Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 47 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4  Prossimo
Autore Messaggio

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Viral Marketing Discoverer!Viral Marketing Discoverer!

Non connesso


Messaggi: 5038
Iscritto il: 03/12/2008, 15:07
Località:
 Oggetto del messaggio: Tracce di UFO nella Letteratura
MessaggioInviato: 13/12/2009, 14:47 
Attenzione; l'Indice del topic si trova in questa sezione tra i topic in rilievo (topic.asp?TOPIC_ID=4630).
Il materiale che segue, come segnalato nell'Indice, è strettamente coperto dal copyright. E' permessa una distribuzione parziale solo se priva di manomissioni e accompagnata dal link originale.


________________________________________________


Gli antichi irlandesi descrivono nel "Lebor Gabala Erren" (http://en.wikipedia.org/wiki/Lebor_Gab% ... %C3%89renn) o The Book of the Taking of Ireland, come fu poi tradotto in inglese, compilato durante il 12° secolo, la venuta dei misteriosi Tuatha Dé Danann (o Tribe of Danu, la Tribù dei Danu).

http://www.ancienttexts.org/library/cel ... ebor3.html
http://www.ancienttexts.org/library/cel ... ebor4.html

I Tuatha Dé Dannan;

".. were in the northern islands of the world, learning druidry and knowledge and prphecy and magic, till they were expert in the arts of pagan cunning"

Traduzione;

"... si trovavano nelle isole a nord del mondo, dove si acculturarono, praticarono ed impararono l'arte della profezia e della magia, fino a quando divennero esperti nelle arti (??)."

Erano talmente avanzati da utilizzare come mezzo di trasporto "navi volanti";

"The Fir Bolg fell in that battle all but a few, and they went out of Ireland in flight (e abbandonarono l'Irlanda in volo) from the Tuatha De Danann, into Ara, and Ile, and Rachra and other islands besides."

"Thereafter they came in flight (loro vennero in volo) before Cairbre under the protection of Meldb and Ailill, and these gave them lands."

Il loro arrivo nelle terre dell'Irlanda è descritto in modo breve ma mitico;

"So that they were the Tuatha De Danann who came to Ireland. In this wise they came, in dark clouds. They landed on the mountains of Conmaicne Rein in Connachta; and they brought a darkness over the sun for three days and three nights."

Traduzione;

"Coloro che giunsero in Irlanda erano i Tuatha Dé Danann. In nuvole oscure vennero. Loro atterrarono sulle montagne di "Conmaicne Rein" in "Connactha"; ed oscurarono il Sole per tre giorni e tre notti."

Più informazioni su questo popolo mitico son disponibili su http://en.wikipedia.org/wiki/Tuatha_D%C3%A9_Danann , dove tra l'altro vien data una possibile interpretazione alla citazione appena data. Infatti, vien supposto che, in realtà, le nuvole oscure non fossero altro che il fumo prodotto dalle navi incendiate dagli stessi Danann, i quali avrebbero dato, per l'appunto, fuoco alle navi per prevenire la ritirata.

La mitologia degli irlandesi è strettamente collegata a quella celtica, ed è indubbiamente affascinante ed ambigua, merita molti approfondimenti. Se volete, infatti, potete consultare la pagina;
http://en.wikipedia.org/wiki/Otherworld
.. che tratta del famoso "Otherworld" (altro mondo), dal quale gli irlandesi credevano provenissero gli Dei. L'otherworld, si credeva fosse una località dove non c'erano malattie, non si invecchiava (un giorno era lungo 100 anni), non c'era la morte, dove la felicità durava per sempre. Il racconto di questo spazio, è molto simile a quello dell'Elysium, della mitologia greca.

Immagine

Curiosità collegata al fenomeno abduction; il termine "stroke" (paralisi, colpo, ictus), deriva dalla mitologia celtica/irlandese ed è quindi collegata al fenomeno del "fairy-stroke", ovvero "il colpo della fata", per il quale le persone (vittime), venivano private della parola e del movimento (fenomeno ricorrente nelle abduction moderne) in seguito alla visione o al rapimento da parte di "fate" e strani esseri della mitologia (http://www.answers.com/topic/fairy-stroke). Curiosa anche la rappresentazione di una divinità celtica non ben identificata, somigliante ad un "grigio", tipica rappresentazione dell'alieno moderno (http://en.wikipedia.org/wiki/Boa_Island).



_________________
"Chiedere a chi ha il potere, di riformare il potere!? Che ingenuità!" - Giordano Bruno

Indice "Tracce di UFO nella Letteratura"; topic.asp?TOPIC_ID=4630
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Viral Marketing Discoverer!Viral Marketing Discoverer!

