Time zone: Europe/Rome




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 12 messaggi ] 
Autore Messaggio

Rettiloide
Rettiloide

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 3197
Iscritto il: 29/03/2011, 20:52
Località:
 Oggetto del messaggio: Nuovo documento Majestic 12
MessaggioInviato: 18/06/2017, 23:25 
Nuovo documento Majestic 12, rivela che gli Stati Uniti hanno relazioni diplomatiche con gli extraterrestri
http://sadefenza.blogspot.it/2017/06/nu ... a-che.html


Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 7087
Iscritto il: 11/07/2009, 14:28
Località:
 Oggetto del messaggio: Re: Nuovo documento Majestic 12
MessaggioInviato: 19/06/2017, 14:40 
Cita:
On June 13, 2017, Heather Wade, host of Midnight in the Desert, says she received 47 pages of a leaked Defense Intelligence Agency document dated January 8, 1989, from two alleged retired military sources. Heather says she knows the two men, will protect their anonymity, but wants the document content shared for all to read and analyze. Here is the email I received with the document link included and a hot link in Websites below.

“Heather Wade received documents last night from a trusted source. Immediately had Stanton Friedman take a look at these documents who said, “I have never seen anything like this, this is new MJ12 information.” Stanton Friedman is going to continue examining these documents for authenticity, but at this time we can find no evidence of forgery. Midnight In The Desert is posting these documents for all to see, and should you refer to these pages publicly IN ANY WAY, you must credit Heather Wade and Midnight In The Desert as the original source.”
Fonte Sito di Linda Moulton Howe
https://www.earthfiles.com/news.php?ID=2534&category=Science

Sito fonte del rilascio dei documenti
http://midnightinthedesert.com/exclusive-ultra-top-secret-assessment-situation-statement-position-ufos/

Sito di Michael Salla
http://exopolitics.org/majestic-document-reveals-us-diplomatic-relations-with-extraterrestrials/

Above Top Secret
http://www.abovetopsecret.com/forum/thread1174945/pg1

Il documento è attualmente sotto analisi del Dott. Stanton T. Friedman che è il massimo esperto mondiale circa il Majestic 12...vedremo poi se sarà l'ennesima disinformazione oppure la pistola fumante...



_________________
"Sei quello che sei, anche se non lo sai..."
Angeldark
Top
 Profilo  
 

Rettiloide
Rettiloide

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 3197
Iscritto il: 29/03/2011, 20:52
Località:
 Oggetto del messaggio: Re: Nuovo documento Majestic 12
MessaggioInviato: 19/06/2017, 18:11 
Il documento pare essere una sintesi di qualche genere, probabilmente destinata a qualcuno in particolare ...
Attendiamo le valutazioni degli ufologi ma non credo si tratti di debunking poichè non c'è nulla da screditare, l'ufologia è in pausa
Potrebbe invece essere un fake, un tentativo di alimentare il discorso ufologico in un momentaccio come questo


Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 7087
Iscritto il: 11/07/2009, 14:28
Località:
 Oggetto del messaggio: Re: Nuovo documento Majestic 12
MessaggioInviato: 19/06/2017, 20:02 
gippo ha scritto:
non credo si tratti di debunking poichè non c'è nulla da screditare, l'ufologia è in pausa
un tentativo di alimentare il discorso ufologico in un momentaccio come questo

L'ufologia non è affatto in pausa...è la "moda" dell'ufologia che è tramontata o perlomeno è mutata, molti appassionati non scrivono più nei forum di settore ma si informano e/o interagiscono su facebook, magari in gruppi segreti (che di segreto non hanno nulla, anzi i servizi sono ben contenti di raggruppare eventuali addotti in quei luoghi)
Quanto al "momentaccio", nel caso tu ti riferisca a pochi avvistamenti, beh, ti dirò che anche qui è tutta questione di percezione.
Infatti non avendo disponibilità di casistiche ufficiali, in genere ci affidiamo anche qui a quello che si "sente" in giro e dal momento che l'ufologia è passata di moda, paradossalmente tanti avvistamenti non fanno più notizia, e i testimoni stessi si danno mille spiegazioni e chiudono il discorso al massimo parlandone con una ristretta cerchia di amici...ti faccio un esempio...la settimana scorsa mia moglie è andata a un compleanno di una sua amica e al ritorno mi ha raccontato che il figlio di quest'ultima, un bambino di dieci anni non solo ha più volte avvistato degli ufo ma ha anche un filmato bello nitido sullo smartphone...e la mamma ha riferito che in quella zona tante persone di tutte le età hanno più volte visto strane cose in cielo (ha un bar, quindi tra una chiacchiera e l'altra raccoglie confidenze di tutti i tipi tra cui queste a sfondo ufologico)
Ti assicuro che di questi avvistamenti, in quella particolare zona, non compare nulla in rete, nè sui forum di settore, nè sui gruppi su facebook nè in quei minisiti di notiziole locali...nulla!

Tornando al documento in questione, dando una rapida occhiata mi rende l'impressione della solita disinformazione governativa, contenente verità e menzogne cucite abilmente insieme allo scopo di veicolare una disclosure condita di buonismo alieno...

Cita:
A. Umanoidi Simili ai Terrestri

Ci sono diverse varianti, più o meno come noi. La maggior parte di questi sono cordiali e sono la maggior parte dei nostri contatti EBE. La maggior parte ha un alto grado di capacità psichiche e tutto l’uso della scienza e l’ingegneria di natura avanzata.

B. Piccoli Umanoidi o “Grigi”

I Grigi, così detti per la tonalità della loro pelle, sono una sorta di drone. Essi non sono molto differenti delle formiche operaie o dalle api… Sono per lo più sotto il controllo psichico degli umanoidi simili ai Terrestri che li allevano come animali domestici (o una sorta di schiavi). Assumendo che i Grigi siano sono sotto controllo benigno, sono innocui.

C. EBE Non-Umaoidi

Questi sono in diverse classi e provengono da mondi dove la morfologia dominante ha preso un corso evolutivo diverso. Molti di questi sono pericolosi non per le intenzioni ostili organizzate, ma perché queste creature non considerano la vita umana sacra… Finora, il contatto è stato minimo con solo una manciata di sfortunati incontri.

D. Entità Transmorfiche

Di tutte le forme di EBE studiate finora da Operation Majestic, questi sono i più difficili da capire o addirittura da descrivere. In sostanza, tali entità non sono “esseri” o “creature”… esistono in qualche altra dimensione o piano, che è per dire che non sono nel nostro spazio o tempo. Non usano dispositivi e non viaggiano nello spazio… In sostanza queste entità sono composte da pura energia… Si dice (da altri EBE) che sono in grado di assumere qualsiasi forma fisica, che essi “canalizzano” la loro energia… in materia.


