Time zone: Europe/Rome




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 188 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 5, 6, 7, 8, 9, 10, 11 ... 13  Prossimo
Autore Messaggio

Pleiadiano
Pleiadiano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 4095
Iscritto il: 09/05/2012, 18:57
Località: roma
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 25/07/2014, 18:54 
Cita:
nemesis-gt ha scritto:

Giappone: riscontrate anomalie ematiche nelle scimmie che vivono nei boschi vicino Fukushima

Immagine

livelli di globuli bianchi, globuli rossi, emoglobina ed ematocrito nel sangue dei macachi che vivono nei boschi vicini all'impianto in cui è avvenuto il disastro nucleare sono più bassi del normale. Negli esemplari giovani, inoltre, sono inversamente proporzionali ai livelli di cesio radioattivo presente nei tessuti muscolari. Il nesso causale fra i due fenomeni però non è dimostrato e i risultati non sono estrapolabili all'uomo [Clicca e scopri il significato del termine: I macachi che vivono allo stato naturale
nei boschi intorno a Fukushima, a una settantina di chilometri dall'impianto nucleare di Fukushima Daiichi, presentano alcuni parametri ematici – conteggio dei globuli bianchi (WBC), dei globuli rossi (RBC), emoglobina (Hb) ed ematocrito (Ht) – molto più bassi di quelli riscontrabili nelle popolazioni di scimmie selvatiche che vivono più a nord, nella penisola di Shimokita, a circa 400 chilometri da Fukushima Daiichi. Lo studio – condotto da ricercatori della Nippon Veterinary and Life Science University a Tokyo e pubblicato su “Nature Scientific Reports] I macachi che vivono allo stato naturale nei boschi intorno a Fukushima, a una settantina di chilometri dall'impianto nucleare di Fukushima Daiichi, presentano alcuni parametri ematici – conteggio dei globuli bianchi (WBC), dei globuli rossi (RBC), emoglobina (Hb) ed ematocrito (Ht) – molto più bassi di quelli riscontrabili nelle popolazioni di scimmie selvatiche che vivono più a nord, nella penisola di Shimokita, a circa 400 chilometri da Fukushima Daiichi. Lo studio – condotto da ricercatori della Nippon Veterinary and Life Science University a Tokyo e pubblicato su “Nature Scientific Reports" – ha escluso che il cambiamento di questi valori ematici possa essere imputato a malattie infettive o malnutrizione e suggerisce che a esso possa aver contribuito l'esposizione a materiali radioattivi successiva al disastro nucleare di Fukushima, anche se la causa precisa della loro alterazione resta ancora da dimostrare. Cambiamenti nel sangue delle scimmie di Fukushima© Yoshiteru Takahashi/Corbis Nello studio Shin-ichi Hayama e colleghi hanno confrontato i valori dei parametri ematici e i livelli di cesio radioattivo nel tessuto muscolare di 61 esemplari di Macaca fuscata di Fukushima con quelli di 31 esemplari di Shimokita scoprendo, oltre alla riduzione dei valori sopra ricordata, che negli esemplari immaturi delle scimmie di Fukushima il conteggio dei globuli bianchi era correlato negativamente con i livelli di radiocesio muscolare. Dato che questa correlazione non si manifesta negli esemplari adulti, questo suggerisce, secondo gli autori, che le scimmie più giovani siano più vulnerabili ai materiali radioattivi. Tuttavia, poiché l'emivita biologica del cesio nelle scimmie è di circa 21 giorni, osservano Shin-ichi Hayama e colleghi, anche se il danno da radiazione fosse la causa dei valori ematici ridotti, è difficile dimostrare un nesso causale tra l'assorbimento del materiale radioattivo e la comparsa di danni da radiazioni. L'importanza di essere molto cauti nell'interpretazione dei risultati è stata sottolineata anche da tutti gli studiosi non coinvolti nella ricerca che hanno avuto occasione di leggere in anteprima l'articolo, soprattutto per quanto riguarda possibili estrapolazioni dalla scimmia all'uomo. "Quando si cerca di estrapolare questi risultati agli esseri umani che vivono in questa zona, è importante ricordare – ha per esempio osservato Geraldine Thomas, dell'Imperial College di Londra - che alla popolazione umana si raccomanda di non consumare prodotti locali che non soddisfino i rigorosi limiti di protezione radiologica del Giappone. E' già stato documentato che seguire questo consiglio riduce il radiocesio nell'uomo a livelli non rilevabili. Le scimmie non sono soggette a simili interventi dietetici, e quindi ci si può aspettare che abbiano bassi livelli di Cesio 137 nei loro tessuti del corpo. Peraltro, le dosi effettive di radiazione ricevute dai tessuti di questi animali sono molto piccole in confronto a quelle dovute all'esposizione alle radiazioni del fondo naturale, e inferiori a quelle che si potrebbero ricevere durante un volo da Londra a Tokyo.”

