Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 3063 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 96, 97, 98, 99, 100, 101, 102 ... 205  Prossimo
Autore Messaggio

Rettiloide
Rettiloide

Avatar utente

Attenta AstrofilaAttenta Astrofila

Non connesso


Messaggi: 3962
Iscritto il: 06/12/2008, 12:42
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 04/03/2010, 13:52 
Ufologo, come richiesto... eccola! [;)]

In-transit Unidentified Flying Object near the Rings of Saturn (GIF-Movie - credits: Dr M. Faccin)

Immagine

Fonte: http://www.lunexit.it/gallery/displayim ... pos=-23907


Ultima modifica di 2di7 il 04/03/2010, 14:00, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Lo Storico dai mille nomiLo Storico dai mille nomi

Non connesso


Messaggi: 13941
Iscritto il: 01/10/2009, 21:02
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 04/03/2010, 15:10 
Articolo interessantissimo ufologo! grazie!


Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 43800
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
Località: BRESCIA (ma ROMANO)
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 04/03/2010, 17:45 
Per me è più interessantel'UFO ripreso dalla NASA! (Grazie 2 di 7 !) [:D]



_________________
Immagine (Ex Maresciallo - Operatore Radar Difesa Aerea)
U.F.O. : un Mistero irrisolvibile (per l'uomo comune ...) viewtopic.php?p=363955#p363955 Un Topic unico e completo.
CONSTATAZIONE di fatti e Cose che sembrano avvenire nei nostri cieli; IRRIPRODUCIBILI, per ora, dalla nostra attuale civiltà.
Per informazione: chi usasse FaceBook e desiderasse "parlare" solo di UFO, sono qui (anche come Mod.):
1) https://www.facebook.com/groups/notizia ... 5894072103
2) https://www.facebook.com/groups/294170607704531/
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 43800
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
Località: BRESCIA (ma ROMANO)
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 04/03/2010, 18:20 
E L"'ODISSEA"... CONTINUA !


Immagine



_________________
Immagine (Ex Maresciallo - Operatore Radar Difesa Aerea)
U.F.O. : un Mistero irrisolvibile (per l'uomo comune ...) viewtopic.php?p=363955#p363955 Un Topic unico e completo.
CONSTATAZIONE di fatti e Cose che sembrano avvenire nei nostri cieli; IRRIPRODUCIBILI, per ora, dalla nostra attuale civiltà.
Per informazione: chi usasse FaceBook e desiderasse "parlare" solo di UFO, sono qui (anche come Mod.):
1) https://www.facebook.com/groups/notizia ... 5894072103
2) https://www.facebook.com/groups/294170607704531/
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 43800
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
Località: BRESCIA (ma ROMANO)
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 05/03/2010, 10:50 
Anno 2009, per l’Aeronautica italiana dodici avvistamenti di UFO


Immagine

Articolo scritto da Antonio De Comite (Direttore Generale Centro Ufologico Taranto)

L’anno 2009 è stato anche “record”, in fatto di avvistamenti UFO, per la nostra Aeronautica militare. Sul sito sono stati inseriti i casi che, per i militari, esulano da ogni “giusticazione tecnica o naturale”. Sono ben dodici. Molte regioni coinvolte. La stragrande maggioranza riguarda segnalazioni arrivate da privati cittadini e una arrivata da una autorità ecclesiastica di Bolzano, il quale trovandosi con altri cittadini avvistata nel cielo (18 Ottobre 2009), dalle ore 21:30 alle 21:45 un UFO triangolare con luminosità di forma rotonda, di colore incostante, con velocità ridotta e costante. L’oggetto non identificato si trovava ad una quota di circa 1.500/2.000 metri. Il cielo era sereno. Un UFO “che roteava su se stesso” fu avvistato invece a Grosseto (periferia nord/est), il giorno 9 Agosto 2009, alle ore 18:50 locali circa. La forma dell’oggetto era “indefinita”, era di colore “grigio scuro”, era stazionario e “roteava su se stesso”. Fu visibile per circa 15 minuti poi scomparve all’orizzonte. Si trovava ad una quota di circa 200 metri e il cielo era sereno. Avvistamento effettuato da privati cittadini. Non mancano le “flottilas” nei cieli italiani. Secondo il rapporto divulgato dall’Aeronautica militare, una formazione di ”9/11 sfere”, luminescenti e che avevano una velocità lenta, è stata avvistata a Milano (via Mario Borsa) alle ore 21:45 ore locali del giorno 13 Giugno 2009, mentre “sette oggetti, almento tre volte più grandi di una stella” sono stati segnalati a Giugliano in Campania il giorno 21 Giugno 2009. L’orario era 21:30 ora locale e il colore degli UFO era di colore “luminescente arancio”. Come UFO è stato catalogato anche il famoso “bolide” che il giorno 12 Giugno 2009 attraversò molte zone della Puglia, Basilicata e Calabria. Anche se i militari sospettano la caduta di un meteorite, non ne sono (a quanto sembra) molto convinti e catalogano l’evento come “non identificato”. La forma dell’UFO bolidare era “allungata a forma di razzo”. Un altro UFO invece aveva una forma “semisferica” e si trovava a “pochi metri dal suolo”. Il colore era “scuro con luci arancioni e sviluppava verso il terreno una luce bianca abbagliante”. Questo IR1 (Incontro Ravvicinato del 1° Tipo) si è avuto invece a Momtali di San Benedetto Val Di Sambro (BO) il giorno 6 Marzo 2009. I restanti avvistamenti, catalogati UFO dalla nostra Aeronautica, sono perlopiù di classica forma circolare. Che dire, non è un caso che il record di avvistamenti di UFO nel 2009 si sia ripercosso anche nei “files” della nostra Aeronautica, con ben 12 casi. Nel 2008 ne furono catalogati 8.

Per consultare i casi rilasciati dall'Aeronautica Militare : http://www.aeronautica.difesa.it/Commun ... S_Ufo.aspx



_________________
Immagine (Ex Maresciallo - Operatore Radar Difesa Aerea)
U.F.O. : un Mistero irrisolvibile (per l'uomo comune ...) viewtopic.php?p=363955#p363955 Un Topic unico e completo.
CONSTATAZIONE di fatti e Cose che sembrano avvenire nei nostri cieli; IRRIPRODUCIBILI, per ora, dalla nostra attuale civiltà.
Per informazione: chi usasse FaceBook e desiderasse "parlare" solo di UFO, sono qui (anche come Mod.):
1) https://www.facebook.com/groups/notizia ... 5894072103
2) https://www.facebook.com/groups/294170607704531/
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 43800
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
Località: BRESCIA (ma ROMANO)
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 05/03/2010, 11:37 
La nostra Terra! Queste foto spettacolari provengono dal NASA Goddard Space Flight Center e sono le più dettagliate mai prodotte in precedenza, all'interno del programma chiamato "Blue Marble Next Generation" (http://earthobservatory.nasa.gov/Fe...ueMarble.php).