Non connesso


Messaggi: 5038
Iscritto il: 03/12/2008, 15:07
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 13/12/2009, 14:48 
Tra i famosi passi dell'antico testamento su Ezechiele, troviamo;

"Nel trentesimo anno, il cinque del quarto mese, avvenne che, mentre mi trovavo tra i deportati presso il fiume Kebar, i cieli si aprirono ed ebbi visioni da parte di DIO. Mentre guardavo, ecco venire dal nord un vento di tempesta, una grossa nuvola con un fuoco che si avvolgeva su se stesso; intorno ad esso e dal mezzo di esso emanava un grande splendore come il colore di bronzo incandescente in mezzo al fuoco. Dal suo mezzo appariva la sembianza di quattro esseri viventi [...]. Come guardavo gli esseri viventi, ecco una ruota in terra accanto agli esseri viventi con le loro quattro facce. L'aspetto delle ruote e la loro fattura era come l'aspetto di colore del crisolito tutte e quattro si somigliavano. Il loro aspetto e la loro fattura era come quella di una ruota in mezzo a un'altra ruota [...]. Quando gli esseri viventi si muovevano, anche le ruote si muovevano accanto a loro e quando gli esseri viventi si alzavano da terra, si alzavano anche le ruote [...]. Al di sopra del firmamento che stava sopra le loro teste, c'era la sembianza di un trono che sembrava come una pietra di zaffiro, e su questa specie di trono, in alto su di esso, stava una figura dalle sembianze di uomo. Come l'aspetto dell'arcobaleno nella nuvola in un giorno di pioggia, cosí era l'aspetto di quello splendore che lo circondava. Questa era un'apparizione dell'immagine della gloria dell'Eterno. Quando la vidi, caddi sulla mia faccia e udii la voce di uno che parlava."

Come riportato su; http://www.biblegateway.com/passage/?se ... ersion=LND

Immagine

Il "mezzo volante" sul quale si muove il Dio della Bibbia, è un trono che funge tuttavia anche da carro, ed è chiamato "Merkabah" (http://en.wikipedia.org/wiki/Merkabah) nel vecchio testamento, con circa 44 citazioni totali ad esso.
Nei libri della Bibbia troviamo moltissimi riferimenti ad avvenimenti del genere.
Dio si mostra sempre al popolo ebreo attraverso "nuvole", o "punti di luce nel cielo", o "fuoco nel cielo", di esempi ce ne sono tantissimi, ed ora ne citerò un paio. Potrebbero essere degli UFO anch'essi?

http://www.biblegateway.com/passage/?se ... ersion=CEI

"Il Signore marciava alla loro testa di giorno con una colonna di nube, per guidarli sulla via da percorrere, e di notte con una colonna di fuoco per far loro luce, così che potessero viaggiare giorno e notte. Di giorno la colonna di nube non si ritirava mai dalla vista del popolo, né la colonna di fuoco durante la notte."

http://www.biblegateway.com/passage/?se ... ersion=CEI

"Il popolo si tenne dunque lontano, mentre Mosè avanzò verso la nube oscura, nella quale era Dio."

http://www.biblegateway.com/passage/?se ... ersion=CEI

"Ma alla veglia del mattino il Signore dalla colonna di fuoco e di nube gettò uno sguardo sul campo degli Egiziani e lo mise in rotta. 25Frenò le ruote dei loro carri, così che a stento riuscivano a spingerle. Allora gli Egiziani dissero: «Fuggiamo di fronte a Israele, perché il Signore combatte per loro contro gli Egiziani!»."

http://www.biblegateway.com/passage/?se ... ersion=CEI

"Così avveniva sempre: la nube copriva la Dimora e di notte aveva l'aspetto del fuoco. Tutte le volte che la nube si alzava sopra la tenda, gli Israeliti si mettevano in cammino; dove la nuvola si fermava, in quel luogo gli Israeliti si accampavano. Gli Israeliti si mettevano in cammino per ordine del Signore e per ordine del Signore si accampavano; rimanevano accampati finché la nube restava sulla Dimora. Quando la nube rimaneva per molti giorni sulla Dimora, gli Israeliti osservavano la prescrizione del Signore e non partivano. Se la nube rimaneva pochi giorni sulla Dimora, per ordine del Signore rimanevano accampati e per ordine del Signore levavano il campo. Se la nube si fermava dalla sera alla mattina e si alzava la mattina, subito riprendevano il cammino; o se dopo un giorno e una notte la nube si alzava, allora riprendevano il cammino. Se la nube rimaneva ferma sulla Dimora due giorni o un mese o un anno, gli Israeliti rimanevano accampati e non partivano: ma quando si alzava, levavano il campo."

http://www.biblegateway.com/passage/?se ... ersion=CEI

"Li guidò con una nube di giorno
e tutta la notte con un bagliore di fuoco.
"

http://www.biblegateway.com/passage/?se ... ersion=CEI

"Si vide la nube coprire d'ombra l'accampamento,
terra asciutta apparire dove prima c'era acqua,
una strada libera aprirsi nel Mar Rosso
e una verdeggiante pianura in luogo dei flutti violenti;
per essa passò tutto il tuo popolo,
i protetti della tua mano,
spettatori di prodigi stupendi.
"

Nell'antico testamento gli Angeli di Dio utilizzano "carri di fuoco" per portare molte persone nel paradiso (o nel cielo) (http://en.wikipedia.org/wiki/List_of_my ... s#Chariots)..

http://www.biblegateway.com/passage/?se ... ersion=LND

"Ora, mentre essi camminavano discorrendo, ecco un carro di fuoco, e cavalli di fuoco li separarono l'uno dall'altro, ed Elia salí al cielo in un turbine. Eliseo vide ciò e si mise a gridare: «Padre mio, padre mio, carro d'Israele e sua cavalleria!». Poi non lo vide piú. Allora afferrò le sue vesti e le stracciò in due pezzi."

