Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 114 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 3, 4, 5, 6, 7, 8  Prossimo
Autore Messaggio

Marziano
Marziano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 1628
Iscritto il: 26/11/2011, 18:31
Località: Ancona
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 02/05/2012, 23:30 
comunque, quali sarebbe le "armi" del bigfoot qualora attaccasse un uomo? lo picchierebbe semplicemente come un gorilla, o è dotato di artigli e pericolosi canini? Ho letto dell'attacco ai minatori, alcuni sono morti, ma dicono di aver ucciso un assalitore, e sono stati attaccati con dei grossi massi che, secondo quanto dichiarato, sarebbero stati troppo pesanti per essere sollevati da un uomo.



_________________
Mi spinsi nel futuro quanto mai occhio umano, le meraviglie vidi di quel mondo lontano

Alfred Tennyson - Locksley Hall


«All’Italia è mancata una riforma protestante e una sana borghesia calvinista»
Mario Monti
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 6978
Iscritto il: 11/07/2009, 14:28
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 03/05/2012, 00:20 
Cita:
Enkidu ha scritto:
E' solo un'idea che mi è balenata in testa ma... perché no?

Mah, non saprei...ho fatto un giro veloce nei siti americani e di ipotesi ne circolano molte.
Qui ad esempio ipotizzano che i bigfoot siano i sopravvissuti dei neanderthal che, dopo essere stati scacciati dall'europa, emigrarono prima in Siberia (dove li chiamano Yeti e sarebbero presenti ancora oggi)) e poi in Nord America.
Il fatto che i bigfoot si nascondano ancora oggi sarebbe dovuto al fatto che persero lo scontro con gli altri, quelli dominanti che poi si trasformarono nel sapiens e quindi sarebbero diffidenti di noi (e come dargli torto...)
Sembra che i neanderthal praticassero il cannibalismo e questo potrebbe spiegare il perchè non sia mai stato ritrovato un cadavere di bigfoot.
Ci sarebbero anche dei parallelismi morfologici interessanti.
http://www.abovetopsecret.com/forum/thread730058/pg1



_________________
"Sei quello che sei, anche se non lo sai..."
Angeldark
Top
 Profilo  
 

Marziano
Marziano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 1628
Iscritto il: 26/11/2011, 18:31
Località: Ancona
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 03/05/2012, 10:52 
no, i neandertal sono molto più piccoli e meno pelosi.

piuttosto ci ho riflettuto ed ho una seria obiezione enkidu. Hai detto che non attaccano donne e bambini... ok, ma sappiamo tutti benissimo che le donne, in ogni tempo, suscitano voraci appetiti, da soddisfare con la dolcezza o la violenza. E ciò non solo per la specie Homo con le "sue" femmine. So di donne stuprate da scimpanzé e oranghi, o duramente picchiate e mutilate da questi nel tentativo. I cani, come si sa, spesso tentano di montare le padrone o le donne con cui si trovano ad avere a che fare. I neandertal poi sappiamo hanno lasciato un po' di geni nell'uomo moderno, evidentemente qualche rapporto sessuale c'è stato, consenziente o meno.
Ora, se i Piedoni girano tranquillamente ed entrano a volte pure nelle abitazioni, possibile non gli sia mai venuto, a nessuno desiderio di fare sesso con una bella donna, anche considerando la scarsissima opposizione che avrebbe potuto rappresentare il maschio sapiens per quanto ben piazzato? Non sono obiezioni banali e quasi folcloristiche, a mio modo di vedere.



_________________
Mi spinsi nel futuro quanto mai occhio umano, le meraviglie vidi di quel mondo lontano

Alfred Tennyson - Locksley Hall


«All’Italia è mancata una riforma protestante e una sana borghesia calvinista»
Mario Monti
Top
 Profilo  
 

Marziano
Marziano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 1387
Iscritto il: 14/11/2009, 12:59
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 05/05/2012, 09:08 
Cita:
Enkidu ha scritto:

Se sono autoctoni dell'America.... da chi o cosa discendono?