(Un "regalo" di Elisabetta, 2 di 7 ) [:D]

Immagine

Immagine

Ora i dettagli e la risoluzione sono tali da rendere le nuove immagini davero meravigliose. Esse sono in effetti un mosaico che raggruppa dati provenienti principalmente dallo strumento MODIS (Moderate Resolution Imaging Spectroradiometer) a bordo dei satelliti gemelli TERRA ed AQUA.

Immagine

Immagine

Fonte: http://newsspazio.blogspot.com/2010...-nostra.html



_________________
Immagine (Ex Maresciallo - Operatore Radar Difesa Aerea)
U.F.O. : un Mistero irrisolvibile (per l'uomo comune ...) viewtopic.php?p=363955#p363955 Un Topic unico e completo.
CONSTATAZIONE di fatti e Cose che sembrano avvenire nei nostri cieli; IRRIPRODUCIBILI, per ora, dalla nostra attuale civiltà.
Per informazione: chi usasse FaceBook e desiderasse "parlare" solo di UFO, sono qui (anche come Mod.):
1) https://www.facebook.com/groups/notizia ... 5894072103
2) https://www.facebook.com/groups/294170607704531/
Top
 Profilo  
 

Rettiloide
Rettiloide

Avatar utente

Attenta AstrofilaAttenta Astrofila

Non connesso


Messaggi: 3962
Iscritto il: 06/12/2008, 12:42
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 05/03/2010, 19:57 
Cita:
2di7 ha scritto:

Ufologo, come richiesto... eccola! [;)]

In-transit Unidentified Flying Object near the Rings of Saturn (GIF-Movie - credits: Dr M. Faccin)

Immagine

Fonte: http://www.lunexit.it/gallery/displayim ... pos=-23907


Inserisco anche qui le informazioni postate su lunexit:

Cita:
Fonte della ricerca è il catalogo Atlas di cui riporto anche image_number e product_id per facilitare chi fosse interessato (io ci ho perso svariate ore! )

N00064454.jpg
ESPOSURE_DURATION = 1200.000000
FILTER_NAME = ( CL1 , CL2 )
IMAGE_TIME = 2006 - 208T08 : 10 : 15.424
IMAGE_NUMBER = 1532680891
PRODUCT_ID = 1_N1532680891.118

N00064455.jpg
EXPOSURE_DURATION = 22000.000000
FILTER_NAME = ( BL1 , CL2 )
IMAGE_TIME = 2006 - 208T08 : 11 : 27.432
IMAGE_NUMBER = 1532680963
PRODUCT_ID = 1_N1532680963.120

N00064456.jpg
EXPOSURE_DURATION = 3200.000000
FILTER_NAME = ( RED , CL2 )
IMAGE_TIME = 2006 - 208T08 : 13 : 35.443
IMAGE_NUMBER = 1532681003
PRODUCT_ID = 1_N1532681003.121

N00064457.jpg
EXPOSURE_DURATION = 10000.000000
FILTER_NAME = ( RED , GRN )
IMAGE_TIME = 2006 - 208T08 : 12 : 55.439
IMAGE_NUMBER = 1532681051
PRODUCT_ID = 1_N1532681051.122

N00064458.jpg
EXPOSURE_DURATION = 4600.000000
FILTER_NAME = ( CL1 , GRN )
IMAGE_MID_TIME = 2006 - 208T08 : 13 : 33.143
IMAGE_NUMBER = 1532681091
PRODUCT_ID = 1_N1532681091.123

N00064459.jpg
EXPOSURE_DURATION = 3200.000000
FILTER_NAME = ( CL1 , IR1 )
IMAGE_TIME = 2006 - 208T08 : 14 : 15.442
IMAGE_NUMBER = 1532681131
PRODUCT_ID = 1_N1532681131.123

N00064460.jpg
EXPOSURE_DURATION = 10000.000000
FILTER_NAME = ( RED , IR1 )
IMAGE_TIME = 2006 - 208T08 : 15 : 03.450
IMAGE_NUMBER = 1532681179
PRODUCT_ID = 1_N1532681179.125

N00064461.jpg
EXPOSURE_DURATION = 32000.000000
FILTER_NAME = ( IR2 , IR1 )
IMAGE_TIME = 2006 - 208T08 : 16 : 15.453
IMAGE_NUMBER = 1532681251
PRODUCT_ID = 1_N1532681251.126

N00064462.jpg
EXPOSURE_DURATION = 10000.000000
FILTER_NAME = ( IR2 , CL2 )
IMAGE_TIME = 2006 - 208T08 : 17 : 03.457
IMAGE_NUMBER = 1532681299
PRODUCT_ID = 1_N1532681299.127

N00064463.jpg
EXPOSURE_DURATION = 180000.000000
FILTER_NAME = ( IR4 , CL2 )
IMAGE_TIME = 2006 - 208T08 : 20 : 39.456
IMAGE_NUMBER = 1532681515
PRODUCT_ID = 1_N1532681515.127

N00064464.jpg
EXPOSURE_DURATION = 220000.000000
FILTER_NAME = ( IR4 , IR3 )
IMAGE_TIME = 2006 - 208T08 : 25 : 19.458
IMAGE_NUMBER = 1532681795
PRODUCT_ID = 1_N1532681795.128

N00064465.jpg
EXPOSURE_DURATION = 38000.000000
FILTER_NAME = ( IR2 , IR3 )
IMAGE_TIME = 2006 - 208T08 : 26 : 47.465
IMAGE_NUMBER = 1532681883
PRODUCT_ID = 1_N1532681883.130

N00064466.jpg
EXPOSURE_DURATION = 22000.000000
FILTER_NAME = ( CL1 , IR3 )
IMAGE_TIME = 2006 - 208T08 : 27 : 59.464
IMAGE_NUMBER = 1532681955
PRODUCT_ID = 1_N1532681955.130

N00064467.jpg
EXPOSURE_DURATION = 180000.000000
FILTER_NAME = ( CL1 , UV3 )
IMAGE_TIME = 2006 - 208T08 : 31 : 35.467
IMAGE_NUMBER = 1532682171
PRODUCT_ID = 1_N1532682171.131


Ultima modifica di 2di7 il 05/03/2010, 19:57, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 43800
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
Località: BRESCIA (ma ROMANO)
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 05/03/2010, 20:10 
Brava, precisa ed esatta come sempre; ah! se non fosse per il tuo entusiasmo! [:D]