http://www.lescienze.it/news/2014/07/24 ... e-2223785/

http://thelastsigns.blogspot.it/2014/07 ... nkeys.html


Decidiamo noi per tutti, anzi solo pochi decidono per tutti.. Poveri animali li hanno leucemizzati!
Chissà quanti danni anche alle persone e agli altri animali [8] [8)]


Ultima modifica di shighella il 25/07/2014, 18:55, modificato 1 volta in totale.


_________________
La scienza è solo una perversione, se non ha come fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità.(Nikola Tesla)
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Lo Storico dai mille nomiLo Storico dai mille nomi

Non connesso


Messaggi: 14513
Iscritto il: 01/10/2009, 21:02
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 02/09/2014, 12:23 
DOPO PIÙ DI TRE ANNI ARRIVA LA VERITÀ SUL DISASTRO DELLA CENTRALE NUCLEARE

Fonte: http://altrogiornale.org/fukushima-veri ... -nucleare/

Il governo costretto a pubblicare la testimonianza dell’ex direttore. L’energia atomica supersicura era una favola.

Oggi, 25 agosto 2014, il governo giapponese ha annunciato che renderà nota la testimonianza sul disastro nucleare dell’11 marzo 2011 rilasciata da Masao Yoshida, allora direttore della centrale nucleare di Fukushima Daiichi della Tokyo electic power company (Tepco). Durante una conferenza stampa il capo di gabinetto del governo di centro-destra, Yoshihide Suga, ha detto: «La renderemo pubblica il più presto possibile, a settembre. Allo stesso tempo saranno verificate la prima versione delle testimonianze di altri intervistati»

Immagine

Quella che ormai tutti chiamano “testimonianza Yoshida” è il resoconto fatto al gruppo investigativo nominato dal governo dall’ex direttore della centrale nucleare, rimasto segreto fino a che il quotidiano giapponese Asahi Shimbun non ha ottenuto il documento e lo ha reso noto il 20 maggio, mettendo in forte imbarazzo il governo e rendendo noto in tutto il mondo le gravissime mancanze che hanno contribuito alla tragedia nucleare. Il governo si era però rifiutato di rilasciare il contenuto della testimonianza integrale di Yoshida, che intanto è morto per una malattia nel luglio 2013, dicendo che l’ex direttore Tepco di Fukushima Daiichi aveva lasciato una richiesta scritta di non rendere nota la sua deposizione per timore che venisse male interpretata.

Ma dopo che anche il Sankei Shimbun (dal 1 agosto 2014) ha iniziato a riportare brani del documento, il governo ha cambiato posizione e ha oggi affermato che non c’è più bisogno di mantenere segreta la deposizione di Yoshida, brani della quale stanno ormai circolando su diversi media. Suga ha detto: «Alcuni giornali hanno pubblicato stralci di interviste, e le preoccupazioni dell’ultimo capo dell’impianto sono diventate una realtà. Non pubblicare le interviste sarebbe in contrasto con il desiderio di Yoshida. La situazione è cambiata e rilasciarle non causerà problemi. Le informazioni che riguardano la privacy e la sicurezza nazionale, nelle interviste non saranno divulgate. Funzionari del governo sono in contatto con più di 700 persone intervistate dal panel per ottenere il consenso per renderle loro interviste pubbliche. Le interviste di Yoshida saranno rese pubbliche con alcune di queste interviste. Il governo fornirà il resto delle interviste non appena arriveranno le autorizzazioni, e finirà questo lavoro entro l’anno».

