Time zone: Europe/Rome




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 3065 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 150, 151, 152, 153, 154, 155, 156 ... 205  Prossimo
Autore Messaggio

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 8060
Iscritto il: 24/01/2011, 14:04
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 18/10/2011, 22:16 
Cita:
Ufologo 555 ha scritto:


GLI EXTRATERRESTRI TORNERANNO"

Un bellissimo film documentario del 1970, basato sugli studi e ricerche di Erich Von Daniken.

Guarda su youtube.com


(Un ringraziamento al mio amico, ex utente, "Hynenkniano")


Bello. Peccato che a 01:29:15 si interrompe l'audio (almeno a me).

PS:

Se ti capita saluta Hynekeniano da parte mia. Grazie.



_________________
"Se riesci a mantenere la calma quando tutti intorno a te hanno perso la testa, forse non hai afferrato bene la situazione" - Jean Kerr

"People willing to trade their freedom for temporary security deserve neither and will lose both" - Benjamin Franklin
"Chi e' disposto a dar via le proprie liberta' fondamentali per comprarsi briciole di temporanea sicurezza non otterra' né la liberta' ne' la sicurezza ma le perdera' entrambe" - Benjamin Franklin

"Soltanto chi non ha approfondito nulla può avere delle convinzioni" - Emil Cioran

"Quanto piu' una persona e' intelligente, tanto meno diffida dell'assurdo" - Joseph Conrad

"Guardati dalla maggioranza. Se tante persone seguono qualcosa, potrebbe essere una prova sufficiente che è una cosa sbagliata. La verità accade agli individui, non alle masse." – Osho

Immagine
Top
 Profilo  
 

Astronave
Astronave

Avatar utente

Persona MOLTO raccomandabilePersona MOLTO raccomandabile

Non connesso


Messaggi: 774
Iscritto il: 02/09/2009, 09:36
Località: Milano
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 19/10/2011, 17:58 
Ufologo, piuttosto che ne pensi della fine del mondo?? [;)] [;)]

http://www.ufoforum.it/topic.asp?TOPIC_ ... n+solo+ufo



_________________
-.-. .. .- ---
... --- -. ---
..-. .- -... .. ---
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 43801
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
Località: BRESCIA (ma ROMANO)
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 19/10/2011, 19:31 
Cita:
Mero ha scritto:

Ufologo, piuttosto che ne pensi della fine del mondo?? [;)] [;)]

http://www.ufoforum.it/topic.asp?TOPIC_ ... n+solo+ufo





Guarda Mero, in certe cose non ci perdo nemmeno tempo, scusa ...
(Essendo cattolico ho ben altri avvisi per tali cose; non capisco perché la gente corra dietro a queste ed altre stupidaggini che vengono poi puntualmente disattese; secondo me, naturlamente)



_________________
Immagine (Ex Maresciallo - Operatore Radar Difesa Aerea)
U.F.O. : un Mistero irrisolvibile (per l'uomo comune ...) viewtopic.php?p=363955#p363955 Un Topic unico e completo.
Una CONSTATAZIONE di fatti e Cose che sembrano avvenire nei nostri cieli; IRRIPRODUCIBILI, per ora, dalla nostra attuale civiltà.
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 43801
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
Località: BRESCIA (ma ROMANO)
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 23/10/2011, 18:04 
ARGENTINA: FORMAZIONI APPAIONO NEL GRANO DOPO AVVISTAMENTO DI UN UFO MULTICOLORE


Immagine

Diversi abitanti di Chicoana, una città argentina della provincia di Salta, una zona molto "calda" in fatto di avvistamenti UFO, affermano di aver avvistato un UFO dalla forma circolare sorvolare a bassa quota un grande campo di grano nel quale successivamente sono state poi trovate impresse delle figure geometriche.

L'oggetto "era molto strano e cambiava colore continuamente" hanno detto.

"E' stato un oggetto molto strano. Cambiava colore ogni volta. Dal rosso al giallo al verde e poi l'abbiamo perso dopo alcuni secondi tra le colline. Dopo un po' è riapparso, ma in un'altra zona del campo, e ad una quota più bassa", ha detto Jose Morales uno dei testimoni, che ha assistito al fenomeno nel cielo, giovedi scorso 20 Ottobre, mentre si trovava sulla Route 33.

L'uomo, ha raccontato a El Tribuno che "l'UFO era rotondo ma non eccessivamente grande, e l'hanno visto molte persone. Poi dopo essere ritornato diverse volte, è scomparso a sud di Chicoana".

Altri testimoni come Olga Chocobar e suo nipote hanno visto l'oggetto non solo la notte di giovedì ma anche in quella di mercoledì scorso, dal loro quartiere La Rotonda, e riportano:

"Una luce brillante si è spostata da un lato all'altro, fluttuando con rapidità a bassa quota e sempre nella medesima zona. Per due giorni di seguito. Cambiava colore, poi è si è spanto ed è apparso dall'altra parte del campo".