_________________
Immagine (Ex Maresciallo - Operatore Radar Difesa Aerea)
U.F.O. : un Mistero irrisolvibile (per l'uomo comune ...) viewtopic.php?p=363955#p363955 Un Topic unico e completo.
CONSTATAZIONE di fatti e Cose che sembrano avvenire nei nostri cieli; IRRIPRODUCIBILI, per ora, dalla nostra attuale civiltà.
Per informazione: chi usasse FaceBook e desiderasse "parlare" solo di UFO, sono qui (anche come Mod.):
1) https://www.facebook.com/groups/notizia ... 5894072103
2) https://www.facebook.com/groups/294170607704531/
Top
 Profilo  
 

Grigio
Grigio

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 2370
Iscritto il: 05/12/2008, 14:16
Località: Pisa
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 05/03/2010, 22:17 
Cita:
Ufologo 555 ha scritto:

Anno 2009, per l’Aeronautica italiana dodici avvistamenti di UFO

Per consultare i casi rilasciati dall'Aeronautica Militare : http://www.aeronautica.difesa.it/Commun ... S_Ufo.aspx


Ok...di UFO appena 12...pochini ma ci può stare....e di astronavi ET quanti? [:p]



_________________
Ti avverto, chiunque tu sia. Oh tu che desideri sondare gli Arcani della Natura, se non riuscirai a trovare dentro te stesso ciò che cerchi non potrai trovarlo nemmeno fuori. Se ignori le meraviglie della tua casa, come pretendi di trovare altre meraviglie? In te si trova occulto il Tesoro degli Dei. Oh! Uomo conosci te stesso e conoscerai l’Universo e gli Dei (Oracolo di Delfi)
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 43800
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
Località: BRESCIA (ma ROMANO)
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 06/03/2010, 11:44 
Bèh, siccome non ho raccolto io questi dati, non posso saperlo ...[8D]



_________________
Immagine (Ex Maresciallo - Operatore Radar Difesa Aerea)
U.F.O. : un Mistero irrisolvibile (per l'uomo comune ...) viewtopic.php?p=363955#p363955 Un Topic unico e completo.
CONSTATAZIONE di fatti e Cose che sembrano avvenire nei nostri cieli; IRRIPRODUCIBILI, per ora, dalla nostra attuale civiltà.
Per informazione: chi usasse FaceBook e desiderasse "parlare" solo di UFO, sono qui (anche come Mod.):
1) https://www.facebook.com/groups/notizia ... 5894072103
2) https://www.facebook.com/groups/294170607704531/
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 43800
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
Località: BRESCIA (ma ROMANO)
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 06/03/2010, 12:05 
Un caso emblematico di come reagisce un testimone scettico, o razionalista, come credete, davanti ad un evidente Oggetto Non Identificato: è proprio ciontro la sua "natura" ammetterlo! (farà così anche un affiliato del CICAP ...?

DA UNA PARTE CERCA DI DARE UNA RISPOSTA NEL CAMPO DEL "RAZIONALE" (E FA BENE), MA QUANDO PROPRIO NON SA DARE UNA SPIEGAZIONE
ACIO' CHE HA PRESENTE SOTTO GLI OCCHI E' COSTRETTO, A MALINCUORE, AD AMMETTERE L'EVIDENZA DEL FATTO!



Un avvistamento nel New Jersey


Immagine


Dr. Allen Hynek
Dipartimento di Astronomia
Northwestern University
Evanston, Illinois



Caro Dr. Hynek:
Come abbiamo deciso per telefono, vi invio una copia di un rapporto scritto principalmente per mia registrazione, del mio avvistamento di un UFO avvenuto la notte del 4 giugno, 1974.

Sulle prime, non ho saputo resistere ad aggiungere qualche annotazione umoristica nel rapporto perché nel sedermi alla macchina per scrivere mi sentivo stupido. Anche adesso, pur avendo accettato quello che ho visto, sento… non riesco a descrivere con precisione come mi sento.
Nel rileggere la mia storia, non penso che modificherò una sola parola.
Sinceramente,

Robert J. LeDonne
ABC News
Editor, Special Events Unit



4 giugno 1974

18.00. La giornata di lavoro in ufficio finisce. Vado a prendere la metropolitana.
18.20. Terminal del Depart Port Authority per prendere il pullman per Woodcliff Lake, N.J.
19.10. Il consigliere comunale mi offre un passaggio fino a casa. Discutiamo sulle tasse locali. Che altro?
19.25. Mia moglie ha preparato pollo al vapore per cena.
19.45. Fuori ancora molta luce. Lavorato in giardino, piantando un grano di tipo extra-precoce, extra-dolce, che i procioni hanno mangiato l’anno scorso.
20.45. I bambini giocano con i procioni, dando loro da mangiare. Diventa scuro. Moscerini mordono. Mi lavo.
20.55. Guido mezzo miglio per prendere le sigarette, sei lattine di birra e torno a casa per vedere i giochi di Mets in TV.
21.05. A un isolato da casa, avvisto un UFO.

Okay, forse non era un Disco Volante. Nessun uomo di mezz’età ed una certa intelligenza con generazione di lavoro nel campo della stampa ammetterebbe di averne visto uno senza grandi riluttanze e giustificazioni. Gli ufo sono una vecchia storia. Anche l’Aeronautica ha chiuso il Project Blue Book, il suo studio interminabile sugli avvistamenti UFO. Non di meno, ho formulato un rapporto telefonico ed un rapporto scritto per le forze di polizia locali. Ora, due ore dopo, voglio ancora una volta mettere tutto su carta, esattamente come l’ho visto, prima che la mia memoria cominci ad arrendersi al mio innato scetticismo. Forse in questo modo posso trovare un qualche senso alla cosa. Inoltre, può sempre rivelarsi un esperimento interessante di autoanalisi. Esistono forze in conflitto all’interno della mia mente, ognuna delle quali si sforza di prendere il sopravvento. I miei occhi hanno trasmesso al mio cervello un’immagine molto vivida, che il mio cervello continua a cercare di rifiutare o di razionalizzare.

Era una notte scura. La nebbia oscurava le stelle. La luna piena era appena salita al di sopra dell’orizzonte orientale, ed era nascosta dietro una muraglia di alberi. Improvvisamente, nel cielo sudorientale, ho avvistato un ovale brillante di luce. Immediatamente ho pensato ad un’insegna della Goodyear in lontananza, avvolta di luminose luci gialle con una luce rossa nella parte superiore. Nel rosso c’era una traccia di purpureo.

(Anche adesso, nel trascrivere queste cose, mi sento vagamente a disagio. Ho l’impulso di non scrivere niente fino a domani mattina. Dormirci sopra. Forse cambierò idea. No, voglio stendere adesso una registrazione fresca e completa.).
Vediamo. Il Goodyear lampeggia. Qualche altra diavoleria pubblicitaria? No, non quadra.

