Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 24 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio

Marziano
Marziano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 1436
Iscritto il: 07/03/2009, 13:06
Località: vigevano
 Oggetto del messaggio: Atlandide & Groelandia
MessaggioInviato: 16/03/2009, 13:08 
Da ragazzino un mio caro zio sosteneva che Atlantide non si era inabissata, ma slittata più a nord, conosciuta come Groelandia. Ma vuoi vedere che conosceva la storia del gesuita Athanasius Kircher, autore nel 1600 di una mappa ricopiata a suo dire da un papiro Egiziano, trafugato dai Romani per poi essere ritrovato dal gesuita.
Si vede ISULA ATLANTIS in mezzo all'oceano con il nord invertito rispetto al sud (gli antichi Egizi consideravano il sud "in cima") l'America a destra l'Africa a sinistra. Isula Atlantis capovolta assomiglia alla Groelandia,spostata all'emisfero nord da un cataclisma. Andate su google earth a 70° 27'32,52"N 40°23'10" O in mezzo all'isola c'è una strana formazione rocciosa di 80 km per 30



_________________
quando tornerà Kachinas prenderò mio figlio e andrò a nord come mi è stato detto
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 8143
Iscritto il: 03/12/2008, 18:42
Località: romagnano sesia
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 16/03/2009, 16:33 
caro rico, vedi:
http://www.ufoforum.it/topic.asp?TOPIC_ID=626
ciao
mauro



_________________
sono lo scuro della città di Jaffa
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 13463
Iscritto il: 05/12/2008, 22:49
Località: Laveno Mombello (Va)
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 16/03/2009, 22:13 
Atlantide in groenlandia? Non credo anche se tutto può essere. Io propendo per l' ipotesi Antartide.

Immagine:
Immagine
12,51 KB



_________________
Nutrirsi di fantasia, ingrassa la mente.

Immagine
Top
 Profilo  
 

U.F.O.
U.F.O.

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 242
Iscritto il: 03/12/2008, 15:57
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 16/03/2009, 22:52 
anche a me piace molto questa ipotesi
...sono convinto che se i ghiacci si dovessero sciogliere scopriremo qualcosa di molto interessante...sempre se sopravviveremo...



_________________
guardando il cielo riesco a distinguere una stella più piccola da quelle più grandi,ma se non ci fosse un cielo nero a fare da sfondo non ci sarebbero affatto stelle
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 13463
Iscritto il: 05/12/2008, 22:49
Località: Laveno Mombello (Va)
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 17/03/2009, 15:16 
Vuoi dire che dobbiamo aspettare cosi tanto? Secondo me, hanno i mezzi per fare una scansione sotto i ghiacci già adesso.



_________________
Nutrirsi di fantasia, ingrassa la mente.

Immagine
Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Avatar utente

Difensore della logicaDifensore della logica

Non connesso


Messaggi: 4526
Iscritto il: 05/12/2008, 22:51
Località: Padova
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 17/03/2009, 23:07 
O forse basterebbe fare dei carotaggi... cosa che già fanno in molte zone polari, no?


Top
 Profilo  
 

U.F.O.
U.F.O.

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 242
Iscritto il: 03/12/2008, 15:57
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 18/03/2009, 11:01 
è difficile condurre una spedizione in antartide con quelle temperature spesso e volentieri molti macchinari vanno in tilt



_________________
guardando il cielo riesco a distinguere una stella più piccola da quelle più grandi,ma se non ci fosse un cielo nero a fare da sfondo non ci sarebbero affatto stelle
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 8143
Iscritto il: 03/12/2008, 18:42
Località: romagnano sesia
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 18/03/2009, 17:58 
Cita:
O forse basterebbe fare dei carotaggi

cari amici,
ma si, li hanno "già"fatti ,"spedizioni ITALIANE [:0]"
http://www.fiat.to/viaggi/antartide/index.htm
trovati fossili e...clima diverso [;)]
ciao
mauro