Ora, tenendo presente che il documento, se fosse autentico, sarebbe vecchio di parecchi anni e non aggiornato agli ultimi sviluppi, mi sembra un pò troppo ottimista... [:291]



_________________
"Sei quello che sei, anche se non lo sai..."
Angeldark
Top
 Profilo  
 

Rettiloide
Rettiloide

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 3197
Iscritto il: 29/03/2011, 20:52
Località:
 Oggetto del messaggio: Re: Nuovo documento Majestic 12
MessaggioInviato: 19/06/2017, 22:36 
Angel_ ha scritto:
L'ufologia non è affatto in pausa...è la "moda" dell'ufologia che è tramontata o perlomeno è mutata, molti appassionati non scrivono più nei forum di settore ma si informano e/o interagiscono su facebook, magari in gruppi segreti (che di segreto non hanno nulla, anzi i servizi sono ben contenti di raggruppare eventuali addotti in quei luoghi)
Quanto al "momentaccio", nel caso tu ti riferisca a pochi avvistamenti, beh, ti dirò che anche qui è tutta questione di percezione.
Infatti non avendo disponibilità di casistiche ufficiali, in genere ci affidiamo anche qui a quello che si "sente" in giro e dal momento che l'ufologia è passata di moda, paradossalmente tanti avvistamenti non fanno più notizia, e i testimoni stessi si danno mille spiegazioni e chiudono il discorso al massimo parlandone con una ristretta cerchia di amici...ti faccio un esempio...la settimana scorsa mia moglie è andata a un compleanno di una sua amica e al ritorno mi ha raccontato che il figlio di quest'ultima, un bambino di dieci anni non solo ha più volte avvistato degli ufo ma ha anche un filmato bello nitido sullo smartphone...e la mamma ha riferito che in quella zona tante persone di tutte le età hanno più volte visto strane cose in cielo (ha un bar, quindi tra una chiacchiera e l'altra raccoglie confidenze di tutti i tipi tra cui queste a sfondo ufologico)
Ti assicuro che di questi avvistamenti, in quella particolare zona, non compare nulla in rete, nè sui forum di settore, nè sui gruppi su facebook nè in quei minisiti di notiziole locali...nulla!

Le casistiche ufficiali parlano di un aumento degli avvistamenti ma sono quasi esclusivamente luci lontane nel cielo.
Considerando che in questo periodo chiunque è in grado di fare volare qualcosa (droni, lanterne cinesi ...) è difficile attribuire gli avvistamenti ad eventi esogeni
Inoltre le ondate che si sono verificate fino ai primi anni '90 (Belgio) non si sono più viste ...
Il fenomeno è sicuramente cambiato ...
Poi, come ben dici, è terminata la bolla di internet, i forum di ufologia sono deserti (come questo)
Le poche persone che restano interessate si raccolgono e ne parlano fra loro

Il periodo è propizio per le istituzioni governative che desiderano metterci una pietra sopra
Sembra più probabile l'azione di un nostalgico che desidera alimentare l'argomento con un fake
Tuttavia se questo documento fosse reale mi viene da pensare a quanto ha detto Bassett dopo le elezioni americane che dice di avere ricevuto un testo cifrato che sostiene la volontà di collaborazione "dall'interno" https://www.investireoggi.it/tech/ufo-d ... refresh_ce

Cita:
D. Entità Transmorfiche
Di tutte le forme di EBE studiate finora da Operation Majestic, questi sono i più difficili da capire o addirittura da descrivere. In sostanza, tali entità non sono “esseri” o “creature”… esistono in qualche altra dimensione o piano, che è per dire che non sono nel nostro spazio o tempo. Non usano dispositivi e non viaggiano nello spazio… In sostanza queste entità sono composte da pura energia… Si dice (da altri EBE) che sono in grado di assumere qualsiasi forma fisica, che essi “canalizzano” la loro energia… in materia.

Questa è la parte che mi colpisce di più, canalizzare sarebbe comunicare telepaticamente ma "assumere forma fisica", "canalizzano la loro energia in materia" che significa? Possedere il corpo di qualcuno?


Top
 Profilo  
 

Ufetto
Ufetto

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 177
Iscritto il: 25/11/2016, 09:28
 Oggetto del messaggio: Re: Nuovo documento Majestic 12
MessaggioInviato: 20/06/2017, 08:59 
Ma no. Semplicemente credo volessero dire che possono trasformare l'energia di cui sono fatti, in materia. Quindi diventare morfologicamente quello che desiderano.


Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 7087
Iscritto il: 11/07/2009, 14:28
Località:
 Oggetto del messaggio: Re: Nuovo documento Majestic 12
MessaggioInviato: 20/06/2017, 09:44 
Akatsuki ha scritto:
Ma no. Semplicemente credo volessero dire che possono trasformare l'energia di cui sono fatti, in materia. Quindi diventare morfologicamente quello che desiderano.

Alieni mutaforma...

Cita:
I pantheon di molte mitologie annoverano divinità, o altre creature soprannaturali, capaci di assumere sembianze di animali o di mortali. Nella mitologia greca, l'esempio per eccellenza è Proteo[1], che poteva assumere qualunque aspetto a meno che non lo si immobilizzasse; ma anche gli dèi dell'Olimpospesso si trasformavano in animali: (Zeus, per esempio, si trasformò in cigno per sedurreLeda). Nella mitologia norrena, la capacità di mutare forma è usata soprattutto da Loki, dio dell'inganno (si trasforma per esempio incavallo, salmone, pulce); ma lo stesso Odinospesso si mescola agli umani sotto mentite spoglie in una (teofania) pur mantenendo, di solito, il suo tratto distintivo, l'essere orbo di un occhio. Anche divinità minori come i nanipotevano mutare forma; per esempio, Fafnir si trasformò in un drago per essere poi ucciso da Sigurd. Nelle leggende e nei miti del ciclo arturiano le metamorfosi hanno un ruolo importante; l'artefice di molte di esse (tra cui quella fatale grazie a cui si deve il concepimento di Re Artù) era il proteiformeMerlino.

Nella tradizione dei nativi americani, glisciamani hanno il potere di assumere sembianze animali per tramite del sogno (un esempio si trova in A scuola dallo stregone diCarlos Castaneda).

Nella cultura islamica gli esseri dotati di queste qualità sono i jinn: estremamente mutevoli nell'aspetto, possono trasformarsi perfino in un mulinello di vento.
Fonte https://it.m.wikipedia.org/wiki/Mutaforma



_________________
"Sei quello che sei, anche se non lo sai..."
Angeldark
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 20180
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio: Re: Nuovo documento Majestic 12
MessaggioInviato: 20/06/2017, 13:33 
Akatsuki ha scritto:
Ma no. Semplicemente credo volessero dire che possono trasformare l'energia di cui sono fatti, in materia. Quindi diventare morfologicamente quello che desiderano.


La materia è energia e viceversa quindi in teoria sarebbe possible farlo senza perdere informazioni. Vai a capirete è una loro peculiarità di specie (sono fatti così) o se ci sono riusciti ad arrivare con la tecnologia.