Ho rallentato l’auto, mi sono fermato a guardare. Un aereo in volo circolare? Troppe luci. Impossibile.
Allora cosa?
Ho tirato il freno a mano, sono uscito dall’auto, ed ho osservato l’oggetto che si avvicinava. Sulle prime ero pieno di curiosità. Poi di stupore. Poi una specie di leggera ansietà… volevo con urgenza che un’altra auto passasse per strada per fermarla ed ottenere un altro testimone. Non passò nessuno.
Quando ho avvistato per la prima volta quell’oggetto, si dirigeva apparentemente verso di me. Adesso stava facendo un volo radente sopra gli alberi, forse ad un quarto di miglio di distanza.

Adesso lo vedevo lateralmente. La luce rossastra era sul retro. Le luci gialle brillanti erano allineate. Molto brillanti, quasi bianche. Il veicolo avanzava curvando leggermente. Cosa molto curiosa, le luci giravano, da dietro a davanti.
Gli alberi lungo la strada variavano in altezza. La maggior parte dei più vecchi era stata tagliata tempo fa per la costruzione di nuove case. L’UFO era nettamente visibile al di sopra delle cime degli alberi più bassi. Ma quando passò dietro la quercia più vecchia e più alta, rimase oscurato dai rami superiori, oscurato ma non cancellato. Poi, dopo qualche secondo che sembrò un’eternità, l’UFO riemerse di nuovo, passando al di sopra del sipario nero degli alberi più giovani.
Che dimensioni aveva? Era impossibile dirlo. Se fosse stato ad un isolato di distanza, avrebbe avuto le dimensioni di un elicottero. Se era ad un miglio di distanza, è impossibile stabilirlo.
Scelsi l’idea dell’elicottero per diversi motivi. La luce di coda rossastra era dove avrebbe dovuto essere. Il veicolo era inclinato leggermente in avanti come ci si sarebbe aspettati da un elicottero. In certi momenti, si impennava bruscamente, poi tornava al suo atteggiamento normale. Quelle strani luci ultra-luminose che giravano intorno al velivolo erano realmente inquietanti. Pensai che si trattasse del pilota di un elicottero che faceva uno scherzo, o probabilmente un’illusione ottica riguardante un elicottero.

Cancellai l’idea di un elicottero. Nessun rumore di motori. Un elicottero a quella distanza, a quell’altezza, sarebbe stato assordante in una notte tranquilla in un sobborgo di campagna.
D’accordo, un’illusione ottica? Una stella? Diverse stelle? Impossibile.
Qualche altro velivolo? No, solo un elicottero avrebbe potuto muoversi così lentamente e rimanere immobile.
La cosa era frustrante. Quella maledetta cosa era “assurda” come una ruota di battello in cielo.

Parecchie stanze nella casa che sorgeva dall’altra parte della strada erano illuminate, ed io mi sentii tentato di attraversare di corsa, bussare alla porta, ed invitarli a uscire a dare un’occhiata. Lasciai subito cadere quell’idea. Se la cosa fosse scomparsa, mi sarei trovato come minimo in una posizione imbarazzante.
Infine, dopo aver assistito a tutta questa scena per due o tre minuti, ammesso che in una situazione del genere si possa misurare il tempo, l’UFO passò ancora dietro un’altra cima di albero e scomparve dalla vista. Tornai in auto e mi diressi velocemente verso casa.

Non pensai nemmeno per un momento di telefonare ai mezzi d’informazione. Gli UFO facevano notizia dieci anni fa. Oggi, non interessano più nessuno. Ci sono stati ormai troppi rapporti, foto false, ed omini verdi.
Non di meno, mi resi conto che di qualsiasi cosa si trattasse… e cominciai ad accarezzare l’idea di una frode elaborata… doveva averlo visto anche qualcun altro. I poliziotti sarebbero stati i primi a saperlo. Psicologicamente, penso di aver avuto bisogno di rassicurazioni, così chiamai la radio della polizia regionale. L’ufficiale disse che non c’erano stati altri rapporti di avvistamenti UFO. A quel punto volevo lasciar cadere completamente la cosa, senza dire il mio nome. Ma stranamente, il poliziotto dall’altra parte della linea non mi ha trattato come un pazzo. Forse perché non lo sembravo. Ero abbastanza sobrio e completamente razionale. Il poliziotto non sembrava considerare gli avvistamenti UFO una cosa fuori dall’ordinario, e disse che all’Aeronautica piaceva controllare i rapporti di polizia.
Rimasi stupito dal fatto che una storia così ridicola fosse pervenuta ad orecchie ricettive. L’ufficiale mi fece in effetti sentire che era un dovere pubblico da parte mia compilare un rapporto, e si offrì di inviare una squadra locale in auto. Con una certa esitazione, accettai.

Mentre la polizia stava arrivando, stesi rapidamente la mia storia con una macchina per scrivere. Quando il poliziotto si presentò alla mia porta, solo dieci minuti dopo la mia telefonata, avevo la lingua impastata ed un atteggiamento di scusa. Gli porsi il foglio di carta, gli dissi che sopra c’era tutto, e poi cercai coscientemente di ridere dell’episodio. Qualcuno ci sta prendendo in giro, dissi. Deve essere una frode.
Ma quel poliziotto mi prese sul serio. Dopo aver letto il mio rapporto, disse che un’altra pattuglia locale di polizia aveva avvistato un UFO pochi minuti prima nella nostra città. Era nei pressi di una fattoria verso la quale probabilmente si stava dirigendo il “mio” UFO.

L’ironia era che mentre mi raccontava quella storia, i miei occhi si spalancarono. “Ero scettico nei confronti dell’avvistamento della polizia”. Forse era perché mi aspettavo che nessun’altro credesse alla mia storia, così come potevano gli altri aspettarsi che io credessi alla loro? Francamente, non riesco a capire le mie reazioni in quella situazione.
In retrospettiva, stavo riacquistando il mio atteggiamento normale, decisamente cinico, da giornalista. Forse ero stato condizionato dal tempo, programmato a non accettare l’inaccettabile.

Eppure, avevo visto quello che avevo visto! E mi ritrovavo ad arrangiarmi con quello che sapevo essere vero e trovavo impossibile da razionalizzare.
Quando il poliziotto se ne andò, descrissi più volte l’incidente a mia moglie. Dietro sua insistenza, caricammo i bambini in auto e tornammo nel luogo dove avevo avvistato l’UFO.
Con l’eccezione dell’UFO, tutto era esattamente come l’avevo descritto. In effetti, solo n quel punto avrei potuto vedere tutto quello che avevo visto. Quindici metri più indietro, la mia visione sarebbe stata nascosta dagli alberi che affiancano la strada. Lo stesso trenta metri più avanti. Gli alberi che come ho detto avevano nascosto l’UFO ad intermittenza erano proprio dove li avevo visti. Le luci erano ancora accese nella casa dall’altra parte della strada.