Dopo questi avvistamenti, nel fine settimana sono state scoperte delle formazioni circolari - di 5-6 metri di diametro - nei campi di grano di Chicoana, a 35 Km da Salta. E inoltre, diverse persone hanno detto di aver percepito una "strana energia" quando si sono recate al loro interno. Anche tre anni fa in altre zone rurali di Salta accaddero fatti simili a questo.

foto sotto: I cerchi nel grano apparsi in un campo di Chicoana



Immagine

Immagine


Alcuni testimoni hanno girato video e scattato fotografie all'UFO - una delle quali la vediamo in alto in apertura all'articolo.


http://noiegliextraterrestri.blogspot.com/
fonte

Pubblicato da Annalisa



_________________
Immagine (Ex Maresciallo - Operatore Radar Difesa Aerea)
U.F.O. : un Mistero irrisolvibile (per l'uomo comune ...) viewtopic.php?p=363955#p363955 Un Topic unico e completo.
Una CONSTATAZIONE di fatti e Cose che sembrano avvenire nei nostri cieli; IRRIPRODUCIBILI, per ora, dalla nostra attuale civiltà.
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 43801
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
Località: BRESCIA (ma ROMANO)
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 23/10/2011, 19:36 
I CERCHI NERL GRANO E LA FORMA DELL'UNIVERSO LOCALE

di Jonah Ohayv (4/2004) (korncirkler.dk)


Immagine

1.Introduzione

Nel 1997 e 1999, almeno 9 formazioni si collegavano strettamente alla nuova forma scoperta dell'Universo. Se questo servisse per portare la nostra attenzione a questa notizia poco pubblicizzata o sia dovuto al fatto che queste forme geometriche (ottaedro e tetraedro) si trovano in molti ambienti e livelli della natura o per altre ragioni, non saprei dire con certezza.

2. Superclusters di galassie nell'ottaedro di Battaner



Immagine

origami di un ottaedro di E.K.Herrstrom
foto dal libro di Kasahara e Takahama


Grazie al telescopio orbitante Hubble e ad altri nuovi telescopi esterni all'atmosfera terrestre che hanno scattato immagini più dettagliate e chiare di quelle da terra, è stato possibile dal 2000, creare nuove mappe del cielo, con galassie, gruppi di galassie e super-clusters di galassie. Tramite le onde radio, i raggi-x e altre misurazioni, sono state localizzate molte galassie non visibili.
Questi dati sono stati combinati ed è risultato che i super-clusters conosciuti si raccolgono lungo linee e punti di intersezione che formano almeno 4 ottaedri locali, che sono uniti per i vertici in una speccie di schema cristallino. Tra questi ottaedri e al loro interno, ci sono vuoti relativi di campi magnetici e galassie e dovrebbero contenere molta materia oscura. Questa è la più grande struttura nell'Universo direttamente osservata.
Questo suggerisce che l'energia, influenzata ed organizata dai campi magnetici nel lontano passato della storia dell'universo, come anche predetto dalla teoria delle superstringhe, si è distribuita lungo filamenti e combinata in luminosi gruppi di oggetti astronomici, come l'acqua che cade su una ragnatela. La materia oscura è collassata e sotto pressione è divenuta luminosa.
Oltre a questo, le mappe dello sfondo di radiazione cosmica (CMB), sembrano mostrare una forma sferica che contiene superclusters di galassie in un disco piatto, come una galassia gigante.

Le prossime illustrazioni in questa sezione, vengono dagli articoli sulla forma dell'Universo




Immagine


Vediamo due vicini ottaedri, visti dalla posizione del nostro sole vicina al loro punto di contatto. I super-clusters, che possono contenere miliardi di galassie, si trovano lungo i bordi e agli angoli delle forme e i vuoti relativi si trovano nelle forme. Dato che una estremità dell'area Piscis-Cetus punta all'esterno, potrebbe essere spinta da una forma in scala ancora superiore.
Giudicando dalla sua insignificante posizione nella nostra galassia, la Via Lattea, il nostro sole difficilmente può essere un principale centro nell'Universo, quindi dalla mappa mi chiedo se si vedrebbero ottaedri da entrambi i lati, da qualsiasi posizione nello spazio.


Immagine


Ecco una mappa piatta dei quattro ottaedri (con una parte di altri due) che possiamo davvero osservare nei cieli, perchè si trovano nell'area di spazio più vicina a noi.

Immagine

Vediamo la stessa area in ottaedri tridimensionali. "A" e "B" sono queste forme vicine a noi, mentre "C" e "D" sono più lontane e quindi meno osservabili e misurabili.


Immagine

Immagine

Ogni ottaedro può contenere altri ottaedri, come in un frattale. Le rappresentazioni di sopra mostrano la possibilità più semplice: 7 sub-ottaedri della dimensione di 1/3 di quello più grande. La forma più semplice seguente, sarebbero 25 sub-ottaedri della dimensione di 1/5 di quello più grande.
Secondo la teoria principale al momento, le forme osservate possono avere solo una scala inferiore e diretta o iterazione, prima che le forze storiche di radiazione neghino il magnetismo necessario, strappando i filamenti. Comunque potrebbero essere innumerevoli le iterazioni nello spazio, ottaedri in ottaedri più grandi, ecc..


Immagine

Secondo la teoria "cartone delle uova", possono esistere anche innumerevoli ottaedri adiacenti.

3. Esempi 3-D a livello del sistema solare


Immagine

Illustrazione di David Wilcock



Anche il nostro sole possiede un sistema magnetico ottaedrico: polo nord, polo sud e 4 poli lungo l'equatore. In questi punti il sole emetti flussi di particelle cariche.

Immagine

Illustrazione di Richard Hoagland

Immagine


Se mettiamo un tetraedro a stella in un pianeta sferico, i punti di intersezione o "punti di stress" a 19.47° di latitudine, si mostreranno dove troviamo forti rilasci di energia e interazione tra l'interno e l'atmosfera del pianeta. Evidentemente, le continue vibrazioni planetarie creano pressione inferiore e le pressioni superiori sfuggono. Come esempi abbiamo la Grande Macchia Rossa di Giove, il Grande Punto Oscuro di Nettuno, l'area vulcanica delle Hawaii sulla Terra, le più grandi "macchie solari" nel sole.