_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Lo Storico dai mille nomiLo Storico dai mille nomi

Non connesso


Messaggi: 15321
Iscritto il: 01/10/2009, 21:02
Località:
 Oggetto del messaggio: Re: Nuovo documento Majestic 12
MessaggioInviato: 28/12/2019, 19:16 
MAJESTIC – NOVITA' 2018/19

Nell’edizione dello scorso dicembre del MUFON Journal è stata pubblicata la prima analisi dettagliata di un documento trapelato della DIA (Defense Intelligence Agency) di 47 pagine, e divulgato il 17 giugno 2017, che offre la sorprendente conclusione che sia autentico. Il documento della DIA fornisce un’ampia panoramica della storia ufficiale del contatto extraterrestre con la Terra e attribuisce l’inizio della moderna era degli UFO alle trasmissioni radio effettuate a Colorado Springs da Nikola Tesla, che spinsero gli extraterrestri a inviare qui dei velivoli interstellari per indagare. Il tutto culminò in alcuni crash UFO, come quello di Roswell (1947) e di Aztec (1948) e all’avvio di formali relazioni diplomatiche con un gruppo di extraterrestri dall’aspetto umano durante l’amministrazione Eisenhower.

I crash e le EBE
L’autore dell’articolo sul MUFON Journal, il Dr. Robert Wood, è il principale autenticatore del mondo per quanto riguarda i controversi documenti Majestic, materiale assai discusso che sembrerebbe contenere informazioni top-secret sulle attività del famigerato Majestic 12, istituito nel settembre 1947 per gestire la questione UFO/ET. Ex ingegnere aerospaziale per la McDonnell Douglas, con alle spalle una carriera di 43 anni, Wood ha iniziato le sue ricerche per l’autenticazione dei documenti Majestic nel 1995 con suo figlio Ryan. Nel suo articolo, intitolato “Forty-seven Pages From the DIA: Why Should We Care?”(Quarantasette pagine dalla DIA: perché ci dovrebbe importare?), Wood fornisce una breve panoramica del documento in esame: «Fondamentalmente, ci sono cinque parti di contenuto intellettuale: (1) obiettivo, storia e organizzazione del MJ-12; (2) dettagli sul recupero del crash di Roswell del 1947; (3) dettagli sul recupero del crash di Aztec del 1948; (4) conversazioni condensate con l’EBE di Aztec; e (5) questioni di sicurezza nazionale o rischio di disordini culturali, insieme a scambi diplomatici e culturali negli anni ‘70 e ‘80 nel visitare alcuni dei mondi delle EBE». Nel documento della DIA, Wood trova una serie di ragioni che ne indicherebbero l’autenticità e il motivo per cui sarebbe un errore limitarsi a liquidarlo, come molti ricercatori UFO hanno fatto fino a oggi. La sua analisi dettagliata della battitura, degli errori di ortografia, delle firme, delle persone citate, ecc., nel documento lo portano a concludere che si tratti di un briefing dettato da un membro del Majestic 12 a due dattilografi, che hanno battuto le 47 pagine, e una copia del documento è stata conservata su microfilm dalla DIA: «Se si riflette sul motivo per cui sono stati fatti così tanti errori in un documento ufficiale su microfilm – scrive Wood -, si pronuncia la parola o la frase sulla sinistra e si guarda quella corretta sulla destra, di solito sembrano la stessa cosa. Questo sarebbe coerente se il documento fosse il risultato della dettatura con due diversi dattilografi. Sarebbe coerente con il fatto che il MJ-12 (in questo caso un membro MJ-1) abbia dettato una volta sola un riassunto base informativo per un nuovo membro, perché a quanto pare non ce n’era uno disponibile da precedenti registrazioni scritte al tempo del presunto briefing ». La copertina del documento della DIA fa riferimento a un “briefing preliminare” creato dall’Office of Counter Intelligence della DIA l’8 gennaio 1989. Il titolo completo del pacchetto informativo è “Assessment of the Situation/Statement of Position on Unidentified Flying Objects” ed è indirizzato all’Ufficio del Presidente. Viene naturale dedurre che il briefing fosse destinato al presidente eletto George Bush, l’allora vicepresidente e vincitore delle elezioni presidenziali del 1988. Tuttavia, analizzando l’unica firma che appare sul documento, Wood conclude che il briefing fosse in realtà destinato a un illustre astrofisico del MIT, il Dr. Philip Morrison: «Questa è l’unica firma sul documento, e la prima cosa da domandarsi dovrebbe essere se si trattasse di un nuovo membro da mettere al corrente oppure se fosse colui che informava. Sembra molto più logico che fosse colui che veniva informato».

Morrison, Sagan e Menzel
Il Dr. Morrison iniziò la sua carriera come fisico nucleare lavorando al Progetto Manhattan e spostando la propria area di competenza in astrofisica, disapprovando la corsa agli armamenti nucleari. Divenne famoso per i suoi libri e documentari di astrofisica e continuò a fare il professore al MIT. Nel 1987, Morrison condusse una miniserie di astrofisica in sei parti per la PBS intitolata “The Ring of Truth”. Esistono significative prove circostanziali che il documento della DIA fosse un briefing dettato dal capo del Majestic-12 al Dr. Morrison. Nel suo articolo per il MUFON, Wood sostiene che Morrison fosse in rapporti amichevoli con Carl Sagan, che alcuni ritengono sostituì il Dr. Donald Howard Menzel come membro del Majestic-12 dopo il pensionamento e/o la morte di quest’ultimo nel dicembre 1976: «Philip Morrison era un professore molto illustre, protégé di Oppenheimer e molto probabilmente a conoscenza di questioni di sicurezza, anche se non ci sono prove. Ci sono prove, tuttavia, che fu molto collegiale con Carl Sagan durante la sua carriera, contribuendo a organizzare un simposio [UFO] a Boston al termine della ricerca in Colorado». Menzel era stato indicato come MJ-10 nel documento sul Briefing Eisenhower. Nel suo libro Top Secret/MAJIC, il famoso ricercatore UFO Stanton Friedman ha fornito prove dettagliate del fatto che il Dr. Menzel fosse effettivamente un membro del Majestic 12, sebbene abbia scritto diversi libri che sfatavano il fenomeno UFO ed è meglio conosciuto per i suoi libri di astronomia come Field Guide to the Stars and Planets (1964). Prima o subito dopo la morte di Menzel, il Majestic 12 stava cercando un astronomo/astrofisico che potesse sostituirlo, che avesse una solida formazione scientifica, fosse ben noto al pubblico e avesse ricevuto la raccomandazione di Menzel. Sagan rispondeva a questi requisiti scientifici, essendo ricercatore presso la Berkeley Universty quando il suo lavoro alle missioni della NASA su Venere e Marte ricevette un ampio riconoscimento scientifico. Il suo lavoro giunse all’attenzione del Dr. Menzel, che fece in modo che Sagan diventasse Assistant Professor all’Università di Harvard (1963-1968). Dopo che gli era stata negata la posizione di ruolo ad Harvard, ironicamente a causa della crescente popolarità che stava riscuotendo il suo approccio generalista alla scienza, Sagan si trasferì alla Cornell University, ma Menzel rimase comunque un suo deciso sostenitore. Sagan divenne una celebrità grazie ai suoi libri e documentari, incluso il suo pluripremiato Cosmos, trasmesso sulla PBS nel 1980, che venne visto da 500 milioni di persone in 60 paesi. Sembrava dunque proprio lui lo scienziato più adatto a sostituire Menzel. Allo stesso modo, nel gennaio 1989, quando il Majestic 12 stava cercando un sostituto a Sagan, a causa del suo imminente ritiro (probabilmente ricopriva quel ruolo almeno dal 1976) o per qualche altra ragione (Sagan morì il 20 dicembre 1996), il Dr Morrison fu una scelta sicura dato il suo pedigree scientifico, la sua notorietà pubblica e i suoi buoni rapporti con Sagan. Questa è una prova circostanziata importante a sostegno dell’autenticità del documento della DIA. Inoltre, il fatto che il documento del 1989 fosse solo un briefing dettato dal capo del Majestic 12 per un nuovo membro che aveva preso il posto di Sagan significa che non erano state impiegate molte risorse per preparare il briefing. La natura ad hoc del documento può spiegare le grosse incongruenze, gli errori di ortografia, il taglia e incolla di diversi documenti, ecc., come hanno sottolineato molti critici. Nel suo articolo, Wood conclude a favore dell’autenticità del documento della DIA: l’identificazione del Dr. Morrison come il destinatario del briefing, anziché il vicepresidente (presidente eletto) Bush, aiuta a corroborare l’autenticità del documento. Il briefing era per Morrison, che doveva prendere il posto di Sagan nel MJ-12 a causa del suo ritiro, dovuto allo scadere di qualche termine, dopo i suoi 13 anni o più di servizio come MJ-10?

