Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 75 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Prossimo
Autore Messaggio

Marziano
Marziano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 1769
Iscritto il: 15/02/2012, 13:31
Località: SICILIA
 Oggetto del messaggio: Re: DUGA-3, "The Russian Woodpecker"
MessaggioInviato: 14/06/2019, 01:19 
avrete sentito parlare di Stanislav Evgrafovič Petrov, cioè "il russo che salvò il mondo"...
il quale non diede l'allarme su un segnale lancio missili usa, interpretandolo come un errore o un malfunzionamento, mi stavo chiedendo se questo avesse riguardato il Duga3 e la faccenda dell'aurora boreale in grado di metterlo fuori uso, tuttavia si parla di sistema satellitare...

da wikipedia (non posso mettere il link perchè alcuni segni su caratteri non vengono tradotti nel link
basta cercare Stanislav Evgrafovic Petrov in wikipedia...:

Stanislav Evgrafovič Petrov (in russo: Станисла́в Евгра́фович Петро́в?; Vladivostok, 9 settembre 1939 – Frjazino, 19 maggio 2017[1][2]) è stato un militare sovietico, tenente colonnello dell'Armata Rossa durante la guerra fredda.

Il 26 settembre 1983 identificò un falso allarme missilistico - prendendo difficili decisioni al limite delle sue prerogative e dei regolamenti preposti - evitando così il più che probabile scoppio di un conflitto nucleare mondiale.[3][4]

L'incidente del 26 settembre 1983

Il 26 settembre 1983, al culmine della guerra fredda, a Petrov fu richiesto di sostituire l'ufficiale di servizio al bunker Serpuchov 15, vicino a Mosca, con il compito di monitorare il sistema satellitare posto a sorveglianza dei siti missilistici statunitensi, interpretando e verificandone i dati, per informare i suoi superiori di un eventuale attacco nucleare contro l'Unione Sovietica.[3][4] Nel caso si fosse presentato un attacco, la strategia dell'Unione Sovietica era quella di lanciare immediatamente un contrattacco nucleare su vasta scala contro gli Stati Uniti, secondo la dottrina della distruzione mutua assicurata.

Alle 00:14 (ora di Mosca) il sistema satellitare diede l'allarme segnalando un missile lanciato dalla base di Malmstrom, in Montana, in viaggio verso il territorio sovietico. Petrov, ritenendo inverosimile un attacco con un unico missile, pensò a un errore del sistema e non segnalò ai suoi superiori l'accaduto. Pochi minuti dopo il satellite segnalò altre quattro volte un report uguale, per un totale di 5 missili nucleari potenzialmente in viaggio verso l'URSS. Lanciare l'allarme, assecondando quanto riportato dal sistema, avrebbe potuto significare dar avvio alla risposta nucleare verso gli Stati Uniti da parte sovietica, ma Petrov, che conosceva bene le peculiarità del sistema satellitare sovietico OKO, considerando troppo esiguo l'attacco missilistico in corso rispetto alla dotazione statunitense,[3][4] ritenne che si stesse trattando di una serie di errori. Alla fine delle analisi (con i presunti missili lanciati ancora in volo verso il suolo sovietico, ma non rilevati come presenti da altre fonti), decise di segnalare il tutto ai superiori come un malfunzionamento del sistema, anziché come un attacco nucleare dagli Stati Uniti all'Unione Sovietica.[5] La decisione si rivelò giusta.

Venne infatti poi accertato che si trattava di un falso allarme dovuto a una particolare congiunzione astronomica tra la Terra, il Sole e l'orbita del sistema satellitare OKO - collegata all'equinozio autunnale appena verificatosi (l'accaduto viene infatti ricordato come Incidente dell'equinozio autunnale) - che aveva dato inaspettatamente luogo a consistenti riflessi solari su nubi ad alta quota, erratamente identificati come lanci di missili.[6][7][8] Petrov aveva interpretato i dati e gli ordini nel modo più esatto, con beneficio per tutto il pianeta; tuttavia tale evento metteva in pessima luce la tecnologia delle apparecchiature impegnate nel monitoraggio dei siti missilistici statunitensi, e venne adeguatamente silenziato.