Immagine

Illustrazione adattata da Windelius and Tucker


Il sole stesso (vicino alla freccia direzionale) si muove a spirale lungo il suo braccio galattico della Via Lattea. Le quattro orbite a spirale attorno al sole, sono quelle dei suoi 4 pianeti più vicini: Mercurio, Venere, Terra e Marte.

Immagine

Illustrazioni da "A little book of Coincidence" di John Martineau


Queste sono le proporzioni della distanza orbitale media di Mercurio dal Sole, a Venere. Nel disegno sotto, l'orbita di Mercurio toccherà i tre centri dei cerchi adiacenti e Venere sarà sulle tangenti di quei cerchi.

4. Solidi Platonici


Immagine

Illustrazione di Jay Goldner


Tutti i solidi Platonici entrano perfettamente nella sfera e molti di essi possono entrare precisamente in versioni più grandi di altri.


Immagine

Immagine

Illustrazioni da "A little book of Coincidences" di John Martineau


Keplero ha ipotizzato che le distanze orbitali dei 6 pianeti più vicini al Sole, potevano contenere le forme dei cinque solidi Platonici. Le variazioni orbitali ellittiche dei pianeti sarebbero contenute nei gusci sferici che li separano.

Immagine

Illustrazione da un articolo su Enchanted Learning

Immagine

Illustrazioni di Bert Janssen


Immagine

Illustrazioni di Eric W.Weisstein


Un ottaedro è un solido simmetrico con 8 triangoli equilateri come superficie, una specie di piramide con 4 facce, sopra un'altra piramide a quattro facce invertita.


Tetraedro

Immagine

origami di un tetraedro
di E.K.Herrstrom
foto dal libro di Kasahara and Takahama

Immagine

Illustrazione da un articolo di Enchanted Learning

Immagine


Un tetraedro è un solido simmetrico con 4 triangoli equilateri in superficie, come una piramide con 3 facce e una base. Si tratta della forma simmetrica tridimensionale più semplice fatta con linee rette, come lo è il triangolo in due dimensioni.
I diagrammi di sopra mostrano tre viste di un tetraedro, il primo, con la linea tratteggiata, è da una prospettiva laterale, il secondo dipende da come scegliete il punto centrale. La terza vista è attraverso due lati trasparenti, notate che può essere un ottaedro visto da sopra!


Immagine

Il tetraedro è l'unico poligono regolare (forma 3-D con lati e angoli uguali) che si ripete direttamente su piani più piccoli. Connettendo i punti mediano dei suoi lati, troviamo tetraedri più piccoli...

Immagine

Illustrazioni di Eric W.Weisstein

Visto da un lato, il tetraedro sembra un triangolo equilatero, che implica quattro triangoli equilateri più piccoli.

Immagine


Un triangolo equilatero dentro un cerchio o un tetraedro dentro una sfera, visto da sopra

Immagine

Illustrazioni di Jens Rowold


Lo stesso tetraedro dentro la stessa sfera, ma visto di lato, ci mostra questo triangolo dentro il cerchio. I suoi angoli superiori sono i 19.5° sull'"equatore" descritti in precedenza. I rapporti in queste illustrazioni si trovano spesso nei cropcircles che contengono triangoli.

Immagine

vista frontale

Immagine

vista posteriore

Illustrazioni di Bert Janssen


Due tetraedri possono sovrapporsi e formare un "tetraedro a stella", che in due dimensioni è la "Stella di Davide" o "Sigillo di Salomone" (padre di Davide), conosciuta per i suoi significati esoterici. Lo possiamo vedere fermo o in movimento, oppure con un tetraedro che ruota inversamente rispetto all'altro, o in modo perpendicolare, dove il verde gira orizzontalmente e il rosso verticalmente.
Come capisco dal riferimento di Jens Rowald al lavoro di Richard Hoagland e Stan Tenet, sulla fisica tetraedrica, il percorso di energia dal centro di una sfera rotante alla sua superficie, prenderà una forma a spirale creando un tetraedro che tocca tale superfcie. Il tetraedro perpendicolare creerà l'energia a spirale e le linee elettromagnetiche dove punti di energia si raccolgono in materia. I tetraedri rotanti di dimensione differente si intrecceranno.
L'energia da piani rotanti e più forti, si muoverà verso l'interno attraverso la nostra atmosfera (creando la forma di una piramide rotante invertita), finchè non si concentra in un punto e quindi torna ad uscire (come una piramide controrotante) verso e attraverso la terra. Per questo le piramidi Egizie potrebbero rappresentare la concentrazione di energia tra la Terra e lo Spazio.
Allo stesso modo della struttura di distribuzione delle foglie o dei rami di un albero rispetto al suo sistema di radici, che connette l'atmosfera con la profondità della terra. L'energia fresca entra nel sistema vivente planetario e quella saturata ne esce. Anche l'acqua si muove tra spirali più grandi e più piccole.

5. Il frattale tetraedrico di Chilbolton


Immagine


Foto di Busty Taylor
Chilbolton, 16 giugno 1999



Immagine

Illustrazione di Ken Bakeman

Immagine

Questa formazione o disposizione di componenti è stata usata nella tecnologia dei telefoni cellulari.


Immagine

Illustrazione di Nick Kollerstrom
frattale Sierpinski


Estendendo il frattale, abbiamo questo triangolo composto da triangoli più piccoli o visto da sopra, una piramide fatta di livelli progressivi di piramidi più piccole.