Gli alieni in visita
Secondo le informazioni contenute nel documento qui in esame, il famoso scienziato serbo Nikola Tesla inviò pionieristicamente delle radiotrasmissioni nello spazio esterno alla fine dell’800, allertando lontane civiltà extraterrestri dell’esistenza dell’umanità e spingendole a intraprendere un viaggio fino al nostro pianeta. In seguito, nel 1954, il presidente Eisenhower avrebbe avviato delle relazioni diplomatiche con questi visitatori. Il documento è stato fatto pervenire, da un whistleblower rimasto anonimo, a Heather Wade, conduttrice dello storico programma radiofonico Midnight in the Desert, la quale ha rivelato la sua esistenza durante la trasmissione del 14 giugno 2017, dichiarando di conoscere il whistleblower che glielo aveva fornito e di ritenerlo una fonte attendibile, ma che non avrebbe rivelato la sua identità. Ulteriori informazioni sono state fornite anche a Linda Moulton Howe, e ci sono dunque due fonti, entrambe militari in pensione. Di seguito riporto i punti chiave del documento e il loro significato. L’ufficiale del briefing riportato nel documento come MJ-1, in base a precedenti storici, era l’allora direttore della CIA William Webster, che precedentemente era stato direttore dell’FBI, e a quanto pare l’unica persona ad aver mai ricoperto entrambi i ruoli. Nel documento si parla di quattro gruppi di visitatori extraterrestri, elencati in ordine di importanza per il nostro pianeta, specificando se fossero amichevoli o meno: A. Umanoidi simili ai terrestri. Ci sono diverse varianti, più o meno come noi. La maggior parte sono amichevoli e costituiscono la gran parte dei nostri contatti EBE. La maggior parte ha un alto livello di capacità psichiche e tutti usano scienza e ingegneria avanzata. B. Piccoli umanoidi o “Grigi”. I Grigi, così chiamati per la tonalità della pelle di gran parte di loro, sono una specie di droni, non dissimili dalle api o formiche operaie. Sono per lo più sotto il controllo psichico degli umanoidi simili ai terrestri, che li allevano come animali domestici (o una specie di schiavi Presupponendo che i Grigi siano sotto controllo benevolo, sono innocui. C. EBE non umanoidi. Ve ne sono diverse classi e provengono da mondi in cui la morfologia dominante ha seguito un diverso corso evolutivo. Molti sono pericolosi non perché abbiano intenzioni ostili organizzate, ma perché non considerano sacra la vita umana. Finora, il contatto è stato minimo, con solo una manciata di incontri sfortunati. D. Entità trasmorfiche. Di tutte le forme di EBE studiate finora dall’Operazione Majestic, queste sono le più difficili da comprendere o persino da descrivere. Sostanzialmente, non sono “esseri” o “creature”, ed esistono in un’altra dimensione o piano che non fa parte del nostro spazio o tempo. Non usano dispositivi né viaggiano nello spazio. In sostanza, queste entità sono composte da energie mentali pure. È stato detto (da altre EBE) che possono assumere qualsiasi forma fisica canalizzando energia.

L’era dei dischi
Come suggerisce la descrizione, gran parte delle interazioni extraterrestri sono descritte come amichevoli, in particolare quelle che coinvolgono le entità di aspetto umano, che si sono impegnate in una serie di interazioni non ostili con l’umanità sin dall’epoca della trasmissione radio di Nikola Tesla. Il documento continua: «Nel 1899, lo scienziato iugoslavo dell’elettricità Nikola Tesla, più noto per la sua introduzione della corrente alternata alla trasmissione di energia elettrica e un dispositivo da laboratorio che ha preso il suo nome (la bobina di Tesla), intraprese una serie di ricerche che hanno fatto di questo il secolo dei dischi. Tesla sosteneva da tempo che fosse possibile trasmettere direttamente energia elettrica pura a distanza senza perdita di potenza e senza fili. Nel 1899, e con il sostegno del governo e del mondo scientifico privato, Tesla aveva scelto un sito vicino a Colorado Springs, in Colorado, per condurre un esperimento massivo e mai ripetuto… Lo scopo di Tesla era raccogliere il campo magnetico della Terra e usare la Terra come enorme trasmettitore per inviare segnali nello spazio esterno nel tentativo di contattare chiunque ci potesse essere. Tesla non aveva idea che lo specifico tipo di energia che aveva generato stesse viaggiando nello spazio creando grande scompiglio a molti anni luce di distanza». Senza rendersene conto, l’uso del campo magnetico terrestre da parte di Tesla aveva creato una dirompente arma a energia, la prima arma a energia diretta del mondo, ma su scala planetaria! L’effetto è stato analogo allo sviluppo del Warp Drive nella serie Star Trek, e per la prima volta l’umanità veniva individuata nel radar galattico. Il documento descrive cosa è successo: «L’intelligenza extraterrestre (IE) ha tentato di rispondere alle sue trasmissioni in forma di codice binario che usano abitualmente per comunicazioni a lungo raggio (evidentemente queste energie agiscono istantaneamente a distanza e non si limitano alla velocità della luce) per chiedere che cessasse la trasmissione. Ovviamente Tesla non aveva modo di capire il messaggio ricevuto dallo spazio. Fortunatamente, la rabbia dei residenti locali per gli effetti collaterali della sua ricerca lo costrinse a chiudere gli esperimenti di Colorado Springs nello stesso anno in cui li aveva cominciati». Significativamente, il documento riconosce che le comunicazioni erano istantanee e che la velocità della luce non è un limite assoluto, almeno per il tipo di comunicazioni utilizzate dagli alieni. Sempre secondo il documento, sono stati gli esperimenti di Tesla a inaugurare l’era dei dischi volanti dell’epoca moderna: «Dal momento che era chiaro che la nostra gente fosse in procinto di un’esplosione di progresso tecnico, le IE stabilirono un programma a lungo termine di contatto attentamente calcolato e apparentemente casuale con l’obiettivo finale di aumentare la consapevolezza del nostro ruolo nella comunità galattica. Con l’avvento dell’era atomica, questo programma è stato intensificato per includere eventuali contatti diplomatici con molti governi della Terra. Venne scelto lo stesso approccio, in cui si inscenava un apparente contatto “casuale”, per il suo basso impatto psicologico sulla razza umana. Questa era la situazione nel caso degli Stati Uniti d’America (ossia: Roswell e Aztec, file del New Mexico, questo briefing)». Il documento fa riferimento al famoso UFO crash di Roswell e al meccanismo di sicurezza nazionale che era stato sviluppato per investigarlo e mantenere un sistema di segretezza.