Da altri primati, mi sembra l'unica possibilità. Tu giustamente hai fatto l'ipotesi di una discendenza diretta dai primati che in sudamerica hanno dato origine alle varie specie di scimmie arboricole; si potrebbe ipotizzare che, dopo che i due continenti (sudamerica e nordamerica) si unirono, dei primati passassero nel nordamerica dove, a causa della diversa conformazione dei boschi, convenisse la postura bipede e le grandi dimensioni. In nordamerica infatti abbiamo grandi spazi aperti, praterie e boschi d'alto fusto che non si prestano ad arrampicate e ad essere "scalati"; in sudamerica invece abbiamo lussureggianti foreste tropicali ed equatoriali, dotate di sottobosco fittissimo ed impenetrabile, in un groviglio di rami e di vegetazione di vario tipo, che si presta benissimo ad arrampicate e a rifugi arboricoli ed incoraggia nei primati la leggerezza e le piccole dimensioni.

Ancora, si potrebbe pensare ad una discendenza diretta dal gigantopiteco, passando per una postura bipede evidentemente più conveniente nell'ambiente nordamericano. Le grandi dimensioni le avrebbe conservate in quanto utili in un ambiente abitato da predatori di grossa stazza; non scordiamoci che in nordamerica oltre a Puma,orsi neri e grizzly c'erano anche i leoni nordamericani (pantera leo atrox), anche più grandi dell'attuale leone africano e ben distinti dal Puma (ancora esistente e detto anche leone di montagna o coguaro); in merito al leone nordamericano tra l'altro c'è chi ipotizza un'estinzione definitiva degli ultimi esemplari solo in tempi recenti, all'epoca della penetrazione bianca in nordamerica (ci sono degli episodi in merito che lo fanno sospettare).

E' vero comunque che non è l'ipotesi più probabile, è sicuramente più probabile una discendenza dal tronco principale che ha dato origine al genere Homo ed alle sue varie specie.


Ultima modifica di quisquis il 05/05/2012, 09:41, modificato 1 volta in totale.


_________________
si sedes non is
Top
 Profilo  
 

Marziano
Marziano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 1387
Iscritto il: 14/11/2009, 12:59
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 05/05/2012, 09:22 
Cita:
Raziel ha scritto:
Non sono obiezioni banali e quasi folcloristiche, a mio modo di vedere.


L'episodio che sarebbe avvenuto in India (quindi lì non si tratta del sasquatch nordamericano) e presente in uno dei video allegati a questa stessa discussione riporta proprio della presunta aggressione ad una donna in una periferia urbana (povera) di una città dell'india, il che rimanda anche all'idea della presunta "urbanizzazione" di questi esseri, dovuta probabilmente alla sempre più spinta antropizzazione dei territori e alla conseguente riduzione di cibo e foreste, un po' come accade con le volpi che si avvicinano alle abitazioni e rovistano nei bidoni dell'immondizia in cerca di cibo.

Poi bisogna considerare una cosa: in tutti i rapporti che questi esseri avrebbero avuto con gli uomini traspare sempre un fortissimo senso di autodifesa e di conservazione, lo stesso che farebbe sì che stiano di sentinella nei boschi seguendo in modo discreto i movimenti di coloro che tentano di avvicinarli. Io sono convinto che, se esiste (ed è molto probabile che esista), fa di tutto per evitarci perché sente che un contatto di questo tipo per lui significherebbe la fine; unirebbe infatti l'istinto di conservazione animale ad un'intelligenza umana che gli farebbe prevedere il futuro meglio di qualunque altro animale e questa combinazione farebbe sì che si tenga ben distante dal mondo dei sapiens, che peraltro non capisce e che probabilmente teme molto; si tratterebbe infatti di un essere molto specializzato nella vita nei boschi d'alto fusto, al di fuori dei quali avrebbe difficoltà a vivere; non ci sarebbe posto per lui nella nostra civiltà, a meno che non lo si snaturi. Secondo me lo sente e questa paura è più forte di tutto il resto.