Si potrebbe continuare per molto, ma mi piacerebbe soffermarmi su qualcos'altro.

http://it.wikipedia.org/wiki/Elohim

http://www.biblegateway.com/passage/?se ... ersion=CEI

"Dio disse: «Facciamo l'uomo a nostra immagine, a nostra somiglianza.."
"Il Signore Dio disse allora: «Ecco l'uomo è diventato come uno di noi.."

Perchè Dio, utilizza il plurale?
Perchè in realtà Dio non è solo, è infatti accompagnato dagli Elohim (figli di Dio). L'uomo fu fatto ad immagine e somiglianza di Dio e degli Elohim, suoi figli.

http://www.biblegateway.com/passage/?se ... ersion=CEI

"Quando gli uomini cominciarono a moltiplicarsi sulla terra e nacquero loro figlie, i figli di Dio (gli Elohim) videro che le figlie degli uomini erano belle e ne presero per mogli quante ne vollero."

Possibile che il Dio narrato nella Bibbia, non fosse altro che il sovrano di un'altra razza vivente?

"C'erano sulla terra i giganti (Nephilim) a quei tempi - e anche dopo - quando i figli di Dio si univano alle figlie degli uomini e queste partorivano loro dei figli: sono questi gli eroi dell'antichità, uomini famosi."

Da notare che (come afferma anche Peake nei suoi commentari sulla Bibbia http://en.wikipedia.org/wiki/Nephilim#Anakim) nella cultura aramaica il termine "Nephila" si riferisce alla costellazione di Orione, e di conseguenza il termine "Nephilim" si riferisce ai discendenti semi-divini di Orione (gli Anakim, da Anak).

La Bibbia qui si ferma.
Ma guardiamo cosa c'è scritto in uno dei manoscritti del Mar Morto, il Libro dei Vigilanti (http://it.wikipedia.org/wiki/Libro_di_Enoch), testo apocrifo di origine giudaica risalente al I secolo a.C., quando tratta dei Grigori (http://it.wikipedia.org/wiki/Grigori);

http://www.heaven.net.nz/writings/thebookofenoch.htm

"And it came to pass when the children of men had multiplied that in those days were born unto them beautiful and comely daughters. And the angels, the children of the heaven, saw and lusted after them, and said to one another: «Come, let us choose us wives from among the children of men and beget us children.»

[...] they were in all two hundred. And all the others together with them took unto themselves wives, and each chose for himself one, and they began to go in unto them and to defile themselves with them, and they taught them charms and enchantments, and the cutting of roots, and made them acquainted with plants. And they became pregnant, and they bare great giants, whose height was three thousand ells: Who consumed all the acquisitions of men. And when men could no longer sustain them, the giants turned against them and devoured mankind. And they began to sin against birds, and beasts, and reptiles, and fish, and to devour one another's flesh, and drink the blood. [...]
And Azâzêl taught men to make swords, and knives, and shields, and breastplates, and made known to them the metals of the earth and the art of working them, and bracelets, and ornaments, and the use of antimony, and the beautifying of the eyelids, and all kinds of costly stones, and all colouring tinctures. And there arose much godlessness, and they committed fornication, and they were led astray, and became corrupt in all their ways. Semjâzâ taught enchantments, and root-cuttings, 'Armârôs the resolving of enchantments, Barâqîjâl (taught) astrology, Kôkabêl the constellations, Êzêqêêl the knowledge of the clouds, Araqiêl the signs of the earth, Shamsiêl the signs of the sun, and Sariêl the course of the moon. And as men perished, they cried, and their cry went up to heaven...
And then Michael, Uriel, Raphael, and Gabriel looked down from heaven and saw much blood being shed upon the earth, and all lawlessness being wrought upon the earth. [...] And they said to the Lord of the ages: « [...] Thou seest what Azâzêl hath done, who hath taught all unrighteousness on earth and revealed the eternal secrets which were (preserved) in heaven, which men were striving to learn [...] And they have gone to the daughters of men upon the earth, and have slept with the women, and have defiled themselves, and revealed to them all kinds of sins. And the women have borne giants, and the whole earth has thereby been filled with blood and unrighteousness. [...]»