Gli alieni caduti ad Aztec
Mentre il crash di Roswell è famoso, il caso successivo descritto nel documento non lo è. C’è stato l’«atterraggio controllato» di un disco volante il 25 marzo 1948 ad Aztec, nel New Mexico, che il documento così descrive: «L’atterraggio controllato si è verificato in un piccolo canyon nel deserto, nel pascolo di un allevatore locale… circa 12,2 miglia a nord-est di Aztec New Mexico. È stato stimato che la nave avesse un diametro di 99,983 piedi. Nella cabina superiore… la squadra ha trovato i corpi di due (2) piccoli umanoidi alti circa quattro piedi allacciati a sedili simili a quelli di una cabina di pilotaggio… Gli extraterrestri erano morti». Secondo il documento, gli extraterrestri erano morti a causa di una perdita di atmosfera in seguito all’impatto. Il rapporto descrive poi la scoperta di tubi criogenici con corpi di aspetto umano nel livello inferiore, quattro dei quali sono stati resuscitati con successo: «Uno sguardo più ravvicinato ai tubi sigillati che sembravano le porte degli asciugabiancheria in una lavanderia a gettoni ha rivelato che erano un complesso sistema di refrigerazione. Due erano vuoti e dodici contenevano i corpi di quelli che sembravano adulti, bambini e neonati, tutti congelati come se fossero conservati come campioni… Alla fine, il team medico è riuscito a rianimare un maschio umanoide simile ai terrestri e tre (3) neonati umanoidi simili a quelli terrestri, tutti di età pari a sei (6) mesi: due maschi e una femmina. Il resto dei bambini e un’altra EBE piccola, con la pelle grigia e la testa grande, sono morti». L’adulto sopravvissuto, secondo il documento, sembrava umano ma era chiaramente un extraterrestre con delle differenze fisiologiche, come due fegati. Il documento descrive l’inizio dei negoziati diplomatici con lui: «Dopo una frettolosa teleconferenza con il presidente Truman, è stato spiegato al visitatore che se le sue intenzioni si fossero dimostrate non ostili e avesse collaborato con uno scambio di informazioni, gli sarebbe stato concesso lo status diplomatico e presto sarebbe stato rimpatriato dalla sua gente una volta fatto l’accordo. Ha prontamente accettato, a condizione che non gli venisse chiesto di rivelare segreti scientifici che potessero alterare il corso naturale del nostro sviluppo culturale».

Par condicio
Quelli che eseguono sono i dettagli degli scambi diplomatici lunghi un anno tra il visitatore extraterrestre e l’amministrazione Truman, prima che fosse restituito al suo popolo: «Complessivamente, l’EBE di Aztec ha vissuto sotto la nostra custodia protettiva nel complesso di Los Alamos per quasi un anno, dalla fine dell’aprile 1948 fino al marzo del 1949. Dopo di che è stato confinato in una safehouse dell’Intelligence dell’Esercito, periodo durante il quale ha incontrato il presidente e altri responsabili governativi e militari di alto livello, prima di essere restituito al suo popolo nell’agosto del 1949. Ha dato agli scienziati e ai militari molte informazioni per lo più non tecniche sulla sua civiltà e le ragioni per cui si trovava sulla nostra Terra; sono state fatte un totale di seicentottantatre (683) pagine di trascrizioni di conversazioni registrate ». Il documento continua spiegando che la tecnologia data alle autorità militari statunitensi era stata data anche all’Unione Sovietica da parte degli extraterrestri: «L’EBE non vide un gran pericolo nel permetterci di tenere i resti della sua navicella a fini di studio, pensando che l’avremmo compresa solo gradualmente. Ha suggerito che il suo popolo avrebbe probabilmente dovuto farne cadere una in condizioni simili nei paraggi dell’Unione Sovietica - solo per mantenere l’equilibrio». Nel 1948, Stati Uniti e Unione Sovietica erano le uniche potenze nucleari al mondo e i leader dei due più potenti blocchi politici, quindi la cosa ha un senso. Ma ancora più sorprendente è quello che hanno detto gli extraterrestri sui bambini alieni: «Al team di scienziati è stato spiegato che i bambini simili a quelli umani erano destinati comunque al nostro mondo, e che potevamo tenerli. Il 21 agosto 1949, l’EBE di Aztec è stata restituita alla sua specie in un luogo di incontro a sudovest della base Aeronautica di Kirtland, e sono stati stipulati accordi per un incontro futuro nello stesso luogo, per avviare relazioni diplomatiche». Nel donare tre bambini extraterrestri di aspetto umano alle autorità statunitensi, l’apparente intento era di far crescere gli alieni nella società umana in modo che in futuro avrebbero aiutato a stabilire relazioni amichevoli tra i nostri due mondi. Presumibilmente, la stessa cosa è accaduta in URSS. Nel 1989, quando è stato redatto il documento, gli alieni dovevano avere più di 40 anni. È possibile, se davvero ci sono stati dei visitatori extraterrestri negli Stati Uniti e in URSS, che abbiano avuto un ruolo nel porre fine alla Guerra Fredda?

Articolo di Michael Salla


Top
 Profilo  
 

Marziano
Marziano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 1658
Iscritto il: 01/06/2018, 10:10
 Oggetto del messaggio: Re: Nuovo documento Majestic 12
MessaggioInviato: 29/12/2019, 10:34 
Bastion ha scritto:
MAJESTIC – NOVITA' 2018/19

Nell’edizione dello scorso dicembre del MUFON Journal è stata pubblicata la prima analisi dettagliata di un documento trapelato della DIA (Defense Intelligence Agency) di 47 pagine, e divulgato il 17 giugno 2017, che offre la sorprendente conclusione che sia autentico. Il documento della DIA fornisce un’ampia panoramica della storia ufficiale del contatto extraterrestre con la Terra e attribuisce l’inizio della moderna era degli UFO alle trasmissioni radio effettuate a Colorado Springs da Nikola Tesla, che spinsero gli extraterrestri a inviare qui dei velivoli interstellari per indagare. Il tutto culminò in alcuni crash UFO, come quello di Roswell (1947) e di Aztec (1948) e all’avvio di formali relazioni diplomatiche con un gruppo di extraterrestri dall’aspetto umano durante l’amministrazione Eisenhower.

