Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 131 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5 ... 9  Prossimo
Autore Messaggio

Rettiloide
Rettiloide

Avatar utente

Attenta AstrofilaAttenta Astrofila

Non connesso


Messaggi: 3962
Iscritto il: 06/12/2008, 12:42
Località:
 Oggetto del messaggio: Apocalisse solare
MessaggioInviato: 09/01/2009, 15:26 
Ho appena finito di leggere un articolo sul film "2012" di Roland Emmerich, dal sito nibiru2012.it.
Le anticipazioni sulla trama iniziano così:
... Il film inizia nel 2009, quando il Professor West (uno scienziato americano) incontra un collega che ha fatto una inquietante scoperta: sembra che ci siano state delle tempeste solari stranamente forti, il che avrà un effetto tremendo sulla Terra. ...

Pochi minuti dopo, navigando in rete, mi ritrovo sulla home page del sito foxnews.com ed ecco il titolo che spicca in evidenza:
NASA warns of solar doomsday

[:D] che coincidenza!!!

L'articolo riporta che un nuovo studio della National Academy of Sciences delinea uno scenario catastrofico dovuto alla peggiore tempesta solare che si sia mai abbattuta sulla Terra.
Le previsioni degli scienziati, che si basano sulle tempeste già osservate, ad esempio quella del 1859 che causò l'interruzione del telegrafo negli Stati Uniti ed in Europa, concludono che i danni alla rete elettrica e ad altri sistemi di comunicazione, potrebbero essere devastanti; i satelliti potrebbero essere distrutti, ci potrebbero essere gravi pericoli per la sicurezza globale e per altri sistemi vitali.
Il commercio si fermerebbe, le banche chiuderebbero... insomma, ci sarebbe un crollo globale del sistema.

Indovinate un po' per quando è previsto il prossimo picco dell'attività solare? Per il 2012, naturalmente!

Gli scienziati ora mirano sia ad avere previsioni dell'attività solare più precise e sia a sensibilizzare il governo e il pubblico per programmare un eventuale piano d'azione.

La relazione è stata commissionata e finanziata dalla NASA: vi hanno partecipato esperti provenienti da tutto il mondo (industria, governo e mondo accademico) ed è stata pubblicata questa settimana.


Top
 Profilo  
 

Astronave
Astronave

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 942
Iscritto il: 03/12/2008, 17:55
Località: napoli
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 09/01/2009, 23:46 
Da quest'anno in poi credo che ci saranno molti eventi catastrofici [B)]...A proposito del 2009 ,ci sono molte coincidenze con questa data;leggendo nei messaggi i odearea'n ho letto che ci sara un virus fra poco che dovrebbe essere devastante per l'umanita,e visto che stiamo nel 2009 c'è una coincidenza di data con un film:"Io sono leggenda" ,il quale narra la stessa cosa... BHA ,sarà solo una coincidenza??aspettiamo e vedremo.............. [;)]


Ultima modifica di ghety-ufologo95 il 09/01/2009, 23:48, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 

U.F.O.
U.F.O.

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 293
Iscritto il: 04/12/2008, 15:08
Località: Roma
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 09/01/2009, 23:58 
oddio..io non sono ossessionato da malattie ma ma penso che un qualche virus ci fara' tremare...piu' dell' Aids .. che cmq è controllabile....facendo sesso protetto o non facendolo....insomma...immaginiamo un virus POTENTE tipo l'influenza.....no no è meglio non pensarci .....ma la paura è tanta !


Top
 Profilo  
 

Rettiloide
Rettiloide

Avatar utente

Attenta AstrofilaAttenta Astrofila

Non connesso


Messaggi: 3962
Iscritto il: 06/12/2008, 12:42
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 10/01/2009, 07:07 
bhe, quello dei virus è un discorso a parte.
Il sole per sua natura attraversa dei cicli in cui le tempeste solari raggiungono valori più o meno evidenti (allarmismo a parte) ma i virus... quelli per la maggior parte sono opera "nostra"!


Top
 Profilo  
 

Astronave
Astronave

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 942
Iscritto il: 03/12/2008, 17:55
Località: napoli
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 10/01/2009, 13:03 
Cita:
2di7 ha scritto:

bhe, quello dei virus è un discorso a parte.
Il sole per sua natura attraversa dei cicli in cui le tempeste solari raggiungono valori più o meno evidenti (allarmismo a parte) ma i virus... quelli per la maggior parte sono opera "nostra"!


si,lo so ,infatti dice che lo hanno sviluppato gli umani,però è sempre una delle tante catastrofi che dovranno accadere perche questo virus distruggerà molta gente .