Inoltre non scordare che gli animali selvatici in genere non si accoppiano quando gli pare, ma in periodi precisi dell'anno, sono fasati con dei ritmi precisi; è vero che nei primati questa legge è molto più labile, però resta generalmente valida; probabilmente un essere di questo tipo, sicuramente molto più vicino ai ritmi animali di quanto non sia l'uomo sapiens (soprattutto moderno), ha anche egli i suoi ritmi e sicuramente non mancano le femmine in questa specie; perché rischiare entrando nel mondo dei sapiens, mondo che il "preistorico" sasquatch non capisce e che sente come un pericolo? Avendo un'intelligenza umana, avrebbe una nozione di rischio infinitamente superiore a quella di un orango o di uno scimpanzé. Quindi, a parte casi sporadici di contatti più o meno violenti, direi che la cifra dominante da parte di questi esseri è la mimesi e la fuga.


Ultima modifica di quisquis il 05/05/2012, 10:00, modificato 1 volta in totale.


_________________
si sedes non is
Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Avatar utente

Difensore della logicaDifensore della logica

Non connesso


Messaggi: 4526
Iscritto il: 05/12/2008, 22:51
Località: Padova
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 05/05/2012, 18:21 
Cita:
Angeldark ha scritto:

Cita:
Enkidu ha scritto:
E' solo un'idea che mi è balenata in testa ma... perché no?

Mah, non saprei...ho fatto un giro veloce nei siti americani e di ipotesi ne circolano molte.
Qui ad esempio ipotizzano che i bigfoot siano i sopravvissuti dei neanderthal che, dopo essere stati scacciati dall'europa, emigrarono prima in Siberia (dove li chiamano Yeti e sarebbero presenti ancora oggi)) e poi in Nord America.
Il fatto che i bigfoot si nascondano ancora oggi sarebbe dovuto al fatto che persero lo scontro con gli altri, quelli dominanti che poi si trasformarono nel sapiens e quindi sarebbero diffidenti di noi (e come dargli torto...)
Sembra che i neanderthal praticassero il cannibalismo e questo potrebbe spiegare il perchè non sia mai stato ritrovato un cadavere di bigfoot.
Ci sarebbero anche dei parallelismi morfologici interessanti.
http://www.abovetopsecret.com/forum/thread730058/pg1


Sinceramente, se i Bigfeet sono discendenti dei Neanderthal, allora significa che la specie suddetta si è mutata enormemente, in quanto i Neanderthal erano più bassi dei Sapiens, e non avevano la cresta sagittale tipica dei gorilla. I Bigfeet hanno una statura media che va dai 2,10 m ai 2,50, con alcuni casi che raggiungono i 3 metri...
Inoltre i Neanderthal conoscevano il fuoco, i Bigfeet invece sembra proprio di no.


Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Avatar utente

Difensore della logicaDifensore della logica

Non connesso


Messaggi: 4526
Iscritto il: 05/12/2008, 22:51
Località: Padova
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 05/05/2012, 18:22 
Cita:
quisquis ha scritto:

Cita:
Enkidu ha scritto:

Se sono autoctoni dell'America.... da chi o cosa discendono?


Da altri primati, mi sembra l'unica possibilità. Tu giustamente hai fatto l'ipotesi di una discendenza diretta dai primati che in sudamerica hanno dato origine alle varie specie di scimmie arboricole; si potrebbe ipotizzare che, dopo che i due continenti (sudamerica e nordamerica) si unirono, dei primati passassero nel nordamerica dove, a causa della diversa conformazione dei boschi, convenisse la postura bipede e le grandi dimensioni. In nordamerica infatti abbiamo grandi spazi aperti, praterie e boschi d'alto fusto che non si prestano ad arrampicate e ad essere "scalati"; in sudamerica invece abbiamo lussureggianti foreste tropicali ed equatoriali, dotate di sottobosco fittissimo ed impenetrabile, in un groviglio di rami e di vegetazione di vario tipo, che si presta benissimo ad arrampicate e a rifugi arboricoli ed incoraggia nei primati la leggerezza e le piccole dimensioni.