E’ lo stesso network radio-televisivo ufficiale del Giappone, l’Nhk, a rivelare che l’ex direttore della centrale di Fukushima Daiichi ha testimoniato sulle falle nel sistema di approvvigionamento logistico della struttura.

Secondo quanto testimoniato da Yoshida, la centrale nucleare aveva perso potenza e aveva bisogno di molte batterie per ripartire dopo il devastante terremoto/tsunami, ma la Tepco aveva fornito batterie con tensione insufficiente e troppo grandi per essere trasportate facilmente. L’Nhk scrive che «i rapporti investigativi dicono che la maggior parte delle batterie non sono state utilizzate». Yoshida ha detto che la sede centrale della Tepco inviò tutto il materiale delle batterie senza informare la centrale nucleare delle loro specifiche. L’ex direttore aveva anche detto che i “liquidatori” di Fukushima Daiichi erano stati così costretti ad esaminare le batterie una per una.

Yoshida ha anche fatto riferimento ad un arresto delle forniture di generatori e altre attrezzature per la centrale nucleare dopo che i livelli di radiazione sono aumentati in tutto il sito.
Secondo lui, «la maggior parte delle forniture hanno raggiunto solo una struttura a 50 chilometri dalla centrale, dove i lavoratori dovevano andare a prendere i rifornimenti mentre erano impegnati a lavorare all’incidente. L’ex direttore di Fukushima testimoniò che la Tepco non aveva un adeguato sistema per il trasporto di rifornimenti mentre c’erano alti livelli di radiazioni.

E’ l’ennesimo colpo all’immagine, già in frantumi, della fiabe del nucleare giapponese “supersicuro” che per anni è stata raccontata al mondo. Probabilmente anche per questo la Nuclear Regulation Authority (Nra) giapponese ha in programma di rivedere le sue linee guida per la sicurezza vigenti riguardo agli incidenti nucleari, con misure per i casi di diffusione di materiali radioattivi oltre la zona di 30 Km intorno centrali nucleari. Le attuali linee guida approvate dopo il disastro di Fukushima Daiichi. richiedono che le persone all’interno di un raggio di 30 Km da una centrale nucleare abbandonino l’area o cerchino un riparo al chiuso in caso di incidente, ma e misure di là di quella zona “rossa” restano un problema per l’Nra. La Nhk spiega che gli esperti stanno analizzando la possibilità di estendere le linee guida ai residenti colpiti dall’esposizione alle radiazioni per i fall-out nucleare oltre l’area di 30 chilometri. L’Nr ha deciso di iniziare uno studio su quali aree al di fuori della zona di 30 km devono essere sottoposte ad allarmi ed e ad ordinanze di rimanere in casa o di adottare altre misure di sicurezza.

Inoltre le nuove linee guida giapponesi dovranno contemplare l’istituzione di zone di evacuazione dagli impianti di riciclaggio del combustibile nucleare caso per caso, e non con uno standard uniforme come avviane attualmente. La revisione delle linee guida Nra potrebbe far aumentare il numero di municipalità giapponesi che devono preparare misure di sicurezza nucleare. Intanto un nuovo studio sulle conseguenze delle radiazioni di Fukushima Daiichi ha rivelato che 103 bambini o adolescenti, con meno di 18 anni al momento della catastrofe e che vivevano nell’area colpita, hanno sviluppato un tumore alla tiroide. I test sono stati effettuati, su richiesta di un comitato cittadino per la salute, su circa 300.000 ragazzi e ragazze della prefettura di Fukushima. Quindi almeno 30 minori su 100.000 hanno il cancro; non esistono però dati di riferimento precedenti alla catastrofe nucleare, e questo impedisce di dire con sicurezza che l’aumento dei casi di tumore alla tiroide sia dovuto al disastro di Fukushima Daichi. Ma i dubbi, visto quel che sta venendo fuori e le perplessità della stessa Nra sulle linee guida di risposta a un disastro nucleare, sembrano davvero pochi.


Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 8980
Iscritto il: 01/11/2011, 19:28
Località: Astana
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 23/10/2014, 21:10 
Invenzione Italiana rende qualunque tipo di acqua purissima, compresa quella radioattiva!


Immagine
L’impianto Wow a Saluggia

Si sta completando la prima sperimentazione su vasta scala nel sito nucleare di Saluggia, nel Vercellese. Può essere usata per bonificare Fukushima

Parte da Este un progetto di portata epocale che ha tutte le carte in regola per rivoluzionare le pratiche di potabilizzazione e “pulitura” dell’acqua radioattiva. E dalla bassa padovana all’immane disastro di Fukushima il passo è davvero molto breve.
Ma andiamo con ordine.
Qualche anno fa Adriano Marin, ingegnere elettronico all’università di Padova, ha iniziato a costruire in un garage un prototipo di potabilizzatore portatile assieme ad alcuni colleghi. «Avevamo dato inizio alle sperimentazioni e ai progetti per motivi umanitari – spiega l’ingegnere – dato che il sistema è nato principalmente per aiutare gli abitanti di quei luoghi sulla Terra che non possono avere accesso all’acqua potabile».
Monta, smonta, prova e riprova, modifica e riaccendi, spegni e purifica, salta fuori che il potabilizzatore è in grado di separare le molecole che formano l’acqua da qualsiasi elemento senza l’utilizzo di filtri e sostanze chimiche. E non si parla solo di fanghi, sporcizia, metalli, contaminanti volatili e altre sostanze inquinanti. L’apparecchio, che qualcuno ha definito poco generosamente «una specie di lavatrice», si è dimostrato in grado di scindere l’acqua anche dagli atomi radioattivi.

«La scoperta fu un fatto del tutto casuale»

Adriano Marin, 51 anni, ingenere elettronico, per lungo tempo dirigente del gruppo Riello e poi fondatore dell’impresa di consulenze Cross Technology, avrebbe potuto dire di aver fatto un’invenzione clamorosa dopo anni di studi. Invece ammette con sincerità: «La scoperta fu un fatto del tutto casuale, e ci mettemmo due anni per capire quale principio fisico portava a quel risultato». Il sistema, chiamato Wow (Wonderful Water), è stato poi perfezionato e testato a lungo dai laboratori Arpav di Padova, dal Cnr, dall’Università di Pavia e dal Laboratorio per l’energia nucleare applicata, ottenendo tutte le attestazioni necessarie (in questo momento sta certificando i risultati anche il National Physical Laboratory del Regno Unito). E oggi è un brevetto mondiale.

Immagine
Adriano Marin, al centro, con i suoi collaboratori e gli scienziati dell’Università di Pavia

[align=right]Source: Invenzione Italiana rende qual...ella radioattiva! | Dionidream [/align]



_________________
Immagine“El saòn no’l sa gnente, l’inteligente el sa poco, l’ignorante el sa tanto, el mona el sa tuto!”
Top
 Profilo  
 

Marziano
Marziano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 1436
Iscritto il: 07/03/2009, 13:06
Località: vigevano
 Oggetto del messaggio: Re: Fukushima - il conteggio dei danni
MessaggioInviato: 13/03/2015, 15:49 
Conosciuto come "l'ultimo uomo da Fukushima", 55 anni, Matsumura è l'unica persona che ancora vive nella zona di esclusione intorno alla centrale nucleare di Fukushima Daiichi. Si prende cura degli animali abbandonati

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine



_________________
quando tornerà Kachinas prenderò mio figlio e andrò a nord come mi è stato detto
Top
 Profilo  
 

Marziano
Marziano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 1436
Iscritto il: 07/03/2009, 13:06
Località: vigevano
 Oggetto del messaggio: Re: Fukushima - il conteggio dei danni
MessaggioInviato: 20/03/2015, 20:56 
Tepco conferma quasi tutto il combustibile nucleare si è sciolta nel reattore 1
http://rt.com/news/242701-japan-fuel-melted-fukushima/