Top
 Profilo  
 

Grigio
Grigio

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 2712
Iscritto il: 04/12/2008, 11:27
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 10/01/2009, 13:58 
Il sole sta faccendo rabbrividire gli scienziati: il famoso ciclo solare 24, che doveva iniziare all'inizio del 2008, non è + iniziato e c'è 1 minimo storico di macchie solari, anomalo come minimo x giunta, visto che doveva iniziare il ciclo 24. Già 1 anno fa avevo letto la notizia dell'allarme nasa, ma in quell'occasione lanciavano l'allarme pe ril 2011 e non il 2012, ummm.. vedremo vedremo...

x il virus beh forse vi siete persi questa: http://www.ecplanet.com/canale/salute-7 ... lanet.rxdf ( fonte: http://www.ansa.it )

---------------

tornando al tema del topic:

La notizia è di quelle che faranno tremare, in primo luogo, i rappresentanti duri e puri della generazione “always on”: quelli sempre connessi, via web - ovviamente wireless -, via cellulare, via bluetooth, via satellitare. Ma le conseguenze dell’allarmante scenario dipinto dalla Nasa per il 2012 minacciano, in realtà, la vita quotidiana di tutti e, addirittura, la sicurezza nazionale di qualsiasi paese dotato anche di un minimo sistema di telecomunicazioni: fra tre anni, infatti, potrebbe ripetersi l’intensa tempesta solare che nel 1859 “spense” completamente le tecnologie di comunicazione negli Stati Uniti e in Europa.

Ma se 150 anni fa ad andare in tilt furono “soltanto” le reti del telegrafo, in un mondo in cui le telecomunicazioni sono base fondante di innumerevoli attività, “una replica attuale di quell’evento potrebbe causare una devastazione economica e sociale significativamente più ampia e potenzialmente catastrofica”, affermano i ricercatori dell’Accademia nazionale delle scienze, che hanno condotto lo studio commissionato dall’ente spaziale americano.

La colpa è della cosiddetta “fase attiva”, che il Sole attraversa ogni 11 anni: durante questo particolare periodo, la nostra stella può generare tempeste magnetiche più o meno potenti, capaci, a seconda della minore o maggior intensità, di mettere fuori uso i satelliti, di minacciare la sicurezza degli astronauti o addirittura, in casi eccezionali come quello previsto per il 2012, di distruggere i sistemi di telecomunicazione e quelli di distribuzione dell’energia. Quando uno di questi sistemi salta, le conseguenze a cascata sono rapide e gravi: “L’impatto della tempesta potrebbe ricadere su strutture interconnesse, con effetti devastanti: la distribuzione dell’acqua potabile in tilt in poche ore, cibi e medicine deperibili persi nel giro di 12-24 ore, interruzione immediata o potenziale del riscaldamento o del condizionamento dell’aria, dello smaltimento delle acque nere, dei servizi telefonici, dei trasporti, dei rifornimenti di carburante e così via”, prevede la Nasa.

Ma quel che è peggio, scrive l’équipe diretta da Daniel Baker, direttore del Laboratorio di fisica atmosferica e spaziale dell’Università del Colorado, è che “i servizi d’emergenza potrebbero essere interrotti e il controllo sul paese completamente perso”: l’unico modo di evitare che questo avvenga è cercare di arrivare preparati all’appuntamento con questa “Katrina spaziale”, studiando in modo ancor più approfondito le tempeste magnetiche e intervenendo per rafforzare le difese delle tecnologie più delicate. “Un fallimento catastrofico delle infrastrutture commerciali e governative, nello spazio e sulla Terra, può essere mitigato incrementando la preparazione della gente su questi temi, rafforzando le strutture vulnerabili e sviluppando sistemi avanzati pre la previsione delle tempeste”, conclude la ricerca, “Senza azioni o piani di prevenzione, l’accresciuta dipendenza da tecnologie avanzate, ma sensibili ai fenomeni spaziali potrebbe rendere la nostra società molto vulnerabile in futuro”.

fonte: http://centroufologicotaranto.wordpress ... -spegnera/


Ultima modifica di Sirius il 10/01/2009, 13:59, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 

Grigio
Grigio

Avatar utente

Mr. FIVE EUROMr. FIVE EURO

Non connesso


Messaggi: 2757
Iscritto il: 03/12/2008, 12:06
Località: Napoli
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 21/04/2009, 09:06 
http://sites.google.com/site/dresda99/d ... sa-accadra