Then said the Most High: [...] «Go to Noah and tell him in my name "Hide thyself!" and reveal to him the end that is approaching: that the whole earth will be destroyed, and a deluge is about to come upon the whole earth, and will destroy all that is on it. And now instruct him that he may escape and his seed may be preserved for all the generations of the world. [...]»
"

Traduzione:

"E, trascorso del tempo, gli uomini si erano moltiplicati ed avevano dato vita a bellissime ed avvenenti figlie. E gli angeli, i figli del cielo, le videro ed ebbero voglia di loro, così dissero tra di essi: «Andiamo, scegliamoci delle mogli tra le figlie degli umani, e procreiamo.»

[...] erano in tutto due centinaia. Ed ognuno di loro dunque prese una moglie, e cominciarono così ad unirsi con loro, a contaminarsi l'uno con l'altro, ad insegnare l'arte del fascino e dell'incanto, l'arte di tagliare le radici delle piante e di prendere confidenza con esse. E le mogli rimasero incinte, e diedero vita a giganti dall'altezza di tremila cubits (1,3 km), i quali distrussero tutte le conoscenze dell'essere umano. L'uomo non riuscì più a sfamarli ed i giganti gli si rivoltarono contro, divorando la specie umana. I giganti cominciarono a commettere peccati contro gli uccelli, gli animali, i rettili, i pesci.. e a divorare e a bere il sangue dei propri simili. [...]
Ed Azazel insegnò loro come fabbricare spade, coltelli, scudi, corazze, e gli fece conoscere i metalli della terra e l'arte di lavorarli, e bracciali, ornamenti, e l'uso dell'antimonio, e l'abbellimento delle palpebre, tutti i tipi di pietre costose, e tutte le tinture colorate. E questi crescettero privi di Dio, e commiserò fornicazione, furono indotti a traviarsi, e diventarono corrotti in tutti i modi. Semjaza insegnò loro l'arte dell'incanto e del taglio delle radici, Armaros il risolvente degli incanti, Baraqijal l'astrologia, Kokabel le costellazioni, Ezeqeel la conoscenza delle nuvole, Araqiel i segni della Terra, Shamsiel i segni del Sole, e Sariel il corso della Luna. Ma non appena gli uomini morivano, loro piangevano, ed il loro pianto giunse fino al cielo..
E così Michele, Uriel, Raffaele e Gabriele guardarono in giù dal cielo e videro il sangue venire sparso sulla Terra, ed i senzalegge (i giganti) venire acculturati. [...] E dissero al Signore di tutti i tempi: « [...] Guarda cosa ha fatto Azazel, guarda come ha insegnato tutte le cose ingiuste sulla Terra, e rivelato i segreti eterni che erano preservati in cielo, gli stessi segreti che l'uomo aveva per così tanto tempo cercato [...] Sono andati dalle figlie degli uomini sulla Terra, hanno dormito con loro ed hanno procreato, e rivelato loro ogni tipo di peccato. E le donne han dato vita a dei giganti, e l'intera Terra è stata coperta di sangue e di ingiustizia. [...]»

Ed l'Altissimo rispose: [...] «Andate da Noah e ditegli a nome mio di nascondersi, rivelategli che la fine si sta avvicinando: rivelategli che l'intera Terra sarà distrutta a causa di un diluvio che distruggerà tutto ciò presente su di essa. Spiegategli come salvarsi per preservare il suo seme alle future generazioni del nuovo mondo. [...]»
"

Gli Elohim sono dunque creature definite "divine", e molte di loro sono abbastanza famose, come Melchizedek ed Azazel.
Essi insegnano praticamente tutte le arti conosciute all'essere umano (le arti segrete nascoste in cielo).
E proprio per questo l'intervento fu ritenuto maligno da Dio, che punì loro e i terrestri loro seguaci, con il Diluvio Universale.


Ultima modifica di Lawliet il 08/03/2010, 22:28, modificato 1 volta in totale.


_________________
"Chiedere a chi ha il potere, di riformare il potere!? Che ingenuità!" - Giordano Bruno

Indice "Tracce di UFO nella Letteratura"; topic.asp?TOPIC_ID=4630
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Viral Marketing Discoverer!Viral Marketing Discoverer!

Non connesso


Messaggi: 5038
Iscritto il: 03/12/2008, 15:07
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 13/12/2009, 14:48 
Diodoro Siculo, storico greco vissuto poco prima della nascita di Cristo, nella sua monumentale opera "Bibliotheca historica" riporta un singolare evento avvenuto nel 344 a.C.;

http://hodoi.fltr.ucl.ac.be/concordance ... ure/66.htm

Traduzione (non è possibile trascrivere caratteri greci nel forum, ma trovate la frase alla pagina riportata esattamente prima della parentesi (4)):

"Durante l'intera nottata, egli (Timoleonte) fu guidato da una torcia che splendette nel cielo finchè la flotta non raggiunse la costa italiana."