In seguito il colonnello fu redarguito, ufficialmente per altre ragioni, e la sua carriera militare terminò con la pensione anticipata.[3][9] L'episodio che lo vide protagonista fu tenuto segreto a lungo, approdando all'opinione pubblica quasi dieci anni dopo,[10] mentre Petrov si era nel frattempo ritirato a Frjazino, una cittadina vicino Mosca, dove visse in condizioni economiche precarie fino alla morte, il 19 maggio 2017.[11]


quindi la Russia, già nel 1983 aveva un sistema satellitare di sorveglianza per i lanci missilistici usa,
e quindi c'è qualcosa che non torna molto, perchè fare il Duga3, quando i satelliti davano già da anni prima, un esame della situazione MOLTO più precisa e immediata?

comunque già negli anni 80 sul Duga3 c'erano teorie complottiste fatte da parte occidentale, e cioè che il Duga3, con quel segnale tuk-tuk fosse uno strumento per controllare le menti in tutto il mondo...
quando in realtà non era altro che un segnale tecnicamente inevitabile di un'antenna radar,
oggi quelle ipotesi sorprendono per la loro inappropriatezza, formate addirittura negli usa,

insomma qualcosa c'è e non viene rivelato ma certe ipotesi complottiste fanno cilecca



_________________
Gli abortiti non sono figli della "libertà" di chi li ha uccisi.
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 8962
Iscritto il: 01/11/2011, 19:28
Località: Astana
 Oggetto del messaggio: Re: DUGA-3, "The Russian Woodpecker"
MessaggioInviato: 14/06/2019, 08:46 
Zelman ha scritto:
Gasp, un enorme magnete! Ma che sono giocattoli?


Riporto:

Dopo la Seconda Guerra Mondiale, i sovietici avevano preso prigionieri degli scienziati tedeschi esperti di radar, che aiutarono poi il KGB a costruire trasmettitori scalari di Tesla, armi a fasci di particelle, e una flotta di UFO chiamati “cosmosfere”. Sebbene i militari USA avessero ottenuto la conoscenza nella tecnologia missilistica dagli scienziati tedeschi presi prigionieri, i militari sovietici avevano ottenuto la tecnologia militare delle onde scalari di Tesla. I militari USA erano circa 20 anni indietro rispetto al KGB sovietico nella comprensione delle onde scalari, comunque nel 1990 cominciarono a costruire, servendosi della tecnologia di Tesla, il riscaldatore ionosferico gigante, HAARP, a Gakona, in Alaska.



Riscaldatori della ionosfera: HAARP e Woodpecker

Uno dei prodotti delle ricerche di Tesla, la tecnologia del riscaldatore ionosferico, fu il cosiddetto Picchio (“Woodpecker”) russo, che probabilmente è in grado di scatenare terremoti. Negli anni 1970, in una inusuale collaborazione fra americani e sovietici durante la Guerra Fredda, gli Stati Uniti diedero ai sovietici un gigantesco magnete, che di fatto divenne una parte del loro Progetto Woodpecker. Nel 1974, nell’ambito degli Accordi di Vladivostock, gli Stati Uniti e l’Unione Sovietica presero la decisione congiunta di sciogliere la calotta polare artica.11 Non si tratta di un accordo bilaterale registrato dell’ONU, perciò non divenne mai accessibile a coloro i quali – più tardi – furono messi in allarme dal rapido scioglimento dei ghiacci e delle nevi polari, e dalla situazione degli orsi polari che ne è risultata. Per il pubblico, lo scioglimento della calotta polare artica è diventato un segnale forte e inquietante del cambiamento climatico, talmente forte che negli Stati Uniti ai media è stato richiesto di non parlare mai di orsi polari! A causa del segreto militare la gente è stata indotta a pensare che il controllo industriale delle emissioni di CO2 riporterebbe tutto a posto nell’Artico!

