione,
richiede che il contenuto dell'inconscio che è venuto alla luce sia considerato
assolutamente serio e allo stesso tempo sia consapevole che le immagini che sono
apparse in questo modo non sono vere in senso convenzionale, ma sono "espressioni
dei movimenti profondi della psiche".
Ciò che si manifesta oltre il "cerchio del mago", entità evocate ,
sono proiezioni sistematiche di contenuto mentale; sono potenti
eventi psichici durante i quali l'immaginazione attiva proietta importanti aspetti della psiche.
Il cerchio fornisce protezione per il conscio, impedendo all'ego di essere
soppresso dalle forze dell'inconscio che appaiono nell'arena della manifestazione
Le persone possono sperimentare l'immagine di Dio; ma non possono predeterminare la forma
in cui appare o il carattere che questo fenomeno può assumere.
Tutto ciò che esiste nella psiche ,esiste, e questa esistenza psichica è reale quanto la realtà fisica..



_________________
Credi veramente di essere un agglomerato di atomi tenuto insieme dalla forza di gravità?
Top
 Profilo  
 

Astronave
Astronave

Non connesso


Messaggi: 723
Iscritto il: 03/10/2012, 07:06
Località: bs
 Oggetto del messaggio: Re: RELIGIONI NEL MONDO
MessaggioInviato: 25/03/2020, 09:31 
Cita:
Felice chi possiede tra gli uomini,la visione di questi Misteri,
chi non è iniziato ai santi riti non avrà lo stesso destino
quando soggiornerà da morto nelle umide terre.
Inno omerico a Demetra,Misteri Eleusini


Una madre,Demetra,in cerca della figlia,Persefone,rapita da Ade,
un padre,Zeus, che voleva "sistemare" la figlia
Questi i personaggi

La storia:
Demetra per vendicarsi del rapimento della figlia rende arida e sterile la terra,
vana è la ricerca ,infine si giunge ad un compromesso
Persefone può rivedere la madre per 8 mesi l'anno,gli altri li trascorrerà con il
suo amato.In un atto di magnanimità Demetra svela agli uomini dei "Misteri"
che Isocrate,retorico, cosi descrive:Demetra diede agli Ateniesi due doni della massima importanza,
il grano, che ci portò fuori dallo stato animale, e i Misteri, che insegnano agli
iniziati a nutrire una "piacevole speranza" riguardo alla morte e all'eternità


Demetra è legata al grano,simbolo,e fin quando non mostra
all'uomo cosa fare del grano,mito, non ha nessuna utilità,
un chicco di grano prima che diventi "pane".... archetipo

L'iniziazione, ai Misteri Eleusini secondo Platone, serviva a riportare l'anima allo stato da cui discendeva,
Proclo afferma che l'iniziazione nel Mistero sottrae le anime delle persone dalla vita materiale
e semplicemente umana, e le porta in comunione con gli dei.
Ma al di là del rituali iniziatici,digiuno astinenza, con annesse scenografie a volte spettrali,
come l'apparizione di un certo tipo di demoni che appartenevano a Tártaros,
o lamenti e grida strazianti,ed infine una "luce accecante" che illuminava l'interno del tempio
dove al centro c'era una statua della dea Demetra decorata con pietre preziose
su cui rifletteva quella luce,qual era lo scopo?
"L'introversione" , Jung, "Ricordo di se",Gurdjieff, "Tesoro nascosto in un campo", Matteo 13:44,
cioè chiedersi cosa si nasconda dietro le "apparenze".
Uno "stato mentale" in cui l'individuo si
allontana dal mondo esterno verso il mondo interno
cercando un unione con il proprio principio divino.
E quando gli Dei si "palesavano", riservato a pochi,e l'iniziato
poneva domande sull'aldilà ,sulla morte,sulla vita,le risposte
avute erano già celate nel "cuor suo"
Perché la "salvezza" non viene da un salvatore esterno,
bisogna cercarla dentro di sé, vangelo di Maria Maddalena
Tutto ciò che è "inconscio",una volta era "cosciente"

Ma l'introversione a 2 opzioni,ottenere ciò che si è prefisso
oppure "perdersi"



_________________
Credi veramente di essere un agglomerato di atomi tenuto insieme dalla forza di gravità?
Top
 Profilo  
 

Astronave
Astronave

Non connesso


Messaggi: 723
Iscritto il: 03/10/2012, 07:06
Località: bs
 Oggetto del messaggio: Re: RELIGIONI NEL MONDO
MessaggioInviato: 10/05/2020, 15:16 
Servo di Dio
Definizione "sacra" che viene usata
per quella parte di umanità assoggettata al volere e potere di alcune "religioni"
L'identificazione come servitore,infelice ed insignificante,
conduce ad implorare salvezza dell'anima e beatitudine celeste,
come equivalente di una gioia terrena ma l'aldilà non è terreno