I crash e le EBE
L’autore dell’articolo sul MUFON Journal, il Dr. Robert Wood, è il principale autenticatore del mondo per quanto riguarda i controversi documenti Majestic, materiale assai discusso che sembrerebbe contenere informazioni top-secret sulle attività del famigerato Majestic 12, istituito nel settembre 1947 per gestire la questione UFO/ET. Ex ingegnere aerospaziale per la McDonnell Douglas, con alle spalle una carriera di 43 anni, Wood ha iniziato le sue ricerche per l’autenticazione dei documenti Majestic nel 1995 con suo figlio Ryan. Nel suo articolo, intitolato “Forty-seven Pages From the DIA: Why Should We Care?”(Quarantasette pagine dalla DIA: perché ci dovrebbe importare?), Wood fornisce una breve panoramica del documento in esame: «Fondamentalmente, ci sono cinque parti di contenuto intellettuale: (1) obiettivo, storia e organizzazione del MJ-12; (2) dettagli sul recupero del crash di Roswell del 1947; (3) dettagli sul recupero del crash di Aztec del 1948; (4) conversazioni condensate con l’EBE di Aztec; e (5) questioni di sicurezza nazionale o rischio di disordini culturali, insieme a scambi diplomatici e culturali negli anni ‘70 e ‘80 nel visitare alcuni dei mondi delle EBE». Nel documento della DIA, Wood trova una serie di ragioni che ne indicherebbero l’autenticità e il motivo per cui sarebbe un errore limitarsi a liquidarlo, come molti ricercatori UFO hanno fatto fino a oggi. La sua analisi dettagliata della battitura, degli errori di ortografia, delle firme, delle persone citate, ecc., nel documento lo portano a concludere che si tratti di un briefing dettato da un membro del Majestic 12 a due dattilografi, che hanno battuto le 47 pagine, e una copia del documento è stata conservata su microfilm dalla DIA: «Se si riflette sul motivo per cui sono stati fatti così tanti errori in un documento ufficiale su microfilm – scrive Wood -, si pronuncia la parola o la frase sulla sinistra e si guarda quella corretta sulla destra, di solito sembrano la stessa cosa. Questo sarebbe coerente se il documento fosse il risultato della dettatura con due diversi dattilografi. Sarebbe coerente con il fatto che il MJ-12 (in questo caso un membro MJ-1) abbia dettato una volta sola un riassunto base informativo per un nuovo membro, perché a quanto pare non ce n’era uno disponibile da precedenti registrazioni scritte al tempo del presunto briefing ». La copertina del documento della DIA fa riferimento a un “briefing preliminare” creato dall’Office of Counter Intelligence della DIA l’8 gennaio 1989. Il titolo completo del pacchetto informativo è “Assessment of the Situation/Statement of Position on Unidentified Flying Objects” ed è indirizzato all’Ufficio del Presidente. Viene naturale dedurre che il briefing fosse destinato al presidente eletto George Bush, l’allora vicepresidente e vincitore delle elezioni presidenziali del 1988. Tuttavia, analizzando l’unica firma che appare sul documento, Wood conclude che il briefing fosse in realtà destinato a un illustre astrofisico del MIT, il Dr. Philip Morrison: «Questa è l’unica firma sul documento, e la prima cosa da domandarsi dovrebbe essere se si trattasse di un nuovo membro da mettere al corrente oppure se fosse colui che informava. Sembra molto più logico che fosse colui che veniva informato».

Morrison, Sagan e Menzel
Il Dr. Morrison iniziò la sua carriera come fisico nucleare lavorando al Progetto Manhattan e spostando la propria area di competenza in astrofisica, disapprovando la corsa agli armamenti nucleari. Divenne famoso per i suoi libri e documentari di astrofisica e continuò a fare il professore al MIT. Nel 1987, Morrison condusse una miniserie di astrofisica in sei parti per la PBS intitolata “The Ring of Truth”. Esistono significative prove circostanziali che il documento della DIA fosse un briefing dettato dal capo del Majestic-12 al Dr. Morrison. Nel suo articolo per il MUFON, Wood sostiene che Morrison fosse in rapporti amichevoli con Carl Sagan, che alcuni ritengono sostituì il Dr. Donald Howard Menzel come membro del Majestic-12 dopo il pensionamento e/o la morte di quest’ultimo nel dicembre 1976: «Philip Morrison era un professore molto illustre, protégé di Oppenheimer e molto probabilmente a conoscenza di questioni di sicurezza, anche se non ci sono prove. Ci sono prove, tuttavia, che fu molto collegiale con Carl Sagan durante la sua carriera, contribuendo a organizzare un simposio [UFO] a Boston al termine della ricerca in Colorado». Menzel era stato indicato come MJ-10 nel documento sul Briefing Eisenhower. Nel suo libro Top Secret/MAJIC, il famoso ricercatore UFO Stanton Friedman ha fornito prove dettagliate del fatto che il Dr. Menzel fosse effettivamente un membro del Majestic 12, sebbene abbia scritto diversi libri che sfatavano il fenomeno UFO ed è meglio conosciuto per i suoi libri di astronomia come Field Guide to the Stars and Planets (1964). Prima o subito dopo la morte di Menzel, il Majestic 12 stava cercando un astronomo/astrofisico che potesse sostituirlo, che avesse una solida formazione scientifica, fosse ben noto al pubblico e avesse ricevuto la raccomandazione di Menzel. Sagan rispondeva a questi requisiti scientifici, essendo ricercatore presso la Berkeley Universty quando il suo lavoro alle missioni della NASA su Venere e Marte ricevette un ampio riconoscimento scientifico. Il suo lavoro giunse all’attenzione del Dr. Menzel, che fece in modo che Sagan diventasse Assistant Professor all’Università di Harvard (1963-1968). Dopo che gli era stata negata la posizione di ruolo ad Harvard, ironicamente a causa della crescente popolarità che stava riscuotendo il suo approccio generalista alla scienza, Sagan si trasferì alla Cornell University, ma Menzel rimase comunque un suo deciso sostenitore. Sagan divenne una celebrità grazie ai suoi libri e documentari, incluso il suo pluripremiato Cosmos, trasmesso sulla PBS nel 1980, che venne visto da 500 milioni di persone in 60 paesi. Sembrava dunque proprio lui lo scienziato più adatto a sostituire Menzel. Allo stesso modo, nel gennaio 1989, quando il Majestic 12 stava cercando un sostituto a Sagan, a causa del suo imminente ritiro (probabilmente ricopriva quel ruolo almeno dal 1976) o per qualche altra ragione (Sagan morì il 20 dicembre 1996), il Dr Morrison fu una scelta sicura dato il suo pedigree scientifico, la sua notorietà pubblica e i suoi buoni rapporti con Sagan. Questa è una prova circostanziata importante a sostegno dell’autenticità del documento della DIA. Inoltre, il fatto che il documento del 1989 fosse solo un briefing dettato dal capo del Majestic 12 per un nuovo membro che aveva preso il posto di Sagan significa che non erano state impiegate molte risorse per preparare il briefing. La natura ad hoc del documento può spiegare le grosse incongruenze, gli errori di ortografia, il taglia e incolla di diversi documenti, ecc., come hanno sottolineato molti critici. Nel suo articolo, Wood conclude a favore dell’autenticità del documento della DIA: l’identificazione del Dr. Morrison come il destinatario del briefing, anziché il vicepresidente (presidente eletto) Bush, aiuta a corroborare l’autenticità del documento. Il briefing era per Morrison, che doveva prendere il posto di Sagan nel MJ-12 a causa del suo ritiro, dovuto allo scadere di qualche termine, dopo i suoi 13 anni o più di servizio come MJ-10?