Il sovietico Woodpecker (simile a quello che in seguito negli USA fu HAARP) era uno strumento di Tesla situato in Ucraina, in quella che in seguito, nel 1986, divenne la zona non accessibile del disastro del reattore nucleare di Chernobyl (che forniva energia per il Woodpecker). Secondo Tom Bearden, un semplice guasto per il Woodpecker (oppure per HAARP) potrebbe essere una catastrofe per la sua fonte di energia, cioè in questo caso per il reattore di Chernobyl. Inviando un’onda scalare invertita sull’onda Woodpecker osservata negli Stati Uniti, il Woodpecker fu messo fuori uso, il che a sua volta fece guastare il reattore di Chernobyl, che gli forniva energia.12

http://www.nogeoingegneria.com/timeline ... di-guerra/



_________________
Immagine“El saòn no’l sa gnente, l’inteligente el sa poco, l’ignorante el sa tanto, el mona el sa tuto!”
Top
 Profilo  
 

Marziano
Marziano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 1769
Iscritto il: 15/02/2012, 13:31
Località: SICILIA
 Oggetto del messaggio: Re: DUGA-3, "The Russian Woodpecker"
MessaggioInviato: 14/06/2019, 11:49 
Wolframio ha scritto:
Uno dei prodotti delle ricerche di Tesla, la tecnologia del riscaldatore ionosferico, fu il cosiddetto Picchio (“Woodpecker”) russo, che probabilmente è in grado di scatenare terremoti.Negli anni 1970, in una [b]inusuale collaborazione fra americani e sovietici durante la Guerra Fredda, gli Stati Uniti diedero ai sovietici un gigantesco magnete, che di fatto divenne una parte del loro Progetto Woodpecker.[/b] Nel 1974, nell’ambito degli Accordi di Vladivostock, gli Stati Uniti e l’Unione Sovietica presero la decisione congiunta di sciogliere la calotta polare artica.11 Non si tratta di un accordo bilaterale registrato dell’ONU, perciò non divenne mai accessibile a coloro i quali – più tardi – furono messi in allarme dal rapido scioglimento dei ghiacci e delle nevi polari, e dalla situazione degli orsi polari che ne è risultata. Per il pubblico, lo scioglimento della calotta polare artica è diventato un segnale forte e inquietante del cambiamento climatico, talmente forte che negli Stati Uniti ai media è stato richiesto di non parlare mai di orsi polari! A causa del segreto militare la gente è stata indotta a pensare che il controllo industriale delle emissioni di CO2 riporterebbe tutto a posto nell’Artico!

Il sovietico Woodpecker (simile a quello che in seguito negli USA fu HAARP) era uno strumento di Tesla situato in Ucraina, in quella che in seguito, nel 1986, divenne la zona non accessibile del disastro del reattore nucleare di Chernobyl (che forniva energia per il Woodpecker). Secondo Tom Bearden, un semplice guasto per il Woodpecker (oppure per HAARP) potrebbe essere una catastrofe per la sua fonte di energia, cioè in questo caso per il reattore di Chernobyl. Inviando un’onda scalare invertita sull’onda Woodpecker osservata negli Stati Uniti, il Woodpecker fu messo fuori uso, il che a sua volta fece guastare il reattore di Chernobyl, che gli forniva energia.12

http://www.nogeoingegneria.com/timeline ... di-guerra/[/wbf]