Immagine...nell'oceano



_________________
quando tornerà Kachinas prenderò mio figlio e andrò a nord come mi è stato detto
Top
 Profilo  
 

Marziano
Marziano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 1436
Iscritto il: 07/03/2009, 13:06
Località: vigevano
 Oggetto del messaggio: Re: Fukushima - il conteggio dei danni
MessaggioInviato: 23/03/2015, 06:59 
PER NON DIMENTICARE IL MONDO FA FINTA DI NIENTE
Tepco conferma quasi tutto il combustibile nucleare si è sciolta nel reattore 1

.....Tokyo Electric Power Co (TEPCO) ha detto che la tecnologia, che utilizza particelle elementari chiamate "muone" per creare immagini in stile x-ray, ha dato la prova più concreta ancora il carburante era caduto in fondo No . 1 reattore. I dati, anche se in gran parte previsto ... Gli ingegneri non sono stati in grado di sviluppare una macchina per vedere direttamente la posizione esatta del combustibile fuso, ostacolata da livelli estremamente alti di radiazioni in ed intorno i reattori. "Mentre la nostra precedente analisi hanno già fortemente suggerito che le barre di combustibile si erano fusi, l'ultimo studio fornito ulteriori dati che ci piace considerare come un progresso nel nostro sforzo per determinare le posizioni esatte dei detriti ".....



Immagine



_________________
quando tornerà Kachinas prenderò mio figlio e andrò a nord come mi è stato detto
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 8132
Iscritto il: 24/01/2011, 14:04
 Oggetto del messaggio: Re: Fukushima - il conteggio dei danni
MessaggioInviato: 23/03/2015, 14:52 
rico61 ha scritto:
Tepco conferma quasi tutto il combustibile nucleare si è sciolta nel reattore 1


Emmm, forse la traduzione puo' trarre in inganno.

Purtroppo non si tratta del semplice scioglimento del materiale fissile ma del famigerato "meltdown", dove il materiale in fissione, per eccesso di calore fonde il reattore e va a farsi un giro, sciogliendo tutto quello che incontra.

Si tratta di un evento catastrofico, senza precedenti e del quale non possiamo prevedere le conseguenze.
Ad oggi non si sa nemmeno dove sia il core, che infatti non compare nelle "radiografie".
Di sicuro sappiamo pero' che non si potra' intervenire per almeno 10 anni o nel caso peggiore per i prossimi 40 (ci sono voluti tre anni solo per capire che il meltdown e' al 100%!!!!).

Durante questo periodo, ovunque andra' il core, circa 125 tonnellate di uranio e altre schifezze varie, vi sara' un continuo rilascio di radionuclidi nell'ambiente.
[xx(] [xx(] [xx(] [xx(]



_________________
"Se riesci a mantenere la calma quando tutti intorno a te hanno perso la testa, forse non hai afferrato bene la situazione" - Jean Kerr

"People willing to trade their freedom for temporary security deserve neither and will lose both" - Benjamin Franklin
"Chi e' disposto a dar via le proprie liberta' fondamentali per comprarsi briciole di temporanea sicurezza non otterra' né la liberta' ne' la sicurezza ma le perdera' entrambe" - Benjamin Franklin

"Soltanto chi non ha approfondito nulla può avere delle convinzioni" - Emil Cioran

"Quanto piu' una persona e' intelligente, tanto meno diffida dell'assurdo" - Joseph Conrad

"Guardati dalla maggioranza. Se tante persone seguono qualcosa, potrebbe essere una prova sufficiente che è una cosa sbagliata. La verità accade agli individui, non alle masse." – Osho

Immagine
Top
 Profilo  
 

Marziano
Marziano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 1436
Iscritto il: 07/03/2009, 13:06
Località: vigevano
 Oggetto del messaggio: Re: Fukushima - il conteggio dei danni
MessaggioInviato: 02/04/2015, 07:40 
Per non dimenticare

Allarme ecosistema Pacifico
... La carenza di cibo per la West Coast ... è non solo colpisce i leoni di mare, sta colpendo anche foche...