Immagine

Illustrazioni di Bert Janssen


Come vedremo presto, i triangoli rossi rappresentano anche una visione laterale di ottaedri 3d più piccoli incorporati in un tetraedro.
Come altrimenti si relazionano direttamente ottaedri e tetraedri? Se mettete due ottaedri a fianco con un lato in comune, lo spazio tra loro sarà occupato da un tetraedro. Quindi, se prendete un grosso ottaedro e lo riempite con ottaedri più piccoli con i bordi che si toccano, tutti gli spazi tra loro saranno riempiti da tetraedri.

6. Ottaedro 3-D di Overton

Immagine

Foto di Steve Alexander
West Overton, 24 giugno 1999

Immagine

Immagine

Illustrazioni di Michael Glickman e Patricia Murray


La difficoltà nel mostrare solidi girevoli nelle formazioni dei cropcircles, sta nel rappresentare 4 o più dimensioni in 2 dimensioni. Mettendo da parte gli esagoni più piccoli e trattando i più grandi come punti su linee, otteniamo un ottaedro 3D. Notate che la vista 2D di un ottaedro a sinistra ci da un quadrato e a destra un esagono.


Immagine


Aggiungendo un tetraedro più piccolo ad ogni lato dell'ottaedro, abbiamo un tetraedro a stella.

Immagine

Illustrazione di Jay Goldner


Ora vediamo come il cropcircle in basso a sinistra, quando piegato nell'ottaedro, incorpora gli esagoni più grandi e piccoli, rinforzando gli schemi lungo i suoi bordi e vertici.
Vedete come un ottaedro rientra nell'area di intersezione di un tetraedro a stella. Forse in una certa scala, l'enorme ottaedro universale si rivelerà dentro un tale tetraedro a stella o altro solido Platonico?

7. Frattali di Windmill Hill e West Kennett

Immagine

Foto di Steve Alexander
Windmill Hill, 16 luglio 1999

Immagine

Prima, in luglio, i due schemi bidimensionali, fatti di piante erette e altre sdraiate.

Immagine

West Kennett, 4 agosto 1999


Quindi questa formazione in agosto, ora fatta con piante sdraiate su uno sfondo eretto, abbassando intelligentemente le piante in due direzioni avremo questo risultato da ogni punto di vista aereo. Le ombre evidenziano questo schema tridimensionale: la metà superiore di un ottaedro, con le sue iterazioni frattali inferiori e i cerchi esterni che possono implicare "e così di seguito".
Notate che le diagonali non sono fatte di semplici linee rette, ma di una serie di "scalini" alternati.


Immagine


Immagine


Ecco i contorni del cropcircle


Immagine


Questo è un modo per illustrare la relativa dimensione ed altezza delle piramidi. Nello schema del cropcircle, chiaramente, le piramidi si sovrappongono.


Immagine


Ecco la disposizione del frattale, contiene complessi di piramidi, semplificati ed evidenziati con l'ombreggiatura.

Immagine

Illustrazioni di Jan-Willem Bobbink


Questa sarebbe una sezione orizzontale del precedente disegno, da lato a lato, ignorando la dimensione fronte e retro. Abbiamo una forma simile a quella precedente di Sierpinski.

8. Tetraedro di Winterbourne Basset


Immagine

Winterbourne Bassett, 1 giugno 1997

Immagine
Illustrazioni di Martin Keitel


Specificando la direzione del grano, Martin evidenzia altri livelli di forma triangolare impliciti.

Immagine
4,44 KB

Immagine

Immagine

Illustrazioni di Bert Janssen


Questo mostra il lavoro dell'astronomo Gerald Hawkins sui cropcircles:

La proporzione tra il diametro del cerchio qua mancante, che tocca gli angoli del triangolo equilatero, rispetto al diametro dei cerchi più piccoli, è 4:3. Inoltre, una tangente ad ognuno dei due cerchi più piccoli, toccherà anche il terzo cerchio.


Immagine

Foto di ilyes


Questo è un esempio del teorema numero due di Hawkins, in questo schema, spesso implicito nei simboli dei cropcircles, l'area dei cerchi circoscritti e inscritti è 4:1.


Immagine

Foto originale di Lucy Pringle
Elaborazione di Freddy Silva


Hawkins sottolinea che col teorema due, il cerchio circoscritto (esterno) è 4 volte più grande del cerchio interno qui mancante, che tocca i lati del triangolo più grande. Inoltre questa proporzione si ripete per un triangolo attorno al più grande dei cerchi interni. Questo ci da un rapporto tra l'area del cerchio più grande e quella del cerchio interno più grande, di 8:1, che corrisponde alla nota musicale "DO".

9. Estensioni 3-D

Immagine


Immagine

Illustrazioni di Paul Vigay


Le figure di Paul non erano tratte dal cropcircle di Winterbourne Basset. Completando e gonfiando le sfere di questo cropcircle e ingrossando le loro linee di connessione, allargando poi l'intera figura, abbiamo la variazione 3D numero uno.


Immagine


Qui Martin Keitel completa i cerchi di dimensione media e aggiunge un cerchio logico che unisce i loro centri. La versione di destra risponde al disegno reale del cropcircle.


Immagine

Illustrazioni di Martin Keitel


"Gonfiando" tutto abbiamo la variazione 3D numero due.

Un modo in cui si può muovere: la sfera centrale ruota in senso anti-orario rapidamente, il tetraedro gira meno rapidamente in senso orario, le sfere agli angoli ruotano perpendicolarmente in senso anti-orario a velocità media, la sfera nel centro ruota perpendicolarmente ma in senso orario a velocità inferiore, la sfera esterna ruota verso nord-ovest lentamente.


[img]http://www.ufoforum.it/public/data/Ufologo 555/20111023192952_img58.jpg[/img

Ilustrazioni di Bert Janssen


Aggiungendo la sfera nel mezzo e un tetraedro logico che punta dall'altra parte dietro al primo abbiamo la variazione 3D numero tre.