_________________
sono lo scuro della città di Jaffa
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 13463
Iscritto il: 05/12/2008, 22:49
Località: Laveno Mombello (Va)
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 19/03/2009, 11:43 
Cita:
mauro ha scritto:

Cita:
O forse basterebbe fare dei carotaggi

cari amici,
ma si, li hanno "già"fatti ,"spedizioni ITALIANE [:0]"
http://www.fiat.to/viaggi/antartide/index.htm
trovati fossili e...clima diverso [;)]
ciao
mauro


Eccola là!!, l' abbiamo trovata la mitica. [;)]


Ultima modifica di greenwarrior il 19/03/2009, 11:43, modificato 1 volta in totale.


_________________
Nutrirsi di fantasia, ingrassa la mente.

Immagine
Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Avatar utente

Difensore della logicaDifensore della logica

Non connesso


Messaggi: 4526
Iscritto il: 05/12/2008, 22:51
Località: Padova
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 22/03/2009, 09:32 
Beh, che le zone polari un tempo fossero abitabili non ci piove... la questione è: furono abitate da qualcuno, in quel tempo remoto? E ci furono delle civiltà? La risposta non è ancora stata trovata....
Per chi vuole sognare, consiglio il romanzo "Le Montagne della Follia" di Lovecraft..... a tratti è una lettura ardua, ma "istruttiva" e pone interrogativi che non sono ancora stati sciolti....


Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 10573
Iscritto il: 04/12/2008, 15:57
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 31/03/2009, 20:34 
Vedo che da "Atlantide e Groenlandia" la discussione si è di fatto tramutata in "Atlantide e Antartide" [8D]


Io sono un fedele seguace della prima testimonianza che abbiamo su Atlantide, quella di Platone, il quale colloca senza dubbio il mitico continente perduto "oltre le Colonne d' Ercole" cioè lo Stretto di Gibilterra, e più precisamente nell' Atlantico Settentrionale.

E' questa la versione originale della storia, e ciò vorrà pur dire qualcosa.


Platone dice anche che il continente non si è trasferito, ma inabissato.


Potremmo porre al massimo un punto interrogativo su questo perchè "geologicamente impossibile" a detta dei nostri scienziati..... i quali però non hanno fatto i conti con cataclismi vari e, soprattutto, sono sinceri quanto Pinocchio.


Dovendo proprio prestar orecchio a tutti quelli che hanno collocato Atlantide ovunque meno dove dice Platone, dalle sabbie del deserto africano all' Antartide, dalle Montagne dell' Atlante alla Groenlandia e da Santorini fino alle terre scandinave (e la lista è ben lungi dall' essere completa), quasi tutti con la sospetta tendenza a posizionarla a casa propria, penso che la meno improbabile di tutte sia la collocazione oggetto di questo topic, ovvero la "Terra Verde", questo il significato del curioso nome dato ad una terra coperta in gran parte dai ghiacci.

Sto parlando naturalmente della Groenlandia, non certo dell' Antartide, la quale, al massimo, potrebbe essere stata un altro continente perduto in tempi tanto antichi da essersi smarrito il ricordo pure nel mito.


Ma ripeto, è la meno improbabile di tutte le rivisitazioni della testimonianza originale di Platone, usualmente ignorata e stravolta.

Temo, invece, che, come ci lasciò detto il filosofo allievo di Socrate, Atlantide sia perduta per sempre, inghiottita dalle acque - e dalla faglia sismica nota come Dorsale Medio-Atlantica, che io ho sempre sospettato essere la risultanza della catastrofe o la sua origine.


Piccola nota a margine: gli Aztechi (sì, proprio loro) fanno discendere il loro nome da Aztland, o Atland, la mitica terra d' origine esistente un tempo ad EST dell' America (e quindi nell' Atlantico) ed affondata tra le fiamme dei vulcani in eruzione, da cui, secondo la loro mitologia, sarebbero fuggiti via mare per raggiungere la loro nuova patria americana. (Esiste un bellissimo bassorilievo che rappresenta la scena, ma ora non lo trovo)


Curiosa la complementarietà del mito dell' Atlantide di Platone e la leggenda dell' Atland o Aztland del popolo Azteco..... curiosa, perchè difficilmente il filosofo greco potè concordarsi con un popolo a lui sconosciuto vivente oltreoceano in una terra che non era ancora stata scoperta..... curioso davvero.