UNA TEMPESTA SOLARECI RIPORTERA' AL MEDIOEVO

Immagine


Tra circa tre anni la Terra potrebbe essere investita da una tempesta solare potentissima, in grado di distruggere le reti elettriche e di riportare il mondo, almeno per una ventina d'anni, all'età del Medio Evo. Secondo quanto riporta il settimanale britannico New Scientist, un rapporto finanziato dalla Nasa e pubblicato dalla National Academy of Sciences (Nas) americana a gennaio conclude che una tempesta solare potrebbe verificarsi a breve e avere gravi conseguenze per la società umana, totalmente dipendente dall'elettricità e dalla tecnologia. «Ci stiamo avvicinando sempre più ad un possibile disastro», ha dichiarato alla rivista britannica Daniel Baker, esperto di meteorologia spaziale dell'università del Colorado e presidente della commissione della Nas che ha redatto il rapporto. Secondo gli scienziati, in un anno di intensa attività del Sole, come si prevede potrà essere il 2012, potrebbero avvenire violente esplosioni della corona solare e la Terra potrebbe essere investita da un'ondata particolarmente violenta di vento solare. A contatto con la magnetosfera terrestre, il vento solare potrebbe causare una perturbazione geomagnetica tale, secondo l'esperto, da far saltare le linee elettriche.

L'ultima volta che si era verificata una tempesta solare particolarmente violenta, nel 1859, una gigante aurora boreale aveva investito la Terra fino ai Tropici. In California, un gruppo di minatori si era svegliato pensando fosse giorno ed invece erano le due del mattino. Ma il mondo non era ancora così industrializzato e dipendente dalla tecnologia e, a parte alcuni danni alle linee del telegrafo, le conseguenze di quella tempesta, chiamata perturbazione di Carrington, non erano state particolarmente gravi. Oggi invece le cose andrebbero in maniera molto diversa.

Secondo il rapporto della Nas telefoni cellulari e internet potrebbero avere problemi di collegamento, così come la radio e potrebbero esserci problemi di approvvigionamento elettrico e di acqua. Senza elettricità le pompe di benzina non funzionerebbero così come le centrali nucleari e a carbone, e l'intero pianeta potrebbe trovarsi senza energia. Gli esperti hanno calcolato che per far ripartire il sistema sarebbero necessari almeno una ventina d'anni.



_________________
Arpiolide dal 2008
Top
 Profilo  
 

U.F.O.
U.F.O.

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 348
Iscritto il: 22/03/2009, 10:46
Località: firenze
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 21/04/2009, 16:03 
ma se la tempesta c'è ogni 12 anni, come mai dal 1859 non si è più vista?


Ultima modifica di toctoc il 21/04/2009, 16:03, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 

U.F.O.
U.F.O.

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 221
Iscritto il: 22/01/2009, 12:14
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 21/04/2009, 17:00 
Ci sono state... ma di minore potenza... [8D]


Top
 Profilo  
 

Grigio
Grigio

Avatar utente

Mr. FIVE EUROMr. FIVE EURO

Non connesso


Messaggi: 2757
Iscritto il: 03/12/2008, 12:06
Località: Napoli
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 22/04/2009, 11:44 
http://sites.google.com/site/dresda99/d ... sa-accadra

Anno 2012, black out sulla Terra

WASHINGTON - Dai cellulari a Internet a tutti i sistemi di telecomunicazione potrebbero essere neutralizzati nel 2012 da una tempesta solare simile a quella che nel 1859 “spense” completamente le comunicazione negli Usa e in Europa. Ma se 150 anni fa ad andare in tilt furono “solo” le reti del telegrafo, in un mondo in cui le telecomunicazioni sono base fondante di innumerevoli attività come della sicurezza nazionale dei vari Paesi, “una replica di quell’evento potrebbe causare una devastazione economica e sociale catastrofica”, afferma l’Accademia nazionale delle scienze incaricata dalla Nasa di studiare l’evento. La colpa è della cosiddetta “fase attiva” che il Sole attraversa ogni 11 anni durante la quale la stella può generare tempeste magnetiche capaci, in casi eccezionali come quello previsto per il 2012, di distruggere i sistemi di telecomunicazione e quelli di distribuzione dell’energia con conseguenze a cascata devastanti. L’unico modo di evitare che questo avvenga è cercare di rafforzare le difese delle tecnologie più delicate. City



_________________
Arpiolide dal 2008
Top
 Profilo  
 

Grigio
Grigio

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 2712
Iscritto il: 04/12/2008, 11:27
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 22/04/2009, 13:13 
la cosa assurda gente che è i media si limitano ad IGNORARE la cosa: la maggior parte anzi la quasi totalità della popolazione mondiale, se questa super tempesta dovesse generarsi tra 3 anni, sarà del tutto impreparata!!!!


Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 40676
Iscritto il: 22/06/2006, 23:58
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 22/04/2009, 14:20 
Quindi ora sappiamo PERCHE' Rockefeller e Bill Gates abbiano recentemente dato vita a questo faraonico progetto....

http://www.secretum-omega.com/bancasementi.html

Emhm... ma dove sono gli scettici del Forum
che sbraitano quando si parla di 2012?

Ragazzi.... abbiamo bisogno di voi!!! [:261]



_________________
"…stanno uscendo allo scoperto ora, amano annunciare cosa stanno per fare, adorano la paura che esso può creare. E’ come la bassa modulazione nel ruggito di una tigre che paralizza la vittima prima del colpo. Inoltre, la paura nei cuori delle masse risuona come un dolce inno per il loro signore". (Capire la propaganda, R. Winfield)

"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

UfoPlanet Informazione Ufologica - Ufoforum Channel Video
thethirdeye@ufoforum.it
Top
 Profilo  
 

Grigio
Grigio

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 2712
Iscritto il: 04/12/2008, 11:27
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 22/04/2009, 15:38 
geniale Third! ... avendo costruito le arche sotto ai ghiacci, non hanno bisogno di corrente elettrica x mantenere i semi in ibernazione


Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 40676
Iscritto il: 22/06/2006, 23:58
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 23/04/2009, 23:59 
Immagine

“Una tempesta solare ci spegnerà”

Immagine

Nel 2012 minaccia di ripetersi il potente fenomeno magnetico che nel 1859 mandò in tilt le telecomunicazioni: dall'elettricità al telefono ai sistemi di sicurezza, sono a rischio blackout tutti i servizi essenziali

Fonte: http://www.lastampa.it/_web/cmstp/tmplr ... agli%20Usa

La notizia è di quelle che faranno tremare, in primo luogo, i rappresentanti duri e puri della generazione “always on”: quelli sempre connessi, via web - ovviamente wireless -, via cellulare, via bluetooth, via satellitare. Ma le conseguenze dell’allarmante scenario dipinto dalla Nasa per il 2012 minacciano, in realtà, la vita quotidiana di tutti e, addirittura, la sicurezza nazionale di qualsiasi paese dotato anche di un minimo sistema di telecomunicazioni: fra tre anni, infatti, potrebbe ripetersi l’intensa tempesta solare che nel 1859 “spense” completamente le tecnologie di comunicazione negli Stati Uniti e in Europa.

Ma se 150 anni fa ad andare in tilt furono “soltanto” le reti del telegrafo, in un mondo in cui le telecomunicazioni sono base fondante di innumerevoli attività, “una replica attuale di quell’evento potrebbe causare una devastazione economica e sociale significativamente più ampia e potenzialmente catastrofica”, affermano i ricercatori dell’Accademia nazionale delle scienze, che hanno condotto lo studio commissionato dall’ente spaziale americano.

La colpa è della cosiddetta “fase attiva”, che il Sole attraversa ogni 11 anni: durante questo particolare periodo, la nostra stella può generare tempeste magnetiche più o meno potenti, capaci, a seconda della minore o maggior intensità, di mettere fuori uso i satelliti, di minacciare la sicurezza degli astronauti o addirittura, in casi eccezionali come quello previsto per il 2012, di distruggere i sistemi di telecomunicazione e quelli di distribuzione dell’energia. Quando uno di questi sistemi salta, le conseguenze a cascata sono rapide e gravi: “L’impatto della tempesta potrebbe ricadere su strutture interconnesse, con effetti devastanti: la distribuzione dell’acqua potabile in tilt in poche ore, cibi e medicine deperibili persi nel giro di 12-24 ore, interruzione immediata o potenziale del riscaldamento o del condizionamento dell’aria, dello smaltimento delle acque nere, dei servizi telefonici, dei trasporti, dei rifornimenti di carburante e così via”, prevede la Nasa.