10. Formazione Sierpinski di Hackpen Hill

Immagine

Hackpen Hill, 18 agosto 1997

Immagine

Illustrazione di John Sayer


Questo crop-circle mostra altro tipo di formazione Sierpinski che si espande all'esterno, invece che verso l'interno

11. Frattali Koch di Silbury e Milk Hill

Immagine

Silbury Hill, 23 luglio 1997


Ora, una estensione della formazione di Hackpen Hill nel frattale a stella di Koch

Immagine

Milk Hill, 8 Agosto 1997


Quindi un mese dopo...lo stesso frattale di Koch con questa forma interna a "fiocco di neve", perchè anche se a prima vista la forma interna sembra così diversa dal frattale a stella esterno, il fiocco di neve è creato dagli stessi elementi della stella esterna.
Tutte le rientranze sono fatte di mezze stelle o punti-stella che si rivolgono all'interno, invece che nella stella esterna. Le proiezioni a "singolo-dito" che puntano all'esterno, sono miniature delle proiezioni della stella esterna che puntano verso l'interno. I cerchi dentro il fiocco di neve sono fuori dalla stella.


Immagine


Tre iterazioni del frattale di Koch. Il cropcircle contiene il secondo esempio, ma il secondo è suggerito dai cerchi circostanti in due grandezze.


Immagine

Immagine

Illustrazioni di Nick Kollerstrom


Vediamo altre ingegnose correlazioni tra le forme interne ed esterne.

12. Il mistero della forma piramidale di Silbury

Immagine
16,83 KB

Foto di Busty Taylor
Silbury Hill, 23 luglio 1999


Immagine

Grazie alla sua disposizione meravigliosa, da qualsiasi angolo venga fotografata, l'ombreggiatura darà un effetto 3d affascinante.

Immagine

Questa foto di Lucy Pringle è una delle più belle che conosco.
Ancora, la struttura organica viene accentuata dalle "diagonali" fatte come "scalini irregolari" invece che rettilinee. Vedete come è stato posizionato il grano "attorno agli angoli", come un tappeto sulla scala che fluisce nel piano più largo, che a sua volta porta nelle scale seguenti mentre la formazione ruota.



Tradotto da Richard per Altrogiornale.org
Fonte:
Vedi: Scale Unification – A Universal Scaling Law For Organized Matter (PDF), by Nassim Haramein, Michael Hyson, and E.A. Rauscher

http://www.altrogiornale.org/news.php?extend.7300


Ultima modifica di Ufologo 555 il 23/10/2011, 19:56, modificato 1 volta in totale.


_________________
Immagine (Ex Maresciallo - Operatore Radar Difesa Aerea)
U.F.O. : un Mistero irrisolvibile (per l'uomo comune ...) viewtopic.php?p=363955#p363955 Un Topic unico e completo.
Una CONSTATAZIONE di fatti e Cose che sembrano avvenire nei nostri cieli; IRRIPRODUCIBILI, per ora, dalla nostra attuale civiltà.
Top
 Profilo  
 

Marziano
Marziano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 1387
Iscritto il: 14/11/2009, 12:59
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 23/10/2011, 20:53 
Cita:
Ufologo 555 ha scritto:

I CERCHI NERL GRANO E LA FORMA DELL'UNIVERSO LOCALE


http://www.altrogiornale.org/news.php?extend.7300


Bel messaggio.
Forse è un po' fuori tema, ma mi aggancio solo per aggiungere una cosa; i cinque solidi platonici sono ricchi di regolarità non solo in geometria, ma anche nell'aritmetica dei numeri interi; infatti i numeri figurati corrispettivi sono ricchi di interessantissime proprietà.



_________________
si sedes non is
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 43801
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
Località: BRESCIA (ma ROMANO)
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 23/10/2011, 20:54 
No, perché è fuori tema? Grazie.



_________________
Immagine (Ex Maresciallo - Operatore Radar Difesa Aerea)
U.F.O. : un Mistero irrisolvibile (per l'uomo comune ...) viewtopic.php?p=363955#p363955 Un Topic unico e completo.
Una CONSTATAZIONE di fatti e Cose che sembrano avvenire nei nostri cieli; IRRIPRODUCIBILI, per ora, dalla nostra attuale civiltà.
Top
 Profilo  
 

Marziano
Marziano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 1387
Iscritto il: 14/11/2009, 12:59
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 23/10/2011, 21:02 
Cita:
Ufologo 555 ha scritto:

No, perché è fuori tema? Grazie.


Parlare di numeri figurati significa parlare di aritmetica, ci si allontanerebbe troppo dal tema strettamente ufologico, io credo.
D'altro canto è vero che se i numeri sono un linguaggio universale, se le figure sono qualcosa che tutti possono capire, allora i numeri figurati, che combinano le due cose, sono un linguaggio decisamente universale molto adatto per una comunicazione tra esseri intelligenti.


Ultima modifica di quisquis il 23/10/2011, 21:31, modificato 1 volta in totale.


_________________
si sedes non is
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 43801
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
Località: BRESCIA (ma ROMANO)
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 24/10/2011, 10:43 
Per questo avevo detto che non eri affatto fuori tema! [:D]



_________________
Immagine (Ex Maresciallo - Operatore Radar Difesa Aerea)
U.F.O. : un Mistero irrisolvibile (per l'uomo comune ...) viewtopic.php?p=363955#p363955 Un Topic unico e completo.
Una CONSTATAZIONE di fatti e Cose che sembrano avvenire nei nostri cieli; IRRIPRODUCIBILI, per ora, dalla nostra attuale civiltà.
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 43801
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
Località: BRESCIA (ma ROMANO)
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 24/10/2011, 19:12 
Richard Dolan, ricercatore: "Ci sono stati incontri continui con gli Alieni a partire dal 1947".