Di New York Times , Mar 16, 2015: Keith Matassa, Pacific Marine Mammal Center : " Si potrebbe equiparare a una zona di guerra ...... Michele Hunter, PMMC : " Per essere onesti, è folle . Non abbiamo mai avuto a che fare con [qualcosa di simile] "... Gli scienziati sono perplessi che cosa sta accadendo ."Questo è quello che stiamo cercando di capire è il motivo? Cosa sta succedendo? Dove sono i pesci? Dove sono andati? C'è stato un po 'mini El Nino? E 'successo qualcosa con le correnti che il pesce ha deciso di andare più in profondità o più lontano?
http://enenews.com/experts-food-web-cra ... appening-a



_________________
quando tornerà Kachinas prenderò mio figlio e andrò a nord come mi è stato detto
Top
 Profilo  
 

Marziano
Marziano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 1436
Iscritto il: 07/03/2009, 13:06
Località: vigevano
 Oggetto del messaggio: Re: Fukushima - il conteggio dei danni
MessaggioInviato: 05/04/2015, 16:29 
Per non dimenticare

Immagine

Questo leone di mare morto ha mostrato alti livelli di radiazioni vicino il cuore e il fegato.
L'Oceano Pacifico sta morendo a un ritmo allarmante, e nessuno sembra accorgersene,
o semplicemente hanno messo su i paraocchi

Nel 2013, l'Huffington Post ha riferito che enormi quantità di krill sparito lungo la costa occidentale in 250 miglia tratto dall'Oregon alla California. Krill è una parte essenziale della catena alimentare dell'oceano. Quando la vita marina sulla parte bassa della catena alimentare muore al largo, gli animali più grandi che si nutrono di quella vita marina muoiono di fame. Carcasse di leoni marini e foche morti che sono stati esaminati ha rivelato alte dosi di radiazioni



_________________
quando tornerà Kachinas prenderò mio figlio e andrò a nord come mi è stato detto
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 12044
Iscritto il: 05/02/2012, 12:22
Località: Milano
 Oggetto del messaggio: Re: Fukushima - il conteggio dei danni
MessaggioInviato: 05/04/2015, 16:43 
Questo e altro è stato quello che è stato capace di fare l'Uomo grazie alla tecnologia, al sapere e alla libertà...

Forse negarci il frutto dell'albero della conoscenza non fu un errore da parte di Enlil... forse non ne saremo mai, MAI degni...

[B)]

Siamo capaci di distruggere... raramente siamo stati capaci di costruire.

[V]



_________________
Nessuno è così schiavo come chi crede falsamente di essere libero. (Goethe)
Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 4095
Iscritto il: 09/05/2012, 18:57
Località: roma
 Oggetto del messaggio: Re: Fukushima - il conteggio dei danni
MessaggioInviato: 05/04/2015, 16:48 
rico61 ha scritto:
Per non dimenticare

Immagine

Questo leone di mare morto ha mostrato alti livelli di radiazioni vicino il cuore e il fegato.
L'Oceano Pacifico sta morendo a un ritmo allarmante, e nessuno sembra accorgersene,
o semplicemente hanno messo su i paraocchi

Nel 2013, l'Huffington Post ha riferito che enormi quantità di krill sparito lungo la costa occidentale in 250 miglia tratto dall'Oregon alla California. Krill è una parte essenziale della catena alimentare dell'oceano. Quando la vita marina sulla parte bassa della catena alimentare muore al largo, gli animali più grandi che si nutrono di quella vita marina muoiono di fame. Carcasse di leoni marini e foche morti che sono stati esaminati ha rivelato alte dosi di radiazioni


Che tristezza assistere (nell'impotenza) alla fine della vita sulla terra... [:(]
(Avrei preferito nascere duecento anni fa.. [:290] )



_________________
La scienza è solo una perversione, se non ha come fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità.(Nikola Tesla)
Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 4095
Iscritto il: 09/05/2012, 18:57
Località: roma
 Oggetto del messaggio: Re: Fukushima - il conteggio dei danni
MessaggioInviato: 05/04/2015, 16:53 
Atlanticus81 ha scritto:
Questo e altro è stato quello che è stato capace di fare l'Uomo grazie alla tecnologia, al sapere e alla libertà...

Forse negarci il frutto dell'albero della conoscenza non fu un errore da parte di Enlil... forse non ne saremo mai, MAI degni...

