Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1344 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 86, 87, 88, 89, 90
Autore Messaggio

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 8962
Iscritto il: 01/11/2011, 19:28
Località: Astana
 Oggetto del messaggio: Re: Il caso di Yara Gambirasio
MessaggioInviato: 04/05/2019, 06:01 
LA NUOVA BATTAGLIA
L’avvocato Salvagni, che insieme a un pool di professionisti (difensori, consulenti tecnici, medici legali, periti, etc..) ha difeso in questi anni Massimo Bossetti “a titolo gratuito”, si prepara a una nuova battaglia legale. «Ora aspettiamo le motivazioni», dichiara il legale, «dopodiché decideremo il da farsi. Non ci arrendiamo. Se sarà necessario porteremo il caso fino alla Corte europea, siamo pronti a far causa allo Stato italiano». Il 12 ottobre la pronuncia della Cassazione ha di fatto bocciato tutte le richieste degli avvocati della difesa, compresa quella di una nuova perizia che è stata dunque ritenuta inutile, con le prove già in possesso ritenute sufficienti per la conferma della condanna. «Il diritto alla difesa in questo caso è stato leso», chiosa il legale, «e bisogna prendere atto che c’è un elemento del Dna che non torna ed ha lo stesso valore del nucleare: non è stata data spiegazione scientifica, ribadendo che interessava solo il nucleare e non il risultato del mitocondriale. Un dubbio che resta irrisolto e che ha spostato anche l’idea di innocenza verso Bossetti. Sì, perché dopo questa sentenza, tanta gente che fino a ieri si era mostrata colpevolista, oggi manifesta meno certezze. A noi, che di dubbi non ne abbiamo mai avuti, ha lasciato invece l’amaro in bocca».



_________________
Immagine“El saòn no’l sa gnente, l’inteligente el sa poco, l’ignorante el sa tanto, el mona el sa tuto!”
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 18063
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio: Re: Il caso di Yara Gambirasio
MessaggioInviato: 04/05/2019, 14:06 
Io peno che appena le iene si occuperanno del caso, come per il caso di Olindo e Rosa o Marco Vanni si alzerà il polverone.



_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 8962
Iscritto il: 01/11/2011, 19:28
Località: Astana
 Oggetto del messaggio: Re: Il caso di Yara Gambirasio
MessaggioInviato: 05/07/2019, 20:06 
Yara Gambirasio: parla per la prima volta Laura Poli, la vedova di Giuseppe Guerinoni: “Ecco perché Bossetti è innocente”


"Massimo Bossetti? Un povero disgraziato. Mi fa pena. Vorrei guardarlo negli occhi e parlargli. Un giorno la verità salterà fuori. Temo che sia diversa da quella che ci hanno raccontato". Sono queste le parole di Laura Poli, 80 anni, vedova di Giuseppe Guerinoni, padre naturale di Bossetti, l’uomo il cui Dna, dopo un’inchiesta durata quattro anni, ha consentito alla giustizia di identificare e condannare l’assassino di Yara Gambirasio. Un caso infinito e che ha fatto molto discutere: in molti, infatti, si schierano con Bossetti, sul fronte innocentista.

"Siamo stati utilizzati perché qualcuno potesse coprirsi di gloria e di riconoscimenti. E qualcuno non ha fatto onore alla sua professione". Insomma, anche Laura Poli sembra essere innocentista. Tanto che aggiunge: "Mio marito lo conoscevo troppo bene. Non ha lasciato figli in giro. Mi sarei accorta se mi avesse nascosto qualcosa". Ad intervistarla per la prima volta il settimanale Oggi in edicola questa settimana. Nel numero in edicola da giovedì 4 luglio, anche il racconto di come la signora aiutò gli inquirenti a prelevare il Dna del marito, scomparso molti anni prima.
https://www.oggi.it/attualita/notizie/2 ... innocente/



_________________
Immagine“El saòn no’l sa gnente, l’inteligente el sa poco, l’ignorante el sa tanto, el mona el sa tuto!”
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 8962
Iscritto il: 01/11/2011, 19:28
Località: Astana
 Oggetto del messaggio: Re: Il caso di Yara Gambirasio
MessaggioInviato: 17/09/2019, 20:20 
Non c'è nulla di nuovo e sensazionale, ma almeno sappiamo che si stà ancora lavorando per cercare di dimostrare l'estraneità di Bossetti con la morte di Yara.