(di Gordon Francis Ferri)



Immagine




«Ci sono stati incontri continui con gli Alieni a partire dal 1947. Sono probabilmente civiltà molto diverse dalla nostra. Hanno l'abilità di entrare ed uscire da questa realtà in qualche modo, di cambiare dimensione. La Nasa, la Cia e le forze governative tentano di insabbiare la verità e controllano non solo i media, ma anche la comunità scientifica ed accademica».

È l'allarme lanciato da Richard Dolan, uno dei più noti ricercatori sul fenomeno Ufo, autore anche di una storia in due volumi sui contatti che sarebbero già avvenuti tra l'umanità e gli extraterrestri. Dolan è intervenuto alla conferenza «Ufos and the evolution of consciousness», ieri a New York alla Community Church di Manhattan.

Il ricercatore ha studiato per oltre 20 anni l'argomento della possibile vita extraterrestre e ha pubblicato diversi libri, basati anche su documenti governativi blindati, in cui spiega come il governo americano e i servizi segreti nascondono la verità sul fenomeno.

«Non so chi siano, ma credo di aver comunicato con alcuni di questi esseri. Ho l'obbligo morale di essere cauto, quindi non do nulla per certo o per scontato. Ma la nostra società cambierà completamente appena sarà rivelata la verità. È solo questione di tempo, ma ormai le testimonianze venute fuori sono troppe. È sicuro che il governo continuerà a fare di tutto per impedirci di sapere; sarà una dura lotta, forse ci vorranno molti anni».

fonte Lapresse
http://mysterium.blogosfere.it/



_________________
Immagine (Ex Maresciallo - Operatore Radar Difesa Aerea)
U.F.O. : un Mistero irrisolvibile (per l'uomo comune ...) viewtopic.php?p=363955#p363955 Un Topic unico e completo.
Una CONSTATAZIONE di fatti e Cose che sembrano avvenire nei nostri cieli; IRRIPRODUCIBILI, per ora, dalla nostra attuale civiltà.
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 43801
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
Località: BRESCIA (ma ROMANO)
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 26/10/2011, 11:28 
EDGAR MITCHELL: GLI ALIENI SONO TRA NOI E CI SONO LE PROVE.


Immagine



E’ da parecchio tempo ormai che Edgar Mitchell, il sesto uomo a camminare sul suolo lunare, afferma la reale presenza aliena sul nostro pianeta. Lo ha ribadito anche in questi giorni, intervenendo ad una conferenza tenutasi a New York presso la Community Church di Manhattan.
In un eloquente video messaggio inviato alla platea presente alla conferenza, egli ha affermato l’inizio di una nuova era per l’esplorazione spaziale ed una visione del tutto nuova che ci permetterà di vedere le cose in maniera completamente diversa. Attraverso nuove tecnologie, messe a disposizione negli ultimi anni, abbiamo avuto la possibilità di fotografare nuove galassie e nuovi pianeti che hanno reso l’idea di come l’universo sia molto più grande di quel che pensavamo finora. Sono inoltre sempre più numerose ed avvalorate le prove che la nostra Terra sia stata e continui ad essere visitata da numerose razze aliene, e ciò da centinaia di anni. Sarebbe quindi giunto il momento di aprire i nostri orizzonti e di comprendere appieno questo fenomeno, capire che siamo parte integrante di una comunità sparsa in tutto l’universo.
Con queste parole Mitchell ha dichiarato che già molti anni fa raccogliemmo prove concrete che confermavano l’esistenza di altre forme di vita oltre la nostra, prove però occultate dai governi alla gran parte della popolazione mondiale, per troppo tempo.
Ma oggi, essendo più maturi e consapevoli, abbiamo cominciato finalmente a porci le domande giuste, a guardare oltre i nostri confini: per questo motivo abbiamo il dovere di essere pronti ad accettare che l’universo funziona diversamente da come lo avevamo finora interpretato.

http://danilo1966.splinder.com/#



_________________
Immagine (Ex Maresciallo - Operatore Radar Difesa Aerea)
U.F.O. : un Mistero irrisolvibile (per l'uomo comune ...) viewtopic.php?p=363955#p363955 Un Topic unico e completo.
Una CONSTATAZIONE di fatti e Cose che sembrano avvenire nei nostri cieli; IRRIPRODUCIBILI, per ora, dalla nostra attuale civiltà.
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 43801
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
Località: BRESCIA (ma ROMANO)
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 03/11/2011, 17:32 
Stralcio di documenti di avvistamento UFO datati 1979; non era ancora stato fatto il "Rapporto sugli UFO" dell'A.M. (da me postato su questo topic); era ancora quello vecchio, in dotazione anche ai CC.

Un ringraziamento al Centro Ufologico di Taranto.



Immagine


Stralcio di un documento declassificato nel quale si evince che dal 1979 l’allora governo italiano presieduto dall on. Andreotti incaricò il 2° reparto dello Stato dell’ Aeronautica Militare Italiana a seguire il fenomeno UFO in Italia, dato il notevole incremento di avvistamenti non solo fatti da comuni cittadini, ma e sopratutto da piloti civili e militari.


Immagine




In questo documento sono elencati gli organi a cui indirizzare eventuali segnalazioni di avvistamenti UFO nonché i dati essenziali che in tali occasioni devono essere riportati che occasionalmente devono essere riportati.