Gli alieni in visita
Secondo le informazioni contenute nel documento qui in esame, il famoso scienziato serbo Nikola Tesla inviò pionieristicamente delle radiotrasmissioni nello spazio esterno alla fine dell’800, allertando lontane civiltà extraterrestri dell’esistenza dell’umanità e spingendole a intraprendere un viaggio fino al nostro pianeta. In seguito, nel 1954, il presidente Eisenhower avrebbe avviato delle relazioni diplomatiche con questi visitatori. Il documento è stato fatto pervenire, da un whistleblower rimasto anonimo, a Heather Wade, conduttrice dello storico programma radiofonico Midnight in the Desert, la quale ha rivelato la sua esistenza durante la trasmissione del 14 giugno 2017, dichiarando di conoscere il whistleblower che glielo aveva fornito e di ritenerlo una fonte attendibile, ma che non avrebbe rivelato la sua identità. Ulteriori informazioni sono state fornite anche a Linda Moulton Howe, e ci sono dunque due fonti, entrambe militari in pensione. Di seguito riporto i punti chiave del documento e il loro significato. L’ufficiale del briefing riportato nel documento come MJ-1, in base a precedenti storici, era l’allora direttore della CIA William Webster, che precedentemente era stato direttore dell’FBI, e a quanto pare l’unica persona ad aver mai ricoperto entrambi i ruoli. Nel documento si parla di quattro gruppi di visitatori extraterrestri, elencati in ordine di importanza per il nostro pianeta, specificando se fossero amichevoli o meno: A. Umanoidi simili ai terrestri. Ci sono diverse varianti, più o meno come noi. La maggior parte sono amichevoli e costituiscono la gran parte dei nostri contatti EBE. La maggior parte ha un alto livello di capacità psichiche e tutti usano scienza e ingegneria avanzata. B. Piccoli umanoidi o “Grigi”. I Grigi, così chiamati per la tonalità della pelle di gran parte di loro, sono una specie di droni, non dissimili dalle api o formiche operaie. Sono per lo più sotto il controllo psichico degli umanoidi simili ai terrestri, che li allevano come animali domestici (o una specie di schiavi Presupponendo che i Grigi siano sotto controllo benevolo, sono innocui. C. EBE non umanoidi. Ve ne sono diverse classi e provengono da mondi in cui la morfologia dominante ha seguito un diverso corso evolutivo. Molti sono pericolosi non perché abbiano intenzioni ostili organizzate, ma perché non considerano sacra la vita umana. Finora, il contatto è stato minimo, con solo una manciata di incontri sfortunati. D. Entità trasmorfiche. Di tutte le forme di EBE studiate finora dall’Operazione Majestic, queste sono le più difficili da comprendere o persino da descrivere. Sostanzialmente, non sono “esseri” o “creature”, ed esistono in un’altra dimensione o piano che non fa parte del nostro spazio o tempo. Non usano dispositivi né viaggiano nello spazio. In sostanza, queste entità sono composte da energie mentali pure. È stato detto (da altre EBE) che possono assumere qualsiasi forma fisica canalizzando energia.

L’era dei dischi
Come suggerisce la descrizione, gran parte delle interazioni extraterrestri sono descritte come amichevoli, in particolare quelle che coinvolgono le entità di aspetto umano, che si sono impegnate in una serie di interazioni non ostili con l’umanità sin dall’epoca della trasmissione radio di Nikola Tesla. Il documento continua: «Nel 1899, lo scienziato iugoslavo dell’elettricità Nikola Tesla, più noto per la sua introduzione della corrente alternata alla trasmissione di energia elettrica e un dispositivo da laboratorio che ha preso il suo nome (la bobina di Tesla), intraprese una serie di ricerche che hanno fatto di questo il secolo dei dischi. Tesla sosteneva da tempo che fosse possibile trasmettere direttamente energia elettrica pura a distanza senza perdita di potenza e senza fili. Nel 1899, e con il sostegno del governo e del mondo scientifico privato, Tesla aveva scelto un sito vicino a Colorado Springs, in Colorado, per condurre un esperimento massivo e mai ripetuto… Lo scopo di Tesla era raccogliere il campo magnetico della Terra e usare la Terra come enorme trasmettitore per inviare segnali nello spazio esterno nel tentativo di contattare chiunque ci potesse essere. Tesla non aveva idea che lo specifico tipo di energia che aveva generato stesse viaggiando nello spazio creando grande scompiglio a molti anni luce di distanza». Senza rendersene conto, l’uso del campo magnetico terrestre da parte di Tesla aveva creato una dirompente arma a energia, la prima arma a energia diretta del mondo, ma su scala planetaria! L’effetto è stato analogo allo sviluppo del Warp Drive nella serie Star Trek, e per la prima volta l’umanità veniva individuata nel radar galattico. Il documento descrive cosa è successo: «L’intelligenza extraterrestre (IE) ha tentato di rispondere alle sue trasmissioni in forma di codice binario che usano abitualmente per comunicazioni a lungo raggio (evidentemente queste energie agiscono istantaneamente a distanza e non si limitano alla velocità della luce) per chiedere che cessasse la trasmissione. Ovviamente Tesla non aveva modo di capire il messaggio ricevuto dallo spazio. Fortunatamente, la rabbia dei residenti locali per gli effetti collaterali della sua ricerca lo costrinse a chiudere gli esperimenti di Colorado Springs nello stesso anno in cui li aveva cominciati». Significativamente, il documento riconosce che le comunicazioni erano istantanee e che la velocità della luce non è un limite assoluto, almeno per il tipo di comunicazioni utilizzate dagli alieni. Sempre secondo il documento, sono stati gli esperimenti di Tesla a inaugurare l’era dei dischi volanti dell’epoca moderna: «Dal momento che era chiaro che la nostra gente fosse in procinto di un’esplosione di progresso tecnico, le IE stabilirono un programma a lungo termine di contatto attentamente calcolato e apparentemente casuale con l’obiettivo finale di aumentare la consapevolezza del nostro ruolo nella comunità galattica. Con l’avvento dell’era atomica, questo programma è stato intensificato per includere eventuali contatti diplomatici con molti governi della Terra. Venne scelto lo stesso approccio, in cui si inscenava un apparente contatto “casuale”, per il suo basso impatto psicologico sulla razza umana. Questa era la situazione nel caso degli Stati Uniti d’America (ossia: Roswell e Aztec, file del New Mexico, questo briefing)». Il documento fa riferimento al famoso UFO crash di Roswell e al meccanismo di sicurezza nazionale che era stato sviluppato per investigarlo e mantenere un sistema di segretezza.