[B)]

Siamo capaci di distruggere... raramente siamo stati capaci di costruire.

[V]


Paolo sono d'accordo fino ad un certo punto.
Non possiamo dare la colpa ai figli quando i genitori non insegnano loro le verità.
Loro ci hanno insegnato solo cio che piu gli conveniva, ci hanno ingannato, hanno fatto in modo che "crescessimo" appositamente disadattati... non per sbaglio.
La nostra immaturità è la loro forza!
Ed io ce l'ho a morte con Loro! [:289] [:o)] [:D]



_________________
La scienza è solo una perversione, se non ha come fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità.(Nikola Tesla)
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 18217
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio: Re: Fukushima - il conteggio dei danni
MessaggioInviato: 05/04/2015, 19:48 
tranquilla, la vita sulla terra non finirà mai :) sono le condizioni per la nostra di vita che stanno giungendo a termine, ma la terra ha superato indenne catastrofi ben peggio dell'uomo, ci sono stati essere molto più inquinanti di noi e pure la vita ha continuato a proliferare sotto diverse forme.

http://it.wikipedia.org/wiki/Catastrofe_dell%27ossigeno

Stiamo ponendo le basi per le nuove forme di vita che prolifereranno sulla nuova terra.



_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 

Marziano
Marziano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 1436
Iscritto il: 07/03/2009, 13:06
Località: vigevano
 Oggetto del messaggio: Re: Fukushima - il conteggio dei danni
MessaggioInviato: 07/04/2015, 16:53 
"Radiazione da Fukushima hanno raggiunto il Nord America. Gli scienziati del Oceanographic Institution Woods Hole rilevate piccole quantità di cesio-134 e cesio-137 in un campione di acqua di mare preso a febbraio da un molo sull'isola di Vancouver, British Columbia......http://www.statesmanjournal.com/story/t ... /25322871/



_________________
quando tornerà Kachinas prenderò mio figlio e andrò a nord come mi è stato detto
Top
 Profilo  
 

Grigio
Grigio

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 2780
Iscritto il: 13/11/2009, 23:29
Località: Palermo
 Oggetto del messaggio: Re: Fukushima - il conteggio dei danni
MessaggioInviato: 15/04/2015, 17:58 
Robot ‘muore’ dopo aver registrato livelli di radiazione fatali a Fukushima
Immagine

I reattori sono inaccessibili per gli esseri umani a causa dei livelli letali di radiazioni
I funzionari giapponesi continuano a ribadire che a Fukushima sono sulla buona strada, ma quando un robot inviato per ispezionare il serbatoio del reattore della centrale nucleare di Fukushima Daiichi ‘muore’ dopo l’operazione a causa dei livelli elevati di radioattività ci si potrebbe interrogare su quanto realmente “contenuta” sia la situazione delle radiazioni.
I reattori sono inaccessibili per gli esseri umani a causa dei livelli letali di radiazioni, così usare un robot di due metri di lunghezza è l’unica possibilità per esaminare i danni causati dai detriti altamente radioattivi del combustibile nucleare.
Il robot è stato sviluppato per esaminare le aree dello stabilimento di difficile accesso e può assumere una forma lunga e diritta per passare attraverso spazi stretti, come tubi.
L’operatore della centrale giapponese di Fukushima, TEPCO, ha pubblicato un video circa due minuti girati dal robot inviato nel reattore danneggiato. All’interno del reattore, il dispositivo ha registrato un livello di radiazione fatale per gli esseri umani.
I rappresentanti della TEPCO hanno dichiarato che, secondo le misurazioni effettuate dal robot, passare un’ora nell’epicentro della zona contaminata dove le radiazioni raggiungono i 9,7 sievert, ucciderebbe qualsiasi essere umano, riporta il quotidiano The Japan Times . http://www.japantimes.co.jp/news/2015/0 ... SygifmUd8E

Guarda su youtube.com

http://http://www.informarexresistere.fr


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 188 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 5, 6, 7, 8, 9, 10, 11 ... 13  Prossimo

Time zone: Europe/Rome


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Oggi è 16/11/2019, 22:05
© 2015 UfoPlanet di Ufoforum.it, © RMcGirr83.org