L'evento è poi ripreso da Plutarco nelle "Vite Parallele" (di Timoleonte), al Ch. 8;

http://remacle.org/bloodwolf/historiens ... moleon.htm

Traduzione (trovate la frase a caratteri greci alla pagina sopra riportata dopo IX [ 8], esattamente prima della parentesi (7)):

"Di notte, dopo che egli (Timoleonte) entrò in mare aperto con vento favorevole, il cielo sembrò aprirsi improvvisamente sopra la sua nave versando molto fuoco, e da questo uscì una torcia somigliante a quelle trasportate dai "partecipanti ai misteri" (??, forse fa riferimento ad un rituale o festività greco/a), essa fece lo stesso corso delle navi e scomparse esattamente vicino alla costa italiana, dove le navi erano dirette."

Immagine


Ultima modifica di Lawliet il 22/02/2010, 20:11, modificato 1 volta in totale.


_________________
"Chiedere a chi ha il potere, di riformare il potere!? Che ingenuità!" - Giordano Bruno

Indice "Tracce di UFO nella Letteratura"; topic.asp?TOPIC_ID=4630
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Viral Marketing Discoverer!Viral Marketing Discoverer!

Non connesso


Messaggi: 5038
Iscritto il: 03/12/2008, 15:07
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 13/12/2009, 14:49 
http://www.perseus.tufts.edu/hopper/tex ... hapter%3D6

a.C. 218 Tito Livio, La storia di Roma, Libro XXI, Ch. 62

"..et navium speciem de caelo adfulsisse.."

Traduzione;

".. Una flotta fantasma fu vista brillare nel cielo..."

Lo stesso evento è riportato da Lycosthenes a pag 114 del De Prodigiis (la nave è rappresentata nell'immagine in alto a sinistra);

Immagine


Ultima modifica di Lawliet il 28/12/2009, 16:09, modificato 1 volta in totale.


_________________
"Chiedere a chi ha il potere, di riformare il potere!? Che ingenuità!" - Giordano Bruno

Indice "Tracce di UFO nella Letteratura"; topic.asp?TOPIC_ID=4630
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Viral Marketing Discoverer!Viral Marketing Discoverer!

Non connesso


Messaggi: 5038
Iscritto il: 03/12/2008, 15:07
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 13/12/2009, 14:50 
http://www.perseus.tufts.edu/hopper/tex ... Abook%3D22

a.C. 217 Tito Livio, La storia di Roma, Libro XXII, Ch. 1

"... et Arpis parmas in caelo visas pugnantemque cum luna solem [...] et Faleriis caelum findi velut magno hiatu visum, quaque patuerit ingens lumen effulsisse.."

Traduzione:

"... furono visti scudi nei cieli, fu visto il sole combattere con la luna... il cielo sembrò aprirsi, e dall'apertura venne sprigionata una forte luce.."

Lycosthene riporta lo stesso evento, e lo rappresenta così (immagine in alto a destra);

Immagine


Ultima modifica di Lawliet il 28/12/2009, 16:10, modificato 1 volta in totale.


_________________
"Chiedere a chi ha il potere, di riformare il potere!? Che ingenuità!" - Giordano Bruno

Indice "Tracce di UFO nella Letteratura"; topic.asp?TOPIC_ID=4630
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Viral Marketing Discoverer!Viral Marketing Discoverer!

Non connesso


Messaggi: 5038
Iscritto il: 03/12/2008, 15:07
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 13/12/2009, 14:50 
http://www.perseus.tufts.edu/hopper/tex ... apter%3D10

a.C. 214 Tito Livio, La storia di Roma, Libro XXIV, Ch. 10

"Hadriae aram in caelo speciesque hominum circum eam cum candida veste visas esse."

Traduzione:

"Ad Adria fu visto nel cielo un altare con degli uomini vestiti di bianco attorno ad esso."

Anche Lycosthenes riporta l'evento, a pag. 119 del De Prodigiis (l'immagine è quella in alto a sinistra);

Immagine


Ultima modifica di Lawliet il 28/12/2009, 16:13, modificato 1 volta in totale.


_________________
"Chiedere a chi ha il potere, di riformare il potere!? Che ingenuità!" - Giordano Bruno

Indice "Tracce di UFO nella Letteratura"; topic.asp?TOPIC_ID=4630
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Viral Marketing Discoverer!Viral Marketing Discoverer!

Non connesso


Messaggi: 5038
Iscritto il: 03/12/2008, 15:07
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 13/12/2009, 14:50 
http://www.perseus.tufts.edu/hopper/tex ... hapter%3D2

a.C. 173 Tito Livio, La storia di Roma, Libro XLII, Ch. 2

".. Lanuvi classis magnae species in caelo visae dicebantur.."

Traduzione;

".. Si dice che a Lanuvio fu vista una grande flotta nel cielo.."


Ultima modifica di Lawliet il 22/02/2010, 20:11, modificato 1 volta in totale.


_________________
"Chiedere a chi ha il potere, di riformare il potere!? Che ingenuità!" - Giordano Bruno

Indice "Tracce di UFO nella Letteratura"; topic.asp?TOPIC_ID=4630
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Viral Marketing Discoverer!Viral Marketing Discoverer!