Ma quel che è peggio, scrive l’équipe diretta da Daniel Baker, direttore del Laboratorio di fisica atmosferica e spaziale dell’Università del Colorado, è che “i servizi d’emergenza potrebbero essere interrotti e il controllo sul paese completamente perso”: l’unico modo di evitare che questo avvenga è cercare di arrivare preparati all’appuntamento con questa “Katrina spaziale”, studiando in modo ancor più approfondito le tempeste magnetiche e intervenendo per rafforzare le difese delle tecnologie più delicate. “Un fallimento catastrofico delle infrastrutture commerciali e governative, nello spazio e sulla Terra, può essere mitigato incrementando la preparazione della gente su questi temi, rafforzando le strutture vulnerabili e sviluppando sistemi avanzati pre la previsione delle tempeste”, conclude la ricerca, “Senza azioni o piani di prevenzione, l’accresciuta dipendenza da tecnologie avanzate, ma sensibili ai fenomeni spaziali potrebbe rendere la nostra società molto vulnerabile in futuro”.

Finestra sull'America, di Maurizio Molinari



_________________
"…stanno uscendo allo scoperto ora, amano annunciare cosa stanno per fare, adorano la paura che esso può creare. E’ come la bassa modulazione nel ruggito di una tigre che paralizza la vittima prima del colpo. Inoltre, la paura nei cuori delle masse risuona come un dolce inno per il loro signore". (Capire la propaganda, R. Winfield)

"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

UfoPlanet Informazione Ufologica - Ufoforum Channel Video
thethirdeye@ufoforum.it
Top
 Profilo  
 

Grigio
Grigio

Avatar utente

Mr. FIVE EUROMr. FIVE EURO

Non connesso


Messaggi: 2757
Iscritto il: 03/12/2008, 12:06
Località: Napoli
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 27/04/2009, 16:51 
http://sites.google.com/site/dresda99/d ... sa-accadra

[27/04/2009] - TERRA: RISCHIO RITORNO AL MEDIOEVO. SI TEME TEMPESTA SOLARE DI INAUDITA INTENSITA' ENTRO IL 2012. NASA IN ALLERTA

ROMA (UnoNotizie.it)


Nell’ultimo numero di aprile della nostra rivista “KRONOS informa”, in un articolo di approfondimento, avevamo evidenziato lo strano comportamento del Sole che oltre ogni previsione scientifica, legata a 300 anni di attente osservazioni circa il ciclo delle macchie solari, non accennava e non accenna a riprendere la sua consueta attività.
In quell’articolo paventavamo il rischio di andare verso un raffreddamento terrestre in controtendenza al riscaldamento tutt’ora in atto attivato dall’effetto serra.
La vera preoccupazione, in quell’articolo, era che questa quiete prolungata della nostra stella non fosse altro che il preludio ad una serie di violente tempeste solari che avrebbero potuto creare seri problemi a tutti i viventi della Terra.

A condividere le nostre preoccupazioni giorni fa sono apparse sui quotidiani di tutto il mondo articoli che evidenziavano il pericolo di una forte perturbazione geomagnetica indotta dal Sole che potrebbe abbattersi entro qualche anno sul nostro pianeta.
Ed ecco uno dei servizi sui nostri quotidiani che abbiamo scelto:

Londra, 21 aprile 2009

Tra circa tre anni la Terra potrebbe essere investita da una tempesta solare di inaudita violenza, in grado di distruggere le reti elettriche e di riportare il mondo, almeno per una ventina d’anni, all’età del Medio Evo.
Questo è quanto riportato su un rapporto finanziato dalla NASA e pubblicato dalla National Academy of Sciences (Nas) americana.
Questo rapporto frutto di rigorosi studi e accertamenti scientifici e, dopo aver realizzato un programma previsionale con l’ausilio di decine e decine di tecnici e scienziati americani ed europei, conclude dicendo che una tempesta solare potrebbe verificarsi a breve e avere gravi conseguenze per la società umana, totalmente dipendente dell’elettricità e dalla tecnologia.
Secondo gli scienziati questa prolungata quiete solare potrebbe generare un periodo di intensa attività.
Potrebbero avvenire violente esplosioni sulla corona solare e la Terra verrebbe investita da un’ondata particolarmente violenta di particelle solari.
A contatto con la magnetosfera terrestre, il vento solare potrebbe causare una fortissima perturbazione geomagnetica tale, secondo il prof. Daniel Baker, presidente della Commissione Nas, da far saltare gran parte delle centrali e linee elettriche del pianeta. La data presunta di tale evento potrebbe essere il 2012.
Se non ricordiamo male ci sono delle storie e previsioni ancestrali sul 2012, allora dovremmo preoccuparci davvero?



_________________
Arpiolide dal 2008
Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 131 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5 ... 9  Prossimo

Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Oggi è 22/08/2019, 21:42
© 2015 UfoPlanet di Ufoforum.it, © RMcGirr83.org