uhm, più che parlare di cose reali viene raffazzonata una spiegazione basata su emergenze inesistenti nei movimenti pubblici oltre che sul sentito dire al proposito di fatti tecnici...:
- il Woodpecker era il segnale di disturbo che il duga3 generava, non il duga3, cioè chiamato anche woodpecker? mi sembra una conclusione con base evidente il sentito dire
- gli orsi polari? figurarsi se ai popoli in genere interessano gli orsi polari [:297] [:302] [:297] , forse a qualche sparuto gruppo di ambientalisti NEL SANGUE! su questi si vorrebbe affidare la sottoscrizione e l'emergenza su quanto scritto nell'articolo sopra [:297] e addirittura se "i media parlassero di orsi polari in estinzione ci sarebbe un movimento mondiale di rivolta"? ma quando mai! qui aggiungo che se lo scrivo non rido, se rido non scrivo
- il probabilmente in grassetto sopra, sposta le considerazioni sul supposto, sul dubbio proposto piuttosto che sul fatto reale
- "Secondo Tom Bearden, un semplice guasto per il Woodpecker (oppure per HAARP) potrebbe essere una catastrofe per la sua fonte di energia, cioè in questo caso per il reattore di Chernobyl. Inviando un’onda scalare invertita sull’onda Woodpecker osservata negli Stati Uniti, il Woodpecker fu messo fuori uso, il che a sua volta fece guastare il reattore di Chernobyl, che gli forniva energia." secondo me si tratta di FANTA-ELETTROMAGNETISMO cioè intervenire in maniera presunta dannosa con altri apparecchi sull'onda woodpecker diffusa e risalire non solo all'apparato produttore ma addirittura alla sua fonte di energia... questi "assunti" di elettromagnetismo tesliano sono provati?
- ci sono foto di questo grande magnete? documenti che attestano che fu donato dagli usa all'urss? e che avesse gli scopi predetti?
- non è che questa teoria è stata creata per coprire la responsabilità per la spesa del duga3? cioè creare l'opposto di un deus ex machina



_________________
Gli abortiti non sono figli della "libertà" di chi li ha uccisi.
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 8962
Iscritto il: 01/11/2011, 19:28
Località: Astana
 Oggetto del messaggio: Re: DUGA-3, "The Russian Woodpecker"
MessaggioInviato: 14/06/2019, 13:26 
Io posto quello che raccolgo, poi se sono tutte baggianate, una cosa è certa che tra Haarp,Duga e tutte le altre diavolerie, sono armi.

…..12 Thomas Bearden, Fer de Lance: A briefing on Soviet Scalar Electromagnetic Weapons (“Fer de Lance. Un’informativa sulle armi elettromagnetiche scalari sovietiche”), Cheniere Press, Santa Barbara, California, 1986. Con aggiorn. 2002, pp 129-134. Secondo Bearden, i sovietici stavano per avviare un processo che avrebbe causato un grande terremoto lungo l’intera faglia di San Andrea, per distruggere l’intera costa occidentale degli USA.

Un gruppo di scienziati USA ha identificato l’attacco e inviato un impulso-replica gigante coniugato in direzione inversa (“a giant conjugate replica pulse backtracking”) verso il trasformatore (trasmettitore?) [sic, N.d.T.] sovietico, facendolo incendiare e distruggendo anche la sua fonte di energia: il reattore di Chernobyl.
https://comedonchisciotte.org/forum-cdc ... -incidente



_________________
Immagine“El saòn no’l sa gnente, l’inteligente el sa poco, l’ignorante el sa tanto, el mona el sa tuto!”
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 12298
Iscritto il: 04/01/2017, 18:06
 Oggetto del messaggio: Re: DUGA-3, "The Russian Woodpecker"
MessaggioInviato: 14/06/2019, 17:09 
Zelman ha scritto:
avrete sentito parlare di Stanislav Evgrafovič Petrov, cioè "il russo che salvò il mondo"...

Ricordo quella storia ma per quanto questo Petrov sarà stato certamente un buon militare la verità è che quel satellite russo segnalò per ben 4 o 5 volte lo stesso (presunto) missile Usa il che avrebbe fatto dedurre pure a un cadetto dell'Accademia che si trattava di un errore del sistema sovietico quindi ci mancava che un ufficiale di lungo corso non se ne accorgesse.

Quindi Petrov salvò il mondo da una guerra nucleare? Personalmente credo di no perché considerando il tempo di reazione della catena controllo-comando avrebbero avuto tutto il tempo di capire, come del resto fu, che si trattò di un malfunzionamento da parte dei russi.