Mia moglie deve amarmi molto perché accettò il fatto che non avevo avuto le traveggole. Io non ero così sicuro della gente dall’altra parte della strada. L’uomo della casa aveva aperto la porta, chiedendosi che cosa diavolo stesse succedendo. Tornammo a casa.
Mia figlia, di undici anni, insistette che le firmassi il suo libro di autografi, indicando che quella stessa notte avevo visto un UFO. (Mi chiedo che cosa ne penserà quando sarà cresciuta). I due bambini trovarono la cosa estremamente divertente. Tutti andarono soddisfatti a dormire quella notte, tranne me. Tornai alla mia macchina per scrivere. Ed eccomi, ci sono ancora.
Adesso, comincio ad applicare la logica. (La logica, in questo caso, è quella che si usa per dare un senso alle cose che non ne hanno).

Di tutti i velivoli che avrebbero potuto essere scambiati per l’UFO, solo l’elicottero era accettabile, a causa della lenta velocità al di sopra degli alberi e di altri elementi analoghi già presi in considerazione. Ma come si possono spiegare allora le luci rotanti? Se erano attaccate alle punte della pale, avrebbero girato così velocemente che sarebbero apparse come un anello di luce. Se fosse stata una frode del pilota dell’elicottero, perché non scegliere una zona più popolata, dove la cosa sarebbe stata notata da più gente? E perché nessun rumore di elicottero?
Cancelliamo di nuovo l’elicottero.

D’accordo, perché nessun altro aveva fatto lo stesso avvistamento? Bé, l’UFO stava volando molto basso su una zona boscosa. Se non fossi stato nel punto preciso in cui l’avevo avvistato, neanch’io l’avrei visto. Inoltre, non c’era rumore di motori che potesse attirare l’attenzione.
Per quanto riguarda la gente che viveva nei dintorni, quelli sono i sobborghi esterni, pieni di alberi. Alle 21.05 lo Zeppelin Graf potrebbe andare in fiamme, e la maggior parte della gente non se ne accorgerebbe, a meno che la cosa non fosse ripresa dalla televisione. Quella è l’ora in cui si mettono a letto i bambini, si preparano i cocktail, si guarda la televisione.

Diciamo che fosse un velivolo segreto dell’Aeronautica. Impossibile. Un’arma segreta così illuminata non rimarrebbe segreta a lungo, specialmente se va in giro nei sobborghi delle grandi città.
Un velivolo “nemico”? Russo, cinese, o che altro. Assurdo!
Una frode? Non capisco come possa essere fattibile, o logica. La gente perpetra delle frodi solo quando vuole che tali frodo vengano pubblicizzate e credute. Non è di certo logico “puntare” solo un osservatore solitario: io.
Così, seguendo questo filo logico, giungiamo alle alternative a cui preferiremmo non credere, ma che ci piace discutere.

Avendo virtualmente eliminato ogni possibilità di intervento terrestre, ci troviamo solo (e mi sembra assurdo dirlo) di fronte alla possibilità di osservatori extraterrestri, che scendono a dare un’occhiata; meno credibile ma più logico. La vostra immaginazione potrà provvedere da sola a riempire tutte le lacune. Possiamo non essere capaci di creare un disco volante, ma “loro” si. Forse non aspettandosi di trovare una civiltà qui, questi “visitatori” possono non essersi interessati originalmente alla visibilità del loro velivolo.
Forse una volta scoperto che possediamo un certo gradi di civiltà, hanno cercato di nascondersi in un volo basso su quelle che sembravano zone relativamente poco popolate. Se un “visitatore” si proponesse realmente di effettuare osservazioni ravvicinate, ovviamente le farebbe sotto la forma di voli a bassa quota di notte nelle zone rurali, o nelle zone suburbane piene di boschi. Certamente non nelle città, di giorno o di notte!

Se “noi” andassimo a visitare un altro pianeta abitato, certamente non ci confineremmo nelle loro calotte polari, nei deserti, nelle brughiere.
Il punto è che di tutte le possibilità logiche che ho preso in considerazione, l’ultima è la più logica: visitatori dello spazio.
Naturalmente, io non l’accetto. La mia mente è molto rigida a questo proposito. Ho già concluso, con tutte le conoscenze scientifiche che ho esposto, che nessun altro pianeta del nostro sistema solare è capace di produrre una forma vitale paragonabile all’uomo.
D’altra parte, sono altrettanto convinto che la vita intelligente esiste indubbiamente in altri pianeti, in altri sistemi solari. Le probabilità sono astronomicamente a favore di questa ipotesi. Però, sono anche convinto che il tempo e la distanza, tra gli altri fattori, rendano proibitive le spedizioni tra sistemi stellari diversi.

Così, con la logica, posso scartare completamente i dischi volanti. Semplicemente non sono logici: perciò non esistono.
Il fatto che io abbia visto indiscutibilmente ed irrefutabilmente un UFO questa notte non fa alcuna differenza.

5 giugno 1974

Oggi mi sono convinto che il mio UFO doveva essere un elicottero, nonostante il fatto che non ho sentito rumore di motori. Ho cominciato a telefonare a gente che si intende di elicotteri. Cosa di nuovo abbastanza strana, ho trovato un buon pubblico. La maggior parte mi ha ascoltato interessata, ed ha cercato di aiutarmi ad immaginare come un elicottero, sotto determinate condizioni, potesse assomigliare all’UFO che avevo descritto.

Si, gli elicotteri hanno realmente luci di coda rosse. Però, la luce di coda dell’elicottero è solitamente lampeggiante. La luce di coda del mio UFO non lampeggiava; la sua luce di coda era rossastra, purpurea e non troppo luminosa. In effetti, non era luminosa come le luci rosse che ho visto lampeggiare sugli aerei di linea che passano in cielo.
Sulle pale dell’elicottero avrebbero potuto esserci delle luci che dessero l’illusione delle mie luci gialle rotanti dell’UFO. L’annunciatore di un eliporto disse che una volta erano stati svolti degli esperimenti, mettendo delle luci in punta alle pale, ma che la tremenda forza centrifuga delle pale rotanti aveva spezzato il vetro. Ricordava vagamente che una compagnia era riuscita con successo a mettere sul mercato tali luci da pale di elicottero, ma non ne era troppo sicuro, e poi non ne aveva mai viste. Naturalmente, le luci sulle punte della pale in un movimento così rapido, darebbero l’impressione di una striscia di luce solida, che ancora una volta non sarebbe assomigliata alle luci in lenta rotazione che avevo visto sull’UFO. Inoltre, se sul mercato esisteva un tale tipo di elicotteri, ci sarebbero stati centinaia di rapporti analoghi denuncianti dischi volanti, che sarebbero stati spiegati altrettanto rapidamente.