Yara Gambirasio, la Svolta: “La ragazza non è mai uscita dalla palestra. Tutto da rifare”

By Adriana15 Settembre 2019
Immagine



Yara Gambirasio, la Svolta: “La ragazza non è mai uscita dalla palestra. Tutto da rifare”



Yara Gambirasio non è mai uscita da quella palestra? L’avvocato di Massimo Bossetti si fa avanti e rivela alcune cose che potrebbero dare una luce diversa al terribile caso.



Il libro di Massimo Bossetti per ottenere la revisione del processo

Massimo Bossetti è in carcere per scontare il suo ergastolo e rispondere dell’omicidio della povera ragazza di Brembate Sopra scomparsa e ritrovata poi morta, abbandonata in un campo. Il suo avvocato difensore, Claudio Salvagni, ha rilasciato alcune dichiarazioni importanti durante la trasmissione radiofonica di Radio Cusano Campus, andando a scavare a fondo e facendo luce su alcuni dettagli per lui misteriosi.



Evidenzia che l’idea del libro/memoriale sia stata prodotta da entrambi, durante i vari colloqui in carcere con Bossetti: “DA UNA PARTE LUI VUOLE ESTERNARE TUTTA LA SUA RABBIA PER LA MANCATA POSSIBILITÀ DI DIFENDERSI” Per poi continuare. “DALL’ALTRA PARTE CI SONO IO, QUESTO È UN PROCESSO CHE MI HA CAMBIATO LA VITA”



Per questo motivo dichiara di aver fatto ricorso alla Corte di Strasburgo per la violazione dei diritti di difesa: “STRASBURGO POTREBBE DIRE CHE BOSSETTI NON HA MAI AVUTO LA POSSIBILITÀ DI DIFENDERSI” Questo fatto darebbe la possibilità di poter chiedere e ottenere una nuova revisione del processo e di tutte le carte.



Yara non è mai uscita da quella palestra?

Ma non è tutto, perché l’avvocato sottolinea che ci sarebbero ancora tantissimi dettagli sulla quale lavorare soprattutto sulla perizia per il Dna – richiesta dal pool difensivo diverse volte e negata: “NON SAPPIAMO SE QUEGLI SLIP ESISTONO DAVVERO O SE HANNO I BUCHI, PERCHÈ SONO STATI FATTI I PRELIEVI DEL DNA”



Lui chiede di poterli vedere e far fare delle analisi, in quanto l’esame condotto dal Ris potrebbe essere sbagliato: “SIAMO CONVINTI CHE RIFACENDO QUELL’ESAME VERREBBE FUORI UN RISULTATO COMPLETAMENTE DIVERSO”

Salvagnini è convinto inoltre che la ragazza non sia mai uscita dalla palestra, dove si è recata proprio il 26 novembre 2010 – giorno del delitto. L’avvocato ha inoltre precisato che nel processo/inchiesta ancora nulla sembra essere chiaro.

https://www.piudonna.it/yara-gambirasio ... da-rifare/


Immagine
Immagine



_________________
Immagine“El saòn no’l sa gnente, l’inteligente el sa poco, l’ignorante el sa tanto, el mona el sa tuto!”
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 8962
Iscritto il: 01/11/2011, 19:28
Località: Astana
 Oggetto del messaggio: Re: Il caso di Yara Gambirasio
MessaggioInviato: 30/09/2019, 20:19 
La Corte Europea dei Diritti dell’Uomo ha ritenuto inammissibile il ricorso dei legali del muratore bergamasco contro la condanna al carcere a vita resa definitiva dalla Cassazione nell’ottobre di un anno fa. Per l’artigiano di Mapello non rimane ora che l’unica e difficile strada della revisione del processo.

https://www.ilgiorno.it/bergamo/cronaca ... -1.4807852


Roba da matti


Bossetti dopo il no dall’Europa
«Avvocato, andiamo avanti»

https://bergamo.corriere.it/notizie/cro ... f838.shtml



_________________
Immagine“El saòn no’l sa gnente, l’inteligente el sa poco, l’ignorante el sa tanto, el mona el sa tuto!”
Top
 Profilo  
 

Marziano
Marziano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 1052
Iscritto il: 01/06/2018, 10:10
 Oggetto del messaggio: Re: Il caso di Yara Gambirasio
MessaggioInviato: 30/09/2019, 21:01 
Wolframio ha scritto:
La Corte Europea dei Diritti dell’Uomo ha ritenuto inammissibile il ricorso dei legali del muratore bergamasco contro la condanna al carcere a vita resa definitiva dalla Cassazione nell’ottobre di un anno fa. Per l’artigiano di Mapello non rimane ora che l’unica e difficile strada della revisione del processo.

https://www.ilgiorno.it/bergamo/cronaca ... -1.4807852


Roba da matti


Bossetti dopo il no dall’Europa
«Avvocato, andiamo avanti»

https://bergamo.corriere.it/notizie/cro ... f838.shtml


Avevo letto, senza parole.