Nb: il vero problema è che per colpa loro il mondo ha rischiato la fine, del resto basta vedere la superficialità sull'incidente di Chernobyl.

@In particolare per Bleffort......
questo fu il Comunismo: 1 vodka, 1 pollo al mese e per noi altri -liberi e democratici- pure il rischio di beccarci qualche petardo nucleare o qualche nube radioattiva.



_________________
Make Italy great again!
Top
 Profilo  
 

Marziano
Marziano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 1769
Iscritto il: 15/02/2012, 13:31
Località: SICILIA
 Oggetto del messaggio: Re: DUGA-3, "The Russian Woodpecker"
MessaggioInviato: 14/06/2019, 17:17 
se ne sarebbero accorti? bè da come lo hanno trattato-congedato, poi, non sembrerebbe che i loro controlli li avrebbero fatti e quel colonnello ha detto che c'era stato un errore di rilevazione (i bagliori delle nuvole in occasione dell' "equinozio" ), se gli altogerarchi si sono trovati d'accordo lo hanno rimosso solo per allontanare uno che si era trovato alle prese con quello che prima doveva essere creduto "infallibile sistema di sorveglianza"?



_________________
Gli abortiti non sono figli della "libertà" di chi li ha uccisi.
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 8182
Iscritto il: 03/12/2008, 18:42
Località: romagnano sesia
 Oggetto del messaggio: Re: DUGA-3, "The Russian Woodpecker"
MessaggioInviato: 14/06/2019, 18:16 
Cita:
1 vodka, 1 pollo al mese

“Ripetete una bugia cento, mille, un milione di volte e diventerà una verità"

https://lamenteemeravigliosa.it/ripete- ... ia-verita/

ciao
mauro



_________________
sono lo scuro della città di Jaffa
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 12298
Iscritto il: 04/01/2017, 18:06
 Oggetto del messaggio: Re: DUGA-3, "The Russian Woodpecker"
MessaggioInviato: 14/06/2019, 18:25 
Zelman ha scritto:
se gli altogerarchi si sono trovati d'accordo lo hanno rimosso solo per allontanare uno che si era trovato alle prese con quello che prima doveva essere creduto "infallibile sistema di sorveglianza"?

Tu cosa avresti fatto al loro posto?



_________________
Make Italy great again!
Top
 Profilo  
 

Marziano
Marziano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 1769
Iscritto il: 15/02/2012, 13:31
Località: SICILIA
 Oggetto del messaggio: Re: DUGA-3, "The Russian Woodpecker"
MessaggioInviato: 14/06/2019, 18:41 
la logica militare è una faccenda a corpo unico, su questioni generali, in gran parte senza umanità, è una cosa che si sceglie, e uno che si trova nel meccanismo non può fare di testa propria, per me sarebbe, stato, molto difficile trovarmici, ma capisco che coloro dovevano fare così, rimuovere uno perchè evidentemente non doveva essere premiato per quello con cui si è trovato ad avere a che fare

certo, comunque, è un tantino diverso dalla motivazione di proporre la rimozione perchè non ha dato l'allarme, caso che non si è verificato, verifiche o no...
comunque intravvedo un pò di umanità nel fatto di averlo rimosso per altri motivi, forse ingannevoli, anzi: probabilmente fino al sicuramente: non potevano dire di averlo rimosso perchè si è accorto che il sistema satellitare ha segnalato erroneamente



_________________
Gli abortiti non sono figli della "libertà" di chi li ha uccisi.
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 12074
Iscritto il: 03/12/2008, 20:45
Località: SICILIA
 Oggetto del messaggio: Re: DUGA-3, "The Russian Woodpecker"
MessaggioInviato: 14/06/2019, 19:01 
sottovento ha scritto:
@In particolare per Bleffort......
questo fu il Comunismo: 1 vodka, 1 pollo al mese e per noi altri -liberi e democratici- pure il rischio di beccarci qualche petardo nucleare o qualche nube radioattiva.