Non connesso


Messaggi: 5038
Iscritto il: 03/12/2008, 15:07
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 13/12/2009, 14:50 
http://www.perseus.tufts.edu/hopper/tex ... apter%3D21

a.C. 174 Tito Livio, La storia di Roma, Libro XLI, Ch. 21

".. et faces eadem nocte plures per caelum lapsae sunt.."

Traduzione:

".. e quella stessa notte furono viste fiaccole agitarsi nel cielo.. "


Ultima modifica di Lawliet il 22/02/2010, 20:12, modificato 1 volta in totale.


_________________
"Chiedere a chi ha il potere, di riformare il potere!? Che ingenuità!" - Giordano Bruno

Indice "Tracce di UFO nella Letteratura"; topic.asp?TOPIC_ID=4630
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Viral Marketing Discoverer!Viral Marketing Discoverer!

Non connesso


Messaggi: 5038
Iscritto il: 03/12/2008, 15:07
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 13/12/2009, 14:51 
Ambiguità nel "Prodigiorum Liber" di Giulio Ossequente;

http://www.liceotorelli.it/didattica/pr ... ers163.htm

"Capuae nocte sol visus. In agro Stellati fulgure vervecum de grege pars exanimata. Terracinae pueri trigemini nati. Formiis duo soles interdiu visi. Caelum arsit. Antii homo ex speculo acie orta combustus. Gabiis lacte pluit. Fulmine pleraque decussa in Palatio. In templum Victoriae cygnus inlapsus per manus capientium effugit. Priverni puella sine manu nata. In Cephallenia tuba in caelo cantare visa. Terra pluit. Procellosa tempestate tecta diruta stragesque agrorum facta. Crebro fulminavit. Nocte species solis Pisauri adfulsit. Caere porcus humanis manibus et pedibus natus, et pueri quadrupes et quadrumanes nati. Ad forum Aesi bovem flamma ex ipsius ore nata non laesit. "

Traduzione;

"A Capua fu visto il sole di notte. Nel Campo Stellato una parte dei montoni di un gregge fu uccisa da un fulmine. A Terracina nacquero tre gemelli. A Formia durante il giorno furono visti due soli. Il cielo bruciò. Un uomo fu bruciato da un raggio di luce uscito da uno specchio. A Gabi piovve latte. Nel Palatino parecchie costruzioni furono colpite dai fulmini. Nel tempio della Vittoria entrò un cigno e sfuggì dalle mani di chi voleva catturarlo. A Priverno una fanciulla nacque senza una mano. A Cefalonia si vide una tromba che suonava in cielo. Piovve terra. A causa di una violenta tempesta furono distrutte case e devastati campi. Spesso caddero dei fulmini. Durante la notte a Pesaro brillò una specie di sole. A Cere nacque un maiale con mani e piedi umani e fanciulli con quattro piedi e quattro mani. A Foro Esino una fiamma, uscita dalla bocca di un bue, non lo ferì. "



_________________
"Chiedere a chi ha il potere, di riformare il potere!? Che ingenuità!" - Giordano Bruno

Indice "Tracce di UFO nella Letteratura"; topic.asp?TOPIC_ID=4630
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Viral Marketing Discoverer!Viral Marketing Discoverer!

Non connesso


Messaggi: 5038
Iscritto il: 03/12/2008, 15:07
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 13/12/2009, 14:51 
Plinio il Vecchio, nel "Naturalis Historia", libro 2, Ch. 33, riporta il seguente evento, risalente al 113 a.C.;

http://tinyurl.com/ybvbjtc

"Lumen de caelo noctu visum est, C. Caecilio, Cn. Papirio consulibus, et saepe alias, ut diei species noctu luceret."

Traduzione:

"Sotto il consolato di Caecilio e Papirio, fu più volte vista una luce di notte, che espandeva se stessa nel cielo, tanto forte da rendere la notte, giorno."



_________________
"Chiedere a chi ha il potere, di riformare il potere!? Che ingenuità!" - Giordano Bruno

Indice "Tracce di UFO nella Letteratura"; topic.asp?TOPIC_ID=4630
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Viral Marketing Discoverer!Viral Marketing Discoverer!

Non connesso


Messaggi: 5038
Iscritto il: 03/12/2008, 15:07
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 13/12/2009, 14:52 
Giulio Ossequente nel suo "Prodigiorum Liber"..

http://www.liceotorelli.it/didattica/pr ... ers100.htm

45. C. Mario L. Valerio coss. - 100 a.C. :
"Fax ardens Tarquiniis late visa subito lapsu cadens. Sub occasu solis orbis clipei similis ab occidente ad orientem visus perferri."

Traduzione;

"A Tarquinia si vide una fiaccola ardente improvvisamente scendere. Al calare del Sole si vide un oggetto circolare simile a uno scudo dirigersi da ovest a est."

Una rappresentazione delle "trabes ardens" tratto dallo stesso libro;

ufopa09g.jpg




Gli oggetti da Giulio Ossequente definiti "Fax Ardens", vengono appuntati da Plinio il Vecchio, invece, come "Clipeus Ardens".