Sarà uno strano paragone ma vicende giudiziarie come queste mi fanno pensare a certi disperati pellegrinaggi medici in cui si potrebbe impazzire o morire prima di essere curati perché un medico non contraddice l' altro. Fatta una diagnosi iniziale non c' è verso di uscire dall' impasse, anche quando è evidente che era sbagliata.



_________________
" Se vuoi scoprire i segreti dell' universo pensa in termini di energia, frequenza e vibrazioni. " (Nikola Tesla)
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 8962
Iscritto il: 01/11/2011, 19:28
Località: Astana
 Oggetto del messaggio: Re: Il caso di Yara Gambirasio
MessaggioInviato: 02/10/2019, 06:16 
Canis canem non est



_________________
Immagine“El saòn no’l sa gnente, l’inteligente el sa poco, l’ignorante el sa tanto, el mona el sa tuto!”
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 18063
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio: Re: Il caso di Yara Gambirasio
MessaggioInviato: 02/10/2019, 12:48 
Wolframio ha scritto:
Canis canem non est


Esatto.



_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 8962
Iscritto il: 01/11/2011, 19:28
Località: Astana
 Oggetto del messaggio: Re: Il caso di Yara Gambirasio
MessaggioInviato: 12/10/2019, 20:02 
Yara Gambirasio: assolta la pm che partecipò al film sul caso dell’omicidio della 13enne





Letizia Ruggeri è stata assolta dalla Sezione disciplinare del Consiglio superiore della magistratura. La decisione di oggi arrivata al termine di un processo durato due anni. L’accusa principale per la magistrata era quella di aver violato il dovere di riservatezza sul caso di Yara Gambirasio, a cui era dedicato il docufilm, girato mentre era ancora in corso il primo grado di giudizio.

AttualitàCronaca Bianca 26 settembre 2019 21:08
di Biagio Chiariello


Immagine
La partecipazione alla realizzazione di un docufilm aveva fatto finire sotto procedimento disciplinare la pm che ha indagato sull’omicidio di Yara Gambirasio. Ma alla fine Letizia Ruggeri è stata assolta dalla Sezione disciplinare del Consiglio superiore della magistratura. Il processo davanti al Csm si è celebrato oggi il 26 settembre prossimo. L’accusa principale per la magistrata è quella di aver violato il dovere di riservatezza sul caso della 13enne di Brembate, a cui era dedicato il documentario, girato mentre era ancora in corso il primo grado di giudizio. E di aver così ingenerato “dubbi sulla sua indipendenza e imparzialità” e di conseguenza danneggiato “la considerazione di cui un magistrato deve godere presso la pubblica opinione”. Oggi i giudici hanno deciso di non procedere nei confronti della Ruggeri.

Il processo contro il pm Letizia Ruggeri





Il docufilm era realizzato nel 2015 dalla rete televisiva Bbs e andato in onda su Sky Atlantic nel 2017, quando si stava celebrando il giudizio di appello. Gli accertamenti disciplinari erano stati avviati poco dopo, dopo una segnalazione del Procuratore generale di Brescia. Il procedimento era già stato esaminato in Cassazione lo scorso anno: il 6 settembre l’allora Procuratore generale Riccardo Fuzio aveva chiesto di chiudere il caso con l’archiviazione per “essere risultati esclusi gli addebiti”. Di diverso avviso il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede, che invece un mese dopo aveva chiesto che il Csm celebrasse il processo.



Le accuse per il film sul caso Yara

Nel docufilm ‘Murder in Italy’ il pm spiegava come si era evoluta l’inchiesta che ha poi portato alla condanna all’ergastolo di Massimo Giuseppe Bossetti e veniva ripresa in diversi momenti della sua vita privata. La Ruggeri doveva inoltre rispondere a l’accusa di di avere “utilizzato un canale informativo privilegiato per sostenere, anche sul piano mediatico, la sua azione, in assenza di ragioni istituzionali” e di aver accettato la proposta della rete televisiva senza informare prima il suo capo, il procuratore di Brescia


Biagio Chiariello


Di doveri di riservatezza questa quà ne ha violati a centinaia per influenzare a suo favore opinione pubblica e giurati.



_________________
Immagine“El saòn no’l sa gnente, l’inteligente el sa poco, l’ignorante el sa tanto, el mona el sa tuto!”
Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1344 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 86, 87, 88, 89, 90

Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Oggi è 21/10/2019, 12:54
© 2015 UfoPlanet di Ufoforum.it, © RMcGirr83.org