Io ho sempre detto che una persona giudica il mondo in base a quale posizione occupa economicamente nella società. [8)]
Tu in questa Democrazia hai avuto o tramite tuo padre la fortuna di nascere e di vedere il mondo gioioso e facile da vivere, come puoi capire chi nella vita a tirato avanti a via di duro lavoro e stenti? o di farsi una casetta lavorando una vita intera?. [:296]

Io da ragazzo mio padre mi portava con se in campagna e quando fui abile al lavoro si lavorava da prima al sorgere del Sole (quando era ancora buio) fino al tramonto da inizio Giugno a metà Ottobre, la fortuna mia era che a metà Ottobre iniziava la Scuola, così fortunatamente l'Inverno (all'infuori delle vacanze scolastiche che ero costretto pure ad aiutarlo), lo trascorrevo al
calduccio della Scuola.

Capisci che significa?, in questa democrazia la grande disparità che vi è fra diverse persone fa in modo che i più agiati non solo non credono hai sacrifici che fanno le persone che non hanno avuto la fortuna di una prosperità economica anche se hanno lavorato e sudato. magari devono subire lo sfottò di tutti quei Porchi che il Pane non se lo hanno mai sudato e che hanno mangiato alle spalle di chi lavora.
[:303]


Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 5714
Iscritto il: 30/08/2014, 14:48
Località: Soroslandia
 Oggetto del messaggio: Re: DUGA-3, "The Russian Woodpecker"
MessaggioInviato: 14/06/2019, 19:33 
"liberi e democratici"!
Buona questa... [:297]



_________________
Al è dibant cirî di insegnâ al mus, si piert dome timp e si infastidis la bestie!
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 49335
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
 Oggetto del messaggio: Re: DUGA-3, "The Russian Woodpecker"
MessaggioInviato: 14/06/2019, 19:37 
bleffort ha scritto:
sottovento ha scritto:
@In particolare per Bleffort......
questo fu il Comunismo: 1 vodka, 1 pollo al mese e per noi altri -liberi e democratici- pure il rischio di beccarci qualche petardo nucleare o qualche nube radioattiva.


Io ho sempre detto che una persona giudica il mondo in base a quale posizione occupa economicamente nella società. [8)]
Tu in questa Democrazia hai avuto o tramite tuo padre la fortuna di nascere e di vedere il mondo gioioso e facile da vivere, come puoi capire chi nella vita a tirato avanti a via di duro lavoro e stenti? o di farsi una casetta lavorando una vita intera?. [:296]

Io da ragazzo mio padre mi portava con se in campagna e quando fui abile al lavoro si lavorava da prima al sorgere del Sole (quando era ancora buio) fino al tramonto da inizio Giugno a metà Ottobre, la fortuna mia era che a metà Ottobre iniziava la Scuola, così fortunatamente l'Inverno (all'infuori delle vacanze scolastiche che ero costretto pure ad aiutarlo), lo trascorrevo al
calduccio della Scuola.

Capisci che significa?, in questa democrazia la grande disparità che vi è fra diverse persone fa in modo che i più agiati non solo non credono hai sacrifici che fanno le persone che non hanno avuto la fortuna di una prosperità economica anche se hanno lavorato e sudato. magari devono subire lo sfottò di tutti quei Porchi che il Pane non se lo hanno mai sudato e che hanno mangiato alle spalle di chi lavora.
[:303]




Sfogo amaro bleffort; purtroppo è come hai detto ..... [:305] La democrazia crea molta disparità. [:291]


Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 12298
Iscritto il: 04/01/2017, 18:06
 Oggetto del messaggio: Re: DUGA-3, "The Russian Woodpecker"
MessaggioInviato: 14/06/2019, 20:16 
bleffort ha scritto:
Io ho sempre detto che una persona giudica il mondo in base a quale posizione occupa economicamente nella società.