Ancora, si potrebbe pensare ad una discendenza diretta dal gigantopiteco, passando per una postura bipede evidentemente più conveniente nell'ambiente nordamericano. Le grandi dimensioni le avrebbe conservate in quanto utili in un ambiente abitato da predatori di grossa stazza; non scordiamoci che in nordamerica oltre a Puma,orsi neri e grizzly c'erano anche i leoni nordamericani (pantera leo atrox), anche più grandi dell'attuale leone africano e ben distinti dal Puma (ancora esistente e detto anche leone di montagna o coguaro); in merito al leone nordamericano tra l'altro c'è chi ipotizza un'estinzione definitiva degli ultimi esemplari solo in tempi recenti, all'epoca della penetrazione bianca in nordamerica (ci sono degli episodi in merito che lo fanno sospettare).

E' vero comunque che non è l'ipotesi più probabile, è sicuramente più probabile una discendenza dal tronco principale che ha dato origine al genere Homo ed alle sue varie specie.


E inoltre il Giganthopitecus è anch'esso asiatico, non americano...


Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Avatar utente

Difensore della logicaDifensore della logica

Non connesso


Messaggi: 4526
Iscritto il: 05/12/2008, 22:51
Località: Padova
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 05/05/2012, 18:27 
Cita:
Raziel ha scritto:

no, i neandertal sono molto più piccoli e meno pelosi.

piuttosto ci ho riflettuto ed ho una seria obiezione enkidu. Hai detto che non attaccano donne e bambini... ok, ma sappiamo tutti benissimo che le donne, in ogni tempo, suscitano voraci appetiti, da soddisfare con la dolcezza o la violenza. E ciò non solo per la specie Homo con le "sue" femmine. So di donne stuprate da scimpanzé e oranghi, o duramente picchiate e mutilate da questi nel tentativo. I cani, come si sa, spesso tentano di montare le padrone o le donne con cui si trovano ad avere a che fare. I neandertal poi sappiamo hanno lasciato un po' di geni nell'uomo moderno, evidentemente qualche rapporto sessuale c'è stato, consenziente o meno.
Ora, se i Piedoni girano tranquillamente ed entrano a volte pure nelle abitazioni, possibile non gli sia mai venuto, a nessuno desiderio di fare sesso con una bella donna, anche considerando la scarsissima opposizione che avrebbe potuto rappresentare il maschio sapiens per quanto ben piazzato? Non sono obiezioni banali e quasi folcloristiche, a mio modo di vedere.


Pare che a suo tempo i Bigfeet abbiano fatto di meglio che limitarsi a un banalissimo stupro (che lascia il tempo che trova).... hanno pensato bene di rapirle, le donne!
Almeno, così raccontano le leggende degli Americani Nativi. Di casi attestati di rapimenti di donne umane non ce ne sono ancora, anche se di storie al riguardo sì, ce ne sono.
Pare per esempio che una donna sia stata rapita in Alaska durante il suo viaggio di nozze. La donna non sarebbe mai stata ritrovata....
... ma come ho detto, non ci sono prove che simili cose siano successe. D'altra parte, se una persona scompare senza lasciare tracce, magari in prossimità di boschi, la polizia non va a pensare che sia stato un Bigfoot a rapirla....
Vorrei tanto sapere se qualcuno ha mai fatto delle ricerche sui possibili rapporti fra sparizioni misteriose (che avvengono ovunque nel mondo, ma credo che negli Stati Uniti siano piuttosto numerose) e presenza dei Bigfeet, ma non ho ancora trovato dati in merito...


Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Avatar utente

Difensore della logicaDifensore della logica

Non connesso


Messaggi: 4526
Iscritto il: 05/12/2008, 22:51
Località: Padova
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 05/05/2012, 18:35 
Cita:
Raziel ha scritto:

capisco che gli automibilisti scappino... ma se incontrassero una pattuglia della polizia? poi negli States non è infrequente che anche i civili girino armati in auto, e purtroppo le grandi strade americane sono teatro di molti incidenti per i poveri animali che cercano di attraversare, un po' come da noi i gatti sigh... E' una cosa che mi rattrista sempre profondamente, vorrei poter fare qualcosa quando li vedo sul ciglio in procinto di attraversare, a volte anche a mio rischio sono sceso per spaventarli e farli scappare, ma a che pro, tanto tornano presto o tardi, un po' come i pinguini che si fissano ad andare, senza un perché, verso l'entroterre dell'antartide, e non c'è verso di fermarli anche se li si ingabbia e poi si libeano altrove... ma sono fuori tema.
Era venuto in mente anche a me il discorso area 51, sono certo che non trattano solo alieni lì, ma tutte le cose strane, e perché non i Piedoni? saranno grossi, ma se una squadra militare ha l'ordine di individuarli e questi girano tranquilli per le strade, prima o poi li beccano.

riguardo la cavalla, perché si era messo a rincorrere il cowboy, e come è scappato se riusciva a starle dietro?


In effetti c'è anche la testimonianza di un poliziotto che se ne è trovato uno di fronte sul ciglio della strada nello stato di New York.
Il poliziotto comunque non gli ha sparato contro, e non ha cercato di arrestarlo (evidentemente non aveva commesso nessuna infrazione o crimine).
Di fatto, dalle testimonianze, si vede che la reazione dei Sapiens agli incontri con i Bigfeet è quasi una sola: terrore puro e incontrollato.
La gente scappa, anche se armata. Magari qualcuno ha anche sparato un colpo e poi ha dichiarato di aver colpito uno o più di questi esseri, ma non ne è mai stato trovato il corpo.
La gente "civilizzata" ha una reazione così incontrollata non semplicemente perché il Bigfoot ha un aspetto pauroso, ma anche perchè di fatto il vederlo è un trauma così grande da non poter essere accettato dalla coscienza razionale.
Semplicemente, il Bigfoot esce da ogni contesto quotidiano in cui l'individuo medio occidentale vive, e perciò vedere un Bigfoot, in particolar modo di notte, è come vedere un fantasma, o un dinosauro, o un demonio...
Forse se fosse un amerindo a vederlo, l'atteggiamento sarebbe diverso, ma gli amerindi, da quel che ho capito, tendono in gran parte a non voler parlare di certe cose....


Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Avatar utente

Difensore della logicaDifensore della logica

Non connesso


Messaggi: 4526
Iscritto il: 05/12/2008, 22:51
Località: Padova
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 05/05/2012, 18:41 
Cita:
Raziel ha scritto:

comunque, quali sarebbe le "armi" del bigfoot qualora attaccasse un uomo? lo picchierebbe semplicemente come un gorilla, o è dotato di artigli e pericolosi canini? Ho letto dell'attacco ai minatori, alcuni sono morti, ma dicono di aver ucciso un assalitore, e sono stati attaccati con dei grossi massi che, secondo quanto dichiarato, sarebbero stati troppo pesanti per essere sollevati da un uomo.


Nessuno dei minatori fu ucciso. Non ci sono casi attestati di persone uccise da un Bigfoot, anche se una delle prime narrazioni, il cosiddetto "caso Baumann", afferma dell'omicidio di un pioniere da parte di un Bigfoot. Secondo Baumann, il sopravvissuto che raccontò della morte del suo amico, egli fu azzannato al collo da dietro, fino a spezzarglielo.
Il caso avvenne però nel XIX secolo, in una zona impervia e deserta fra Idaho e Montana, e Baumann non tornò mai là per recuperare il corpo dell'amico (fuggì terrorizzato lasciando là anche le sue cose).
Tutti i casi di aggressione parlano soprattutto di pietre lanciate, a volte bastoni.
Tali lanci di pietre però hanno sempre il carattere di intimidazione, mai di vero e proprio tentativo di ferire o uccidere.