Rinunciai alla gente che si intendeva di elicotteri. Più parlavo con loro, più mi convincevano che l’UFO non poteva essere un elicottero.
Ho telefonato all’Aeronautica. Mi è stato parlato del loro studio sugli UFO, intitolato Project Blue Book, che era terminato da tempo. Il mio interlocutore dell’Aeronautica disse che adesso tutti gli avvistamenti UFO dovevano essere riferiti alla FAA, ma mi avvertì che sembrava che la FAA a sua volta li riferisse all’Aeronautica. Era inutile un tale palleggiamento di responsabilità, così evitai di telefonare alla FAA.
La prossima volte che c’è luna piena, penso che resterò in casa.


6 giugno 1974

Improvvisamente mi sono ricordato di una mia vecchia conoscenza alla NASA. Al Chop, che aveva partecipato alla stesura di un libro sugli UFO. Rintracciai Al presso Downey, in California, e parlai con lui al telefono. La sua conclusione fu che il mio avvistamento era paragonabile ad altri avvistamenti, anche se non necessariamente a tutti.
Mi raccontò la storia dell’UFO e di un elicottero dell’Esercito del 18 ottobre 1973. L’UFO aveva una luce rossastra ed era in rotta di collisione con un elicottero. Man mano che si avvicinava, il pilota vide un oggetto lungo venti metri, a forma di sigaro che rimase per un momento immobile. Improvvisamente, i controlli dell’elicottero impazzirono e il velivolo fu risucchiato rapidamente da 500 metri a 12.000 metri. Quando la storia venne raccontata a terra, gli ufficiali dell’Esercito dissero che non c’erano motivi per dubitare dell’attendibilità degli uomini dell’elicottero.

Così, dopo tutto la mia storia non era così bizzarra. Per lo meno, Al Chop non lo pensava.
Sto cominciando ad avere più fiducia. Adesso comincio a voler accettare quello che ho visto. Non posso spiegarlo, ma lo accetto.
Adesso credo anche che la polizia locale abbia visto un UFO che assomigliava ad una “casseruola” volante due mesi fa. Non sono più scettico.
Nel concludere questo rapporto, devo dire che non dimenticherò mai quello spettacolare avvistamento. Ormai è inciso profondamente nella mia memoria. Ho cercato con decisione una spiegazione razionale; e finalmente ne ho trovata una: ho visto un UFO.

E’ così semplice.
E di tutte le possibili spiegazioni che posso trovare, devo ammettere controvoglia che devo inserire questo UFO nella categoria dei dei Dischi Volanti, perché non ci sono altre spiegazioni…

(Dal volume: "UFO: relatà di un Fenomeno"; Amenia Ed. 1975)

Un ringraziamento particolare alll'utente Cagliari79, per la stesura del testo)



_________________
Immagine (Ex Maresciallo - Operatore Radar Difesa Aerea)
U.F.O. : un Mistero irrisolvibile (per l'uomo comune ...) viewtopic.php?p=363955#p363955 Un Topic unico e completo.
CONSTATAZIONE di fatti e Cose che sembrano avvenire nei nostri cieli; IRRIPRODUCIBILI, per ora, dalla nostra attuale civiltà.
Per informazione: chi usasse FaceBook e desiderasse "parlare" solo di UFO, sono qui (anche come Mod.):
1) https://www.facebook.com/groups/notizia ... 5894072103
2) https://www.facebook.com/groups/294170607704531/
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 43800
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
Località: BRESCIA (ma ROMANO)
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 06/03/2010, 12:10 
Uno dei meno conosciuti casi di avvistamento di UFO ed uno dei più interessanti!
L'INCONSAPEVOLEZZA DI AVERE DAVANTI AI PROPRI OCCHI UN ASTRONAVE ALIENA ! Così da poter descrivere al meglio l'intero avvistamento ...



L'AVVISTAMENTO DI BONAIAI


Immagine

Bonaiai è un villaggio che sorge su una piccola lingua di terra creata nel Maser River dove quest’ultimo fuoriesce da un gorgo profondo dagli Owen Stanleys. Si trova sul lato meridionale della Goodenough Bay, a circa venti miglia da Menapi. Circa quattro miglia verso l’interno sorgono alte le montagne culminanti in due picchi che dominano il gorgo da tutte le parti, Monte Nuanua e Monte Pudi. Sono alte circa 1300 metri. Dietro di esse sorgono varie catene montuose, fino al Monte Simpson, alto circa 3300 metri, che domina tutta la catena.
Sulla spiaggia troviamo la Stazione della Missione di Tutti i Santi, a Bonaiai, con una chiesa corallina di cemento e vari edifici della missione. E’ rivolta verso nord, mentre la spiaggia va da nord/ovest a sud/est. Guarda sulle basse colline di Giwa e Menapi sulla Penisola di Capo Vogel.
Il Missionario in Carica, il Rev. William Booth Gill, è un mio vecchio amico. E’ venuto a Papua con me nel 1946. Era sulla sua piccola barca di cinque metri e navigava a circa un miglio sotto osta e stava tornando a casa dopo la visita ad una stazione periferica. Erano le 18.50, e stava per diventare scuro. Il tempo era sereno sopra di lui, ma c’erano nuvole e nuvoloni tutt’intorno. Le montagne erano un profilo scuro contro il cielo ancora luminoso.
Improvvisamente notò una brillante luce bianca “come una lampada Tilley”, apparentemente posata in alto sul fianco del Monte Pudi, non lontano dalla cima. Calcolò che la luce si trovasse a circa 150 metri dalla cima. Rimase molto incuriosito da quella luce, ma non eccessivamente, e così distolse lo sguardo, continuando a leggere il suo libro. Cinque minuti dopo alzò di nuovo lo sguardo, ma la montagna era al buio. La luce era scomparsa. La cosa gli sembrò di nuovo strana, ma non le diede importanza, e continuò a leggere. Dopo altri cinque minuti fu nuovamente consapevole della presenza della luce, che risplendeva su un fianco della montagna, ma con sua sorpresa splendeva da una posizione completamente diversa, sul lato opposto della montagna. Si era spostata di un buon miglio verso est, cosa abbastanza impossibile se fosse stata portata da un uomo.
Però, padre Gill non si rese conto del significato di quello che aveva visto, e distolse di nuovo lo sguardo. Quando successivamente guardò da quella parte, la luce era scomparsa, e non ricomparve più. Il mattino seguente esaminò la montagna alla luce del giorno, e si rese conto che non c’erano case o villaggi e nemmeno tracce di vita umana lassù, ma solo i lati a picco delle montagne. Soltanto quando ricevette una mia lettera a proposito dei più recenti avvistamenti di Giwa gli venne in mente che avrebbe potuto trattarsi di un UFO.
Padre Gill fu di nuovo testimone di un’osservazione successiva che avvenne il 26 giugno 1959. Questa volta c’erano trentotto testimoni in tutto, e le loro descrizioni dell’UFO e dei suoi occupanti sono diventate classiche. Quello che segue è un estratto di un rapporto sull’evento steso dal Rev. Cruttwell.