Io non sto giudicando il mondo ma il modo di governare dell'ex U.r.s.s. che è cosa ben diversa e lo faccio unicamente per sottolineare chi ancora oggi sostiene che il Comunismo sia un modello giusto.

bleffort ha scritto:
Io da ragazzo mio padre mi portava con se in campagna e quando fui abile al lavoro si lavorava da prima al sorgere del Sole (quando era ancora buio) fino al tramonto da inizio Giugno a metà Ottobre, la fortuna mia era che a metà Ottobre iniziava la Scuola, così fortunatamente l'Inverno (all'infuori delle vacanze scolastiche che ero costretto pure ad aiutarlo), lo trascorrevo al calduccio della Scuola.

Capisci che significa?, in questa democrazia la grande disparità che vi è fra diverse persone fa in modo che i più agiati non solo non credono hai sacrifici che fanno le persone che non hanno avuto la fortuna di una prosperità economica anche se hanno lavorato e sudato. magari devono subire lo sfottò di tutti quei Porchi che il Pane non se lo hanno mai sudato e che hanno mangiato alle spalle di chi lavora.

Qui siamo molto OT ma mi sembra doveroso risponderti. Innanzitutto tu non sai nulla di me, di cosa faccio, del mio passato e di cosa mi porto dentro. Ad ogni modo sappi che ho gran rispetto per te e i sacrifici tuoi e della tua famiglia e credimi che ne ho conosciute di persone (sottolineo oneste e perbene), di piccoli paesi meridionali che loro e i genitori nella vita si son fatti le ossa spesso spaccandosi la schiena, ma ciò non c'entra nulla con ciò che ho scritto ovvero sottolineare che talune sciagure o errori grossolani dell'ex U.r.s.s. sono stati principalmente dovuti a superficialità, scarsa formazione e la voglia di apparire sempre come un paese temibile agli occhi del nemico.



_________________
Make Italy great again!
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 12298
Iscritto il: 04/01/2017, 18:06
 Oggetto del messaggio: Re: DUGA-3, "The Russian Woodpecker"
MessaggioInviato: 14/06/2019, 20:27 
Zelman ha scritto:
certo, comunque, è un tantino diverso dalla motivazione di proporre la rimozione perchè non ha dato l'allarme, caso che non si è verificato, verifiche o no...
comunque intravvedo un pò di umanità nel fatto di averlo rimosso per altri motivi, forse ingannevoli, anzi: probabilmente fino al sicuramente: non potevano dire di averlo rimosso perchè si è accorto che il sistema satellitare ha segnalato erroneamente

Il punto è che in quegli anni l'U.r.s.s. avrebbe fatto qualunque cosa per non essere screditata agli occhi degli Usa nè per apparire più debole ai loro occhi (del resto se hai un sistema di difesa da missili intercontinentali che scambia dei bagliori di luce riflessi dalle nuvole per dei missili nucleari evidentemente quel sistema non è molto efficace!).



_________________
Make Italy great again!
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 12074
Iscritto il: 03/12/2008, 20:45
Località: SICILIA
 Oggetto del messaggio: Re: DUGA-3, "The Russian Woodpecker"
MessaggioInviato: 14/06/2019, 22:59 
sottovento ha scritto:
bleffort ha scritto:
Io ho sempre detto che una persona giudica il mondo in base a quale posizione occupa economicamente nella società.

Io non sto giudicando il mondo ma il modo di governare dell'ex U.r.s.s. che è cosa ben diversa e lo faccio unicamente per sottolineare chi ancora oggi sostiene che il Comunismo sia un modello giusto.

bleffort ha scritto:
Io da ragazzo mio padre mi portava con se in campagna e quando fui abile al lavoro si lavorava da prima al sorgere del Sole (quando era ancora buio) fino al tramonto da inizio Giugno a metà Ottobre, la fortuna mia era che a metà Ottobre iniziava la Scuola, così fortunatamente l'Inverno (all'infuori delle vacanze scolastiche che ero costretto pure ad aiutarlo), lo trascorrevo al calduccio della Scuola.