Infatti; http://books.google.it/books?id=fBUiuu_9Y8cC
Plinio Il Vecchio - Naturalis Historia - Liber Ii - 34:
"Clipeus ardens ab occasu ad ortum scintillans transcucurrit solis occasu L. Valerio C. Mario consulibus."

Si tratta dello stesso episodio, oppure di due simili, avvenuto/i quando erano consoli L. Valerio e C. Mario.


Ultima modifica di Lawliet il 15/02/2012, 17:00, modificato 1 volta in totale.


_________________
"Chiedere a chi ha il potere, di riformare il potere!? Che ingenuità!" - Giordano Bruno

Indice "Tracce di UFO nella Letteratura"; topic.asp?TOPIC_ID=4630
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Viral Marketing Discoverer!Viral Marketing Discoverer!

Non connesso


Messaggi: 5038
Iscritto il: 03/12/2008, 15:07
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 13/12/2009, 14:52 
Cicerone nel suo "De Divinatione"..

De Divinatione, 1 Libro, Par.43 (97):

http://en.wikisource.org/wiki/On_divina ... 1?match=la

"Ad nostra iam redeo. Quotiens senatus decemviros ad libros ire iussit! Quantis in rebus quamque saepe responsis haruspicum paruit! nam et cum duo visi soles essent, et cum tres lunae, et cum faces, et cum sol nocte visus esset, et cum e caelo fremitus auditus, et cum caelum discessisse visum esset atque in eo animadversi globi. Delata etiam ad senatum labes agri Privernatis, cum ad infinitam altitudinem terra desidisset Apuliaque maximis terrae motibus conquassata esset. Quibus portentis magna populo Romano bella perniciosaeque seditiones denuntiabantur, inque his omnibus responsa haruspicum cum Sibyllae versibus congruebant. 98 Quid cum Cumis Apollo sudavit, Capuae Victoria? Quid, ortus androgyni nonne fatale quoddam monstrum fuit? Quid cum fluvius Atratus sanguine fluxit? Quid quod saepe lapidum, sanguinis non numquam, terrae interdum, quondam etiam lactis imber effluxit? Quid cum in Capitolio ictus Centaurus - caelo est, in Aventino portae et homines, Tusculi aedes Castoris et Poflucis Romaeque Pietatis? Nonne et haruspices ea responderunt, quae evenerunt, et in Sibyllae libris eaedem repertae praedictiones sunt?"

Bisogna fare attenzione alla traduzione.. in genere viene tradotta così in italiano;

"Ecco ritorno alle cose nostre. Quante volte il senato ordinò ai decemviri di consultare i libri sibillini! In quanto importanti e numerose occasioni obbedì ai responsi degli arùspici! Ogni volta che si videro due soli e tre lune e fiamme nell'aria; ogni volta che il sole apparve di notte e giù dal cielo si sentirono dei rumori sordi e sembrò che la volta celeste si fendesse e in essa apparvero dei globi. Fu anche annunziato al senato una grossa frana nel territorio di Priverno quando la terra s'abbassò fino ad una profondità immensa e la Puglia fu squassata da violentissimi terremoti. E da questi portenti erano preannunciate al popolo romano grandi guerre e rovinose sedizioni e in tutti questi casi i responsi degli arùspici concordavano coi versi della Sibilla."

Mentre in inglese viene tradotta così;

http://penelope.uchicago.edu/Thayer/E/R ... ne/1*.html

"I now return to instances at home. How many times the Senate has ordered the decemvirs to consult the Sibylline books! How often in matters of grave concern it has obeyed the responses of the soothsayers! Take the following examples: When at one time, two suns and, at another, three moons, were seen; when meteors appeared; when the sun shone at night; when rumblings were heard in the heavens; when the sky seemed to divide, showing balls of fire enclosed within; again, on the occasion of the landslip in Privernum, report of which was made to the Senate; and when Apulia was shaken by a most violent earthquake and the land sank to an incredible depth — in all these cases of portents which warned the Roman people of mighty wars and deadly revolutions, the responses of the soothsayers were in agreement with the Sibylline verses."

Se traduciamo dall'inglese la frase cruciale diventa..

"..Prendete i seguenti esempi: Quando, in una sola volta, vennero visti due soli, o quando vennero viste tre lune, o quando apparvero meteore, o quando il sole brillò di notte, o quando furono uditi rumori dal cielo, o quando è sembrato che il cielo si dividesse, mostrando palle di fuoco vicine l'una all'altra.."

Probabilmente l'evento è ripreso dall'ormai conosciuto Prodigiorum liber di Giulio ossequente, che riguardo l'anno 93 a.C. scrive;

http://www.liceotorelli.it/didattica/prodigi/vers93.htm

"Vulsiniis prima luce flamma caelo emicare visa; cum in unum coisset, os flamma ferrugineum ostendit, caelum visum discedere, cuius hiatu vertices flammae apparuerunt."