Top
 Profilo  
 

Marziano
Marziano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 1387
Iscritto il: 14/11/2009, 12:59
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 05/05/2012, 19:13 
Cita:
Enkidu ha scritto:


E inoltre il Giganthopitecus è anch'esso asiatico, non americano...


Sì, ma in quel caso usciremmo sempre dallo schema che vede nascere il genere Homo a partire dal filone che ha origine in Africa e che poi si sposta in Asia ed in Europa; insomma, a passare in nordamerica non sarebbero stati (in questa ipotesi) appartenenti al genere Homo, ma primati da cui poi in seguito, secondo uno sviluppo locale, sarebbe emerso il bigfoot; in questo senso si potrebbe ancora parlare di autoctonia.



_________________
si sedes non is
Top
 Profilo  
 

Marziano
Marziano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 1387
Iscritto il: 14/11/2009, 12:59
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 05/05/2012, 20:24 
Cita:
Raziel ha scritto:

comunque, quali sarebbe le "armi" del bigfoot qualora attaccasse un uomo? lo picchierebbe semplicemente come un gorilla, o è dotato di artigli e pericolosi canini? Ho letto dell'attacco ai minatori, alcuni sono morti, ma dicono di aver ucciso un assalitore, e sono stati attaccati con dei grossi massi che, secondo quanto dichiarato, sarebbero stati troppo pesanti per essere sollevati da un uomo.


Todd Standing, nel descrivere le modalità con cui fu presa l'immagine presente nel video 2 del suo sito, racconta di quando stavano dando la "caccia" ad una femmina (chiamata da loro convenzionalmente Jane) e di come un altro individuo del gruppo, poi ripreso per un attimo nel video 2, fosse tornato indietro per creare un diversivo e permettere in tal modo a "Jane" di svincolarsi dalla "caccia" di Standing e soci; erano talmente vicini all'essere che se avessero avuto un fucile avrebbero potuto colpirlo; in seguito, esplorando meglio il luogo dell'incontro e ricostruendo gli avvenimenti, Standing ed i suoi si resero conto che, mentre stavano girando il video due, un altro sasquatch appostato non molto distante da loro (e di cui non si erano accorti) aveva lanciato una roccia per distrarre il gruppo di Standing (che aveva sentito questo rumore) esattamente nel momento in cui l'individuo ripreso per un attimo nel video due aveva avuto bisogno a sua volta di un diversivo.

Quando Standing fece vedere il video due ad un anziano amerindo della "prima nazione", questo disse una cosa nella sua lingua, che Standing non capì; in seguito si fece tradurre la frase, che significava "prendi il tuo ultimo respiro". Standing commenta che effettivamente, se avessero tentato qualche gesto aggressivo nei confronti dell'individuo ripreso nel video , avrebbero "preso il loro ultimo respiro", in quanto c'era almeno un altro sasquatch pronto ad intervenire che stava osservando le loro mosse.


I sasquatch hanno sicuramente mandibole potenti, hanno probabilmente i canini che del resto anche noi abbiamo, bisogna vedere quanto sviluppati e lunghi; forse potrebbero essere utilizzati anche come armi, ma sembra che l'uso di rocce e pura e semplice forza fisica sia lo strumento principale di difesa/offesa. Di certo un essere con un collo così potente, mandibole così potenti, anche se non avesse canini molto lunghi, aggredendo un uomo a morsi potrebbe ferirlo seriamente.
Ma gli farebbe più male con le mani nude, tutti concordano nel fatto che ha una forza fisica enorme; con quella stazza potrebbe spezzare letteralmente un uomo; se è un primate non dovrebbe avere artigli.