Capisci che significa?, in questa democrazia la grande disparità che vi è fra diverse persone fa in modo che i più agiati non solo non credono hai sacrifici che fanno le persone che non hanno avuto la fortuna di una prosperità economica anche se hanno lavorato e sudato. magari devono subire lo sfottò di tutti quei Porchi che il Pane non se lo hanno mai sudato e che hanno mangiato alle spalle di chi lavora.

Qui siamo molto OT ma mi sembra doveroso risponderti. Innanzitutto tu non sai nulla di me, di cosa faccio, del mio passato e di cosa mi porto dentro. Ad ogni modo sappi che ho gran rispetto per te e i sacrifici tuoi e della tua famiglia e credimi che ne ho conosciute di persone (sottolineo oneste e perbene), di piccoli paesi meridionali che loro e i genitori nella vita si son fatti le ossa spesso spaccandosi la schiena, ma ciò non c'entra nulla con ciò che ho scritto ovvero sottolineare che talune sciagure o errori grossolani dell'ex U.r.s.s. sono stati principalmente dovuti a superficialità, scarsa formazione e la voglia di apparire sempre come un paese temibile agli occhi del nemico.



Mi dispiace essere in OT purtroppo sono costretto a risponderti:
Sappiamo che il Comunismo pratico è nato in Russia giusto, tutto quello che è successo lì per me non ha nessuna importanza, ha importanza invece quello che ha trasmesso quì in Italia:

Dunque in Italia non c'è mai stato un Partito Comunista al governo o se c'è stato è stato per un brevissimo periodo dal quale non ha potuto mettere in pratica a livello governativo il suo programma di governo. PERO' dato che era il più forte partito Comunista dell'Occidente anche come opposizione aveva il suo peso. Detto questo, devo farti ricordare che la Sicilia è stata governata dopo i nostri "AVI" Normanni e poi dai Borboni da Sistemi politici tipo Baronati-Feudatari, pochi Principi e Baroni possedevano il 90 % di immensi territori detti Feudi, avendo come manodopera il 90% del Bracciandato alle loro dipendenze, pagato una miseria se non in natura. Questo andazzo continuava ancora anche dopo l'annessione del Regno di Sicilia all'Italia, ha continuato anche dopo la Prima guerra mondiale per poi arrivare al ventennio Fascista, con quest'ultima dittatura è cambiato poco troppo poco,finita la dittatura poi negli anni 50 con la Democrazia dovevamo essere tutti liberi da imposizioni! [:(] , invece no, ci hanno ridato la Mafia più forte di prima e tutti i decenni a partire dal 48 fino a pochi anni fa ci siamo ritrovati sotto la più brutta forma di oppressione che mai avevano avuto i Siciliani.

Era cominciata la caccia al Comunista, perchè i combattenti sotto la bandiera Rossa per primi pretendevano le terre da coltivare e sono cominciate le stragi , gli omicidi di Sindacalisti e di politici, chi era tacciato come Comunista trovava tutte le "strade" sbarrate" per qualsiasi lavoro e milioni di famiglie emigrarono.
Nelle scuole si facevano classi separati tra figli di ricchi o con padri di idee "Liberali" con classi di figli di persone povere ,operai, o anche solo di modesti onesti lavoratori ma che non avevano sulle spalle patrimoni da esibire.

Chi lottava contro questo tipo di "apartheid" a favore della classe umile e produttiva era solo ed esclusivamente il PCI., tramite le dure lotte che si son fatte sotto la bandiera Rossa. Le classi meno agiate acquisirono dei diritti negati da sempre da quei regimi Capitalistici-demo-mafiosi- respirando un po di ossigeno di giustizia.
Tu caro sottovento puoi dire quello che vuoi ma quì la situazione è stata inversa, che se non vi fossero state le associazioni dei lavoratori sotto il vessillo Rosso, per ora saremmo ancora a chiedere elemosinando una cipolla e due fichi al ricco e "Democratico" FILO-AMERICANO Padrone del Paese. [:305] [:306]


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 75 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Prossimo

Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Oggi è 20/10/2019, 10:31
© 2015 UfoPlanet di Ufoforum.it, © RMcGirr83.org