Traduzione:

"Si vide una fiamma risplendere in cielo, all'alba, a Bolsena; successivamente la fiamma si riunì in un luogo e mostrò un'apertura color ferro; si vide il cielo dividersi e nell'apertura apparvero vertici di fiamme."


Ultima modifica di Lawliet il 30/12/2009, 16:01, modificato 1 volta in totale.


_________________
"Chiedere a chi ha il potere, di riformare il potere!? Che ingenuità!" - Giordano Bruno

Indice "Tracce di UFO nella Letteratura"; topic.asp?TOPIC_ID=4630
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Viral Marketing Discoverer!Viral Marketing Discoverer!

Non connesso


Messaggi: 5038
Iscritto il: 03/12/2008, 15:07
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 13/12/2009, 14:52 
Sempre nel Prodigiorum Liber di Giulio Ossequente, troviamo descritto questo avvenimento, nel 91 a.C., a Spoleto;

http://www.liceotorelli.it/didattica/prodigi/vers91.htm

"In Spoletino colore aureo globus ignis ad terram devolutus, maiorque factus e terra ad orientem ferri visus magnitudine solem obtexit."

Traduzione;

"A Spoleto scese a terra un globo di fuoco dorato e, fattosi più grande, sembrò muoversi verso oriente alzandosi da terra, e coprendo per la sua grandezza il sole."


Ultima modifica di Lawliet il 15/12/2009, 19:45, modificato 1 volta in totale.


_________________
"Chiedere a chi ha il potere, di riformare il potere!? Che ingenuità!" - Giordano Bruno

Indice "Tracce di UFO nella Letteratura"; topic.asp?TOPIC_ID=4630
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Viral Marketing Discoverer!Viral Marketing Discoverer!

Non connesso


Messaggi: 5038
Iscritto il: 03/12/2008, 15:07
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 13/12/2009, 14:52 
Nelle "Lucullus" di Plutarco (capitolo 8) troviamo;

http://www.perseus.tufts.edu/hopper/tex ... :chapter=8

«But presently, as they were on the point of joining battle, with no apparent change of weather, but all on a sudden, the sky burst asunder, and a huge, flame-like body was seen to fall between the two armies. In shape, it was most like a wine-jar, and in colour, like molten silver. Both sides were astonished at the sight, and separated. [7] This marvel, as they say, occurred in Phrygia, at a place called Otryae.»

Traduzione;

"Nel preciso istante prima di entrare in battaglia, senza alcuna particolare preavviso, tutto d'un tratto il cielo si aprì e un grande corpo luminoso cadde in mezzo agli eserciti, dalla forma di una specie di botte, ma dal colore dell'argento fuso, l'evento fu così sconvolgente che entrambi gli eserciti, allarmati, si ritirarono. Questo prodigio meraviglioso successe in Frigia, vicino Otryae."

Da notare che Plutarco non afferma che l'oggetto si sia "schiantato" a terra, ma piuttosto che l'oggetto si sia "fermato" a terra. Inoltre, non sono presenti riferimenti ad alcun tipo di esplosione o rumore.



_________________
"Chiedere a chi ha il potere, di riformare il potere!? Che ingenuità!" - Giordano Bruno

Indice "Tracce di UFO nella Letteratura"; topic.asp?TOPIC_ID=4630
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Viral Marketing Discoverer!Viral Marketing Discoverer!

Non connesso


Messaggi: 5038
Iscritto il: 03/12/2008, 15:07
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 13/12/2009, 14:53 
Cassio Dione Cocceiano, storico romano amante della lingua greca, nella "Storia romana", libro XLV, Ch. 17, riporta il seguente evento avvenuto approssimativamente nel 43 a.C.;

http://hodoi.fltr.ucl.ac.be/concordance ... ture/9.htm

Traduzione (trovate il testo in lingua greca nella pagina sopra riportata, al centro del [45,17]):

"Durante il consolato di Aulo Irzio e Gaio Vibio [...] una nuova stella fu vista per molti giorni."

Successivamente Giulio Ossequente nel suo Prodigiorum Liber sostiene che;

http://agoraclass.fltr.ucl.ac.be/concor ... 0&mot=luce

CXXIX. C. Pansa A. Hirtio coss.
"Armorum telorumque species a terra visa cum fragore ad caelum ferri."

Traduzione:

"Furono viste nel cielo delle specie di armi e linee, che fecero anche molto rumore dalla terra al cielo."

Come immagine Giulio Ossequente riporta;

Immagine

.. e da Lycosthenes, alla pagina 228 del De Prodigiis (l'immagine è quella in basso a sinistra);

Immagine



_________________
"Chiedere a chi ha il potere, di riformare il potere!? Che ingenuità!" - Giordano Bruno

Indice "Tracce di UFO nella Letteratura"; topic.asp?TOPIC_ID=4630
Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 47 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4  Prossimo

Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Oggi è 18/08/2018, 12:14
© 2015 UfoPlanet di Ufoforum.it, © RMcGirr83.org