A me piacerebbe che quando si parlasse di Atlantide si parlasse anche di queste strane coincidenze - il nome della terra perduta, la sua posizione geografica, la sua sorte - nelle tradizioni di popoli così lontani da essere isolati gli uni dagli altri. E magari un pò meno di baggianate quali l' Atlantide in Serbia.


Saluti dal vostro

Aztlan - di cui avrete intuito l' origine del nickname



_________________
Per quanto possa essere buia la notte sulla Terra, il sole sorgerà quando è l' ora, e c' è sempre la luce delle stelle per illuminarci nel cammino.

Non spaventiamoci per quando le tenebre caleranno, perchè il momento più buio è sempre prima dell' alba.

Noi siamo al tramonto, la notte è ancora tutta davanti, ma alla fine il sole sorgerà anche stavolta. Quello che cambia, è quello che i suoi raggi illumineranno. Facciamo che domani sotto il Sole ci sia un mondo migliore.
_________________________________________________________________________

Rivoluzioni democratiche, governi del cambiamento... Sta già albeggiando!
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 13463
Iscritto il: 05/12/2008, 22:49
Località: Laveno Mombello (Va)
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 31/03/2009, 22:04 
Oltre le colonne d' Ercole sicuramente, ma non mi sembra che Platone abbia mai parlato dell' Atlantico settentrionale. Gli storici e i filosofi dell' epoca usavano spesso descrivere avvenimenti riportati da altri con parabole ben poco chiare e facilmente interpretabili, in questo caso la differenza fra inabbissato e coperto dai ghiacci puo significare la stessa cosa.



_________________
Nutrirsi di fantasia, ingrassa la mente.

Immagine
Top
 Profilo  
 

Grigio
Grigio

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 2712
Iscritto il: 04/12/2008, 11:27
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 31/03/2009, 22:13 
concordo e quoto!!!

e mi viene in mente 1 puntata di Voyager in cui Giacobbo in un posto del Sud America - mi sembra , ma non ricordo quale - trovandosi in una zona collinare mi sembra, fece notare una grossa pietra , davvero gigantesca, che stando a quanto dice la scienza ufficiale dovrebbe risalire a migliaia o milioni di anni addietro ( non mi ricordo, abbiate pietà x le grossolane imprecisioni ). Dovrebbe essere una pietra di origine vulcanica ed ha la particolarità di avere quasi come " scolpita " su un fianco una scalinata inequivocabile, ma "capovolta" come se fosse stata eruttata dalle viscere della Terra e fosse ricaduta " a testa in giù ".
Qualcuno che ha più memoria di me si ricorda la puntata in questione e saprebbe meglio chiarire il contesto?

Ho pensato che questa cosa potesse essere la prova di 1 continente - ipotesi suggerita pure da Giacobbo - o comunque sia una città, finita con 1 cataclisma sotto terra, e poi espulsa a causa di un'eruzione.. fantascienza?


Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 40676
Iscritto il: 22/06/2006, 23:58
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 01/04/2009, 02:40 
Cita:
anunnako ha scritto:
...sono convinto che se i ghiacci si dovessero sciogliere scopriremo qualcosa di molto interessante...


Concordo..... secondo me il vero disclosure partirà proprio da qualcosa che emergerà dai ghiacci. E a quel punto la verità non potrà più essere occultata.....