_________________
si sedes non is
Top
 Profilo  
 

Marziano
Marziano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 1628
Iscritto il: 26/11/2011, 18:31
Località: Ancona
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 06/05/2012, 21:39 
quindi bisogna stare molto attenti quando se ne vede uno... ma come mai non si sono mai ritrovati cadaveri o ossa? a parte reperti molto discussi e discutibili. Forse li seppelliscono? In tal caso sarebbe stato possibile trovare qualche tumulo. E con gli altri animali, soprattutto orsi, gli unici forse che potrebbero predarli, o almeno ferirli...

vorrei saperne di più su questi rapimenti (solo donne o anche uomini?), a che scopo si presume? E c'è qualcosa su internet di quella giovane sposa scomparsa in Alaska?



_________________
Mi spinsi nel futuro quanto mai occhio umano, le meraviglie vidi di quel mondo lontano

Alfred Tennyson - Locksley Hall


«All’Italia è mancata una riforma protestante e una sana borghesia calvinista»
Mario Monti
Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Avatar utente

Difensore della logicaDifensore della logica

Non connesso


Messaggi: 4526
Iscritto il: 05/12/2008, 22:51
Località: Padova
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 08/05/2012, 19:51 
Cita:
Raziel ha scritto:

quindi bisogna stare molto attenti quando se ne vede uno... ma come mai non si sono mai ritrovati cadaveri o ossa? a parte reperti molto discussi e discutibili. Forse li seppelliscono? In tal caso sarebbe stato possibile trovare qualche tumulo. E con gli altri animali, soprattutto orsi, gli unici forse che potrebbero predarli, o almeno ferirli...

vorrei saperne di più su questi rapimenti (solo donne o anche uomini?), a che scopo si presume? E c'è qualcosa su internet di quella giovane sposa scomparsa in Alaska?


Nel sito http://www.bigfootencounters.com puoi trovare tutte le narrazioni su incontri, leggende, cronache storiche e rapimenti... se sai l'inglese.
Per il mancato ritrovamento di cadaveri, sono due le principali spiegazioni:
1) Seppelliscono i loro morti nella foresta o nel profondo delle loro caverne, il che rende tali corpi irreperibili. Non lasciano nessun segno particolare sulle tombe, che al massimo possono apparire come delle banalissime montagnole in mezzo a foreste immense.
2) Anche se non vengono seppelliti, i corpi si dissolvono troppo in fretta per essere ritrovati. Non essendo particolarmente numerosi (secondo le stime più ottimistiche, almeno quelle che conosco io, sarebbero al massimo 6000 individui in tutto il Nord America), praticamente ritrovare un corpo di Bigfoot sarebbe un terno al lotto.... un gran colpo di fortuna.

Riguardo la possibilità di trovare delle ossa di Bigfoot nelle grotte, forse sarebbe opportuno verificare quello che ho letto su Internet, cioè che per entrare in una grotta negli Stati Uniti bisogna prima chiedere il permesso alle autorità militari e di polizia.... è possibile che le due cose siano collegate?


Top
 Profilo  
 

Marziano
Marziano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 1628
Iscritto il: 26/11/2011, 18:31
Località: Ancona
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 10/05/2012, 07:27 
non sono pratico con l'inglese, mi adatterò a leggere i resoconto qui.
Molte foreste comunque sono state eliminate per fare spazio a campi coltivati e villaggi, e le ossa non si decompongono così in fretta, durano molti millenni, quindi secondo me qualcosa si poteva pure trovare...



_________________
Mi spinsi nel futuro quanto mai occhio umano, le meraviglie vidi di quel mondo lontano

Alfred Tennyson - Locksley Hall


«All’Italia è mancata una riforma protestante e una sana borghesia calvinista»
Mario Monti
Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 114 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 3, 4, 5, 6, 7, 8  Prossimo

Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Oggi è 21/09/2019, 06:40
© 2015 UfoPlanet di Ufoforum.it, © RMcGirr83.org