Immagine




Scheda di segnalazione di un UFO avvistato sulla base militare di Elmas (Cagliari) in Sardegna recante le caratteristiche dell’oggetto in questione e di quelle ambientali, nonché gli indirizzi a cui tale scheda è stata indirizzata


Immagine


Immagine

Immagine

Immagine


Immagine

Relazione completa di avvistamento UFO composta da 5 pagine redatto da un pilota dell’ aeronautica militare italiana avvenuto il 27 Giugno 1980 nel tratto di mare tra Palermo ed Ustica.

http://centroufologicotaranto.wordpress.com/


Ultima modifica di Ufologo 555 il 03/11/2011, 17:41, modificato 1 volta in totale.


_________________
Immagine (Ex Maresciallo - Operatore Radar Difesa Aerea)
U.F.O. : un Mistero irrisolvibile (per l'uomo comune ...) viewtopic.php?p=363955#p363955 Un Topic unico e completo.
Una CONSTATAZIONE di fatti e Cose che sembrano avvenire nei nostri cieli; IRRIPRODUCIBILI, per ora, dalla nostra attuale civiltà.
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 43801
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
Località: BRESCIA (ma ROMANO)
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 14/11/2011, 20:03 
"Accrocchi" più o meno ... spaziali; da non confondersi con gli UFO (Anche se onestasmente appare davvero difficile ...)






_________________
Immagine (Ex Maresciallo - Operatore Radar Difesa Aerea)
U.F.O. : un Mistero irrisolvibile (per l'uomo comune ...) viewtopic.php?p=363955#p363955 Un Topic unico e completo.
Una CONSTATAZIONE di fatti e Cose che sembrano avvenire nei nostri cieli; IRRIPRODUCIBILI, per ora, dalla nostra attuale civiltà.
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 43801
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
Località: BRESCIA (ma ROMANO)
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 15/11/2011, 17:54 
Un articolo del nostro caro utante Hynekniano (EONE NERO, in altri forum), di cui ne accennai il resoconto all'inizio di questo topic ...



I fratelli Judica Cordiglia captarono la presenza di un UFO che accompagnava una "navicella" sovietica prima del volo di Gagarin, ma che non riuscì a rientrare per un guasto ...

Immagine

I fratelli Judica Cordiglia sono ormai entrati a far parte dell'enorme oceano delle Scienze di Confine, zona immensa che coinvolge lo scibile ignoto dell'Universo. I fratelli Achille (nato a Paderno Dugnano nell'anno 1933, è laureato in Medicina, con specializzazione Cardiologia) e Giovanni (nato a Erba nell'anno 1939, è Perito Fonico e Fotografico) sono da decenni degli appassionati in telecomunicazioni

, che ebbero la loro grande notorierà negli anni sessanta del secolo scorso per aver captato le comunicazioni dei primi satelliti, sovietici ed americani, inviati nello Spazio.

Ma la loro notorietà è stata ampliata, soprattutto, per l'aver captato (e registrato) delle "voci" nello Spazio, comunicazioni di astronauti non identificati, mandati in orbita prima di Juri Gagarin, cosmonauti "persi" nello Spazio, a quanto pare deceduti con orribile e straziante dolore.

La rivista "UFO Magazine" in collaborazione con il CUN (Centro Ufologico Nazionale) e diretta dal Dottor Roberto Pinotti ha approfondito la questione su questo mistero nel numero 17 di aprile 2011, con una serie di articoli "ad hoc" che fanno della questione uno dei misteri più enigmatici della Storia Contemporanea.



Ma oltre all'enigmatica questione dei cosmonauti scomparsi, esisterebbe un eposidio - collegato agli astronauti "non catalogati" - che sembrerebbe da ricondurre alla presenza di un "qualcosa" di non identificato vicino ad una capsula spaziale.

L'episodio è riportato nel libro "La verità sui Dischi Volanti", edizioni Longanesi, scritto da Frank Edwards nell'anno 1966". In questa opera ufologica della prima ora, scritta da un giornalista scomodo e coraggioso, si legge - alle pagine 205 e 206, che:

"Nel giugno 1962, alla mia corrispondenza su cinque vittime spaziali russe fu dato grande risalto dalla stampa di tutto il mondo. Quell'elenco comprendeva il caso di una coppia di astronauti russi, un uomo e una donna, lanciati in orbita da Baikonour, lago di Aral, il 17 febbraio 1961.

Quel giorno, e per sette giorni seguenti, le stazioni sintonizzate sulla capsula, tra le altre quelle di Bochum, di Uppsala e persino quella di Torino, poterono registrare alcuni dei dialoghi tra gli sventurati cosmonauti e la stazione della loro base. Per un'avaria, i due non poterono lasciare la loro orbita e si presume che vi siano morti (...).

(...) Mentre la coppia condannata orbitava sull'Europa nel tardo pomeriggio del 24 febbraio 1961, le stazioni di Bochum, di Meudon e di Torino (ndr il caso piemontese è riferito proprio ai fratelli Judica Cordiglia), fra le altre sintonizzate sulla loro capsula, ne ascoltarono i comunicati.



Pur dicendosi in buone condizioni fisiche, i due astronauti facevano presente che si era quasi esaurita la loro scorta d'aria e che non avevano più luci a bordo. La voce dell'uomo comunicò che in quel momento gli era praticamente impossibile la lettura degli strumenti, e aggiunse che i segnali radio gli giungevano molto deboli (...).

Frank Edwards per questo motivo ipotizzò il "blackout elettrico". Ma continuaimo con l'episodio.

(...) la capsula si manteneva nell'orbita prestabilita.