_________________
"…stanno uscendo allo scoperto ora, amano annunciare cosa stanno per fare, adorano la paura che esso può creare. E’ come la bassa modulazione nel ruggito di una tigre che paralizza la vittima prima del colpo. Inoltre, la paura nei cuori delle masse risuona come un dolce inno per il loro signore". (Capire la propaganda, R. Winfield)

"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

UfoPlanet Informazione Ufologica - Ufoforum Channel Video
thethirdeye@ufoforum.it
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 10573
Iscritto il: 04/12/2008, 15:57
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 01/04/2009, 17:25 
Bentornato Thethirdeye!! [:)]

Non avevi deciso di lasciare il forum?


Cita:
greenwarrior ha scritto:



Oltre le colonne d' Ercole sicuramente, ma non mi sembra che Platone abbia mai parlato dell' Atlantico settentrionale.

Gli storici e i filosofi dell' epoca usavano spesso descrivere avvenimenti riportati da altri con parabole ben poco chiare e facilmente interpretabili, in questo caso la differenza fra inabbissato e coperto dai ghiacci puo significare la stessa cosa.




  • L' Atlantico Settentrionale è quanto c' è oltre le Colonne d' Ercole, essendo esse il nome mitologico dello Stretto di Gibilterra. C' è poco da interpretare
  • Quando affermi che "inabissato e coperto dai ghiacci può essere la stessa cosa" sei sicuro di ciò che dici, o la parola "può" andrebbe riscritta con potrebbe ??


Lo dico perchè ho studiato greco antico per cinque anni, e non ho mai sentito di una parola che potesse assumere entrambi i significati.

Se mi sbaglio, correggimi pure. L' ideale sarebbe disporre di una versione online dei testi platonici, e vedere qual' è il termine usato.


Cita:
Sirius ha scritto:



concordo e quoto!!!

e mi viene in mente 1 puntata di Voyager in cui Giacobbo in un posto del Sud America - mi sembra , ma non ricordo quale - trovandosi in una zona collinare mi sembra, fece notare una grossa pietra , davvero gigantesca, che stando a quanto dice la scienza ufficiale dovrebbe risalire a migliaia o milioni di anni addietro ( non mi ricordo, abbiate pietà x le grossolane imprecisioni ). Dovrebbe essere una pietra di origine vulcanica ed ha la particolarità di avere quasi come " scolpita " su un fianco una scalinata inequivocabile, ma "capovolta" come se fosse stata eruttata dalle viscere della Terra e fosse ricaduta " a testa in giù ".

Qualcuno che ha più memoria di me si ricorda la puntata in questione e saprebbe meglio chiarire il contesto?

Ho pensato che questa cosa potesse essere la prova di 1 continente - ipotesi suggerita pure da Giacobbo - o comunque sia una città, finita con 1 cataclisma sotto terra, e poi espulsa a causa di un'eruzione.. fantascienza?




Insomma un vero e proprio relitto geologico.... perchè no?

Io temo che Atlantide si sia ormai disgregata nella lava del mantello terrestre, ma può essere che qualcosa sia riemerso in tempo.

Resta da vedere come sia finito in Sudamerica.... ma a quel che ho capito non sei sicuro del luogo.

In ogni caso potrebbe trattarsi di un pezzo di Mu, o aver fatto chissà quale fantastico viaggio....... per poi venire completamente ignorato dai nostri scienziatoni. [:(!] [xx(]

Aztlan



_________________
Per quanto possa essere buia la notte sulla Terra, il sole sorgerà quando è l' ora, e c' è sempre la luce delle stelle per illuminarci nel cammino.

Non spaventiamoci per quando le tenebre caleranno, perchè il momento più buio è sempre prima dell' alba.

Noi siamo al tramonto, la notte è ancora tutta davanti, ma alla fine il sole sorgerà anche stavolta. Quello che cambia, è quello che i suoi raggi illumineranno. Facciamo che domani sotto il Sole ci sia un mondo migliore.
_________________________________________________________________________

Rivoluzioni democratiche, governi del cambiamento... Sta già albeggiando!
Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 24 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Oggi è 21/09/2019, 02:53
© 2015 UfoPlanet di Ufoforum.it, © RMcGirr83.org