Ma chi è questo Dio che dovremmo servire?
Demiurgo,non un "Dio" ma un "semi-dio" generato da un "desiderio" e
concepito da un 'atto" di autofecondazione, impudente secondo il pleroma
Ad immagine e somiglianza cosi gli antichi descrissero come
venne creato l'uomo e l'universo ,ma leggendo i vari miti traspaiono
sentimenti di delusione,paura,solitudine,noia ,da parte del creatore
come se "l'anima di Dio" fosse afflitta e preda di "patimento interiore"
Anche quel Dio ha un"inconscio"?Probabilmente si,come tutti gli "esseri" creati.
In atto di "introversione" meccanico,non consapevole,Dio "incontra"
il proprio inconscio, gli da vita,lo fa emergere,
fino a raggiungere la parte conscia.
Yaldabaoth è inconsapevole dell'enorme carico di energia generato
e l'incontro tra conscio ed inconscio lo interpreta
in modo errato liberando le forze dell'inconscio che hanno il sopravvento
provocando uno stato "instabile"
Non essendo stato "iniziato/educato,da educere: tirare fuori" , l'incontro con lo"sconosciuto" si rivela un "esperimento pericoloso",
nasce una "coscienza" egocentrica e narcisista,
che è "consapevole" solo della propria esistenza,una coscienza auto ipnotizzata
"Potremmo dire che siamo figli dello "sconosciuto"
Ecco perchè gli gnostici non cercano di trasformare il mondo, ma di trasformare la psiche

Cita:
L'uomo viene dagli dei e va a "Dio ". Nulla o pienezza, lo chiamiamo il PLEROMA. In lui il pensiero e l'essere cessano,
perché l'eterno-infinito non ha qualità. ... Nel Pleroma non c'è niente e c'è tutto;
è inutile pensare al Pleroma perché significherebbe: dissolversi . Jung



_________________
Credi veramente di essere un agglomerato di atomi tenuto insieme dalla forza di gravità?
Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Non connesso


Messaggi: 4677
Iscritto il: 13/03/2016, 23:02
 Oggetto del messaggio: Re: RELIGIONI NEL MONDO
MessaggioInviato: 10/05/2020, 15:39 
Discorso molto "problematico". [:264]



_________________
Schadenfreude, " POLENTONE APPESTATO" NON lo scordare quando andrai a votare.
Top
 Profilo  
 

Astronave
Astronave

Non connesso


Messaggi: 723
Iscritto il: 03/10/2012, 07:06
Località: bs
 Oggetto del messaggio: Re: RELIGIONI NEL MONDO
MessaggioInviato: 11/05/2020, 19:39 
ORSOGRIGIO ha scritto:
Discorso molto "problematico". [:264]


E da "leggere" tra le righe



_________________
Credi veramente di essere un agglomerato di atomi tenuto insieme dalla forza di gravità?
Top
 Profilo  
 

Astronave
Astronave

Non connesso


Messaggi: 723
Iscritto il: 03/10/2012, 07:06
Località: bs
 Oggetto del messaggio: Re: RELIGIONI NEL MONDO
MessaggioInviato: 01/06/2020, 10:08 
Teologia significa discutere di Dio e degli Dei
Teurgia invece, parlare con Dio e gli Dei

Giamblico,filosofo, fu un importante esponente di questa corrente,riteneva che
bisognava andare oltre il discutere ed avere un contatto diretto con le divinità,
perchè solo l'esperienza individuale può dare verità
Non più oracolo al servizio degli Dei ma interlocutore
Sosteneva che i "filosofi teorici",senza "un'azione pratica", non possono raggiungere l'unione con il divino.
Unione non significa "arrendersi" alla divinità perchè per
un uomo questo supera ogni comprensione,prima
occorre conoscere perchè di "Dei"in cielo c'è ne sono tanti
Un Mago ,purificatore,non un uomo può dialogare con gli Dei
L'archetipo del mago è un'immagine divina, inconscia e infantile,
ha "un essere" ma non ha "coscienza"


Jung durante un "dialogo" con la propria anima,relativo alla "Magia" ,tratto da: Il Libro Rosso

Cita:
Anima: "La magia non è facile e richiede sacrificio".

Io: “Chiede un sacrificio d'amore? Di "umanità"?

Anima: “Non essere precipitoso. La magia non richiede tali sacrifici. Chiede un altro sacrificio ".

Io: "Che tipo di sacrificio?"

Anima: "Il sacrificio che la magia richiede è la consolazione".

Io: “Consolazione? Ho capito bene? È difficile capirti. Dimmi cosa significa? "

Anima: "La consolazione dovrebbe essere sacrificata".

Io: “Cosa intendi? Devo sacrificare il conforto che do, o il conforto che ricevo? ”

Anima: "«Entrambe».

Io: “Sono confuso. Questo è troppo oscuro. "

Anima: «Per amore della "bacchetta nera" devi sacrificare la consolazione, la consolazione che dai e quella che ricevi»

Io: «Non dovrei forse accettare consolazione da quelli che
amo? E non dovrei a mia volta consolare le persone che
amo? Questo significa perdere una parte di umanità e far
subentrare al posto suo quel che si chiama durezza verso
se stessi o verso gli altri

Anima: "Così è"

Io: «La bacchetta richiede questo sacrificio?».

Anima: «Esige questo sacrificio».


La consolazione da garanzie, sarò sicuramente resuscitato, sarò sicuramente salvato, è questa la verità assoluta?
Scelta: Consolazione o autenticità. Consolazione o verità. Consolazione o realtà
Coraggio è antitesi di consolazione, osare significa entrare nello spazio "dell'infinito interiore".
Occorre volontà per il passaggio dalla fase della conoscenza intellettuale alla fase della conoscenza pratica
La teurgia è "un'arte" che crea un essere diverso



_________________
Credi veramente di essere un agglomerato di atomi tenuto insieme dalla forza di gravità?
Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 58 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4

Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Oggi è 02/06/2020, 05:44
© 2015 UfoPlanet di Ufoforum.it, © RMcGirr83.org