A questo punto intervenne, eccitatissima, la voce della donna:

"Lo acchiappo io e lo tengo stretto con la destra! Guarda dall'oblò! Guarda dall'oblò! L'ho preso...".

La voce del compagno eruppe dopo qualche secondo:

"Hei! Qui c'è qualcosa! C'è qualcosa... (tre secondi di parole concitate e confuse (...). "Se non ce la caviamo, il mondo non lo saprà mai ! Non mi riesce..."

A questo punto era seguita qualche incomprensibile fonazione, tipo fruscio ... dopo di che la stazione della base (nome di codice: Buca) s'inserì ad annunciare ch'erano le 20.00, ora di Mosca.

Dall'esame dell'intonazione e delle parole risulta chiaro che la coppia degli astronauti russi, condannati a perire a bordo della loro capsula, doveva avere avvistato nello spazio immediatamente vicino qualcosa che dopo la sorpresa del primo momento l'aveva letteralmente terrorizzata.

L'incidente si produceva a sei mesi da uno analogo, del quale era stato protagonista uno dei nostri missili (...).



Immagine
Frank Edwards

Fin qui l'episodio. Il giornalista Edwards (immagine sopra) quindi sospettava che un UFO avesse causato dei grossi problemi a quella capsula, in una di quelle missioni, ufficialmente mai effettuatesi.

E la sua ipotesi, leggendo la trascrizione della registrazione, non è tanto peregrina. Nella drammatica comunicazione si parla di un qualcosa "tenuto stretto, preso (ndr intercettato visivamente)". E poi quando si afferma per ben due volte "Qui c'è qualcosa" si riferisce ad una "cosa" vista molto vicino alla capsula, ormai in difficoltà tecnica. E gli astronauti auspicavano di sopravvivere, perchè "il mondo doveva sapere" che c'era un qualcosa di straordinario e non convenzionale nello

Questi astronauti, purtroppo deceduti, avevano visto per davvero un UFO? Non lo sappiamo con certezza, ma la presenza di ipotetici "oggetti artificiali extraterrestri" non è da scartare, viste anche le numerose testimonianze di astronauti in orbita terrestre. E se fosse stato un velivolo alieno, questo mezzo può aver causato il decesso dei cosmonauti di cui parla Edwards? Se la trascrizione della comunicazione è corretta - e non ci dovrebbero essere dubbi, vista la serietà che aveva Edwards - la questione si fa ancora più inquietante. Quanti astronauti "non identificati" hanno avuto a che fare con questi incontri nello Spazio? Ed è possibile che la maggior parte delle tragedie "non catalogate" possono aver come causa principale la presenza di UFO nelle vicinanze, con effetti catastrofici - diretti o indiretti che siano - sulla sonde? La nebbia su questo ed altri episodi spaziali è ancora molto fitta e, chissà, se un giorno si diraderà completamente.

Articolo scritto da Antonio De Comite



PS: Sono in possesso di questo volume; in più ne parlarono i quotidiani dell'epoca ...


Ultima modifica di Ufologo 555 il 15/11/2011, 17:56, modificato 1 volta in totale.


_________________
Immagine (Ex Maresciallo - Operatore Radar Difesa Aerea)
U.F.O. : un Mistero irrisolvibile (per l'uomo comune ...) viewtopic.php?p=363955#p363955 Un Topic unico e completo.
Una CONSTATAZIONE di fatti e Cose che sembrano avvenire nei nostri cieli; IRRIPRODUCIBILI, per ora, dalla nostra attuale civiltà.
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 43801
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
Località: BRESCIA (ma ROMANO)
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 15/11/2011, 19:45 
Qualche altra registrazione ...


14 Giugno 1963, viene lanciato nello Spazio, a bordo della “Vostok-5", il Russo F. Bykowsky.

Il pomeriggio del 18 Giugno, dopo una delle consuete comunicazioni fra la “Vostok” ed il suo Centro di Controllo a Baikonur, l’astronauta richiamò con una certa urgenza il Controllo, con una voce alquanto agitata:
“…qui “Nibbio”! Qui “Nibbio”, rispondete… Si, vi sento…. QUALCUNO sembra accompagnarmi nello Spazio..! Vola accanto alla navicella …mi scorta " !

Quello stesso giorno i Russi lanciarono in orbita anche la prima donna astronauta : la Russa Valentina V. Tereshkova, con la “Vostok-6.

Ed anche lei, poco dopo, chiamerà Baikonur dicendo : “…anch’io ho UN VEICOLO di origine ignota che mi scorta…!”

Il programma spaziale fu comprensibilmente INTERROTTO, da parte dei Russi.
Fatto un solo giro d’orbita, Tereshkova, fu fatta rientrare.

L’Agenzia “TASS”, sorprendendo tutti, comunicherà, in uno dei suoi bollettini, che “…anche i cosmonauti Russi hanno avvistato nello Spazio OGGETTI DI PROVENIENZA SCONOSCIUTA…”



_________________
Immagine (Ex Maresciallo - Operatore Radar Difesa Aerea)
U.F.O. : un Mistero irrisolvibile (per l'uomo comune ...) viewtopic.php?p=363955#p363955 Un Topic unico e completo.
Una CONSTATAZIONE di fatti e Cose che sembrano avvenire nei nostri cieli; IRRIPRODUCIBILI, per ora, dalla nostra attuale civiltà.
Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 3065 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 150, 151, 152, 153, 154, 155, 156 ... 205  Prossimo

Time zone: Europe/Rome


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Oggi è 19/12/2018, 05:59
© 2015 UfoPlanet di Ufoforum.it, © RMcGirr83.org