Padre Gill aveva appena cenato ed uscì dalla porta principale della Casa della Missione. C’è un piccolo fraticello, ed alcuni alberi, comprese palme da cocco, e poi una discesa di circa quindici metri verso la spiaggetta sottostante.
Lanciò distrattamente un’occhiata al cielo cercando Venere, che in quel periodo era molto luminosa. Per usare le sue parole: “Ho visto Venere, ma ho visto anche quell’oggetto scintillante che mi sembrò molto strano proprio perché scintillava, e perché era veramente molto luminoso ed era vicino a Venere e così rimasi a guardarlo per un po’, dopo di che lo vidi discendere verso di noi”.
Stephen Gill Moi (un maestro della missione nativo del posto), che si unì a Padre Gill qualche minuto dopo, lo descrisse come “splendente con una brillante luce bianca, come una lampada Tilley”. Ananias (un lavoratore indigeno) si servì esattamente della stessa espressione. Stephen sottolinea che sembrava sciogliersi e svanire e poi diventare più luminoso, come se si stesse avvicinando ed allontanando. A un certo punto si avvicinò abbastanza e rimase immobile ad un’altezza che Padre Gill calcolò tra i 130 ed i 150 metri, anche se ammette che è stato molto difficile giudicare l’altitudine, di notte, senza conoscere le dimensioni dell’oggetto. Calcola il suo diametro apparente come dodici centimetri tenuti alla distanza di un braccio. Stephen disse che se allungava una mano chiusa a pugno riusciva a coprirne metà.
Padre Gill dichiara che cambiò da una brillante luce bianca, quando era molto lontano, ad un giallo opaco, o forse arancione pallido, quando venne più vicina. Alla domanda se pensava che si trattasse di un oggetto metallico, rispose:
“Bé, sembrava solido, certamente non trasparente né poroso; possiamo solo dire che fosse metallico in base alla nostra esperienza di cose che viaggiano e trasportano uomini”.
Tutti i testimoni sono d’accordo sul fatto che era circolare, che aveva una grossa base ed una parte superiore più stretta, che sotto aveva delle specie di gambe; che di tanto in tanto produceva una lama di luce azzurra che splendeva in alto verso il cielo a un angolo di circa quarantacinque gradi e che in cima comparvero quattro “figure umane”.
Due testimoni dichiararono di aver visto circa quattro oblò o finestrini sulla fiancata, che hanno indicato nei loro disegni. Essi non compaiono invece nei disegni di Padre Gill. Commentando questi disegni disse: “Ho visto quelli che sembravano pannelli sul fianco dell’oggetto che brillava un po’ più luminoso del resto, ma non li ho interpretati come oblò. Per questo non li ho indicati nel mio disegno approssimativo”.

Discutendo l’aspetto dell’oggetto e dei suoi occupanti, il rapporto del Rev. Cruttwell continua:

C’è una certa discrepanza tra i calcoli dei vari testimoni sul numero di gambe, anche se tutti convengono che erano divise in due gruppi. Padre Gill tiene a sottolineare che c’erano quattro gambe, aperte, due per parte, un po’ divergenti.
Ho riprodotto il disegno di Padre Gill e i disegni di tre testimoni per poterli paragonare (Figura 14), disegni che sembrano comprendere il vero aspetto dell’oggetto così come si ricava dalla descrizione dei testimoni.
Riportiamo qui i commenti di Padre Gill sugli “uomini”:
“Mentre lo guardavamo (l’oggetto) da esso uscirono degli uomini e comparvero nella parte superiore, su quella che sembrava una piattaforma sulla sommità di quel grosso disco. In tutto c’erano quattro uomini, in certi momenti due, poi uno, poi tre, poi ancora quattro; annotammo le varie occasioni in cui tali uomini comparvero. E poi in seguito tutti quei testimoni che furono abbastanza sicuri del fatto che le nostre registrazioni erano corrette, e che concordavano con esse, e video gli uomini nello stesso momento in cui li vidi io… poterono firmare la loro testimonianza su quella che abbiamo interpretato come un’attività umana o comunque di creature di qualche tipo poste sull’oggetto stesso”.
“Un’altra cosa peculiare era questa lama di luce blu, che emanava da quello che sembrava il centro del disco. Gli uomini sembravano illuminati non solo dalla luce che si rifletteva su di loro, ma anche da una specie di bagliore che li circondava completamente insieme al veicolo. Il bagliore non li toccava, ma sembrava esserci un po’ di spazio tra il loro profilo e la luce. Ho cercato di indicarlo nel disegno. Sembravano illuminati in due modi: (a) da luce riflessa, come gli uomini visti al lavoro in alto su un edificio di notte, ed illuminati dal bagliore di una lampada ossiacetilenica, e (b) da questa curiosa aureola che li delineava, seguendo ogni contorno delle loro figure senza però mai toccarli. In effetti sembravano essere illuminati nello stesso modo in cui lo era la macchina”.
Tutto questo è indicato nel diagramma di Padre Gill.
Alla domanda se pensasse che quegli uomini indossassero tute spaziali, rispose: “Non saprei dirlo. Può anche darsi; la cosa mi sembrerebbe una spiegazione possibile del doppio profilo, ma non vidi nessuna tuta effettiva”.
Gli chiesi se avesse potuto vedere qualche dettaglio, come per esempio il colore della loro epidermide. Rispose che erano troppo lontani per poter vedere tali dettagli, ma che comunque avrebbe detto che probabilmente erano pallidi. Per quanto riguarda i dettagli dei loro corpi, l’unica cosa di cui poteva essere sicuro era che avevano il contorno di normali esseri umani dalla cintura in su. Le loro gambe erano nascoste dai lati del veicolo. Se portavano abiti, erano estremamente aderenti.