Gli alieni caduti ad Aztec
Mentre il crash di Roswell è famoso, il caso successivo descritto nel documento non lo è. C’è stato l’«atterraggio controllato» di un disco volante il 25 marzo 1948 ad Aztec, nel New Mexico, che il documento così descrive: «L’atterraggio controllato si è verificato in un piccolo canyon nel deserto, nel pascolo di un allevatore locale… circa 12,2 miglia a nord-est di Aztec New Mexico. È stato stimato che la nave avesse un diametro di 99,983 piedi. Nella cabina superiore… la squadra ha trovato i corpi di due (2) piccoli umanoidi alti circa quattro piedi allacciati a sedili simili a quelli di una cabina di pilotaggio… Gli extraterrestri erano morti». Secondo il documento, gli extraterrestri erano morti a causa di una perdita di atmosfera in seguito all’impatto. Il rapporto descrive poi la scoperta di tubi criogenici con corpi di aspetto umano nel livello inferiore, quattro dei quali sono stati resuscitati con successo: «Uno sguardo più ravvicinato ai tubi sigillati che sembravano le porte degli asciugabiancheria in una lavanderia a gettoni ha rivelato che erano un complesso sistema di refrigerazione. Due erano vuoti e dodici contenevano i corpi di quelli che sembravano adulti, bambini e neonati, tutti congelati come se fossero conservati come campioni… Alla fine, il team medico è riuscito a rianimare un maschio umanoide simile ai terrestri e tre (3) neonati umanoidi simili a quelli terrestri, tutti di età pari a sei (6) mesi: due maschi e una femmina. Il resto dei bambini e un’altra EBE piccola, con la pelle grigia e la testa grande, sono morti». L’adulto sopravvissuto, secondo il documento, sembrava umano ma era chiaramente un extraterrestre con delle differenze fisiologiche, come due fegati. Il documento descrive l’inizio dei negoziati diplomatici con lui: «Dopo una frettolosa teleconferenza con il presidente Truman, è stato spiegato al visitatore che se le sue intenzioni si fossero dimostrate non ostili e avesse collaborato con uno scambio di informazioni, gli sarebbe stato concesso lo status diplomatico e presto sarebbe stato rimpatriato dalla sua gente una volta fatto l’accordo. Ha prontamente accettato, a condizione che non gli venisse chiesto di rivelare segreti scientifici che potessero alterare il corso naturale del nostro sviluppo culturale».

Par condicio
Quelli che eseguono sono i dettagli degli scambi diplomatici lunghi un anno tra il visitatore extraterrestre e l’amministrazione Truman, prima che fosse restituito al suo popolo: «Complessivamente, l’EBE di Aztec ha vissuto sotto la nostra custodia protettiva nel complesso di Los Alamos per quasi un anno, dalla fine dell’aprile 1948 fino al marzo del 1949. Dopo di che è stato confinato in una safehouse dell’Intelligence dell’Esercito, periodo durante il quale ha incontrato il presidente e altri responsabili governativi e militari di alto livello, prima di essere restituito al suo popolo nell’agosto del 1949. Ha dato agli scienziati e ai militari molte informazioni per lo più non tecniche sulla sua civiltà e le ragioni per cui si trovava sulla nostra Terra; sono state fatte un totale di seicentottantatre (683) pagine di trascrizioni di conversazioni registrate ». Il documento continua spiegando che la tecnologia data alle autorità militari statunitensi era stata data anche all’Unione Sovietica da parte degli extraterrestri: «L’EBE non vide un gran pericolo nel permetterci di tenere i resti della sua navicella a fini di studio, pensando che l’avremmo compresa solo gradualmente. Ha suggerito che il suo popolo avrebbe probabilmente dovuto farne cadere una in condizioni simili nei paraggi dell’Unione Sovietica - solo per mantenere l’equilibrio». Nel 1948, Stati Uniti e Unione Sovietica erano le uniche potenze nucleari al mondo e i leader dei due più potenti blocchi politici, quindi la cosa ha un senso. Ma ancora più sorprendente è quello che hanno detto gli extraterrestri sui bambini alieni: «Al team di scienziati è stato spiegato che i bambini simili a quelli umani erano destinati comunque al nostro mondo, e che potevamo tenerli. Il 21 agosto 1949, l’EBE di Aztec è stata restituita alla sua specie in un luogo di incontro a sudovest della base Aeronautica di Kirtland, e sono stati stipulati accordi per un incontro futuro nello stesso luogo, per avviare relazioni diplomatiche». Nel donare tre bambini extraterrestri di aspetto umano alle autorità statunitensi, l’apparente intento era di far crescere gli alieni nella società umana in modo che in futuro avrebbero aiutato a stabilire relazioni amichevoli tra i nostri due mondi. Presumibilmente, la stessa cosa è accaduta in URSS. Nel 1989, quando è stato redatto il documento, gli alieni dovevano avere più di 40 anni. È possibile, se davvero ci sono stati dei visitatori extraterrestri negli Stati Uniti e in URSS, che abbiano avuto un ruolo nel porre fine alla Guerra Fredda?

Articolo di Michael Salla


Ha un che di ingenuo pensare che la motivazione fosse solo quella di favorire ipotetiche relazioni amichevoli... Magari se la cosa fosse poi stata resa nota... vista la segretezza a me fa pensare che lo scopo fosse piuttosto quello di creare ibridi ( in laboratorio oppure inconsapevoli ). :-)

Quindi siamo alla pistola fumante ? Sembra piuttosto capitale come conferma eppure "stranamente" non si notano reazioni particolari...



_________________
" Se vuoi scoprire i segreti dell' universo pensa in termini di energia, frequenza e vibrazioni. " (Nikola Tesla)
Top
 Profilo  
 

Astronave
Astronave

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 830
Iscritto il: 10/11/2017, 20:03
 Oggetto del messaggio: Re: Nuovo documento Majestic 12
MessaggioInviato: 29/12/2019, 12:43 
Anche qua, stessa cosa di quello che ho scritto nell'altro thread. In queste storie col passare degli anni emergono dettagli sempre nuovi. è la prima volta che leggo una cosa del genere.


Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 20180
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio: Re: Nuovo documento Majestic 12
MessaggioInviato: 29/12/2019, 13:00 
Si perchè magari il nucleo della vicenda avrà pure un fondi di verità, ma a furia di accumulare pistolinate su pistolinate, in cui ogni anno fantomatici ufologi fuffologi scovano nelle loro teste comunicazioni astrali o presunti documenti inviatagli dalle fate dei boschi, la vicenda assume i contorni della favoletta per bambini con scemenze senza senso. Purtroppo questa è l'ufologia speriamo che questa malattia degenerativa non colpisca anche altri filoni di ricerca ben più seri.

Cita:
l’apparente intento era di far crescere gli alieni nella società umana in modo che in futuro avrebbero aiutato a stabilire relazioni amichevoli tra i nostri due mondi.


Le ghirlande di fiori e i campanellini si son ricordati di portarli? Ed in ogni caso un eventuale contatto non dovrebbero certo stabilirlo con noi ma con i nostri fattori. non mi pare che quando si entra in un allevamento altrui si vada a prendere accordi con i bovini ivi presenti, ma si parla col loro allevatore, poi si va al recinto e si preleva ciò che serve.



_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 12 messaggi ] 

Time zone: Europe/Rome


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Oggi è 28/10/2020, 21:52
© 2015 UfoPlanet di Ufoforum.it, © RMcGirr83.org