La seconda notte

L’oggetto tornò la sera seguente e ripeté le sue esibizioni. Un astronomo americano, il Dr. Menzel, ha dichiarato che l’oggetto che tutti i testimoni stavano guardando eccitati era il pianeta Venere!
Questa ipotesi può essere rifiutata su basi astronomiche, per non parlare delle altre. Il 27 giugno, il sole tramonta, ora locale, alle 18.15; quindi il cielo sarebbe stato ancora parecchio luminoso alle 18.02, quando secondo le annotazioni di Padre Gill, fu chiamato per andare a vedere un oggetto sufficientemente chiaro nel cielo da provocare costernazione tra i nativi del luogo. Venere semplicemente non avrebbe mai potuto apparire così chiara in un cielo ancora azzurro.
Il Reverendo Cruttwell, che conosce molto bene il terreno montagnoso di Bonaiai, conferma personalmente questo fatto:

Alle 18 il sole sarebbe andato dietro le montagne, ed il cielo rimane brillante fino alle 18.30. Non diventa realmente buio fino almeno alle 18.45. Ciò esclude qualsiasi possibilità che l’oggetto sia stato un pianeta, quale Venere, che non avrebbe potuto essere tanto luminoso così presto. Riportiamo qui il rapporto di Padre Gill sugli eventi di sabato 27 giugno:
“Un grosso UFO fu avvistato per primo da Annié Laurie Borwa, un’assistente medico papuana, apparentemente nella stessa posizione della notte precedente. Erano all’incirca le ore 18”.
Chiamò Padre Gill, che uscì intorno alle 18.02, e vide anch’egli l’oggetto. Aveva lo stesso aspetto dell’oggetto della notte precedente, ma sembrava un po’ più piccolo, probabilmente a causa dell’accresciuta distanza. Padre Gill continua:
“Ho chiamato Ananias e parecchie altre persone, e siamo rimasti all’aperto a guardare. Anche se il sole era tramontato dietro le montagne, c’era luce sufficiente per i seguenti quindici minuti. Guardammo delle figure apparire in cima… erano quattro… non c’è dubbio che fossero umane. Questi è probabilmente lo stesso oggetto che considerai “nave madre” la notte precedente. Due UFO più piccoli vennero avvistati nello stesso momento, stazionanti, uno sopra le colline, a ovest, e un altro sopra di noi.
“Sul più grande, due delle figure sembravano intente a fare qualcosa vicino al centro del disco… di tanto in tanto si piegavano ed alzavano le braccia come se stesero regolando e “sistemando” qualcosa di non visibile. Una figura sembrava in piedi, e ci guardava dall’alto (eravamo circa una dozzina)”.

Padre Gill, descrivendo in seguito questa scena al Rev. Cruttwell, gli disse che “l’uomo” era in piedi con le mani sulla “ringhiera” e guardava in basso, “proprio come si potrebbe guardare dal ponte di una nave”. Il rapporto di Padre Gill continua:

“Alzai le mani sopra la testa e feci un cenno di saluto. Con nostra grande sorpresa quella figura restituì il saluto.
Ananias e tutti noi cominciammo ad agitare le braccia e tutti e quattro sembrarono rispondere ai nostri saluti. Sembrava non esserci alcun dubbio sul fatto che stavano rispondendo ai nostri movimenti. Tutti i ragazzi della missione emisero grida percepibili (di gioia o di sorpresa, o forse entrambe le cose).
“Mentre il bio stava scendendo, mandai Kodawa a prendere una pila, dopo di che diressi una serie ritmata di lampi verso l’UFO. Dopo un paio di minuti, l’UFO evidentemente riconobbe il segnale e cominciò a fare diversi movimenti in avanti e indietro (in direzione laterale, come un pendolo)”.
“I nostri saluti vennero ripetuti, e la cosa fu seguita da altri lampi della pila, poi l’UFO cominciò lentamente a diventare più grande, evidentemente si stava muovendo verso di noi. Smise di avvicinarsi dopo circa mezzo minuto e da quel momenti rimase immobile”.
“Dopo altri due o tre minuti quelle figure persero evidentemente ogni interesse per noi, in quanto scomparvero sotto coperta”.
“Alle 18.25 due figure ricomparvero, riprendendo quello che stavano facendo prima dell’interruzione. La lama di luce blu ricomparve per qualche secondo, due volte in successione.”



Immagine

(Dal volume: "UFO: relatà di un Fenomeno"; Amenia Ed. 1975)


(Un ringraziamento particolare all'utente Cagliari79, per la stesura del testo)


Ultima modifica di Ufologo 555 il 06/03/2010, 12:29, modificato 1 volta in totale.


_________________
Immagine (Ex Maresciallo - Operatore Radar Difesa Aerea)
U.F.O. : un Mistero irrisolvibile (per l'uomo comune ...) viewtopic.php?p=363955#p363955 Un Topic unico e completo.
CONSTATAZIONE di fatti e Cose che sembrano avvenire nei nostri cieli; IRRIPRODUCIBILI, per ora, dalla nostra attuale civiltà.
Per informazione: chi usasse FaceBook e desiderasse "parlare" solo di UFO, sono qui (anche come Mod.):
1) https://www.facebook.com/groups/notizia ... 5894072103
2) https://www.facebook.com/groups/294170607704531/
Top
 Profilo  
 

Grigio
Grigio

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 2370
Iscritto il: 05/12/2008, 14:16
Località: Pisa
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 06/03/2010, 18:55 
Ufologo....ma l'astronave del mio avatar ti piace? [:p]



_________________
Ti avverto, chiunque tu sia. Oh tu che desideri sondare gli Arcani della Natura, se non riuscirai a trovare dentro te stesso ciò che cerchi non potrai trovarlo nemmeno fuori. Se ignori le meraviglie della tua casa, come pretendi di trovare altre meraviglie? In te si trova occulto il Tesoro degli Dei. Oh! Uomo conosci te stesso e conoscerai l’Universo e gli Dei (Oracolo di Delfi)
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Lo Storico dai mille nomiLo Storico dai mille nomi

Non connesso


Messaggi: 13941
Iscritto il: 01/10/2009, 21:02
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 06/03/2010, 19:23 
Abbiamo decisodi lasciare i due articoli.


Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 43800
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
Località: BRESCIA (ma ROMANO)
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 06/03/2010, 19:39 
Cita:
Sognatore ha scritto:

Ufologo....ma l'astronave del mio avatar ti piace? [:p]


Fai come me: io sonno ESPLICITO .... Se ci credo, ci credo! Niente "lucine" [:D]



_________________
Immagine (Ex Maresciallo - Operatore Radar Difesa Aerea)
U.F.O. : un Mistero irrisolvibile (per l'uomo comune ...) viewtopic.php?p=363955#p363955 Un Topic unico e completo.
CONSTATAZIONE di fatti e Cose che sembrano avvenire nei nostri cieli; IRRIPRODUCIBILI, per ora, dalla nostra attuale civiltà.
Per informazione: chi usasse FaceBook e desiderasse "parlare" solo di UFO, sono qui (anche come Mod.):
1) https://www.facebook.com/groups/notizia ... 5894072103
2) https://www.facebook.com/groups/294170607704531/
Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 3063 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 96, 97, 98, 99, 100, 101, 102 ... 205  Prossimo

Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Oggi è 21/10/2018, 04:26
© 2015 UfoPlanet di Ufoforum.it, © RMcGirr83.org